Helgolander

 

La regione occidentale del continente di Carnamah si chiama Helgolander e prende il nome dal mare che ne bagna le sue coste occidentali. All’interno dell’Helgolander sorgono alcuni tra i più antichi regni non umani, e qui per la prima volta misero i loro piedi su Carnamah i trondem venuti dal Vesteralen. Ancora oggi i draghi cromatici infestano i monti del Grande Fuoco, e orrori degli abissi abitano le profondità del mare di Helgolander. I geografi dividono l’Helgolander in tre regioni, quella settentrionale (il territorio a nord del Lago Muritz), quella centrale (il territorio circostante Edenderry) e quella meridionale (il territorio che anticamente faceva parte dell’Impero di Erenkoy)

 

HELGOLANDER SETTENTRIONALE

Comprende quella fetta di territorio che si trova a nord della foresta di Edenderry: la pianure di Mittelmark e la penisola di Trondheim sono le zone con la maggiore densità di popolazioni, e tribù di barbari trondem vivono nella zona settentrionale delle pianure di Vasternorrland. Tra le vette inaccessibili della catena di Glaris, si nasconde l’ultimo regno dei giganti, e nani, elfi e goblin vivono lontano dalle comunità umane della regione.

 

HEDMARK

Per secoli è stato considerato un luogo maledetto abitato da malvagi spiriti dei boschi. Solo di recente i barbari delle Vasternorrland, cacciati dagli uomini delle Mittelmark dalla regione del Rhin, hanno scoperto che i malvagi spiriti del bosco sono aelathdar che da tempo immemorabile abitano la grande foresta settentrionale.

 

MITTELMARK

Insieme di domini accomunati dalla discendenza da re Mark di Mittel. Divisi politicamente sono spesso in lotta tra di loro; unitisi brevemente per sconfiggere i draghi venuti dal nord, sono divenuti una teocrazia dominata dai chierici di Leahcim e recentemente hanno invaso i territori limitrofi assoggettando anche la città di Skagerrak, la penisola di Trondheim e le pianure dell’Helgolander occidentale. La parola dei chierici di Leahcim è “legge” all’interno delle Mittelmark.

 

SCHWYZ

I marardin di Schwyz sono freddi e scostanti, sempre al centro delle lotte tra gli umani del nord e i giganti di Glaris. In seguito all’Era del Caos si sono completamente isolati chiudendo le porte di Laax a qualsiasi abitante del mondo esterno. I marardin di Laax, dopo la scomparsa di Eil, si sono concentrati sulla venerazione della Natura.

 

SKAGERRAK

Città-stato che sorge sul golfo omonimo è stata per secoli indipendente ed un porto franco per tutte le navi che viaggiavano lungo le rotte dell’Helgolander orientale. Ora è parte delle Mittelmark anche se possiede una certa indipendenza dalla chiesa di Leahcim. La zona a sud del Lago Muritz è un acquitrino abitato da creature di varie specie, ostili all’uomo, che i mittel stanno cercando di colonizzare con discreto successo.

 

THUN

Il leggendario regno dei giganti di Thun sorge nel lontano Helgolander settentrionale. Qui queste enormi creature, figli dei titani si rifugiarono durante le Guerre di Separazione; essi considerano gli inaccessibili picchi dei Glaris settentrionali la loro dimora, a cui nessun umano può aver accesso. Essi adorano i titani, ovvero i primi giganti, che votarono completamente la loro esistenza a Elehcmi.

 

TRONDHEIM

Non uno stato ma un insieme di domini (jarldom) uniti da un’unica fede religiosa negli Dei del Nord, Leahcim e Polan in particolare. Fieramente indipendenti non sono però in lotta tra loro poiché ritengono ciò un peccato mortale contro gli dei. In seguito all’Era del Caos la maggior parte dei jarldom del Trondheim settentrionale sono andati perduti nelle grinfie dei draghi. La successiva occupazione da parte dell’esercito delle Mittelmark ha creato una situazione di confusione tra le popolazioni della penisola, confusione che spesso scaturisce in lotte contro gli invasori.

 

VASTERNORRLAND

La grande pianura ghiacciata del nord, sede di una delle popolazioni umane più selvagge. Fieri guerrieri, i barbari trondem vivono in capanne protetti dalla fede nel loro dio Leahcim e dai loro sciamani. Molte tribù, dopo l’Era del Caos, hanno preferito tornare alla venerazione degli spiriti della natura in disprezzo di Leahcim per la perdita delle loro terre ancestrali e l’essere stati violentemente scacciati dai suoi sacerdoti dalle Mittelmark dove si erano rifugiati.

 

HELGOLANDER CENTRALE

L’Helgolander occidentale è una terra rigogliosa e ricca di risorse naturali: a lungo tempo è rimasta lontano dalla civiltà. Dall’alba dei tempi gli aelathdar vivono nelle profondità della foresta di Edenderry, mentre i non umani occupano le praterie, le paludi e le montagne che circondano questa terra fatata. Gli uomini si sono sempre tenuti lontani da questi luoghi, temendo l’ira e la potenza dei loro abitanti, e solo la regione di Tuam ha visto una folta presenza umana fin dai tempi della grande migrazione ampoalana.

 

EDENDERRY

Regno che domina la foresta omonima nell’Helgolander. È il più antico regno aelathdar ancora esistente e si è a lungo difeso dai pericoli che infestano i monti circostanti; i sacerdoti e i maghi sono al governo della nazione mentre aspettano il ritorno del Principe Successore, scomparso mentre esplorava le terre maledette di Ladozkoe. In seguito alle recenti guerre gli aelathdar di Edenderry si sono chiusi nell’isolazionismo e hanno tagliato tutti i contatti con il mondo esterno.

 

HELGOLANDER OCCIDENTALE, pianure dell’

Una volta abitato da feroci tribù di nomadi goblin, ora le pianure dell’Helgolander occidentale sono la nuova frontiera meridionale delle Mittelmark. Molti villaggi sorti lungo la costa, mentre i goblin continuano a razziare le comunità dell’entroterra, partendo dai loro rifugi sui monti del Grande Fuoco. Il mare di Helgolander, grazie al Profeta di Leahcim, è ora stato reso perfettamente navigabile e ha aperto ai mittel la strada per il commercio e la colonizzazione di Gyda.

 

TUAM

Una nazione di agricoltori e cacciatori sorta lungo il corso del fiume Conn. La sua capitale sorge sulle isole che sono poste alla foce del fiume. È protetta dai cavalieri di Tuam, ordine cavalleresco che giura fedeltà al re e alla nazione, che ha cambiato codice di comportamento in seguito ad un’improvvisa rivolta popolare che costrinse il re a diminuirne i poteri e garantire maggiori diritti alla popolazione durante l’Era del Caos. Una nazione che è aumentata di importanza grazie alle imprese compiute dai suoi eroi.

 

HELGOLANDER MERIDIONALE

L’Helgolander meridionale è la terra del male: questi luoghi videro la battaglia finale della Prima Guerra dei Draghi, qui Xela venne imprigionata, qui i goblin fondarono il loro Impero, da qui gli stregoni neri di Parowan e i guerrieri oscuri devoti ad Akul ed Enosim complottano e progettano la caduta delle forze che venerano Elehcmi.

 

ERENKOY

Sul lato occidentale dello stretto omonimo le città-stato di Erenkoy sono fortemente allineate con gli Dei del Male e sono da sempre state soggette al potere degli stregoni neri di Parowan, adoratori di Yog-Danor ed Enosim, fino alla sua conquista da parte del Generale Nero. Leros, la città gemella di Parnis, è la capitale della regione e da essa gli uomini di Erenkoy estendono il loro controllo su tutto lo stretto.

 

MAYO

Un insieme di città di mercanti e pirati sotto l’influenza di Parowan. Ora Mayo detiene il controllo della parte settentrionale del golfo di Zakros e i  generali dell’esercito del Principe di Mweelrea puntano ad assoggettare le ricche terre minerarie del Tuam occidentale.

 

PAROWAN

Dominio degli stregoni neri di Parowan e dei servitori di Enosim, seguaci del Male in tutte le sue forme. Estendono senza farsi notare la loro influenza sulle nazioni di Carnamah. Poche sono le notizie che giungono da questa terra dominata dal Male.