astrazioni associate
D’Orazio Emiliani Piraccini
a cura di Luca Arnaudo

inagurazione
Venerdì 7 novembre 2003 alle ore 18.00

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 21 novembre 2003
con orario: da Lun. a Ven. 18-20; Sab. e festivi per appuntamento

CATALOGO IN GALLERIA


L’Associazione L.I.Art con la mostra Astrazioni Associate inaugura la stagione 2003-2004 rinnovando il suo impegno per la diffusione dell’Arte Astratta Contemporanea in Italia.

Il nostro spazio è divenuto oggi indiscusso punto di riferimento degli Artisti che lavorano nel campo dell’astrazione e “laboratorio e palestra” per i più giovani e gli emergenti alla ricerca di nuovi linguaggi. Le nostre attività sono seguite con rinnovato interesse non solo dagli amanti dell’Arte e dai collezionisti ma anche da un crescente pubblico di neofili.

Astrazioni Associate è, in primo luogo, un’esposizione congiunta di tre artisti che, nei rispettivi esiti astratti della comune fedeltà al mezzo pittorico, trovano un’occasione di incontro ideale e insieme riflessione sulla propria esperienza creativa, sviluppata con rigorosa coerenza e chiarezza d’intenti. Una mostra che si pone con un linguaggio forte e chiaro a fronte di una scena artistica attuale che troppo spesso sembra far corrispondere, all’esponenziale ricchezza di mezzi e occasioni, una preoccupante povertà e confusione di obiettivi.

Gli artisti partecipanti, Paolo D’Orazio, Veronica Piraccini e Ono Emiliani operano da anni con riconoscimenti in Italia e all’estero: nel caso dei primi due, inoltre, l’attività artistica è condotta in parallelo all’insegnamento presso le Accademie di Belle Arti di Palermo e Roma. I tre presentano una serie di nove opere ciascuno, caratterizzate dal piccolo formato e dalla dimensione quadrata come concentrati elementi di riflessione sui temi fondamentali dell’arte astratta: forma, colore, linea.

La mostra, curata da Luca Arnaudo, è il risultato di una collaborazione tra realtà associative e istituzioni private situate in aree diverse del paese, da Cuneo a Roma a Palermo, accomunate dalla promozione senza fini di lucro dell’arte contemporanea intesa come fondamentale motore di sviluppo culturale e sociale, con un’attenzione particolare al coinvolgimento diretto degli artisti nell’attività associativa proprio al fine di ricondurre l’arte a chi la fa e vive personalmente, sottraendola alle correnti logiche di mercato.

Dopo l’Associazione L.I.Art la mostra proseguirà a Palermo presso la sede dell’Associazione Nuvole – Incontri d’Arte, per concludersi a Cuneo presso la Fondazione Peano in collaborazione con l’Associazione In_Colore.