Dopo aver creato il cielo e la terra, il giorno e la notte, le acque e gli animali, un giorno Dio, dopo aver tanto girovagato nell’universo, si fermò a riposare lungo le rive peloritane dello Stretto di Messina.

    Dio vide che era cosa buona.

    E disse: "Facciamo qui il Paradiso ed i Messinesi perché presiedano ai pesci del mare, ai volatili del cielo, ai rettili, a tutte le bestie e al gioco del pallone".

    Messina, città immortale, è da sempre adorata da tutti i visitatori, sian loro poeti, scrittori, pittori , calciatori o gente comune.

     La nostra città ha rappresentato nei secoli la meta preferita degli stranieri, in particolare inglesi, che, affascinati dalle bellezze e dal clima fantastico, ivi si stabilirono in massa.

    Da oltre un secolo brilla una grande stella nel cielo di Messina, una stella vincente che niente e nessuno mai spegnere potrà.

    E’ la Stella-Pallone che porta i colori della città e di giallorosso tutto il mondo per sempre illuminerà.