Il territorio raggiunge 91,47 kmq ha notevole interesse geologico, con calcari e archeociatidi in localitÓ Corongiu e Monte Ollastu. Il territorio comunale si presenta a macchia mediterranea attraversato dal fiume Cixerri e offre la sorgente oligominerale di "Picculu Malu".
Dalla foresta di Orbai, situata a pochi chilometri da Villamassargia, con i suoi rigogliosi boschi dai secolari cedui di leccio e vecchie mulattiere, si arriva al centro naturalistico di S. Mariedda col caratteristico "Furriadroxiu" "sa mizza e sa strappa" e un accogliente giardino di ciliegi (prinos ceraus) e i sughereti (Quercus Suber). La meravigliosa roccia calcarea (sa Furcona Manna) che domina il paesaggio dal quale con un po' di pazienza si pu˛ ammirare qualche esemplare di falco Pellegrino (Falco Pelegrinus).
Nella boscosa stretta valle si pu˛ osservare un'enorme varietÓ di macchia forestale di lentischi (pistocia leniscus) lecci (quercus ilex) olivastri (olea europea sylvestrs) corbezzoli, ciclamini, orchidee ecc. L'altezza di monte Scorra ci permette di ammirare il paesaggio, il territorio circostante, il castello di Gioiosa Guardia, l'alto piano di Astia, is cortis del parco naturalistico "S'Ortu Mannu", la pineta e la cava di pietre di Mont'Ollastu.