Capitolo 3 - Storia di Paride di Enone e della mela d'oro
Presentazione
   

La dea Teti per non rimanere zitella sposò un mortale che era un re e si chiamava Peleo, dopo pochi giorni fecero una festa e invitarono tutti gli dei tranne Eris, la dea della discordia. Il piccolo dio dell'amore Eros vide Eris che non era invitata e allora la cacciò via dicendole di non portare discordia. Eris si arrabbiò molto e per vendicarsi degli sposi e di Eros andò a prendere una mela d'oro dall'albero delle mele e ci scrisse qualcosa; poi la lanciò sul tavolo degli dei. Le dee volevano vedere e toccare la mela e allora si presero a gomitate e a spintoni finché Zeus non prese lui la mela e lesse a voce alta "ALLA PIÙ BELLA" tutte le dee si scatenarono ma solo tre erano le più belle una si chiamava Pallade , "la moglie di Zeus "cioè Era e Afrodite. Pallade le promise la saggezza , Era le promise di essere il re di troia e Afrodite le promise la donna più bella del mondo cioè Elena. Quello che doveva scegliere era Paride . Naturalmente Paride scelse Afrodite e le diede la mela. Paride pentito non disse niente alla, fidanzata anche se lo sapeva già.

Michela Cabras

Eleonora Loddo

   
Capitolo 2 Capitolo 2
Capitolo 4 Capitolo 4