LA STORIA

Venice 1965 L.A. , comincia qui l'avventura dei Doors, fantastico gruppo psichedelico che ha cambiato faccia al rock.
Jim Morrison conosce Ray e dopo aver ascoltato un paio di versi di una canzone di Jim (Moonlight drive) decidono di mettere in piedi una Band.
"The Doors " e' il nome della band che deriva da una frase di William Blake ( "Quando le porte della percezione sono spalancate ,le cose appaiono come veramente sono,infinite") e da il titolo di un libro di Aldous Huxley ( Le porte della percezione).
Con Robby e John la formazione e' al completo e dopo la gavetta nei locali di L.A. , ai Doors  si preseta la grande occasione, incidere un disco per la Electra Records.
"The Doors" e' uno dei piu' grandi e rivoluzionari album d'esordio nella storia della musica.
Impressionante e' la carica che le canzoni dei Doors emanano e "Light My fire" si conquista in breve tempo il posto n1 in tutte le classifiche.
Da qui la band decolla , i Doors sono definiti "Politici erotici" e i loro concerti sono un enorme mescolanza di follia,teatralita',energia,erotismo.
Il secondo Album, Strange Days, esce nel 1968 e nello stesso anno esce anche il terzo lavoro, Waiting for the sun dove e' presente la fantastica "Hello, I love you".
Purtoppo nella band crescono i contrasti legati alla figura di Jim Morrison.
Jim veniva sempre di piu' identificato come uno show-man e non come un poeta e compositore.
Eccessivo nell'utilizzo di droghe ed alcolici, Morrison collezziona diversi mandati di arresto e i concerti diventano sempre piu' a rischio.
I Doors pubblicano il quarto lavoro , "The soft parade" dove spicca il brano " Touche me".
Il fattaccio che spinge i Doors verso la fine va di scena a Miami il 1 Marzo 1969, dopo quel concerto Jim viene accusato di aver mostrato in pubblico le proprie parti intime.
Dopo quell'incidente le date dei tour dei Doors cominciavano ad essere cancellate,la stampa era contro i Doors,Morrison era indagato....la barca stava affondando.
I Doors pubblicano nel 1970 gli album "Morrison Hotel " e "Absolutely Live" quest'ultimo registrato interamente dal vivo.
Con l'inizio del 1971 la band completa il ciclo di album promessi come da contratto alla Electra (che partecipera' solo in parte alla realizzazione dell'ultimo album per mancanza di fiducia nei Doors).
"L.A. Woman" e' il titolo del'album ed in esso spicca la favolosa "Riders on the storm"
Il fulcro della carriera dei Doors in pratica finisce qui.
Jim , stanco delle continue pressioni dell'ambiente estreno, decide di trasferirsi a Parigi con la sua "Ragazza cosmica" Pamela.
Ed e' li che Jim Morrison poeta e compositore trova la morte.
Viene ritrovato nella vasca da bagno da Pam il 03/07/1971 e in fretta e furia , senza autopsia, il corpo viene sigillato nella bara e deposto nel cimitero di Pere' Lachaise.
La presunta morte di Jim ( c'e' gente che dice di averlo visto vivo e vegeto ),
avvolge la vicenda in un mistero che nel giro di poco tempo diventa mito.
Le non chiare cause della morte , arresto cardiaco e' quella ufficiale, contribuiscono all'espansione del mito di Jim.
Pamela 3 anni dopo raggiungera' Jim.
Ancora oggi i Doors riscuotono un grandissimo successo e la figura di Jim e' ossannata e rispettata sopratutto tra i giovani...come e' giusto che sia.
Spero che la gente impari a apprezzarlo quale magnifico poeta ...questo era quello che lui voleva ed e' per questo che e' vissuto.
Il ruolo del cantante aveva una parte secondaria nella vita di Jim.......la poesia era la sua vita..........
Ciao Jim, hai sempre fatto tutto a modo tuo, hai provato come poteva essere....
....ora cavalca il serpente .....fino alla fine.... UNTIL THE END