Biografia  

Home About me Galleria Esposizioni pi¨ importanti Stralci critici e-mail   (agaveri@tin.it)

a cinque anni Il montano ed ameno ambiente di Oggiogno, piccola perla del Verbano, ove nacqui nel 1929, ha molto influito sulla mia formazione artistica, educandomi a captare le tante e varie emozioni che mi offriva.
Prima ancora di apprendere le elementari nozioni della scrittura, sentii la necessitÓ di esprimermi con il disegno. A sei anni, con l'inizio delle scuole, subii rimproveri e punizioni di una insegnante isterica che non riteneva compatibili i miei disegni con la mia etÓ.
Da allora rimase sempre forte in me il desiderio di conoscere e imparare tutto ci˛ che potesse aiutarmi a raffinare la mia congenita inclinazione all'arte.



a venti anni Raggiunta l'etÓ adeguata, pur essendo avviato agli studi umanistici, mi procuravo i mezzi necessari esercitando diversi mestieri: muratore, contadino, boscaiolo, infermiere, bancario.
La mia scuola furono musei, gallerie, pinacoteche, mostre nazionali e straniere, che visitai per molti anni.



a Venezia Le fonti di ispirazione che alimentarono le mie emozioni, contribuendo alla scelta del mio indirizzo soggettivo e tematico, furono:
la forza plastica ed incisiva del Caravaggio, il grazioso e morbido movimento delle ballerine di Degas, la squisita e signorile sensibilitÓ nelle figure femminili di Boldini.
I Maestri che frequentai: Enrico Felisari di Castelleone; Mario Acerbi di Pavia; Dino Zampogna di Milano.
Nel 1963 tenni alla galleria "La Verritre" in Milano la prima di una lunga serie di mostre personali e collettive in Italia, Francia, Germania, Austria, Stati Uniti, Svizzera interessando la critica internazionale, che mi definý pittore della gioia e del fascino femminile. Non trascuro altri soggetti: paesaggio, natura morta, fiori.