MAROCCO KASBAH  15 gg  2700 km  HOME  

    

 

LOCALITA' km strada

NOTE

Italia     Qualche giorno prima di partire meglio prenotare via fax o telefono l'hotel per la prima notte 
       
aeroporto Casa      
  34    
Casablanca     Ritirare e controllare le auto in aeroporto.
  93 p36 bella strada costiera, ma c'e' anche l'unico pezzo di autostrada del Marocco, da utilizzare se e' tardi. 
Rabat 127  

visita:Hassan II- incr.Mohammed V park-Medina -  boul. El Alou - pl.Souk El-ghezel - Kasbah - porta e museo Oudaia - Jama el Atiga - cafe' Maure - rue des consuls- grande moschea - rue Souika - moschea Moulay Sliman - park  - av. Yacoub el Mansour - Chellah - bd.Moussa Ibn Nosair - pl.Lincoln - Torre Hassan e mausoleo di Mohammed V.     Sale':medina,fortezza,cimitero mussulmano. In blvd Hassan II.

 

LOCALITA' km strada

NOTE

Rabat      
  55 p1 autostrada molto scorrevole
Tiflet      
  25 p1  
Khemisset      
  57 p1  
Meknes 137  

visita:place Lahdim -park - Bab Mansour - Dar Jamai - rue souk es Sebbat - medersa Bou Inania - grande moschea - Kaysaria (suk coperto) - park - citta' vecchia - bvab Mansour - mausoleo di Moulay Ismail - bab er-Rich - Dar el Ma - bab Naoura.  Naturalmente vi consiglio una guida, per risparmiare tempo e rompimento di palle. La migliore in assoluto e' Bouchra Jamai  (v. hotel Riad Bahia) da contattare in anticipo, possibilmente dall'Italia (cell. 061  815237  e-mail: oasis.ja@caramail.com

LOCALITA' km strada

NOTE

Meknes     Se ieri sera non si e' fatto in tempo il city tour si fa stamane
  15 p6  
Ain-el-Kerma      
  18 p28  
Volubilis     visita delle rovine, niente di speciale per chi ha visto Roma ma sono in una bella posizione e il silenzio del luogo e' un momento rilassante dopo il mercato di Meknes e prima di quello di Fes. Non e' necessaria la guida, basta leggere la Lonely o la routard, o TCI. 
  3 p28  
Volubilis     Citta' santa, minareto cilindrico, tomba di Idriss, bella piazza con molti ristorantini ma sono molti di piu' i rompiballe che vogliono farvi da guida.  
  17 s306 bella stradina tra gli ulivi, prendete questa invece della strada principale. 
Nzala des Beni     qui sbucate sulla p3
Douyet 45 p3  
Fes 98   Le pseudo-guide vi verranno incontro molto prima di arrivare in citta', vi indicheranno anche gli alberghi, chiedete del vostro (che avrete sicuramente prenotato da Meknes) e fatevici portare in cambio di una mancia, risparmierete un po' di tempo (tanto non ve ne liberate comunque piu' per cui meglio approfittarne). Se non avete gia' riservato una guida (magari con l'aiuto di Bouchra da Meknes potete contattare Youssef Ghazali tel. 00212 61986706 e-mail: hatim29ma@yahoo.fr, ca. 200 dh al giorno piu' mancia) procuratevene una per la giornata di domani, a Fes e' assolutamente indispensabile! Intanto stasera prima di cena ci facciamo un bel Hammam, noi andiamo in quello vicino all'hotel Central (fatevelo indicare se siete nei dintorni. Li' vicino c'e' anche un buon ristorante che si chiama Marrakech. 

  

Fes

Visita, in auto(ca. 15 km.): av.Hassan II - bd Allal el Fassi - Bordj Sud - babFtouh - bab el Khoukha - bab Jamai - tombe Merinidi - rue Mohammed el Qorri - incr. av. Hassa II.   

A piedi nella citta' vecchia (Fes el Bali): bab Boujeloud -park- rue Tala Kbira - medersa Bou Inania (orologio) - guelsa Moulay Idriss - souk el Attarin (spezie) - souk el Ghezel - Zaouia Moulay Idriss - medersa el Attarin - moschea el Qaraouiyyin - pl. es Seffarin - quartiere conciatori - place Seffarin - reu des teinteuries - ponte Sidi el Aouad - rue Nekhaline - rue Sidi Youssef - quartiere e moschea degli andalusi - ceramisti.

LOCALITA' km strada

NOTE

Fes     Oggi la tappa e' molto lunga, bisogna partire il piu' presto possibile, quindi saltare giu' dal letto e partire muy rapidamente.
  40 p24  
Imouzzer Kandar     villaggio berbero con abitazioni sotterranee (attualmente chiuse)
  25 p24 pochi km dopo il villaggio a sx pista 4630 per Dayef (zona dei laghi) e rientro sulla s309. Informarsi, per lunghi periodi i laghi sono asciutti e non vale la pena andarci. 
Ifrane     bella cittadina e zona turistica, molto "alpina". Prendere la s309 x Mischiffen che attraversa la foresta di cedri.
  17 p24  
Azrou     a sx p21 per il cedro Gouraud (non vale la deviazione).
  32 p21  
Timahdine     lago di Aguelmane Sidi Ali (s332), va bene per un pic-nic se e' l'ora giusta e avete fame.
  53 p21  
Boulojoul      
  30 p21  
Midelt      
  15 p21  
Zebzat      
  63 p21  
Rich      
  20 p21  
Tunnel del Legionario      
  43 p21 comincia la valle dello Ziz
Er Rachidia      souk al Giovedi
Ait-Voujmane 23 p21  
Meski     Alla source Bleu una volta c'era un bel campeggio, ora c'e' un buon albergo, ma con 30 dh/pax si puo' usare la piscina naturale.
  20  p21  
Aoufouss 380    Ci fidiamo della routard (e facciamo bene) e andiamo alla "maison Douala" (v. alloggi) spettacolare caravanserraglio ristrutturato e trasformato in pensione, in mezzo al palmeto, accoglienza calorosa, buonissima cena, camere e servizi puliti. Stupendo. 

LOCALITA' km strada

NOTE

Aoufouss     Oggi abbiamo tempo, il sig. Douala ci accompagna a fare un giro nel palmeto e nel piccolo villaggio.
  35 p21   
Maadid     bello ksar ristrutturato per girare il Gesù di Zeffirelli, visita con accompagnamento (praticamente obbligatorio) della vecchia guida che vi aspetta nel parcheggio (dove vi aspetta ovviamente anche il parcheggiatore). Scegliete un orario scolastico o sarete accompagnati anche da un paio di classi delle elementari. 
  1  p21  
Erfoud     Appena entrate in paese ignorate la miriade di "guide" cercando di non metterle sotto e fermatevi alla stazione di servizio Ziz. Guardando la stazione, a sx c'e' il ristorante Dunes dove troverete la miglior Kalia del Marocco e anche altro, di fianco al ristorante c'e' il negozio Les Fossiles dove troverete Mohammed Ismaily (cell. 00212 61351652) o suo fratello, a cui potete rivolgervi con tranquillita' per organizzare il tour nel deserto a Merzouga . Al vicino hotel Tafilalet potete acquistare birra e vino ghiacciati se proprio non ne potete fare a meno. Acquistate di sicuro le bottiglie di acqua minerale da portare nel deserto perche' a Merzouga costano il triplo.  Se non volete fare la pista e quindi non volete guide, andate a Rissani e prendete la bella strada asfaltata di recente che porta a Merzouga e arriva giusto molto vicina all'hotel Toumbouctou dove organizzano le cammellate nel deserto. 
  17  asf.  
fine asfalto     se volete prima della pista potete andare a visitare le cave di fossili e marmo nero caratteristiche della zona, ma non so se vale molto la pena. 
  34 pista  pista dura, molto battuta, nessun problema particolare, insabbiate impossibili, piuttosto pietre e sassi possono rompere l'auto o procurare forature, andateci piano. Noi avevamo delle fiat Uno e non ci sono stati problemi di nessun genere. 
Merzouga         (Erg Chebbi)    

Arrivo all'hotel Toumbouctou perche' da anni ci vado, l'htel ci da una camera per mettere i bagagli e organizza l'escursione in dromedario al bivacco dell'oasi Obera dove passiamo la notte nelle tende berbere. (dromedario, cena e notte costano ca. 230 dh pax). A dir la verita' questo hotel e' in continuo abbellimento e adesso e' diventato fin troppo grande e bello per noi, forse bisognera' trovarne un altro, per esempio lo Yasmina, tanto tutti organizzano l'escursione e la notte nel deserto. Per stavolta siamo qui e quindi ci restiamo.

      No so quanti km siano in dromedario ma so che sono ca. 2 ore, tenetene conto se avete l'ernia al disco, sappiate che alcuni seguono i dromedari a piedi (per esempio io) e che il necessario per la notte e la cena lo portano gli animali.  
Oasi Obera 87 + drom.

accampamento di tende berbere in un posto suggestivo ai piedi di una enorme duna. Si cena, si suona, si sogna e si guardano le stelle. Molto caratteristico.  

Localita' km strada  
Oasi Obera     Ovviamente al mattino si parte prestissimo, per vedere l'alba e si rifanno le due ore di dromedario )o di camminata) per tornare in albergo a Merzouga.  
  2 h. drom  
Merzouga     In albergo si fa una abbondante colazione, un po' di doccia e si riparte.
  26 asf  
dune di Nelferan     la strada costeggia le dune.
  18 asf.  
Dar el Beida     bel villaggetto all'ingresso di Rissani.
  6 asf prima del paese sulla destra indicazione per una kasba trasformata in museo, molto interessante, vale la pena di vederla
Rissani     Se c'e' il mercato vale la pena vederlo, invece ignorate tranquikkamente Sijilmassa che e' totalmente rasa al suolo.
  20 asf  
Erfoud     mercato alla domenica
Jorf 56 3451 bella medina coperta, mercato, palmeto, molti rompicoglioni
Ba Touroug     ksar
  31 3451  
Tinejdad      
  30 p32  
Ait-Aissa      
  25 p32  
Tinerhir     bella cittadina con una caratteristica piazza del mercato. Suk al Lunedi 
  30 6902 all'ingresso del paese deviazione a dx  (c'e' un semaforo!?) Strada asfaltata, stretta ma molto panoramica. Impressionante accesso tra le pareti della gola.
Gole del Todra 244   Si paga l'ingresso all'ultima parte delle gole. Posto straordinario. Alla fine delle gole ci sono due alberghi tra i quali il nostro Les Roches, volendo adesso si puo' proseguire fino a Tamttatouche (la strada e' stata asfaltata). Da qui conviene prenotare l'hotel di Marrakech. D'estate e' meglio dormire nel "tendone imperiale".

Localita' km strada  
Gole del Todra      
  30 6902  
Tinerhir     all'hotel Tombouctou (non c'e' fantasia per i nomi degli hotel!) vale la pena conoscere il proprietario, il sig. Mimo', che oltre a cucinare una succulenta Paella ha pensato anche di scrivere un libro sulle kasbe del Marocco che trovate in vendita solo qui.
  53 p32  
Boulmane Dades     dev a dx per la Valle del Dades,   mercato al mercoledi
  6 6901  
Ait Mouted     kasbah del Glaoui costruita nel 1938, visitabile, bella, e' il castellone  rosso a sx della strada, se non lo vedete avete bisogno di una visita oculistica appena tornate a casa.
  2 6901  
Piazzola di sosta     panorama (ovvio altrimenti la piazzola di sosta cosa la facevano a fare!) Ultimamente e' usanza mettere ai point view degli orribili pupazzi in grandezza naturale di dromedari e cammellieri, ovviamente li vicino c'e' un negozio.
  4 6901  
vista su Ait Arbi      Ait Arbi e' il villaggio di la dal fiume
  7 6901  
Ait Oudinar     ponte, un km dopo c'e' l'hotel Chez Pierre
  5 6901  
hotel Kasbah La Vallee     non e' per publicita' ma le insegne degli hotel sono le cose piu' in vista, comunque qui si stringe il canyon
  7 6901  
Ait Ali     proseguire per qualche km fino all'inizio della salita. Con 4x4 si puo' proseguire e scendere nelle gole del Todhra ma la strada che collega le due gole non e' asfaltata e non si puo' fare senza 4x4.  Prima della salita sulla sx ristorantino Tissadrine con tajine berbera imperdibile, ci sono anche alcune camere ben tenute. Il proprietario organizza trekking ( da 1 a 5 gg) nelle valli dei dintorni fino alla valle delle rose. Si puo' proseguire in macchina per qualche km fino in cima alla salita dove dal relativo ristorante c'e' una bella vista panoramica oppure si puo' fare una passeggiata a piedi lungo il letto del fiume (se e' asciutto). La strada asfaltata prosegue per una ventina di km fino a Msemrir capoluogo delle tribu' di montagna e mercato al sabato, pero' tenete conto del tempo, la strada fino ad Ouarzazate e' lunghina.
  34 6901  
Boulmane Dades      
  12 p32  
Souk Khemis     suk al Giovedi (per chi non conosce l'arabo Khemis vuol appunto dire Giovedi). Specialita' locali sono i bournous di lana fatti a mano (sempre per gli stessi di prima il bournous e' il camicione pesante che si porta quando fa freddo).
El Goumt 12 p32  
El Kelaa     deviazione per la Valle delle rose, vale la pena in periodo di fioritura o se si ha il tempo di fare un trekking (almeno 1/2 giornata), comunque vale una sosta per fare incetta di prodotti alla rosa (profumi, creme, marmellate...), un po' di roba profumata in macchina non guasta e non guasterebbe neanche in camera... All'entrata del paese sulla dx c'e' una cooperativa dove si lavorano e si vendono pugnali, sconsigliata la visita se nel gruppo non c'e' armonia... 
  50 p32  
Skoura     oasi,  suk al lunedi (sempre per quelli che non sanno l'arabo, suk non e' una parolaccia emiliana ma e' il mercato settimanale)
 kasba di Amerhidil 30 p32  il nome significa "luogo dove non c'e' nulla" quindi vi chiederete perche' cazzo ci andiamo, comunque meglio farsi accompagnare per trovarla velocemente... 
bivio x Tiflit e Assermout      
  2 p32  
Ouarzazate     kasba di Taourirt di fronte alla cooperativa artigianale, kasba di Tiffoultoute. Meglio tirare dritti ed andare a dormire ad Ait Ben Haddou, a meno che faccia un caldo boia allora meglio dormire qui al Vallee' dove c'e' una splendida piscina. Suk alla domenica
  7 p31  
bivio x Zagora      
  23 p31  
bivio x Ait ben Haddou      
  10 6803  
Ait BenHaddou 355   splendida kasba super sfruttata per ogni genere di film. Il Baraka, nonostante il nome oltre ad un buon posto per dormire e' anche un'ottimo ristorante e un locale con gente simpatica e semplice.  La kasbah e' inserita tra i monumenti protetti dall'Unesco, l'ingresso vero e' a dx guardando la porta della kasbah, costeggiate il muretto, seguite le bancarelle e arrivate dritti all'arena del Gladiatore . Attraversate la kasba e salite fino in cima al ruderino che domina la cittadina e tutta la valle, salendo sarete invitati a prendere un the dalle poche famiglie che ancora abitano la kasbah. la principale occupazione di queste famiglie e' offrire il the ai turisti per attirarli in casa e poi vendere qualcosa d'altro, abbiate pazienza, le case sono comunque caratteristiche.

Localita' km strada  
Ait BenHaddou      
  10 6803  
incrocio con P31     andare a dx, a sx si torna a Ouarzazate
Amerzgane . El-Midnt 63 p31  
Igherm'n Ougdal     caratteristici villaggi di montagna.
  12 p31  
bivio x Teluet     se volete fare l'escursione sono 21 km di strada stretta ma asfaltata  (e naturalmente 21 per tornare). La kasba di Glaoui  (ingresso:mancia al guardiano che dovrete andare a cercare o mandare qualche ragazzino). Attraversando il paese verso la casbah, sulla sinistra c'e' un porticato con una bettola dove trovate zuppe, buone omelettes berbere e spiedini masticabili. La cosa migliore e' l'aria di montagna e il the alla menta.   
  4 p31  
Tizi-n-Tichka     passo 2.260 metri, panorama e venditori di fossili e pietre varie, molto varie,  i quarzi spesso sono troppo "colorati".
  20 p31  
Taddert      
Tizi'n Ait Imguer 30 p31  passo 1470 m.
Ait Barka     suk alla domenica
  18 p31  
Taferiate      
  12 p31  
Ait Ourir      
  30 p31  
Marrakech 204   ne avrete gia' sentito parlare, comunque la visitiamo domani, per stasera accontentiamoci di andare in piazza a mangiare un po' di grigliate miste, verdure, carne, pesce, lumache, cervella di non so che', dolci del ramadam... Il cibo non e' granche', il servizio lascia a desiderare, l'igiene non vi dico, ma costa poco ed e' caratteristico...

Marrakech Visita della citta', in calesse: Koutoubia, tombe Saadiane, medersa Ben Youssef, palazzo Bahia, moschea grande.  A piedi: piazza, medina, sk, kaysaria (mercato coperto), tintori, conciatori (farsi accompagnare o non li troverete mai). Museo Dar Said. In bici ai giardini "la Menara".  Libreria Chatr Ahmed in av. Mohammed V,19. Hammam Dar el Bacha rue Fatima-Zohra femm. 12-19  maschi: 19,30 - 24 Calessi e taxi sono tutti vicino alla piazza, di fronte al Club med.  Cena sulla terrazza dell'Ali, un bicchiere di vino sulla terrazza del Riad  Tamsna in Riad Zitoun Jdid, 23a

Localita' km strada  
Marrakech      
  35 s501  
Tahanaoute     suk al Martedi, villaggio berbero
  13 s501  
Asni     villaggio berbero sulla riva del fiume, kasba
  47 s501  
Ijoukak      
Tin Mal 40 s501 moschea aperta ai non mussulmani, ricostruzione monastero tibetano per il film 7 anni in Tibet
Tizi-n-Test     passo, strada stretta e piena di curve, fare molta attenzione, andare piano.
  37 s501  
bivio p32      
  44 p32  
Taroudannt 216    suk Venerdi.  per il giro delle mura in calesse ca 40 dh/h. suk al Ven. —

LOCALITA' KM strada

NOTE

Taroudannt      mercato Arabo vicino a place Assarag, (caratteristico suk delle spezie e degli amuleti) e mercato Berbero vicino a Pl. An-Nasr. Lasciate perdere le concerie.  Hammam Ranoq vicino hotel Roudani che tra l’altro ha una bella terrazza dove far colazione e guardare la gente in piazza. I suq sono tra i piu’ caratteristici del Marocco specie al Giovedì!  Tappeti da Ali Baba 95, rue Joukia.
  38 p32  
Oulad Teima      
El Jorf 30 p32  
Ait Melloul      
  13 p32  
Agadir     Evitate di mangiare sui banconi segnalati da tutte le guide, non vale la pena, sono cari e dovete fare a botte con un centinaio di "accompagnatori", sceglietevi un localino tranquillo sul lungomare.
  12 p8  
bivio x Imouzzer      
  6 p8 zona delle Arganie (pianta da cui si estrae un olio milleusi), delle capre sugli alberi e delle tribu' Gnaua, popolazione famosa per le loro cruenti danze e i riti magici. 
Taghazoute     Vale la pena scendere fino al porticciolo, molto caratteristico. Ristorantino “PANORAMA” sul mare.  Fa molto caldo, inevitabile il bagno.
  23 p8  
Amesnaz      
Cap Rhir 26 p8 spiagge (sporche)
Tamri      
  47 p8  
Tamanar     suk Domenica
  32 p8  
Smimou     suk domenica. Dev. pista 6606 x Souk et-Tninje Imi-n-Tlit (17+17 km)
  22 p8  
dev. x Sidi Kaouki plage     12 km di strada asfaltata per arrivare a questa bella spiaggia, con mezz’oretta di cammino si arriva sulla scogliera. Solo col bel tempo. Mare pericoloso ma un bagnetto e’ inevitabile. Bancarelle di pesce sulla spiaggia.
  8 p8  
dev. x spiaggia Jimi Hendrix     Bisogna lasciare l’auto e proseguire a piedi per mezz’oretta (o in dormedario).
  7 p8  
Essaouira 264  

Il Mercato del pesce e’ il primo suk a Sx, di fronte c’e’ quello delle granaglie, li di fianco alle 17 si svolge tutti i giorni la vendita all’asta, una specie di mercatino delle pulci, molto caratteristico. Medina, piazza Moulay el Hassan (Toufik’s house), bastioni (Skala) e suk falegnami, souvenir in legno Ilias (8,rue de la Skala), olio di argania.  Galleria d’arte tribale: galerie Frederic Damgaard (av. Oqba Ibn Nafiaa, tel. 044784446). Tappeti a La Galleria Kasba (4, rue des Tetouan, tappeti a sfondo rosso con animali stilizzati). Orafi a Siaghine nel cuore della mellah (la lavorazione filigrana tipica si chiama Dag Souiri ).

Essaouira

Mattina al suk, pomeriggio alla spiaggia di Kaouki, cena da chez Sam e dopo cena al Taros. Tramonto sulle mura della Skala, caffe’ in piazzetta, non si andrebbe piu’ via.

  

Localita' km strada  
Essaouira     Alba al porto a vedere l'arrivo dei pescatori, poi colazione da chez Driss appena sfornano i croissants, giro per l'intrigante mercato senza tralasciare i cortiletti laterali, dalle mura panorama sull'oceano, relax in spiaggia, the in piazzetta ... non si andrebbe mai via.
  130 p8  
Safi      
  142 s121  
El Jadida     visita della cittadella portoghese, della fortezza, della bellissima cisterna e della cittadina dove si puo cenare in piazza.
  100    
Casablanca  372   Nuova moschea, medina, Nottata in giro per la citta’ nuova alla ricerca di bar con la birra, ricerca lunga ma fruttifera.

Localita'  
Casablanca Consegna auto. Mattinata in citta’ e a mezzogiorno in aeroporto con i taxi. C’e’ un trenino che porta in aeroporto Costa 30 dh in seconda classe e 40 in prima Si puo’ andare a vedere la moschea Hassan II, fare bene i conti per essere in aeroporto un paio di ore prima del volo..
   
Italia