L A O S    km. 2600    16  gg.  HOME  

 

Per questo itinerario ringrazio l'amico Maurizio Ceriani, che ha  condotto un  gruppo di Avventure nel Mondo in questo viaggio con la consueta passione e preparazione. E' sua la descrizione dell'itinerario e suoi sono tutti i commenti che seguono. Un grazie di cuore per averne consentito la pubblicazione sul  sito. 

LOCALITA' ore strada

NOTE

Italia      
  11 aereo  
Bangkok 11    

 

LOCALITA' KM ore

NOTE

Bangkok      
  580 12 occorre procurarsi i bliglietti del treno per Nong Khai quindi andiamo alla stazione di Don Muang che e' proprio di fronte all'uscita dell'aeroporto e si raggiunge facilmente con una sopraelevata pedonale. Ceniamo in aeroporto (fuori fa un caldo opprimente) e alle 21,30 si parte, come al solito l'aria condizionata e' al massimo e ci inifliamo volentieri nelle comode cuccette.  
Nong Khai      
  20 1 fuori dalla stazione prendiamo i tuktuk per la frontiera thailandese che si trova appena prima del Ponte dell'Amicizia, dopo semplici formalita' e l'attraversamento del ponte, con i mezzi publiciandiamo alla frontiera laotiana, dove espletata le formalita' entriamo finalmente in Laos. Con il taxi ci rechiamo in hotel per un riposino   
Vientiane  600   Visitiamo il Pha That Luang, il monumento nazionale piu' importante del paese (niente di speciale) e poi organizziamo con un'agenzia locale gli spostamenti per il resto del viaggio, compreso il biglietto per il volo interno su Pakse. Cena sul Mekong dove ci cucchiamo la prima pioggia monsonica del viaggio (ma non l'ultima, tenete conto che il viaggio in questione si e' svolto ad Agosto). 

  

LOCALITA'  km ore

NOTE

Vientiane      
  bus 3 partiamo alle 8, dopo colazione e in 3 ore di buona strada siamo a Vang Vieng  
Vang Vieng     andiamo direttamente alle grotte di Tham Chang. Dobbiamo aspettare che riaprano (sono chiuse dalle 11,30 alle 13) ma ne vale la pena, le grotte sono belle e da una apertura nella roccia si riesce a vedere un bel paesaggio sulla valle.
  bus 7 ripresa la strada ci fermiamo dopo la citta' in una Farm eco-solidale  per la produzione della seta, un posto molto bello. Ripartiamo alle 15 su una strada un po' piu' impegantiva in quanto attraversa una zona  montana. Ci fermiam o diverse volte lungo la strada sia per il pranzo, sia per visitare alcuni villaggi, sia per sgranchirci le gambe.
Luang Prabang 390 10 Nonostante l'ora tarda riusciamo a trovare un ristorante aperto vicino all'albergo, la stanchezza si fa sentire e il sonno ha il  soppravvento.

 

LOCALITA'

NOTE

Luang Prabang giornata libera a Luang Prabang durante la quale ci disperdiamo per la visita a questa piccola citta' carica di storia e piena di templi, ma dove l'aspetto che colpisce di piu' e' l'atmosfera semplice e rilassante nonostante una certa presenza turistica. la cosa migliore e' perdersi senza meta apprezzando lo scorrere del tempo e dei suoi abitanti, contemplando le vecchie case coloniali e il lento scorrere del Mekong. Si possono inoltre vedere il Palazzo Reale con annesso museo, il Wat Xieng Thong (tempio principale), il Phu Si (con bella vista dalla collina), il Wat Wisunarat e il Wat Suwannaphumaham (che si fa prima a vederlo che a scriverlo).  

LOCALITA' KM ore

NOTE

Luang Prabang     andiamo verso Nord, partiamo alle 8,00 il  cielo grigio e piove. La strada fino a Parkmong e' bella e si procede cosi' speditamente che decidiamo di non fermarci a Udomxai e di spingerci fino a Luang Nam Tha  che e' in grado di fornire spunti piu' interessanti. 
    5 Facciamo un po' di soste nei villaggi lungo la strada  prendendo i primi contatti con la realta' rurale di questi posti.
Udomxai     questa e' davvero un po' squallida e merita giusto una sosta veloce per il pranzo
    3 Lungo questa tratta di strada si stanno facendo dei lavori per cui si procede piu' lentamente e arriviamo a Lunag Nam Tha alle 18 e non faccio in tempo ad organizzare un piccolo trekking per domani (la ccoperativa delle guide e' aperta normalmente fino alle 17,00), lo faro' domattina.
Luang Nam Tha 250 8 ottima cena e passeggiata nella via principale della citta.

  

LOCALITA' KM ore

NOTE

Luang Nam Tha      
trekking 10 3 a piedi si va al di la del fiume e si visitano i villaggi adiacenti alla cittadina vicino alle risaie. C'e' un bel piccolo mercatino dove vediomo donne-Hmong in costume tradizionale. Finiamo il giro in citta' al mercato cinese. In definitiva la passeggiata non e' granche' per vedere qualcosa di piu' interessante occorre organizzare trekking di almeno una giornata intera o piu'. Questa comunque una zona , rispetto a Muang Sing, molto piu' inflazionata dal punto di vista turistico.
  60 2 alle 14,00 ripartiamo col bus e in un paio di ore di buona strada arriviamo a Muang Sing  
Muang Sing 10+60 3+2 ci sistemiamo in un bel alberghetto di case di legno e poi alla cooperativa organizzo il trekking per l'intera giornata di domani.

  

LOCALITA' KM ore

NOTE

Muang Sing (trekk.) 20 6 Alle 6,00 andiamo a vedere il mercato locale ed e' l'occasione per incontrare molte donne in costume e molta vivacita' tipica dei mercati, una visita questa che vale la sveglia. Alle 9.00 siamo davanti alla cooperativa per partire con le nostre guide. Partiamo a bordo di due tuktuk e naturalmente comincia a piovere. Dopo 10 km ca. al primo villaggio Akha finisce la strada e andiamo subito a visitare il villaggio in mezzo al fango e ai bambini. Incontriamo le prime donne in costume a seno nudo con in braccio i loro bimbi e cominciamo a perceoire la sospensione temporale di questo posto dove tutto sembra che si sia fermato, compreso il tempo. Dopo aver visitato il primo villaggio proseguiamo il cammino su un comodo sentiero in saliscendi e arriviamo, sotto la pioggia, al secondo villaggio di etnia Akha. Siamo circondati da sguardi, sorrisi, donne che allattano i bimbi, bambini che sorridono. Certamente la scarsita' di turisti rende la visita estremamente genuina. Poi il sentiero si fa piu' impegnativo, stretto e fangoso. Attraversiamo risaie  e zone di fitta vegetazione per piu' di un'orae facciamo l'incontro con alcune sanguisughe che pero' riusciamo a toglierci di dosso prima che facciano danni. Pausa pranzo nel verde con cibo locale e poi via verso il terzo villaggio Akha.  L'ultimo villaggio, dopo una fangosa mulattiera, di etnia Hmong e rispetto ai precedenti ci appare un po' meno caratteristico. Con i tuktuk torniamo alla fine a Muang Sing. Giornata molto interessante resa un po' impegnativa solo dal fango. Torniamo in hotel alle 16 stanchi ma l'ennesimo massaggio ci rimette in forma. Dopo cena subito a letto.

LOCALITA' KM ore

NOTE

Muang Sing    

 

    2

 lunga tappa di trasferimento, partenza alle 7,00  tornando a Luang Nam Tha dove arriviamo in 2 ore. 

Luang Nam Tha    

 

    5

solita strada fangosa e trafficata

Udomxai    

 sosta pranzo

    3

 

Nong Khiaw 270 10

arriviamo alle 17,30, Nong Khiaw e' una strada di fango con ai lati un po' di case e l'imbarcadero sul Nam Ou. Sistemazione e cena spartana alla Guest House.

  

LOCALITA' KM ore

NOTE

Nong Khiaw     l'imbarcadero si attiva alle 8,00, abbiamo tempo per far colazione e andare alla solita cooperativa, questa volta di barcaroli, prezzi fissi.
  barca  

 La barca e' coperta e abbastanza comoda, il barcarolo simpatico. Il fiume e' cupo e le rive sono coperte da una fitta vegetazione incombente. Naturalmente piove, il cielo e' grigio e una leggera foschia rente il paesaggio inquietante e affascinante. Il prezzo comprende solo il trasporto per cui occorre chiedere al barcarolo quando vogliamo fermaci a dare un'occhiata ai villaggi sulla riva. 

Pak Ou    

 Il fiume scorre lento fino alla confluenza col Mekong dove ci fermiamo per il pranzo in un bel ristorantino a palafitta di fronte alle grotte di Pak Ou che visitiamo dopo mangiato. Le grotte sono belle, chiedete di farvi visitare (e' compreso nel prezzo d'ingresso) anche la grotta superiore per la quale occorre salire qualche minuto sul costone. 

  barca  

 riprese le barche arriviamo a Luang alle 16,30

Luang Prabang 90 7 Ci sistemiamo nel solito albergo per rilassarci prima dell'ottima cena.

  

LOCALITA'

NOTE

Luang Prabang giornata libera a Luang Prabang. Andiamo a vedere la famosa questua dei monaci. Conviene essere nella via centrale prima delle 6,00 perche' e' consuetudine che all'alba tutti i monaci escano dai propri monasteri per andare in strada  a chiedere le offerte.  Il tempio principale, Xieng Thong, e' quello dal quale e' possibile vedere piu' monaci. Altre cose da vedere oltre ai soliti templi sono le cascate di Tat Sae, il museo del Palazzo reale (non fanno entrare in maglietta con le maniche corte). Naturalmente ci sono anche le passeggiate lungo il Mekong e i massaggi. 

  

LOCALITA' KM ore

NOTE

Luang Prabang     con i tuk tuk andiamo alla stazione dei bus dove ieri avevo prenotato i posti. Si parte alle 8,00 e si fa la stessa strada dell'andata.
      solito bus comodo ma con la solita aria condizionata polare. Nel nostro caso troviamo anche una frana lungo la strada e quindi restiamo bloccati un paio d'ore.
Vientiane 390 10 Arriviamo in citta' alle 19,00. Stesso hotel dell'andata e stesso ristorante.  

  

LOCALITA' KM ore

NOTE

Vientiane    

Alle 5,00 siamo in aeroporto, tutto procede regolarmente e

    1

 

Pakse     alle 7,30 siamo a Pakse, dove contattiamo un'agenzia per il resto della giornata.
    4 Il bus ci porta all'imbarcadero di Champasak che e' allagato 
Wat Phu Champasak     Imbarco laborioso e lungo, al di la' del fiume un mezzo dell'agenzia che in mezz'ora ci porta al tempio di Wat Phu. Il complesso non e' niente di eccezionale ma la pace del luogo e la posizione rendono la visita molto piacevole. Passeggiamo in liberta' tra le rovine Khmer e visitiamo l'annesso museo. Tornati all'imbarcadero, non senza difficolta' riusciamo a tornare dall'altra parte del fiume dove riprendiamo il bus alle 17,00.
    2 ancora 2 ore di tragitto e  arriviamo al molo per l'isola di Don Muang al tramonto.
Muang Khong 120 1+4+2 Sull'isola troviamo subito posto, ci sistemiamo nelle belle camere, prendo accordi col barcarolo per il tour di domani e ceniamo.

  

LOCALITA' ore

NOTE

Muang Khong  

alle 8.00 siamo colazionati e ci imbarchiamo, Incredibile: c'e' il sole. Navighiamo verso sud immersi in un dolce paesaggio fatto da una miriade di isolette verdi immerse in questo fiume che qui e' vita (anche se il colore e' un bel marrone scuro).

  2

 arriviamo in 2 ore all'isola di Khong

Don Khong  

 camminiamo in mezzo a risaie e vegetazione varia per ca. 2 km. su un bel sentiero fino all'altro lato dell'isola dove riprendiamo le barche per scendere ancora piu' a sud mentre attorno a noi sguazzan un gruppo di delfini. Quindi rientriamo per il pranzo, rinunciamo a vedere le cascate  di Samphamit

Don Det  

 Riprese le nostre barche risaliamo per Si Phan Don sempre sotto un bel sole.  Affittiamo un mezzo e andiamo a visitare le cascate di Khon Phapheng alle quali arriva direttamente la carrozzabile.

Khon Phapheng falls  

 queste cascate valgono la pena di essere viste, sono molto belle, specialmente al tramonto.

   

 

Muang Khong 5+25  rientro e ottima cena con passeggiata sul Mekong per concludere una bellissima giornata.

 

LOCALITA' km ore

NOTE

Muang Khong    

 

    3

 breve traversata del Mekong

Pakse    

 in tre ore di bus siamo a Pakse dove facciamo una sosta per cambio, telefonate ecc...

    3

 ripartiamo per l'altopiano di Bolaven, lungo la strada visitiamo una piantagione di caffe' e poi andiamo direttamente al Tat Falls resort che ha una magnifica vista sulle omonime cascate..

Tat Fan    

 trekking di 3 ore su un bel sentiero che scende a valle e risale dal versante opposto.

    2

 si riparte alle 15,30 per Tat Lo, la strada e' in buone condizioni e il paesaggio interessante, con numerosi villaggi dove e' possibile gustarsi molte scene di vita quotidiana.

Tat Lo falls 190+8 6+2  Troviamo posto in bellissimi bungalow quasi sospesi sopra le cascate in mezzo alla vegetazione. Cena sul fiume al lume di candela.

 

LOCALITA' km ore

NOTE

Tat Lo falls    

partenza alle 6,00 ripercorrendo la strada dell'andata.

    3

 

Pakse    

 facciamo colazione e ripartiamo per la frontiera.

    1

 

Chong Mek    

 entriamo in Thailandia, prendiamo i bus e percorriamo dopo tanto tempo una strada senza buche 

     

 

Ubon Ratchatani    

 arriviamo in aeroporto largamente in tempo per prendere l'aereo per Bangkok

     

 

Bangkok 180 5+1 serata libera e ci ritroviamo in aeroporto alle 22,30

 

LOCALITA' ore

NOTE

Bangkok  

Partenza regolare 

  11

 

Italia 11  Arrivo regolare e Tutto finito.