OMAN  15 gg  3600 km  HOME  

    

Per questo itinerario ringrazio l'amico Maurizio Ceriani, che ha condotto un  gruppo di Avventure nel Mondo. E' sua la descrizione dell'itinerario e suoi sono tutti i commenti che seguono. Un grazie di cuore per averne consentito la pubblicazione sul mio sito. 

LOCALITA' ORE strada
ITALIA    
Zurigo/Francoforte 8 aereo

MUSCAT

8

 

LOCALITA'

NOTE

MUSCAT

Alcune incombenze organizzative necessarie: prenotazione bus per Salalah, conferma volo di rientro, noleggio auto e autisti, cambio euro.  City tour : Muscat e' divisa in tre nuclei: Muscat (palazzo del sultano), Mutrah (mercato del pesce e suq) e Ruwi (quartieri nuovi e commerciali). Mare al diving center. E' Agosto e fa un caldo bestiale! 

LOCALITA' h mezzo

NOTE

MUSCAT

    Partenza alle 8,00 e visita della nuova grande moschea fuori dal centro abitato, visita da non perdere ma attenzione all'abbigliamento, i controlli sono severissimi, niente pantaloni corti, niente maniche corte, velo in testa e gonne alle caviglie (nel senso che devono essere lunghe fino alle caviglie) per le donne.
  1,5 4x4  
Barka     visita molto sudata al mercato del pesce e al forte che fortunatamente e' chiuso per restauri, caldo umido e' un eufemismo, in realta' si sguazza nel sudore.
  1 4x4  
Nizwa     visita del forte e sosta pranzo ad Al Towarah, piccolo wadi con sorgenti calde (!) dove c'e' un po'di umidita' in meno che altrove, la sosta pranzo diventa in realta' una sosta bibite. Si riparte alle 13,30.
  2 4x4 Si va verso le montagne e ad un certo punto prendiamo la deviazione per Bilad Sayt, si procede  lungo le gole del  wadi Bani Awf, sono 25 km di strada sterrata tra gole impervie e suggestive.
Bilad Sayt     la strada e' molto bella ma il villaggio un po' meno, adagiato in posizione panoramica ma appare sostanzialmente ricostruito.
  1,5 4x4  
RUSTAQ     Altro forte (carino) e altre sorgenti CALDE sulfuree, qualcuno comincia a ad avere visioni mistiche della Madonna delle Nevi. Si sperava almeno nella cena in un ristorante con aria condizionata, invece si cena in giardino (che culo!).

 

LOCALITA' h. mezzo

NOTE

RUSTAQ     facciamo colazione,  la spesa per il pranzo e alle 9,00 siamo sulla strada per Bat
  1 4x4  
Bat     visita  senza guida alle tombe preislamiche (niente di entusiasmante)
Ibri 1,5 4x4  
Al Sulayaf     villaggio abbandonato, spettrale, molto suggestivo, girovaghiamo un po' per le stradine tra gli edifici in terra battuta
  1 4x4 sosta pranzo
Al Ayn     camminata di 15 min per raggiungere le tombe, simili a quelle di Bat ma poste in una posizione molto piu' bella, in cima ad una collina con le montagne sullo sfondo
  1 4x4  
Jabrin     alle 16, siamo a Jabrin, visita al forte piu' bello dell'Oman con innumerevoli sale interne, meglio pero' arrivare un po' prima, alle 16 il guardiano stava per chiudere il sito e quindi occorre una mancia sostanziosa.
Bahla 1 4x4 foto dall'esterno al forte perennemente in restaurazione.
NIZWA     arriviamo alle 18, c'e' tempo per un giro in citta', un tuffo in piscina, cena e passeggiata per il centro 

 

LOCALITA' mezzo

NOTE

NIZWA    
  4x4 Colazione alle 8.00 ed alle 9.00 siamo al forte di Nizwa che visitiamo: è una bella fortezza. Sosta al mercato, sosta spesa in un supermercato
jebel Sham   cominciamo la salita al Jebel Sham; la strada è bella anche se a tratti è sterrata. Il paesaggio si fa montano con qualche villaggio. Saliamo fino a 2500m e facciamo sosta al view point sull’impressionante arida voragine del wadi Ghul. La strada per gli oltre 3000 metri della cima della “montagna del sole” non è praticabile in quanto zona militare e per il nostro pranzo al sacco ci rechiamo in un vicino ed organizzato campo tendato dove è possibile anche pernottare; qui non serve l’aria condizionata, si sta benissimo…
  4x4 Ripartiamo alle 13.30 e riscendiamo per la stessa strada della mattina per raggiungere il villaggio abbandonato di Al Hamra dove arriviamo alle 14.45.
Al Hamra  

questo villaggio che sorge nel mezzo di una ricca oasi verdissima, è stato abbandonato dagli abitanti che circa 25 anni fa si sono trasferiti nelle case più confortevoli messe a disposizione dal nuovo corso economico del Paese. Tutto però sembra si sia fermato nel tempo ed è suggestivo. Forse anche con una certa incoscienza lo esploriamo entrando anche nelle case di terra battuta e trovando ancora suppellettili, pentole, qualche scarpa… sembra che il tutto sia stato abbandonato all’improvviso e sia rimasto indelebilmente sospeso nel tempo: impressionante.

  4x4  
Misfa al Abrin   Riprendiamo la strada principale fino al villaggio di montagna di Misfa Al Abrin dove facciamo una passeggiata fino alla cisterna. Anche da qui, clima permettendo, si potrebbe fare una bella camminata per la valle.
  4x4  
Tanuf   Sulla via del ritorno sostiamo al villaggio abbandonato di Tanuf che però, complice anche la posizione, non ci appare interessante come i precedenti anche perché risulta molto distrutto dal bombardamento perpetrato dagli inglesi negli scontri degli anni ’50
Bahla 4x4  
NIZWA  

Rientrati a Nizwa alle 17.00 ci concediamo un po’ di libertà: chi per compere e chi più comodamente in piscina. Dopo cena, giusto per bere una vera birra, entriamo in un equivoco locale tra ragazze in esposizione e arabi in desiderio di trasgressioni proibite: un po’ triste ed un po’ ipocrita, ma anche questo è Oman.

LOCALITA' h. mezzo

NOTE

NIZWA     partiamoalle 8,30
    4x4  
jebel Akdhar     La strada sale ripida; check point della polizia e poi entriamo nell’altopiano a circa 2000m. Abbiamo già fatto la nostra provvista di cibo ed acqua quando imbocchiamo il wadi Bani Habib.
    4x4  
wadi Bani Habib     iniziamo il nostro piccolo trekking; sono quasi le 11.00. La camminata è piacevole e non particolarmente faticosa; si scende nel letto del fiume e lo si percorre salendo poi a due villaggi abbandonati. Il paesaggio è bello, verde, rurale e fornisce un’idea di come potesse essere la vita essenziale di questi luoghi solo poche decine di anni fa. Rientriamo da questo piacevole trekking alle 12.30 e ci rilassiamo con la sosta pranzo.
    4x4  
plateau di Sayq      view point dal quale si può ammirare tutta la vallata sottostante con i suoi innumerevoli ed affascinanti terrazzamenti ed il villaggio di Al Ayn.
    4x4  
al Ayn     villaggio delle rose dove facciamo una breve sosta; anche da qui sarebbe interessante fare almeno una camminata tra i terrazzamenti nella valle per ammirare le coltivazioni di rose
    4x4  
Birkat al Mawz     il castello è in restauro e facciamo una passeggiata nella zona vecchia del villaggio.
    4x4  
NIZWA     rientro alle 17,00.

LOCALITA' h. mezzo

NOTE

NIZWA      
  0,5 4x4 andiamo verso la zona di Manah
Al Fiqain    

villaggio abbandonato e bel castello (chiuso)

  0,5 4x4  
Harrat al Bilad    

bel villaggio con strutture di fango e roccia, completamente racchiuso tra le mura sovrastate dall'imponente minareto.

  4 4x4

strada molto bella

wadi Bani Kalid    

lasciamo le auto e con gli zainetti ci incamminiamo per una bella passeggiata lungo le rive del fiume fino alle pozze d'acqua dove e' possibile fare un bel bagno rinfrescante in mezzo al verde. Le pozze migliori sono quelle appena sopra il ponticello. La zona e' piena di famiglie omanite e gruppi di ragazzi, ci fermiamo anche noi per un pic-nic e un po' di relax . Alle 15 torniamo alle auto.

al Mintrib   4x4

sgonfiamo le gomme delle 4x4 prima di entrare nel deserto. Un piccolo assaggio delle dune, contattiamo il beduino che ci fara' da guida per l'attraversamento del deserto, e quindi percorriamo i 25 km che ci dividono dal campo.

WAHIBA     Il posto e' attrezzato e in bella posizione tra le dune, ci sistemiamo e poi l'inevitabile tramonto seduti sulle dune, sorseggiando un buon te' e i datteri offerti dal proprietario del campo. Qualcuno dorme sotto le stelle.

 

LOCALITA' h. mezzo

NOTE

WAHIBA desert      
  4 4x4 Il deserto ha sempre il suo fascino emozionante anche per chi ha gia' visto deserti piu' famosi. Le dune si susseguono coi loro colori e sfumature, il paesaggio e' molto bello e gli autisti molto bravi. ci insabbiamo un paio di volte ma ne usciamo senza problemi e con olte foto.  Verso le 12,00 arriviamo sul mare.
As Asharah    

villaggio di pescatori, abbastanza squallido, ma la traversata fino qui vale veramente la pena e arrivare davanti alle onde dopo le dune e' impareggiabile. Ci rilassiamo con un veloce pranzo al sacco, molto relax e moltissime foto. Quindi prendiamo la nuova strada costiera

    4x4

strada costiera molto bella che in 200 km ci porta a Jalan Bani Bu Hassan

Jalan Bani Bu Hassan    

vediamo il vecchio e sconosciuto forte e la famosa moschea con le 52 cupole, meglio il forte, con i suoi cortili e le costruzioni fatiscenti, e' come andare indietro nel tempo e sembra di sentire i rumori e la presenza di uomini e animali.

Al Kamil   4x4  
RAS al HADD     alle 18 siamo a Ras al Hadd, con la collaborazione del proprietario dell'albergo, organizziamo la gita in barca di domani.

LOCALITA' h. mezzo

NOTE

RAS al HADD      
  4 barca si parte alle nove dalla spiaggia per l'escursione in barca.L’escursione copre i tratti di mare sia a nord che a sud della nostra spiaggia. Verso nord ci addentriamo tra le piacevoli isolette rocciose tra le quali però mi dicono che non è possibile fare il bagno; verso sud invece, ci fermiamo più volte bagnandoci insieme alle famose tartarughe marine. E’ molto bello anche se l’acqua è un po’ torbida nonostante il mare calmo; consiglio di prestare molta attenzione alla forte corrente che tende a portare verso il largo! Rientrati a terra, poco prima delle 12.00, ci concediamo riposo e libertà fino a sera.
Ras al Jinz    

Ceniamo velocemente in un ristorantino appena fuori l’hotel e poi percorriamo i pochi chilometri che ci separano dal parco naturale di Ras al Jinz. La visita è ben organizzata: si paga e ci viene assegnato un numero di riferimento che corrisponde al nostro accompagnatore. Per gruppi di 20÷25 persone si procede poi sulla spiaggia, facendo attenzione a camminare solo nelle zone indicate ed usando solo luci notturne rosse quando ci viene richiesto. E’ il momento più emozionante del viaggio. Prima vediamo la schiusa delle uova e l’uscita dei piccoli che si dirigono goffamente verso il mare; è un fenomeno assolutamente naturale. Attratti dalle onde del mare, la miriade di piccoli si muove all’unisono, sembra quasi che la sabbia prenda vita, ma sono solo i piccoli che con fatica ed incuranti di tutti i pericoli che inevitabilmente li decimeranno, scavalcano le asperità della sabbia come se fossero enormi dune, per andare inesorabilmente verso il destino. Poi vediamo anche una grossa tartaruga scavare, deporre le sue uova per poi seppellirle sotto la sabbia. I minuti, i movimenti, i rumori scorrono con una lentezza incredibilmente ed inesorabilmente naturale; tutto sembra dilatato in questi momenti di natura assoluta. Siamo inebriati ed appagati quando usciamo; è stato un momento intenso ed indimenticabile.

       
RAS al HADD     Rientriamo in albergo soddisfatti

LOCALITA' h. mezzo

NOTE

RAS al HADD     partenza alle 8,00 peruna giornata piuttosto intensa.
  0,5 4x4  
al Ayjah     passeggiata al faro con bel panorama
  0,5 4x4  
Sur     Ci fermiamo a visitare il piccolo museo e la fabbrica delle barche
  2 4x4 Imbocchiamo quindi la nuova autostrada verso nord (è in previsione l’installazione di caselli per il pedaggio) che corre parallela alla costa e dalla quale usciamo all’altezza Qalat
Qalat     tomba di Bibi Miriam; nulla di speciale
    4x4  
wadi Tiwi     Alle 12.00 imbocchiamo la strada sterrata che si inerpica nel wadi Tiwi percorrendola fino ad un villaggio che visitiamo; il villaggio è carino tra le palme e le montagne che sovrastano imponenti la gola. Purtroppo fa molto caldo e soffriamo la ricomparsa dell’umidità per cui saliamo subito sulle nostre auto per riprendere l’autostrada.
    4x4  
wadi Shab    

Poco oltre arriviamo all’imboccatura del wadi Shab che nonostante la mostruosa deturpazione del nuovo viadotto autostradale, è molto bello. Si incontra subito una grande pozza d’acqua circondata dal verde che contrasta con le montagne sovrastanti. Sarebbe bello effettuare il trekking che porta alle pozze interne della valle per poi fare un bel bagno, ma la temperatura e l’umidità quasi insopportabili ci fanno sudare anche stando fermi mentre consumiamo il nostro pranzo. Purtroppo il luogo è anche abbastanza sporco ed è un vero peccato per un ambiente naturale così bello.

    4x4 Ripartiamo alle 14.15; sempre uscendo dall’autostrada (questa volta andando direttamente in fuoripista) raggiungiamo la famosa White beach.
White beach    

Anche qui però notiamo una certa presenza di immondizia, il mare è mosso e torbido ed è un peccato perchè il posto sarebbe bello; nessuno fa il bagno. Col senno di poi sarebbe forse meglio optare per una visita alla dolina di Bimmah; ma su questo non garantisco.

    4x4  
MUSCAT    

Alle 17.00 siamo a Muscat, in particolare a Ruwi nei pressi della stazione di partenza del nostro bus per Salalah ed alle 19.00 partiamo puntualissimi sul nostro bus dove, contrariamente alle nostre aspettative, l’aria condizionata non è eccessiva. Il viaggio è abbastanza comodo, si fanno alcune soste per mangiare e altro...

   

LOCALITA'

NOTE

SALALAH

Arriviamo a Salalah alle 7.00 immersi nella nebbia umida. Ci svegliamo con una colazione alla stazione dei bus e in taxi andiamo in hotel che è distante qualche chilometro perché è posizionato direttamente sulla grande spiaggia fuori città. L’autista si propone anche di trovare le 3 auto per l’escursione nel deserto, ma non mi fido e… forse faccio male.Prendiamo possesso delle camere; tramite il simpatico proprietario discuto anche una proposta per il tour di domani del deserto, ma è troppo costosa. Alle 12.00 con dei taxi ci rechiamo in città: liberi fino a sera. In proposito sottolineo che Salalah è una città brutta e strana. E’ praticamente divisa in due parti ben distinte con un nucleo sul mare, sviluppato vicino al vecchio Palazzo Del Sultano (non visitabile), dove si trova il mercato ed una parte completamente moderna ed anonima che si sviluppa nell’entroterra, attorno alla 23th Street (qui si può trovare il mercato dell’oro). Sicuramente, potendo godersi il mare, una giornata qui potrebbe risultare molto più gradevole, ma in questa stagione non è possibile. La giornata non esaltante si conclude comunque con l’ottima cena al ristorante libanese.

     

LOCALITA' h. mezzo

NOTE

SALALAH     partenza alle 8,00 .
    4x4  
Shisur 3  

Ripercorriamo l’ultimo tratto di strada percorso ieri col bus risalendo sulle montagne, valicate le quali, la pioggia cessa ed il clima cambia repentinamente riproponendo il caldo che ben conosciamo, con un cielo però limpido. Dopo circa 120Km prendiamo la deviazione per la zona desertica e per Ubar.

    4x4  
Urbar     Anche qui troviamo una strada completamente nuova al posto della pista che ci aspettavamo ed arriviamo a destinazione alle 11.00. Il sito archeologico di Ubar è arso dal sole; sono i pochi resti di un’antica città, importante crocevia della via dell’incenso.
    4x4  
Ramlat Umm Hayat    

Dopo la visita ripartiamo per le dune del deserto di Ramlat Umm Hayat, ma qui, dopo una mezz’oretta di percorso sulla sabbia, gli autisti riescono a bloccare ben 2 auto e cominciano i problemi. Sono le 12.00 quando lasciamo le due 4x4 irrimediabilmente insabbiate e torniamo a turno, con l’unica auto rimasta, ad Ubar. Qui cominceranno telefonate, promesse non mantenute, attese, discussioni con gli autisti, ricerca di mezzi alternativi e di soccorso, ed ancora attese fino alle 22.00, ora alla quale in contemporanea, come nelle migliori beffe, arriveranno sia le auto da Salalah per riprenderci sia le nostre 4x4 restituite dal deserto.Il gestore del negozietto è contento, ha venduto in un solo giorno le bibite di un mese; a noi non resta che rientrare direttamente a Salalah, col rimpianto di non avere proseguito per le nostre destinazioni.

    4x4  
frankincense trees     visita saltata
    4x4  
wadi Dawkam     visita saltata, magari a voi va meglio!
    4x4  
SALALAH     Arriviamo in albergo ben dopo la mezzanotte.

LOCALITA' h. mezzo

NOTE

SALALAH     partenza alle 8,30 .
    4x4  
Al Baleed     visitiamo il bel museo ed il sito archeologico;
    4x4  
al Mughsay    

ci rechiamo lungo la costa ovest ad Al Mughsay per vedere i famosi soffioni. Quest’ultimo posto è veramente bello ed impressionante; sarà proprio per il tempo grigio, per le nuvole basse, il mare potente si infrange sulla scogliera, ma questo posto ci affascina e non solo per i soffioni.

    4x4  
Giobbe tomb     Ripartiamo alle 11.30, rientriamo quasi a Salalah per prendere una strada di montagna che ci porta alla tomba di Giobbe che… visitiamo per dovere.
    4x4  
Taqah     Ci dirigiamo quindi sulla costa est fino a Taqah dove ci fermiamo per uno spuntino e visitiamo il piccolo forte.
    4x4  
wadi Dharbat    

Poi proseguiamo e ci addentriamo nel bel wadi Dharbat che ci offre uno spaccato di Oman veramente particolare: prati, mucche al pascolo, boschi e famiglie che fanno pic-nic sotto la solita pioggerellina inesorabile.

    4x4  
Khawr Ruri     alle 17.00 arriviamo al vecchio sito di Khawr Ruri; anche questo posto è veramente bello ed affascinante. Era un porto importante, essenziale punto di passaggio della via delle spezie provenienti dalle Indie. Ora rimangono delle rovine tenebrose e suggestive dalle quali si gode un panorama su quella che una volta era l’ampia insenatura del porto; paradossalmente anche qui il cielo grigio rende suggestivi il panorama ed il momento.
    4x4  
Salalah    

siamo in albergo alle 18.30. Prepariamo i bagagli, e ci rechiamo in aeroporto dove il nostro volo parte regolarmente alle 22.00.

  1 aereo  
MUSCAT      

 

LOCALITA'

NOTE

MUSCAT

Giornata libera in una Muscat con una temperatura più sopportabile di quella del nostro arrivo. Anche il cielo è più limpido: suq per gli acquisti e passeggiata sulla Corniche di Mutrah, museo nazionale (bello anche se piccolo) di Ruwi, Palazzo del Sultano a Muscat, qualcuno si concede ancora un po’ di mare andando in una spiaggia di un grande hotel fuori città. Ritrovo alle 19.00 in albergo, cena e poi in aeroporto con dei taxi.

LOCALITA' mezzo

NOTE

Dubai    
  aereo  
Zurigo    
  aereo  
ITALIA   Bella tirata!!!