Torna a italiacuba.jpg (23268 byte) Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba Cubaband.gif (7566 byte)

INCONTRO TRA LA RESISTENZA ITALIANA E I COMBATTENTI DELLA RIVOLUZIONE CUBANA E FESTA DEL 1° MAGGIO A LA HABANA

Nell’anno 2003 ricorre il 60° anniversario dell'inizio della lotta di Liberazione in Italia. Nel luglio 1943, cade il governo fascista di Mussolini. L'8 settembre, il governo Badoglio che lo ha sostituito, firma l'armistizio con le forze Alleate che erano sbarcate in Italia. Il re Vittorio Emanuele III, il governo Badoglio e gli Stati Maggiori dell'esercito, fuggono da Roma, lasciando le forze armate senza ordini e il popolo in balìa dello straniero. Malgrado questa vergogna, truppe del restante esercito, gruppi di antifascisti e popolo, si oppongono all'invasore tedesco. Da Porta S. Paolo a Roma, alla città di Napoli, nelle isole dell'Egeo, in Grecia, in Albania e in Jugoslavia, dagli Appennini alle Alpi, nelle fabbriche e nelle campagne d'Italia, sotto la guida degli antifascisti, inizia la lotta armata di un popolo contro le truppe naziste e i traditori fascisti che si riorganizzano nella Repubblica di Salò. Inizia l'epopea della Resistenza, per cacciare lo straniero e riscattare l'onore dell'Italia, la sua indipendenza e la libertà dal giogo fascista. Nella tragedia dell'8 settembre l'esercito e il popolo italiano pagano un alto tributo di sangue: sopraffatti da un imponente nemico, sono fucilati, imprigionati, deportati nei campi di concentramento nazisti; le città e i paesi distrutti, trucidati donne e bambini. Il popolo indomito si organizza, nella lotta clandestina nasce il Corpo Volontari della Libertà sotto il cui comando agiscono i partigiani della montagna e del piano.
Nell'Italia liberata dalle forze Alleate si ricostituisce l'esercito, che con onore, insieme alle Brigate partigiane, partecipa alla guerra di Liberazione, che terminerà con l'insurrezione generale il 25 aprile 1945.
.
A Cuba il 26 luglio 1953 un gruppo di giovani guidati da Fidel Castro nella lotta contro il tiranno fascista Batista, organizza l’assalto alla caserma Moncada di Santiago de Cuba. Inferiori di numero e di armamento, sono sopraffatti, uccisi, torturati e incarcerati. L'atto di ribellione scuote il paese. Nello storico processo contro gli assaltanti della Moncada, rimane celebre l'autodifesa di Fidel, con la quale denuncia le violazioni costituzionali del regime, le condizioni di miseria del popolo e indica la strada della lotta per rovesciare il tiranno, esaltando l'idea di José Martí per una Cuba "libera, indipendente dal giogo straniero e di eguaglianza sociale". L'assalto alla caserma Moncada è l'inizio della Rivoluzione cubana, che con l'eroico coraggio dei combattenti e lo straordinario appoggio e partecipazione del popolo, trionferà il 1° gennaio 1959.

In occasione del 50° anniversario dell’assalto alla Moncada e del 60° anno di inizio della Resistenza in Italia, l’Associazione Nazionale di Amicizia Italia–Cuba, in nome degli ideali di Pace e di Solidarietà tra i Popoli, promuove UN INCONTRO TRA LA RESISTENZA ITALIANA E I COMBATTENTI DELLA RIVOLUZIONE CUBANA, con la presenza delle Associazioni partigiane e degli ex-Deportati nei campi di concentramento, donne e uomini della Resistenza, rappresentanti delle Città Medaglie d’Oro, rappresentanti di partiti, dei sindacati e di tutti i cittadini che vogliono partecipare.



Incontro
tra la Resistenza italiana e i Combattenti della Rivoluzione cubana
Festa del Primo Maggio a Cuba

dal 28 aprile al 5 maggio 2003
possibilità di estensione con rientro il 12 maggio

lunedì 28 aprile: Italia – La Habana
Appuntamento negli aeroporti di Milano Malpensa e Roma Fiumicino. Imbarco sul volo per La Habana. Arrivo, trasferimento in hotel, pernottamento.

martedì 29 aprile:

Prima colazione in hotel. Giro turistico con visita della città vecchia e moderna. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita alla Scuola di Medicina Latino-Americana. Cena e serata libere.

mercoledì 30 aprile:
Incontro tra la Resistenza italiana e i Combattenti della Rivoluzione cubana, alla Casa dell'Amicizia, con conferenze, mostre. filmati. Pranzo e proseguimento dell'Incontro nel pomeriggio.
Cena e serata libere.

giovedì 1° maggio:

Partecipazione dalla Tribuna d'Onore alla Sfilata della Festa dei Lavoratori. Pranzo in ristorante. Cena e serata libere.
(*) I rappresentanti delle Città Medaglia d'Oro e delle Associazioni della Resistenza e Sindacali parteciperanno al ricevimento offerto dal Sindacato Cubano - CTC - (da confermare)

venerdì 2 maggio:
Partenza alle ore 7.00 per l’escursione a Santa Clara. Incontro con le autorità locali e visita al Mausoleo del Comandante Ernesto CHE Guevara e dei Martiri di Bolivia. Pranzo in ristorante. Rientro a La Habana. Cena e serata libere.

sabato 3 maggio:
Nella mattinata visita al Comune di Artemisa. Incontro con le Autorità locali e visita al Museo dei Caduti del Moncada. Visita all’asilo infantile "Esperanza del Futuro" e alla "Casa de los niños sin amparo familiar". Pranzo in ristorante. Rientro a La Habana. Cena e serata libere.

domenica 4 maggio:
Giornata libera a La Habana. Cena in ristorante.

lunedì 5 maggio:
Prima colazione e pranzo in hotel. In serata trasferimento in pullman all’aeroporto e imbarco su volo intercontinentale

martedì 6 maggio:
In tarda mattinata arrivo a Milano Malpensa e Roma Fiumicino


1) Estensione del viaggio con soggiorno al mare:

lunedì 5 maggio:
Prima colazione e pranzo in hotel. Nel pomeriggio trasferimento in pullman a VARADERO per soggiorno al mare.
lunedì 12 maggio:
Nel pomeriggio trasferimento da Varadero all'aeroporto di La Habana. Operazioni di imbarco. Pagamento di $ 20 per la tassa d'imbarco e partenza per l'Italia, dove l'arrivo è previsto per martedì 13 maggio in tarda mattinata.

2) Estensione del viaggio con tour + soggiorno al mare:

lunedì 5 maggio:
partenza per Pinar del Río – sosta alla cascata di Soroa, visita a los Cafetales di Las Terazas
e alla Cueva del "Che"
martedì 6 maggio:
visita a Pinar del Río e a una fabbrica di tabacco; escursione alla Valle de Viñales e rientro a Pinar del Río
mercoledì 7 maggio:
visita al museo di Playa Girón, sosta e visita alla città di Cienfuegos e al giardino botanico. Arrivo a Trinidad.
8-9-10-11 maggio:
Hotel a Trinidad e soggiorno al mare. E’ compresa la visita di Trinidad e festa con la popolazione.
lunedì 12 maggio:
Trasferimento all’aeroporto di La Habana e rientro in Italia
martedì 13 maggio:
Arrivo a Milano Malpensa e Roma Fiumicino in tarda mattinata.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:
Per la una settimana base del programma: Euro 1.250,00
(mezza pensione)

Per la settimana base + 1 settimana a Varadero: Euro 1.550,00 (minimo 10 pax)
(hotel Varadero trattamento "tutto compreso")

Per la settimana base + 1 settimana tour e mare Euro 1.750,00 (minimo 15 pax)
(2° settimana: mezza pensione per i 2 gg. a Pinar del Rio
e gli altri 5 gg. con trattamento "tutto compreso")

La quota comprende:
- Biglietto aereo A/R in classe turistica. Trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto a La Habana
- Sistemazione in Hotel *** a L’Avana, camere a due letti con servizi privati. Trattamento di mezza pensione a La Habana e nei giorni in cui si effettuano le escursioni.
- Sistemazione in Hotel a ***/**** per i programmi della seconda settimana - camere a due letti con servizi privati. - Visite ed escursioni come da programma.
Trattamento: a Varadero pensione completa con formula "tutto incluso"
Durante il tour: mezza pensione a Pinar del Río (2 giorni) – pensione completa con formula "tutto incluso" per i successivi 5 giorni.

Supplementi per camera singola:
per la settimana base il supplemento singola è di Euro 90
per settimana base + settimana Varadero, supplemento complessivo Euro 146
per settimana base + settimana tour e mare , supplemento complessivo Euro 163

- Visto turistico per ingresso a Cuba, assicurazione, assistenza e guida parlante italiano.
La quota non prevede:
spese individuali di telefono, lavanderia, stireria, quelle personali in genere, le mance, i pranzi, le cene libere e le attività non previste nel programma, la tassa d'imbarco all’aereoporto di La Habana (20 $)
Prenotazioni:
presso l’Associazione con versamento di una quota inviduale di 300 Euro mediante:
- vaglia postale intestato: Associazione di Amicizia Italia-Cuba, Via Borsieri 4 – 20159 Milano
- versamento su C/C postale n.37185592 a noi intestato, sempre all’indirizzo di Milano
- bonifico bancario presso Banca IntesaBci, ABI 03069 CAB 1762 sul conto 671/66 a noi
intestato
indicare sempre come causale: incontro resistenza