Su di un livello ]

 

Su di un livello
Negro Labbrone
Mulatta
Sensemaya
Calore
Ballata di Sim˛n Caraballo
West Indies Ltd.
Lapide
Fucilazione
Cantaschietto in un bar
Visita a un cortile di povera gente
Angoscia prima
Angoscia seconda
Tu non sai l’inglese
Angoscia terza
Angoscia quarta
Voce con speranza
Io,
Chitarra
Sudore e scudiscio
Quando son venuto al mondo...
Palma sola
Il nero mare.
Oh Rosa melanconica...
Arrivo
Una lunga lucertola verde
E. BALLAGAS
La Polizia
Esilio
Fiumi
In morte del senatore Mc Carthy
I l’ar
I Mati-Mau
Epitaffio per Lucia
Il nome
Madrigale
The Crisis, New York, ottobre 1955.
Due epigrammi
Io ho
A Lumir Civrny, a Praga.
Canta il " sinsonte" sul Monte Turquino
Mister Wood, Mister Taft, addio!
Sta bene
Strofette americane
Ahi, che grande tristezza!
Alla Vergine della CaritÓ
Rumba
Chitarra
L’Aconcagua
L’Uccellino di Carta
I Fiumi
Istitutrice
I Venti
Le Aquile
Tenore
Canto di veglia a PapÓ Montero
Canna da zucchero
Ballata dei due avi
lndovinelli

I Mati-Mau

Avvelenato inchiostro parla dei Mau-Mau; neri di denti e unghie, antropofaghi con totem. Grugnisce l’inchiostro, e nÓrra che i Mau-Mau hanno ucciso un inglese... (Sentite un segreto: era lo stesso inglese dal chepi profanatore, dal fucile civilizzato e dalle Remington, che nel polmone d’Africa con colpo secco e sicuro conficc˛ la sua daga-impero, di ferro parolaio, di sifilide, d’esplosivo, di money, business e yes).

Lettere di lungo inchiostro

narrano che i Mau-Mau

case di sogno e tropico britanniche occuparono e a fuoco, sangue, morte, al loro assalto barbaro cento inglesi caddero... (Sentite un segreto: erano gli stessi cento inglesi ai quali Londra disse:

— Sterminate i Mau Mau; spazzate, incendiate il Kenya; e che neppure un Kikuyu sopravviva e le loro donne per sempre di cenere fornita vedano la mensa e arido il loro ventre).

Inchiostro di lunghe lettere racconta che i Mau Mau travolgono come un fiume inferocito i raccolti. avvelenano le acque, bruciano le terre fertili, ammazzano tori e cervi. (Sentite un segreto: erano padroni di diecimila capanne, dell’albero, della pioggia e del sole, della montagna e del seme, del solco e della nube, del vento e della pace...). Una cosa chiara e semplice

— oh inglese dal duro chepi! —chiara e semplice: padroni.