Su di un livello ]

 

Su di un livello
Informazioni generali
Storia di Cuba
Cultura
Donne e bambimi
Elezioni
Storia della Costituzione
Organizzazioni
Istruzione
Religione
SanitÓ
Sport


Il Partito Comunista Cubano - (PCC)
Torna a inizio pagina

Il Partito Comunista di Cuba ha come precedenti storici il Partito Rivoluzionario Cubano, fondato da JosÚ MartÝ nel secolo scorso per organizzare e dirigere la guerra per l'indipendenza, e il primo partito marxista-leninista, creato nel 1925 da un gruppo di combattenti rivoluzionari capeggiati da Antonio Mella e da Carlos Bali˝o.
Il giorno prima dell'attacco mercenario di Playa Girˇn - 16 aprile 1961 - Fidel Castro proclama il carattere socialista della Rivoluzione cubana.
Dall'unione delle forze rivoluzionarie che hanno combattuto la dittatura di Batista - il Movimento 26 Luglio, il Partito Socialista Popolare e il Direttorio Rivoluzionario 13 Marzo - nasce il Partito Unitario della Rivoluzione Socialista di Cuba. Nell'ottobre del 1965 si costituisce il primo Comitato Centrale che decide di modificarne il nome in Partito Comunista di Cuba.
Questo partito sintetizza i sogni di tutti i rivoluzionari della storia cubana. In esso si concretizzano le idee, i principi e la forza della Rivoluzione.
Il PCC ha unicamente un ruolo ideologico e non ha alcun compito amministrativo nella vita del Paese.
Al PCC non si aderisce per libera iscrizione, ma il candidato che aspira a entrare nel Partito deve essere un rivoluzionario modello e sottoporre il proprio curriculum vitae all'attento esame di una commissione scrupolosa e intransigente.
Il Partito Comunista di Cuba ha tenuto i suoi Congressi negli anni 1975, 1980, 1985, 1991, 1997.

L'Unione dei Giovani Comunisti - (UJC)
Torna a inizio pagina

L'Unione dei Giovani Comunisti, fondata nell'aprile 1962, Ŕ l'organizzazione che raggruppa la parte migliore della giovent¨ cubana, i giovani che pi¨ si distinguono nei diversi compiti della costruzione della societÓ socialista e nella difesa della Rivoluzione.
Prima dell'Unione dei Giovani Comunisti esisteva l'Associazione dei Giovani Ribelli, sorta alla fine del 1960 dalla fusione delle organizzazioni giovanili esistenti che avevano raggiunto un notevole grado di coesione nel combattere la dittatura di Batista.
Compito della UJC Ŕ di contribuire alla formazione comunista dei giovani, di integrarli e di prepararli per il loro eventuale ingresso nel Partito. Inoltre, si occupa direttamente dell'Organizzazione dei Pionieri 'JosÚ MartÝ', della Federazione degli Studenti Universitari e della Federazione degli Studenti Medi.
La giovent¨ cubana ha un ruolo di fondamentale importanza nella costruzione e nella difesa della Rivoluzione per il grande apporto agli obiettivi economici, per la partecipazione alla zafra e ad altri lavori agricoli, allo sport, alla cultura, allo sviluppo della scienza e della tecnica e alle missioni internazionaliste.
Simbolo dell'Unione dei Giovani Comunisti sono le figure di Julio Antonio Mella, di Camilo Cienfuegos e di Ernesto Che Guevara.

La Centrale dei Lavoratori di Cuba - (CTC)
Torna a inizio pagina

Questa organizzazione raggruppa e rappresenta i lavoratori cubani. Fondata nel 1939, simbolizza la continuitÓ storica dell'amore per la patria sia degli operai che insieme a MartÝ hanno collaborato all'organizzazione del Partito Rivoluzionario Cubano e ai preparativi della guerra per l'indipendenza, che degli operai della Confederazione Nazionale Operaia di Cuba creata nel 1925.
Nel 1947 un governo corrotto, servitore della politica e degli interessi degli Stati Uniti, ha propiziato l'assalto dei sindacati e ha imposto elementi corrotti alla direzione dell'organizzazione operaia.
Dopo il trionfo della Rivoluzione questi elementi sono stati allontanati e la direzione della CTC Ŕ stata occupata dai genuini rappresentanti del movimento operaio.
Compito della CTC Ŕ quello di partecipare attivamente alla soluzione dei problemi derivanti dallo sviluppo economico e sociale e di promuovere e organizzare l'emulazione socialista. Inoltre la CTC Ŕ stata protagonista di innumerevoli sforzi nel campo del lavoro che hanno reso possibile la continuitÓ della Rivoluzione nonostante il ferreo blocco degli Stati Uniti.
La CTC Ŕ un valido strumento per l'educazione e l'elevazione della coscienza comunista dei lavoratori.

I Comitati di Difesa della Rivoluzione - (CDR)
Torna a inizio pagina

Questi Comitati, sorti il 28 settembre 1960, sono l'organizzazione di massa pi¨ versatile e pi¨ numerosa presente a Cuba. Nati per difendere la Rivoluzione dalle azioni dei suoi nemici, il primo compito che hanno avuto - e che hanno tuttora - Ŕ quello della vigilanza rivoluzionaria contro l’illegalitÓ, a livello di isolato.
In seguito sono stati anche utilizzati in diversi tipi di compiti a livello sociale come, per esempio, le campagne di vaccinazione, le donazioni di sangue (575.000 nel 1998), l'intervento immediato in caso di calamitÓ naturali, le attivitÓ ricreative, il lavoro volontario nell’agricoltura, il recupero di materie prime, e hanno favorito l'educazione politica e ideologica delle masse.
Attualmente (1998) appartiene ai Comitati di Difesa della Rivoluzione il 91 % della popolazione maggiore di 14 anni, vale a dire quasi 8 milioni di persone.
I CDR sono uno strumento combattivo, entusiasta, versatile, insostituibile nel quale la Rivoluzione troverÓ sempre un grandissimo sostegno.

La Federazione delle Donne Cubane - (FMC)
Torna a inizio pagina

E' stata creata il 23 agosto 1960 sulla base dell'unione di tutte le organizzazioni femminili rivoluzionarie esistenti a quel tempo.
La Federazione delle Donne Cubane svolge un ruolo di primissimo piano nella lotta per la completa eguaglianza della donna nella societÓ cubana. Aderiscono a questa organizzazione oltre tre milioni e mezzo di donne che rappresentano e riflettono gli interessi e i problemi delle donne di Cuba.
La Federazione mantiene alta la tradizione di lotta della donna cubana, dimostrata giÓ nei primi moti di ribellione ai conquistatori, nelle lotte per l'indipendenza e contro la dittatura. Lavora per il mantenimento di una societÓ socialista e per la difesa della Rivoluzione. Tra i suoi compiti vi Ŕ anche il costante miglioramento dell'assistenza e della formazione dell'infanzia.

La Federazione Studentesca Universitaria (FEU) e la Federazione degli Studenti Medi (FEEM)
Torna a inizio pagina

La Federazione Studentesca Universitaria, una delle prime organizzazioni giovanili rivoluzionarie di Cuba, Ŕ stata fondata nel dicembre del 1922 dal combattente anti-imperialista Julio Antonio Mella.
Ha annoverato tra le sue fila prestigiosi leaders. Gli studenti universitari non solo hanno lottato per la riforma e la modernizzazione dell'insegnamento, ma sono stati anche un elemento importante nella lotta intrapresa dal popolo contro governi reazionari, corrotti e contro l'intervento dell'imperialismo statunitense nella vita nazionale.
La Federazione degli Studenti Medi Ŕ stata costituita nel dicembre 1970 ed Ŕ la pi¨ giovane tra le organizzazioni di massa cubane. Raggruppa gli studenti del pre-universitario e dei centri di livello equivalenti.
Sia la FEU che la FEEM sviluppano tra i loro affiliati un intenso lavoro culturale per la conoscenza delle eroiche tradizioni patriottiche e internazionaliste del popolo cubano. Incentivano l'interesse per la scienza, per la tecnica, per la cultura e per lo sport.

La Unione dei Pionieri di Cuba 'JosÚ MartÝ' - (UPCJM)
Torna a inizio pagina

Costituita il 4 aprile 1961 e concepita come una grande scuola, l'Unione dei Pionieri di Cuba 'JosÚ MartÝ' raggruppa i bambini cubani che studiano dal primo al nono grado di insegnamento.
Questa organizzazione lavora in modo prioritario per sviluppare tra i bambini l'interesse per lo studio e per il senso di responsabilitÓ sociale, l'amore per la patria e per tutti i popoli del mondo. Li porta a conoscenza dei fatti rilevanti della storia cubana per farli sentire orgogliosi dei loro eroi e dei loro martiri.
Tra le attivitÓ di formazione dei bambini prevede lo sviluppo di attivitÓ sportive, culturali e ricreative, piccoli lavori e la promozione di qualitÓ morali come il senso dell'onore, la modestia, il coraggio e la fratellanza.

L'Associazione Nazionale dei Piccoli Agricoltori - (ANAP)
Torna a inizio pagina

Con l'entrata in vigore della Prima Riforma Agraria, nel maggio 1959, centinaia di migliaia di contadini sono diventati proprietari della terra.
Il 17 maggio 1961 Ŕ stata creata l'Associazione Nazionale dei Piccoli Agricoltori che rappresenta gli interessi dei piccoli proprietari privati della terra. Da allora ha svolto un ruolo attivo ed efficace contro gli elementi reazionari che cercavano di fuorviare i contadini dalle scelte della Rivoluzione. Lavora per illustrare i vantaggi che le forme organizzate di produzione offrono alla classe contadina e all'economia del paese. Inoltre si pone come riferimento sia per quanto concerne lo sviluppo del movimento cooperativistico che per dare maggiore impulso alla produzione agricola.
L'Associazione Nazionale dei Piccoli Agricoltori Ŕ formata da oltre duecentomila associati.

 

Altre Organizzazioni
Torna a inizio pagina

A Cuba esiste un ampio numero di organizzazioni sociali che raggruppano, secondo i loro profili professionali e lavorativi, altri settori della popolazione ugualmente impegnati nel sostenere la Rivoluzione.

Tra questi citiamo l'Unione Nazionale degli Scrittori e Artisti di Cuba (UNEAC), l'Unione dei Giornalisti di Cuba (UPC), l'Unione Nazionale dei Giuristi di Cuba (UNJC) e l'Associazione Nazionale degli Economisti di Cuba (ANEC).