STRALCIO DELLO STATUTO



Art.3 Soci effettivi ed aggregati

Possono aderire all'Associazione in qualità di Soci effettivi: le imprese che svolgono in Italia attività diretta alla produzione di beni e/o servizi nel settore della difesa dell'ambiente, mentre in qualità di soci effettivi, i consorzi, compresi i gruppi europei di interesse economico. Possono aderire all'Associazione in qualità di soci aggregati i soggetti, singoli o associati che svolgono attività complementare con quella delle imprese che operano nel settore della difesa dell'ambiente.

Art.4 Modalità di iscrizione

Per essere ammessi all'Associazione in qualità di associato occorre presentare domanda sottoscritta dal legale rappresentante dell'impresa, corredata di tutti i dati caratteristici dell'azienda che chiede l'ammissione e della documentazione tecnica fornita dall'Associazione. Nella domanda di ammissione deve essere esplicitamente indicato che l'impresa ha preso visione dello Statuto, di cui la domanda di ammissione costituisce implicita ed integrale accettazione e devono altresì essere indicate la o le Unioni alle quali si chiede di partecipare.

Art.5 Durata dell'iscrizione

L'iscrizione è impegnativa per due anni. L'iscrizione decorre a partire dalla data in cui la domanda è stata accolta. Trascorso il primo biennio l'iscrizione si considera tacitamente rinnovata di biennio in biennio se non viene presentata domanda di recesso da parte dell'associata, con lettera raccomandata da inviarsi almeno sei mesi prima della scadenza del biennio in corso. Il recesso ha effetto dalla data di scadenza del biennio in cui è stata presentata regolare domanda di recesso ai sensi del comma precedente.

Art.10 Disciplina delle Unioni e dei Comitati merceologici

Le Unioni costituiscono realtà significative della massima integrazione di interessi merceologici comuni. Alla Unione spetta - nel rispetto delle linee di coordinamento e di indirizzo dell'Associazione - la competenza dei problemi riguardanti le imprese di appartenenza alla stessa Unione. Ciascuna Unione, attraverso l'Assemblea delle imprese ad essa facenti capo, eleggerà ogni anno dispari, un proprio Presidente che rappresenterà l'Unione stessa nelle sedi appropriate e ne curerà gli interessi. Egli farà parte di diritto della Giunta e del Consiglio Direttivo dell'Associazione.

Art.8 Designazioni delegati delle imprese associate

Ciascuna impresa deve designare uno o più delegati che la rapprresentino nei rapporti con l'Associazione ed in seno alle singole Unioni cui l'impresa è stata ammessa.


Invia la tua richiesta per associarsi a :

anidaroma@tin.it