curiositÓ curiositÓ curiositÓ curiositÓ curiositÓ curiositÓ curiositÓ curiositÓ curiositÓ

 

                                                           La prima fotografia

 

                               

                                                                  J. N. Niepce - (1826)

                                           La prima fotografia - Austin - Texas University Museum

 

Questa immagine, considerata la prima foto della storia e riprodotta con materiali fotosensibili (bitume di giudea montato su supporto metallico), Ŕ stata esegutia da un incisore dilettante francese, Joseph Nicephore Niepce. Per questo Niepce venne considerato all'umanimitÓ inventore della fotografia, ed insieme a Daguerre circa dieci anni dopo, aprirono la strada all'evoluzione di questa arte che fu e rimane tutt'ora applicata a svariate materie, dal campo scientifico a quello giornalistico, dal naturalistico all'amatoriale.

E' importante comunque ricordare che giÓ cento anni prima (1727), Johann Heinrich Schulze, professore di medicina all'unevirsitÓ  di Altdorf in Germania, in un suo esperimento a carattere scientifico, scoprý che in una betua, una parte di nitrato d'argento mischiato ad altri elementi esposto ai raggi del sole, assumeva un colore violetto, mentre l'altra parte rimaneva inalterata. Una volta smossa la betua il colore scomparve. Schulze, incuriosito, approfondý gli esperimenti verificando che l'alterazione del nitrato non dipendeva dal calore emanato dai raggi del sole, ma proprio dalla luce, quest'ultima tesi confermata anche dalle mascherature di carta che interponeva tra la luce e la superficie del nitrato (il risultato era quello di un vero e proprio negativo, cioŔ dove era posizionata la carta, il nitrato rimaneva inalterato risultando pi¨ chiaro, mentre il nitrato scoperto si anneriva).

                                   

                                     Camera Oscura di Niepce ChÓlon-sur-Sa˛ne, MusŔe Denon

 

Fonti: La fotografia-la luce e la pellicola - mondadori 1978, L'arte nella societÓ: Fotografia Cinema Videotape, Daniela Palazzoli - Fabbri editori 1977

 

                               Torna su Fotografia                                    HOME