Mostra fotografica AFRICA AVSI [ Home  ]
Versione Spagnola
English Version

 

Chi Siamo
Avsi Italia
Tende
Sostegno a Distanza
Cooperazione Decentrata
Avvenimenti
Come aiutarci






 

Mostra fotografica

Africa AVSI

Teatro Sociale

 Bergamo , via Colleoni - Città Alta

dal 13 aprile al 1 maggio 2003

ingresso libero

 dal lunedì al venerdì

10.00-12.30 e 15.30-22.00

sabato e festivi 10.00-22.00

di Francesco Fantini

 

AFRICA AVSI: Una mostra fotografica ricostruisce l'impegno di AVSI in Kenia, Uganda, Rwanda e Congo   

 

La mostra si sviluppa attraverso un percorso di 60 scatti in bianco e nero, scelti da un reportage realizzato da Francesco Fantini nella primavera 2002 in Kenya, Uganda, Rwanda e Congo, Paesi in cui AVSI è impegnata in progetti di sviluppo. All’interno di una realtà drammatica, l’obiettivo di Fantini riesce a cogliere, tra i sorrisi dei bambini e i malati di Aids, un percorso di speranza, dando un volto alla dignità della persona come essere unico e irripetibile, oltre la miseria o la malattia, la fame o l’abbandono. Scopo della mostra è di informare e sensibilizzare riguardo alle diverse realtà del mondo in cui AVSI è presente con i suoi progetti. Un’opera che non si basi su notizie a carattere sensazionale o sullo sfruttamento del dolore, ma che valorizzi tutto ciò che è positivo, comprese le concrete iniziative di solidarietà che vengono realizzate. Un percorso fatto di volti e ambientazioni con l’attenzione alla proposta e alla speranza, senza indugiare su una realtà che pure è drammatica.

60 b/w shots from Francesco Fantini’s reportage made in spring 2002 in Kenya, Uganda, Rwanda and Congo RD, all countries where AVSI is implementing development projects. In a dramatic context, Fantini’s camera succeeds in catching, through the smiles of children or among AIDS infected people, a path of hope, giving shape to the dignity of the person as a unique and unrepeatable being, beyond poverty and illness, hunger and abandon. Purpose of the Exhibition is to inform and create awareness on the various realities of the world where AVSI is involved with projects. A work which is not based on sensational aspects or on the exploitation of sorrow, but aimed at enhancing all the positive present, including the solidarity initiatives being implemented. A path made of faces and environments with a particular attention to proposition and hope, without dwelling upon a surely dramatic reality.

Fantini Francesco: biografia

Francesco Fantini nasce a Padova, Italia, il 21 dicembre 1957. Dopo gli studi al Liceo Artistico frequenta l’Accademia di Belle Arti di Venezia, dove inizia a occuparsi di fotografia.

Nel 1978 fonda con Antonella Zambon lo studio fotoGraf, svolgendo per un ventennio attività fotogiornalistica con frequentazione nel settore pubblicitario. Nel 1997 dirada le collaborazioni con la stampa quotidiana; con l’inserimento nella fotoGraf del fratello Alberto si sviluppa l’interesse per le nuove tecnologie – la fotografia digitale in particolare – oltre l’approfondimento delle tradizionali tecniche in bianco e nero. L’esperienza del reportage prosegue, ma indirizzata alla produzione di servizi di impegno sociale. Ha realizzato reportage in Afghanistan, Pakistan, India, Kenya, Marocco, Turchia, Portogallo, Nord Europa, Dubai, Cambogia, Argentina, Kurdistan iracheno, Brasile, Camerun. Alle pubblicazioni sono seguite mostre in varie città, affiancate da dibattiti ed incontri con i cittadini.

Il reportage realizzato in Brasile sul tema del lavoro minorile, gli è valso – primo fotogiornalista - l’attribuzione del premio speciale della giuria per il giornalismo alla XVII edizione del premio Ernest Hemingway. Dal 2002 ha iniziato la collaborazione con AVSI nell’ambito della comunicazione sociale.

Francesco Fantini was born in Padua, Italy on December 21st, 1957. On completion of his studies at the Artistic High School, he attended the Academy of Fine Arts in Venice. Here he began his involvement with photography. In 1978 he established the fotoGraf Studio, with Antonella Zambon and for over twenty years he worked as a photo-reporter for dailies and in the advertising sector. In 1997 he started focusing on social photography and on the use of new techniques, in particular digital photography and the traditional black and white photography . In these years he realized reportages in Afghanistan, Pakistan, India, Kenya, Morocco, Turkey, Portugal, Northern Europe, Dubai, Cambodia, Argentina, Iraqui, Kurdistan, Brazil, Camerun, followed by exhibitions in various Italian towns and by debates and meetings.

Fantini has been assigned the Special Aaward of the Jury for Journalism at the XVII edition of the E. Hemingway award for the reportage in Brazil on the subject of children’s work. He started his collaboration with AVSI in the area of social communication in 2002.

 

Per informazioni 

035/226741


AVSI Bergamo Tel. 035.22.67.41 - Fax 035.38.31.161 - E-mail: avsi.bergamo@tiscali.it