Estetica News

 

 

 

Notizie, Consigli, Novit, Aggiornamenti, Nuove Tecniche, Spiegazioni, Corsi d'aggiornamento gratuiti. - Entra sul sito. -

Entra nel Sito

L'Estetologa una nuova figura professionale che si distingue dalle altre, operanti in questo settore, per competenza, preparazione ed esperienza.
L'Estetologa in grado di comunicare la corretta informazione, grazie alle notizie apprese durante l'iter formativo di un corso universitario triennale, inerente a tutte le tipologie di trattamenti estetici sia medici sia chirurgici.
Oggi alcuni atenei svolgono corsi di estetologia per qualificare la figura professionale dell'estetista.
 
La Cellulite un inestetismo che colpisce prevalentemente il sesso femminile.
Tra le cause determinanti della cellulite, dobbiamo considerare quelle endocrine, metaboliche, circolatorie, posturali, infettive e iatrogene.
Il problema principale come correggere nel migliore dei modi questo sgradevole inestetismo a torto considerato una patologia.
Se fosse veramente una patologia, dovremmo dire che tutta la popolazione femminile sia malata, cosa questa assolutamente non vera in quanto, anche ragazze molto giovani, presentano in alcuni punti aree cellulitiche.
Analizziamo ora quali sono i fattori principali che dovremmo trattare per correggere in modo corretto questo inestetismo.
Primo fattore da curare la stasi linfatica dovuta al blocco meccanico o infettivo dei gangli linfatici.
In questo caso, completamente inutile effettuare un drenaggio linfatico in quanto portando la linfa ad un ganglio bloccato, con qualsiasi tecnica di drenaggio, vodder compreso, non riusciremmo mai ad eliminare la quota di ritenzione idrica dovuta alla stasi linfatica.
Sarebbe come pretendere di vuotare una vasca piena d'acqua pestandoci dentro con i piedi, senza aver prima tolto il tappo dallo scarico.
 
Secondo fattore da curare, la ritenzione idrica dovuta dal richiamo osmotico esercitato dal sodio e dagli altri sali depositati nell'interstizio.

birth-venus.jpg (51954 byte)

Entra nel Sito

Questo secondo fattore correggibile mediante un richiamo elettroforetico selettivo, realizzabile con idonea apparecchiatura in grado di erogare correnti a simmetria variabile applicate alla parte da trattare con un particolare elettrodo a scorrimento a forma di rullo dentato.

Il terzo fattore da curare rappresentato dal grasso, accumulato nei vacuoli delle cellule adipose, che pu   essere disposto in alcune aree preferenziali ( fianchi, addome, radice degli arti, trocanteri).  
Questo grasso pu essere trattato con dei prodotti in grado di attivarne il metabolismo in senso catabolico a patto di farli penetrare prima nei tessuti ricchi di adipociti e poi al loro interno aprendo elettricamente i canali di membrana voltaggio dipendenti.
Il quarto fattore da considerare sono le alterazioni del microcircolo capillare venoso e le insufficienze del macro circolo con stasi circolatoria. Qui la fanno da padrone i bioflavonoidi e i flebotropi in genere.
Quinto ed ultimo fattore, su cui sarebbe meglio non intervenire la fibrosi interstiziale, in quanto le sostanze attive su questo fattore inevitabilmente intaccherebbero anche il connettivo fisiologico e le membrane cellulari creando antiestetici scalini come quelli causati dall'abuso Thiomucase molto utilizzato in passato ed oggi sostituito da farmaci e sostanze anch'esse non prive di effetti collaterali.