Torna alla pagina precedente (Rubriche)

America's Cup

 

LINK

Sito Ufficiale Luna Rossa
Luna Rossa Fans Club
America's Cup 2003

Luna Rossa: una mischia in mare


"Prima e dopo la Coppa America, il mio orizzonte sempre stato Punta Ala. Se nel frattempo sono diventato un personaggio, proprio non riesco a dirvelo. Per strada me ferma la gente che mi fermava prima, quelli che mi conoscono da anni ...". State tranquilli, tutto uguale: Francesco de Angelis non cambiato, sempre quello del parlare poco e lavorare molto. Lo stile lo stesso in casa Luna Rossa: muta, semmai, il contenuto. "Abbiamo cambiato il sailing team", spiega lo skipper di Prada, il primo timoniere non anglosassone a vincere la Vuitton Cup. "Alcuni elementi sono arrivati dopo la presentazione al Salone di Genova: adesso la squadra, grosso modo, decisa. Dovrebbe restare questa fino alla Coppa, anche se i ritocchi sono sempre possibili nei prossimi due anni". Se la prima sfida era all'insegna dell'autarchia, sulla nuova Luna Rossa, gi con la prua orientata verso Auckland si parleranno lingue diverse. "L'ultima Coppa America era Nuova Zelanda contro Italia: due barche con equipaggi formati da gente dello stesso Paese. Bello, emozionante, ma di certo irripetibile. Basti pensare che adesso anche Team New Zealand ha acquistato velisti di altre nazioni. Se poi ti guardi attorno, capisci che il mondo sta cambiando velocemente e che in tutti gli sport si cerca di prendere il meglio che c' da scuole diverse. Il confronto e lo scambio fra culture differenti fa crescere. Noi abbiamo fatto questo, cercando di prendere i migliori senza fare distinzioni di passaporto. E, comunque, almeno a quello che si sente dire in giro, nella prossima Coppa America ci saranno molte squadre come la nostra".

 


Torna alla pagina precedente (Rubriche)   Torna alla Homepage