F.I.A.R.C. FEDERAZIONE ITALIANA ARCIERI TIRO DI CAMPAGNA

COMITATO REGIONALE LIGURE







Genova 17-05-99

Lista distribuzione:

COMPAGNIE LIGURI-Loro Sedi

e p.c. F.I.A.R.C. Via Tantardini 18-20136 MILANO (via E-MAIL)

VERBALE DELLA RIUNIONE ORDINARIA DI CONSIGLIO DEL C.R.LIGURE F.I.A.R.C.

DEL 13-05-99 c/o Box sig.Massa ad Arenzano
 
 

Presenti: Consiglio: Puglia V.-Raponsoli S.-Massa E.-Zironi E.-Swich G.-A.Giomi

Compagnie presenti inclusi i consiglieri:Puglia V.(Gval)-Raponsoli S.(Crou)- Massa S-Besio A.-Isnardi M.-Battaglini-Zoccola (Aqua)-Zironi E.(Star)-Molinari F.+Sollazzo I.(03-Stor)-Swich G.+Ferrari (03-Olba)
 
 
Alle ore 21,30 la riunione inizia secondo l’ ordine dei punti dell’ O.D.G. Viene consegnato al Segretario il verbale della 1^ riunione della Commissione Stili di Tiro Ligure ; si fa il punto sul ritorno dei questionari compilati : manca la restituzione dei moduli da parte di Port,Lion e Noli. Da una prima analisi dei risultati, sembra che le risposte pervenute richiedano un ulteriore questionario di approfondimento su alcune tematiche proposte nel primo.
  1. Convocazione C.R. per il 29/5 ore 14 a Sasso Marconi
  2. Ipotesi di funzionamento Commissioni di stili di tiro: regionali, delegazioni regionali, nazionale ,da discutere nella riunione al punto 1
  3. Allenamento per WBHC 99 in categorie IFAA
A) Chiedere l’avvio e la convocazione della Commissione dei rappresentanti regionali (dei 54) al fine di poter varare la Commissione Nazionale (dei 12) ( in relazione alla lettera Federale del 24/4).

C) Chiarire il problema delle Commissioni Regionali i cui membri attualmente possono essere stati eletti in maniera diversa rispetto alla bozza presentata dalla Federazione.

D) Definire se la Commissione Nazionale sia vincolata alla sola analisi delle proposte presentate dalle Commissioni Regionali, oppure si possa muovere anche al di fuori delle proposte specifiche presentate dalle Commissioni Regionali (punto non chiaro nella bozza presentata); in altre parole sono da definire meglio i compiti ed i limiti della Commissione Nazionale.

E) Regolamento 98 congelato: si richiede all’unanimità il mantenimento del congelamento fino alla revisione del Regolamento Sportivo da parte delle Commissioni Stili di tiro.

F) Il C.R. si dichiara favorevole all’attuale sistema di qualificazione ai Campionati Italiani (4 gare regionali da fare di cui 2 fuori regione) e al mantenimento dei 40 posti per arcieri fuori campionato. (punti votati all’unanimità)

G) Richiesta dell’avanzamento dei lavori per quanto riguarda le modifiche dello Statuto e della Commissione Istruzione
 
 

b) vanno inseriti punteggi legati ad un giudizio predefinito

c) i punteggi andranno dati dai componenti delle varie squadre e sommati tra di loro, l’incaricato della consegna dei moduli alla compagnia organizzatrice sarà il caposquadra.

La somma dei punteggi ottenuta andrà divisa per il numero dei partecipanti,ottenendo un punteggio medio ( a cura compagnia organzzatrice),che verrà confrontato con quello ottenuto dalle altre gare ( a cura dei C.R.).Vengono esclusi i capicaccia della gara dalle votazioni.
 
 

E’ stato presentato un elenco di manifestazioni reperito nel sito internet della Regione Liguria che spazia su tutta la regione .

E’ emerso un certo scetticismo sulla validità delle dimostrazioni in pubblico di tiro con l’arco ai fini di incrementare il numero di iscritti, visto anche che i risultati finora non sono stati assolutamente soddisfacenti .

Si è parlato di riuscire ad intervenire su programmi tv (cosa ritenuta di ardua realizzazione)

Si è pure parlato di pieghevole con foto da utilizzare a scopo pubblicitario (alto costo)

E’ stato proposto un eventuale intervento al Game Fire,di eventuale supporto al C.R.Toscano (per la risonanza dell’evento e la relativa vicinanza con la Liguria.

Di fatto, anche causa dell’ora tarda, non vi è stato molto tempo per mettere insieme qualche proposta da portare avanti, si pensa di riproporre l’argomento per la prossima riunione, anche perchè un programma di attività dovrebbe considerare il periodo di mandato del C.R. e quindi non essere solo di breve periodo.

Oltre ad un certo scetticismo sui risultati delle attività promozionali, è pure emersa dalla discussione la preoccupazione delle possibili conseguenze negative che una promozione/diffusione del tiro con l’arco di campagna potrebbe generare in termini di misure restrittive messe in atto dalle autorità (motivi di sicurezza,opinione pubblica etc.) e che potrebbe limitare le attività di chi già lo pratica se si dovesse estenderne la cerchia.

Nota dell’estensore di questo verbale:

Questo atteggiamento mentale di esercizio semiclandestino del nostro sport mi fa pensare che, se abbastanza comune nei soci della FIARC, non potrà certo portare alla diffusione che ritengo meritata del tiro con l’arco. Sarebbe quindi auspicabile che certi timori e dubbi siano fugati con decisione dal Direttivo Federale, con la diffusione della sintesi di tutta la normativa esistente sulla materia che regola il nostro sport, ed eventuali modelli comportamentali da seguire nelle varie occasioni (eventualmente da distribuire a tutti i Comitati Regionali ed alle nuove compagnie all’atto della 1^ affiliazione).
 
 

La riunione si chiude alle 24,30
 
 

                                                                                                                                Il Segretario del C.R.Ligure FIARC

                                                                                                                                                           S.Raponsoli
 
 
 
 

La prossima riunione del Consiglio del C.R. Ligure sarà Giovedì 10/6/99 sempre c/o box del Sig. Massa ore 21,00 con il seguente O.D.G.:

  1. Risultanze della riunione dei C.R. DEL 29/5/99
  2. Programma C.R.Ligure per l’anno in corso e successivi (punto sempre rinviato e non discusso)
  3. Dotazione di dinamometro portatile
  4. Varie ed eventuali
Il presente vale come convocazione dalla prossima riunione
 
 

alla pagina di sintesi verbali