uninfo
numero data associazione o tipo titolo descrizione
UNI 10127-1 31/07/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Guida per la definizione degli intervalli di taratura di strumenti per misurazioni. Criteri generali. Ha lo scopo di suggerire, sulla base di esperienze maturate nei centri di taratura, dei criteri generali per la definizione degli intervalli di taratura iniziale di strumenti e campioni di riferimento per misurazioni. Puo' essere considerata una integrazione della raccomandazione OIML "Organizzazione Internazionale di Metrologia Legale" dal titolo "Consigli per la determinazione degli intervalli di ritaratura degli strumenti per misurazioni utilizzati nei laboratori di prova". Appendice: Consigli per la determinazione degli intervalli di ritaratura degli strumenti per misurazioni utilizzati nei laboratori di prova. Bibliografia.
UNI 10127-2 31/07/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Guida per la definizione degli intervalli di taratura di strumenti per misurazioni. Intervalli consigliati per misurazioni di dimensioni lineari, angolari e geometriche. Fornisce un quadro di riferimento per stabilire gli intervalli di taratura iniziale di strumenti per misurazioni di dimensioni lineari, angolari e geometriche. I valori degli intervalli di seguito indicati sono stati determinati secondo i criteri della UNI 10127/1 e sulla base di esperienze maturate nei centri di taratura nazionali. Possono essere applicati agli strumenti sui quali mancano informazioni del produttore o di norme specifiche. E' particolarmente utile quando devono essere fissati contratti o compilati manuali per l'assicurazione della qualita'.
UNI 10222 31/05/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Caratteristiche e metodi di prova per nastro magnetico non registrato usato per strumentazione. Versione inglese del rapporto tecnico ISO/IEC TR 6371 (mar. 1989).
UNI 10270 28/02/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Guida all'esecuzione e valutazione di prove di compatibilità elettromagnetica su sistemi robotici di manipolazione industriale. Definisce adeguate procedure di prova su robot che eseguono applicazioni nel loro caratteristico ambiente di lavoro e puo' inoltre essere impiegata per valutare la sicurezza dei robot soggetti ad interferenze elettromagnetiche (vedere EN 775). Fornisce anche una guida alla valutazione dei risultati delle prove. Appendice A: Suggerimenti per la stesura del resoconto di prova; Appendice B: Indicazioni per l'esecuzione di prova di compatibilita' elettromagnetica su robot.
UNI 10607 31/12/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Telematica per il traffico ed il trasporto su strada. Sistemi di addebito automatico dinamico e di controllo degli accessi utilizzanti comunicazione radio a corto raggio a 5,8 GHz. Descrive le funzionalita' e le caratteristiche di sistemi utilizzanti comunicazione radio a corto raggio a 5,8 GHz, per applicazioni di addebito automatico dinamico nell'ambito dei trasporti su strada, con possibile estensione alle applicazioni di controllo degli accessi.
UNI 10772 30/09/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Telematica per il traffico ed il trasporto su strada - Sistemi per l'elaborazione delle immagini video atti al riconoscimento delle targhe per applicazioni telematiche ai fini dell'accertamento di violazioni delle regole del codice della strada e dei crit La norma descrive il funzionamento e le caratteristiche di sistemi telematici che acquisiscono, riconoscono automaticamente e trasmettono a distanza immagini digitalizzate di veicoli che transitano in violazione alle prescrizioni del codice della strada.
UNI 3873 28/02/1957 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine per cucire di uso domestico. Base con o senza allungabase per teste. Aperture nei supporti per teste. Dimensioni di accoppiamento. Rappresentazione di base e allungabase, apertura nei supporti per testa rientrante, apertura nei supporti per testa fissa.
UNI 3874 28/02/1957 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine per cucire di uso domestico. Attacchi piedini e relariva barra premistoffa. Dimensioni di accoppiamento. Rappresentazione di attacchi piedini, (tipo a, con cava verticale; tipo b, con cava orizzontale), barra premistoffa.
UNI 3875 28/02/1957 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine per cucire di uso domestico. Morsetti per barre ago Dimensioni di accoppiamento. Rappresentazione di morsetti per barre ago (tipo a, per ago infilato a sinistra; tipo b, per ago infilato a destra; tipo c, per ago infilato di fronte). Prospetto per indicazione di designazione per maccine per cucire.
UNI 3876 28/02/1957 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine per cucire di uso domestico. Navetta completa. Parti componenti e dimensioni di accoppiamento. Rappresentazione di navetta completa, navetta, corpo della capsula, spolina, leva di apertura e chiavistello della capsula.
UNI 4179 28/02/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti superficiali metallici. Metodi per l'identificazione della natura dei rivestimenti metallici. Specifica i procedimenti per la designazione qualitativa di rivestimenti ottenuti per via chimica, elettrochimica, termica, meccanica o da deposizione fisica in fase di vapore.
UNI 4180 31/07/1970 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Comparatori centesimali a quadrante. Si definisce comparatore centesimale a quadrante uno strumento di misura di paragone in cui gli spostamenti di un' asta sono amplificati e trasmessi ad un indice che ruota davanti ad un quadrante circolare graduato. Caratteristiche funzionali, dimensionali, e nomenclatura delle parti componenti: delle parti componenti (asta del tastatore, tastatore, cannotto, indice, quadrante, ghiera, graduazione, totalizzatore, orecchia, schermo trasparente di protezione, indici di riferimento, bottone, diametro della ghiera, sporgenza del tastatore, corsa utile). Classi di precisione, e caratteristiche di qualita'. Metodi di verifica (fedelta', precisione, forza di misurazione).
UNI 4233 31/07/1959 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cinghie trapezoidali per trasmissioni meccaniche leggere. Gole delle pulegge: figura e dimensioni. Sezione e lunghezza esterna nominale delle cinghie con relativa tolleranza. Designazione delle cinghie. Controllo della lunghezza esterna nominale delle cinghie: metodo. Confronto tra le lunghezze di cinghie UNI e cinghie din: prospetto.
UNI 4236 31/07/1959 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Trattamenti superficiali dei materiali metallici. Metodi per l' identificazione della natura dei rivestimenti di trasformazione ottenuti per via chimica. Riguarda i metodi per l' identificazione qualitativa della natura dei rivestimenti di trasformazione ottenuti per via chimica su metalli ferrosi, su alluminio e sue leghe, su zinco e sue leghe, su magnesio e sue leghe, su cadmio, metalli ferrosi: identificazione della fosfatazione e della ossalatazione. Alluminio e sue leghe: identificazione della fosfatazione, della cromatazione, e della fosfo-cromatazione Zinco e sue leghe: identificazione della fosfatazione e della cromatazione. Magnesio e sue leghe: identificazione della cromatazione. Cadmio: identificazione della fosfatazione e della cromatazione.
UNI 4240 01/07/1959 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Trattamenti superficiali dei materiali metallici. Prova di porosita' dei rivestimenti elettrolitici su materiali ferrosi. Riguarda il procedimento da seguire per rivelare i pori esistenti in un rivestimento elettrolitico su materiale ferroso (metodo ferroxil). Il metodo e' applicabile a tutti i rivestimenti semplici o composti, costituiti da metalli piu' nobili del ferro. I pori rilevati sono quelli che attraversano tutto il rivestimento raggiungendo il metallo base. Reattivi, con composizione delle soluzioni. Procedimento. Interpretazione dei risultati.
UNI 4241 31/07/1959 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Trattamenti superficiali dei materiali metallici. Prova di porosita' dei rivestimenti elettrolitici su leghe di zinco. Riguarda il procedimento da seguire per rivelare la presenza dei pori esistenti in un rivestimento elettrolitico su zinco o su leghe di zinco. Il metodo e' particolarmente adatto per strati elettrolitici di rame-nichel o di rame- nichel-cromo su leghe di zinco; non e' applicabile per rivestimenti di metalli che spostano il rame dalla soluzione solforica usata per la prova. Il metodo rivela solo i pori che interessano tutto lo spessore dello strato elettrolitico, e cioe' solo i pori che arrivano fino al metallo base. Soluzioni di prova. Procedimento. interpretazione dei risultati.
UNI 4524 01/06/1960 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Trattamenti superficiali dei materiali metallici. Prova di porosità dei rivestimenti elettrolitici su rame e sue leghe. Riguarda il procedimento da seguire per rivelare i pori esistenti in un rivestimento elettrolitico su rame e sue leghe. Il metodo e' applicabile a tutti i rivestimenti semplici o compositi. I pori rivelati sono quelli che attraversano tutto il rivestimento raggiungendo il metallo base. Soluzioni e reattivi. Procedimento.
UNI 4546 30/11/1984 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Misure e misurazioni. Termini e definizioni fondamentali. Premessa; grandezza; misura; misurazione; dispositivo per misurazione e/o regolazione; lettura; caratteristiche metrologiche (di un dispositivo per la misurazione e/o regolazione); operazioni relative alla determinazione delle caratteristiche metrologiche; classe di precisione. Appendice: chiarimenti e note.
UNI 4720 01/04/1961 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Trattamenti superficiali dei materiali metallici. Classificazione, caratteristiche e prove dei rivestimenti elettrolitici di cadmio su materiali ferrosi. Stabilisce le caratteristiche dei rivestimenti di cadmio su oggetti di acciai al carbonio, di acciai a basso tenore di elementi leganti, di ghise grigie, di ghise malleabili, di ghise sferoidali. Caratteristiche del metallo base. Descrizione e classificazione dei tipi di rivestimenti: prospetto classi di rivestimento in funzione dell' ambiente (rurale, marino, industriale) e clima. Composizione dei rivestimenti: tipo 1: e' costituito di cadmio; tipo 2: e' costituito di cadmio superficialmente brillante; tipo 3: e' costituito di cadmio superficialmente protetto da uno strato composto in prevalenza da cromati; tipo 4: e' costituito di cadmio superficialmente da fosfati. Prove: distruttive (identificazione UNI 4179, UNI 4236; indice dell' efficacia protettiva: UNI 4239; spessore UNI 4237, UNI 4238; aderenza: UNI 4242); non distruttive (spessore: UNI 4195; deidrogenazione; caratteristiche visive).
UNI 4794-2 31/12/1976 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura per il collaudo delle macchine utensili. Righe di controllo. Dimensioni. Con riferimento all' esecuzione 2 (UNI 4814), sono definite: riga tipo a (a sezione rettangolare), con lunghezza di 340 mm e di 540 mm; riga tipo b (a sezione ad i), con lunghezza di 840 mm; riga con lunghezza di 1040 mm; riga con lunghezza di 1640 mm e variante ammessa. Prospetto dei valori della freccia naturale, della massa e delle tolleranze di forma e di posizione.
UNI 5103 31/12/1962 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Binocoli prismatici per uso civile. Caratteristiche e prove. Riguarda i binocoli prismatici con ingrandimento maggiore di 5x e con diametro della pupilla di entrata maggiore di 18 mm. Contrassegno. Caratteristiche ottiche: ingrandimento, campo reale, diametro della pupilla di entrata, movimento di messa a fuoco degli oculari nei binocoli forniti di messa a fuoco indipendentemente e forniti di messa a fuoco centrale, estrazione pupillare, aberrazione cromatica assiale, differenza d' ingrandimento fra i due monocoli, parallelismo dei fasci uscenti, rotazione delle immagini, potere risolutivo convenzionale, micrometro, rendimento fotometrico, qualita' del vetro. Caratteristiche meccaniche: finitura esterna, trattamento antiriflettente, qualita' dei materiali, robustezza, movimenti. Prove: controllo della resistenza agli urti.
UNI 5397 30/09/1978 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Prodotti finiti di acciaio laminati a caldo. Travi HE ad ali larghe parallele. Dimensioni e tolleranze. Esempio e tabelle con designazione. Materale: deve essere scelto, di regola, tra gli acciai Fe 33, Fe 37, Fe 44, Fe 42, Fe 50, Fe 52 UNI 7070. Tolleranze (altezza, lunghezza, spessore, fuori squadro o perpendicolarita' di simmetria, rettilineita' trasversale, rettilineita' longitudinale dell' anima o centinatura) rettilineita' longitudinale dei bordi). Chiarimenti sulle concordanze con le EURONORM. la sigla he significa: trave ad h europea.
UNI 5450 30/11/1973 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte fotografiche. Formati e rotoli per la riproduzione di documenti. Definisce le caratteristiche dimensionali e di presentazione delle carte fotografiche ad alogenuri di argento, in formati ed in rotoli, da usare per la riproduzione di documenti.
UNI 5708 31/03/1984 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Micrometri per esterni. Stabilisce le piu' importanti caratteristiche funzionali e qualitative dei micrometri per esterni. La norma tratta degli strumenti con vite micrometrica avente passo di 0,5 o 1 mm e corsa di 25 mm per un campo di misura fino a 500 mm, a contatti non sostituibili e con facce di misura piane. Riferimenti: UNI 7366. Nomenclatura e definizioni, prescrizioni, incertezza. Appendice a: incertezza di misura in una posizione qualsiasi del micrometro. Appendice b: raccomandazioni per l' impiego dei micrometri. Appendice c: metodi raccomandati di controllo de micrometri. Chiarimenti sugli scostamenti dalla ISO 3611.
UNI 5717 30/09/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione della resistenza agli acidi a freddo e relativa classificazione. Attacco con acido citrico. Riguarda il metodo per la determinazione della resistenza agli acidi a freddo degli smalti mediante attacco con acido citrico. La determinazione fornisce un criterio orientativo per la classificazione della resistenza agli acidi a freddo degli smalti. Il metodo e' applicabile agli oggetti smaltati, esclusi gli smalti non lucidi (matt), gli smalti che vengono in contatto con acidi forti o caldi e gli oggetti smaltati usati nell' industria chimica.
UNI 5718 30/09/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione della resistenza agli acidi a caldo. Attacco con acido citrico bollente. Specifica un metodo per la determinazione della resistenza agli acidi a caldo degli smalti porcellanati mediante attacco con acido citrico bollente. La determinazione fornisce un criterio orientativo della resistenza agli acidi a caldo degli smalti porcellanati. Il metodo e' applicabile agli oggetti smaltati di uso corrente, per esempio utensili da cucina. Non e' applicabile ad oggetti utilizzati nell' industria chimica o che vengano in contatto per lungo periodo con acidi inorganici altamente corrosivi; per tali casi si rinvi alla UNI 6723. Concorda parzialmente con la norma ISO 2742-83. Chiarimenti sugli scostamenti dalla ISO 2742-83 (descrive l' apparecchio riprendendolo dalla ISO 2733).
UNI 5787 01/07/1966 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Abbreviazione dei titoli dei periodici. Stabilisce le regole generali per le abbreviazioni da usare nella citazione dei titoli dei periodici mantenendo l' ordine delle parole che lo compongono. Abbreviazione del titolo. Metodi di abbreviazione. Termini di uso comune e loro abbreviazioni.
UNI 5861 01/10/1966 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Trattamenti superficiali chimici ed elettrochimici. Rivestimenti elettrolitici di oro su rame, sue leghe e su leghe di zinco. Stabilisce le caratteristiche che deve possedere un deposito composito di oro su rame, sue leghe e su leghe di zinco. Tali rivestimenti, che devono successivamente essere sottoposti a verniciatura, sono eseguiti a scopo decorativo. I rivestimenti sono costituiti da depositi compositi, i cui componenti dipendono dal materiale base impiegato; facendo capo quest' ultimo, essi devono trovarsi nell' ordine: rame e leghe di rame: nichelio - oro; leghe di zinco: rame - nichelio - oro. I depositi devono essere trattati, infine, con vernice o lacca trasparente. Caratteristiche e classificazione dei rivestimenti, con relative prove. Appendice: metodi di controllo per accettare la presenza di vernici trasparenti su particolari dorati.
UNI 5870 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri e riscontri per filettature metiche ISO. Principi fondamentali. Tipi di calibri e di nastri. Temperatura di riferimento (20 gradi cent.). Calibratura dei pezzi filettati. Funzione e uso dei calibri e dei riscontri. Simboli. Zone di tolleranza per calibri lisci, per diametri medi dei calibri e dei riscontri filettati. Profili della filettatura dei calibri e dei riscontri. Caratteristiche costruttive generali dei calibri e dei riscontri filettati. Tolleranze e logoramenti annessi. Formule per il calcolo delle dimensioni e delle tolleranze dei calibri e dei riscontri. Appendice: prspetto di confronto dei termini italiani, francesi, inglesi e tedeschi.
UNI 6140 31/01/1968 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Caratteri magnetici. Caratteristiche del carattere stampato, tipo CMC 7. Definisce le dimensioni nominali dei caratteri stampati e non quelle delle forme di stampa. Le dimensioni delle forme devono essere quindi ricavate dalle dimensioni definite nell' unificazione, tenendo conto degli effetti sistematici presenti nel processo di stampa. La serie cmc7 comprende 41 caratteri: 10 cife (da 0 a 9), 5 simboli, 26 lettere. Configurazione dei caratteri. Mezzo di riconoscimento automatico. Bordi di riferimento dei documenti. Posizione dei caratteri. Zona libera. Spaziatura ed allineamento dei caratteri. Tolleranze. Inchiostro estraneo (macchine). Vuoti. Zona di fine segmento. Uniformita' dell' inchiostro. Imbutitura. Livello di segnale. Carta. Forme e dimensioni dei caratteri. Appendice a: insieme completo dei caratteri cmc7; appendice b: misura del livello relativo di segnale.
UNI 6490 31/07/1969 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Solfito di sodio di qualita' fotografica. Caratteristiche e prove. Fa parte di una serie di specificazioni che definiscono i criteri di purezza dei prodotti chimici da usare nel trattamento dei prodotti fotografici. Un prodotto chimico e' detto di qualita' fotografica quando soddisfa determinate condizioni di purezza. La presente norma fissa le concentrazioni limite ed i metodi di determinazione per certe impurezze inerti o fotograficamente nocive, che possono essere presenti nel solfito di sodio. Aspetto. Caratteristiche tecniche. titolo in solfito, alcalinita', tiosolfato, sostanze insolubili, metalli pesanti, ferro, reazione al nitrato di argento ammoniacale, aspetto della soluzione.
UNI 6491 31/07/1969 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tiosolfato di sodio in cristalli di qualita' fotografica. Caratteristiche e prove. Fa parte di una serie di specificazioni che definisce i criteri di purezza dei prodotti chimici per il trattamento dei prodotti fotografici. Un prodotto chimico e' detto di qualita' fotografica quando soddisfa a determinate condizioni di purezza. Fissa le concentrazioni limite ed i metodi di determinazione per alcune impurezze inerti o fotograficamente nocive, che possono essere presenti nel tiosolfato di sodio. Aspetto, caratteristiche richieste, titolo, alcalinita', acidita', solfuri, sostanze insolubili, precipitati di idrossido di calcio, di magnesio e d' ammonio, metalli pesanti, ferro, aspetto soluzione.
UNI 6677 31/07/1970 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Bromuro di potassio di qualita' fotografica. Caratteristiche e prove. Fa parte di una serie di specificazioni che definisce i limiti di purezza di prodotti chimici per il trattamento dei materiali fotografici. Un prodotto chimico e' detto di qualita' fotografica quando soddisfa a determinate condizioni di purezza. La norma fissa le concentrazioni limite e i metodi di analisi per certe impurezze inerti o fotograficamente attive, che possono essere presenti nel bromuro di potassio. Aspetto. Caratteristiche. Titolo in KBr; cloruri in KCl; ioduri in KI; umidita'; alcalinita' in KOH; acidita' in HBr; sostanze ossidanti; solfuri in K2S; sostanze insolubili; precipitati di idrossido di calcio, di ammonio e di magnesio; metalli pesanti in Pb; ferro in Fe; aspetto della soluzione.
UNI 6678 31/07/1970 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Solfato di p-metilamminofenolo di qualita' fotografica. Caratteristiche e prove. Fa parte di una serie di specificazioni che definisce i limiti di purezza dei prodotti chimici per il trattamento dei materiali fotografici. Un prodotto chimico e' detto di qualita' fotografica quando soddisfa a determinate condizioni di purezza. La norma fissa il grado di purezza richiesto e i metodi di analisi per il solfato di p-metilamminofenolo di qualita' fotografica. Aspetto. Caratteristiche. Titolo. Sostanze volatili a 105 gradi cent. ceneri; metalli pesanti in Pb; ferro in Fe; p- amminofenolo; p-ammino-nn-dimetil- anilina (solfato di); sostanze solubili in etere etilico; solubilita'; identificazione.
UNI 6679 31/07/1970 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Idrochinone di qualita' fotografica. Caratteristiche e prove. Fa parte di una serie di specificazioni che definisce i limiti di purezza dei prodotti chimici per il trattamento dei materiali fotografici. Un prodotto chimico e' detto di qualita' fotografica quando soddisfa le condizioni di purezza definite. La norma fissa le condizioni di purezza richieste ed i metodi di prova per l' idrochinone di qualita' fotografica. Aspetto. Caratteristiche. Titolo. Ceneri; metalli pesanti in Pb; ferro in Fe; resorcina; identificazione; solubilita' in acido acetico diluito.
UNI 6680 31/07/1970 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carbonato di sodio anidro di qualita' fotografica. Caratteristiche e prove. Fa parte di una serie di specificazioni che stabilisce i limiti di purezza dei prodotti chimici per il trattamento dei materiali fotografici. Un prodotto chimico e' detto di qualita' fotografica quando soddisfa a determinate condizioni di purezza. La norma fissa le condizioni di purezza ed i metodi di prova per il carbonato di sodio anidro di qualita' fotografica. Aspetto. Caratteristiche. Titolo in Na2Co3; bicarbonati in NaHCo3, alcali liberi in NaOH; alogenuri in NaCl; metalli pesanti in Pb; ferro in Fe; reazione al nitrato d' argento ammoniacale; aspetto della soluzione.
UNI 6722 30/09/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione della resistenza all'acqua bollente ed al vapore d'acqua. Specifica un metodo per la determinazione della resistenza all' acqua bollente ed al vapore d' acqua degli smalti procellanati. Il metodo e' applicabile agli oggetti smaltati ed e' riferito alla temperatura di ebollizione dell' acqua distillata. In casi particolari l' esame puo' essere effettuato a temperatura minore del punto di ebollizione o con acqua diversa da quella distillata. In questi casi deve esserne fatta annotazione sul resoconto di prova. Concorda parzialmente con la norma ISO 2744-83. Chiarimenti sugli scostamenti dalla ISO 2733.
UNI 6723 30/09/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione della resistenza all' acido cloridrico bollente. Specifica un metodo per la determinazione della resistenza all' acido cloridrico bollente degli smalti porcellanati. Il metodo e' applicabile alle superfici smaltate delle apparecchiature esclusivamente industriali (contenitori, apparecchi di reazione ecc.) ed e' anche idoneo a determinare la resistenza degli smalti ad altri acidi altamente corrosivi. Concorda parzialmente con la norma ISO 2743-86. Chiarimenti sugli scostamenti dalla ISO 2743-86.
UNI 6724 30/06/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione della resistenza a soluzioni calde di idrossido di sodio. Riguarda un metodo per la determinazione della resistenza all' idrossido di sodio delle superfici piane di smalti mediante attacco con soluzione alla temperatura di 80 C. Il metodo e' applicabile agli oggetti smaltati impiegati nell' industria chimica e ad altri oggetti smaltati per i quali venga richiesta una specifica resistenza all' idrossido di sodio. Concorda parzialmente con la ISO 2745- 73. Chiarimenti sugli scostamenti dalla ISO 2745-73.
UNI 6866 30/09/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Immagine registrata sulla pellicola nella cinecamera da 16 mm. Esempio e prospetto con designazione. Nomenclatura in italiano, francese, inglese.
UNI 6869 30/09/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Prodotti sensibili fotografici. Quantita' per unita' di imballaggio. Definisce, per i prodotti sensibili fotografici in fogli, la gamma di quantita' per unita' di imballaggio in funzione dei formati. Carte fotografiche per uso generale (in bianco e nero; a colori); pellicole piane per uso generale e per fotomeccanica (in bianco e nero; e a colori); pellicole radiografiche (medicali e industriali, dentarie); lastre (per uso generale e per riproduzione fotomeccanica, per quadri fissi).
UNI 6971 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri e riscontri per filettature metriche ISO. Prospetto dei tipi unificati, contrassegni e schemi di impiego. Prospetti con denominazione, rappresentazione, contrassegno, impiego di: calibri e riscontri per filettature esterne, calibri per filettature interne, estremita' calibranti e impugnature, schemi di impiego (riferimento norme UNI: UNI 6972-71 a UNI 7010-71).
UNI 6972 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri ad anello filettati PASSA fissi per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6973 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri ad anello filettati PASSA registrabili per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 70 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale del calibro: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955-68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6974 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri ad anello filettati. NON PASSA fissi per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6975 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri ad anello filettati NON PASSA registrabili per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 70 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale del calibro: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955-68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6976 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a forchetta profilati PASSA per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per lo stativo: ghisa con trattamento di invecchiamento; per i rulli profilati: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955-68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6977 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a forchetta profilati NON PASSA per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per lo stativo: ghisa con trattamento di invecchiamento; per i rulli profilati: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955-68 temprato e rinvenuto con durezza hrc minore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6978 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a forchetta profilati differenziali per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per lo stativo: ghisa con trattamento di invecchiamento; per i rulli profilati: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955-68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6979 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri componibili a forchetta lisci per dimensioni nominali fino a 10 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6980 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a forchetta semplice lisci differenziali per dimensioni nominali oltre 3 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6981 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a forchetta doppia lisci differenziali per dimensioni nominali oltre 3 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6982 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Riscontri filettati per calibri ad anello filettati PASSA e NON PASSA registrabili per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 50 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per l' estremita' calibrante, vedere UNI 7000-71; per l' impugnatura, vedere UNI 7008-71.
UNI 6983 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Riscontri filettati per calibri ad anello filettati PASSA e NON PASSA registrabili per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 50 fino a 70 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per l' estremita' calibrante, vedere UNI 7004-71; per l' impugnatura, vedere UNI 7009-71.
UNI 6984 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a tampone filettati differenziali e riscontri filettati differenziali per calibri ad anello filettati PASSA e NON PASSA fissi nuovi per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 50 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per l' estremita' calibrante, vedere UNI 6997-71, UNI 6998-71 e UNI 6999-71; per l' impugnatura, vedere UNI 7008-71.
UNI 6985 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a tampone filettati PASSA e riscontri filettati PASSA per calibri ad anello filettati PASSA e NON PASSA fissi nuovi per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 50 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per l' estremita' calibrante, vedere UNI 7001-71; per l' impugnatura, vedere UNI 7009-71.
UNI 6986 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a tampone filettati NON PASSA, riscontri filettati NON PASSA per calibri ad anello filettati PASSA e NON PASSA fissi nuovi e riscontri filettati di verifica logoramento per calibri ad anello filettati PASSA e NON PASSA fissi e Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per l' estremita' calibrante, vedere UNI 7002-71 e UNI 7003-71; per l' impugnatura, vedere UNI 7009-71.
UNI 6987 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a tampone filettati NON PASSA e riscontri filettati di verifica logoramento per calibri ad anello filettati PASSA e NON PASSA fissi e registrabili per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 50 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per l' estremita' calibrante, vedere UNI 6998-71 e UNI 6999-71; per l' impugnatura, vedere UNI 7008-71.
UNI 6988 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a tampone filettati PASSA per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 50 mm e riscontri filettati di registrazione per calibri a forchetta profilati PASSA e NON PASSA per filettature metriche ISO con di Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per l' estremita' calibrante, vedere UNI 6997-71; per l' impugnatura, vedere UNI 7008-71.
UNI 6989 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Riscontri filettati di registrazione per calibri a forchetta profilati PASSA e NON PASSA per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 18 fino a 50 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6990 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Riscontri filettati di registrazione per calibri a forchetta profilati PASSA e NON PASSA per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 50 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6991 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Riscontri filettati differenziali di registrazione per calibri a forchetta profilati PASSA e NON PASSA per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 18 fino a 50 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6992 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a tampone lisci PASSA per dimensioni nominali oltre 1,5 fino a 50 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per l' estremita' calibrante, vedere UNI 7005-71; per l' impugnatura, vedere UNI 7008-71.
UNI 6993 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a tampone lisci PASSA per dimensioni nominali oltre 50 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per l' estremita' calibrante, vedere UNI 7007-71; per l' impugnatura, vedere UNI 7009-71.
UNI 6994 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a tampone lisci NON PASSA per dimensioni nominali oltre 1,5 fino a 50 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per l' estremita' calibrante, vedere UNI 7006-71; per l' impugnatura, vedere UNI 7008-71.
UNI 6995 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a tampone lisci NON PASSA per dimensioni nominali oltre 50 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per l' estremita' calibrante, vedere UNI 7007-71; per l' impugnatura, vedere UNI 7009-71.
UNI 6996 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri a tampone lisci differenziali per dimensioni nominali oltre 1,5 fino a 50 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per l' estremita' calibrante, vedere UNI 7005-71; per l' impugnatura, vedere UNI 7008-71.
UNI 6997 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Estremita' calibranti filettate con profilo a fianchi completi ed attacco a codolo conico per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 50 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6998 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Estremita' calibranti filettate NON PASSA con profilo a fianchi raccorciati ed attacco a codolo conico per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 50 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 6999 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Estremita' calibranti filettate NON PASSA con profilo a fianchi completi ed attacco a codolo conico per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 50 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 7000 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Estremita' calibranti filettate con profilo a fianchi completi (una meta') e a fianchi raccorciati (una meta') ed attacco a codolo conico per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 1,5 fino a 50 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 7001 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Estremita' calibranti filettate con profilo a fianchi completi ed attacco a bussola per filettature metriche ISO con diametri nomimale oltre 50 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 7002 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Estremita' calibranti filettate NON PASSA con profilo a fianchi raccorciati ed attacco a bussola per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 50 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 7003 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Estremita' calibranti filettate NON PASSA con profilo a fianchi completi ed attacco a bussola per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 50 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 7004 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Estremita' calibranti filettate con profilo a fianchi completi (una meta') e a fianchi raccorciati (una meta') ed attacco a bussola per filettature metriche ISO con diametro nominale oltre 50 fino a 70 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 7005 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Estremita' calibranti lisce PASSA con attacco a codolo conico per dimensioni nominali oltre 1,5 fino a 50 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 7006 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Estremita' calibranti lisce NON PASSA con attacco a codolo conico per dimensioni nominali oltre 1,5 fino a 50 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 7007 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Estremita' calibranti lisce PASSA e NON PASSA con attacco a bussola per dimensioni nominali oltre 50 fino a 100 mm. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: acciaio 88 mnv 8 ku UNI 2955- 68 temprato e rinvenuto con durezza hrc maggiore o uguale 62, ovvero acciaio con stabilita' dimensionale e resistenza all' usura equivalente o maggiore.
UNI 7008 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Impugnature per estremita' calibranti con attacco a codolo conico. Esempio e prospetto con designazione. Materiale: per esecuzione f, acciaio con carico unitario di rottura r circa 50 kgf/mm2, cromato opaco; per esecuzione l, lega P-Al Si 1 Mg Mn UNI 3571.
UNI 7009 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Impugnature e vite per estremita' calibranti con attacco a bussola. Esempio e prospetto con designazione. Materiali: per le impugnature: esecuzione f, acciaio con carico unitario di rottura r circa 50 kgf/mm2, cromato opaco; esecuzione l, lega P-Al Si 1 MgMn UNI 3571. Per la vite: acciaio classe 8 g, secondo UNI 3740- 65.
UNI 7010 31/12/1971 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Strumenti di misura. Calibri e riscontri per filettature metriche ISO. Segni distintivi, indicazioni e loro posizione sui calibri e sui riscontri. Segni distintivi e indicazioni. Posizione dei segni distintivi e delle indicazioni sui calibri e sui riscontri.
UNI 7232 31/05/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorgaici vetrificati. Determinazione della resistenza agli sbalzi termici del pentolame rivestito di smalto. Stabilisce il metodo di prova per la determinazione della resistenza agli sbalzi termici del pentolame rivestito di smalto, sollecitato da brusche variazioni di temperatura, e consente la definizione di un indice medio di resistenza agli sbalzi termici del rivestimento di smalto. Il metodo si applica al pentolame da cucina, denominato comunemente pentolame da fuoco, e ad altri oggetti simili di uso domestico o sanitario, che possono contenere acqua per un' altezza di almeno 25 mm, il cui diametro interno o la cui diagonale interna non siano maggiori di 280 mm. Il metodo non si applica invece ad altri prodotti o particolari piani, come per esempio piastre di fornello o fiancate di stufe. Appendice. Concorda con la norma ISO 2747-73.
UNI 7233 31/05/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione della resistenza all' abrasione. Specifica un metodo per la determinazione della resistenza all' abrasione degli smalti. La prova di abrasione di cui alla presente norma non e' idonea per una valutazione della perdita di brillantezza della superficie.
UNI 7234 31/07/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Preparazione dei saggi di prova di ghisa. Specifica la preparazione dei saggi di prova approntati appositamente o ricavati da oggetti smaltati di produzione. quando si debba determinare quantitativamente la perdita di massa per unita' di superficie e' consigliabile impiegare saggi appositamente preparati di cui Al 3, in quanto i saggi ricavati da oggetti smaltati di produzione non consentono di ottenere una sufficiente accuratezza di risultati. Concorda con la norma ISO 2724-73.
UNI 7235 31/07/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Preparazione dei saggi di prova di lamiera di acciaio. Specifica la preparazione dei saggi di prova approntati appositamente o ricavati da oggetti smaltati di produzione. Quando si debba determinare quantitativamente la perdita di massa per unita' di superficie, e' consigliabile impiegare saggi appositamente preparati di cui Al 3, in quanto i saggi ricavati da oggetti smaltati di produzione non consentono di ottenere una sufficiente accuratezza di risultati. Concorda parzialmente con la norma ISO 2723-73. Chiarimenti sugli scostamenti dalla ISO 2723-73.
UNI 7236 31/05/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Preparazione dei saggi di prova di alluminio. Specifica la preparazione dei saggi di prova approntati appositamente o ricavati da oggetti smaltati di produzione. Quando si deve determinare quantitativamente la perdita di massa per unita' di superficie e' consigliabile impiegare saggi appositamente preparati di cui Al 3, in quanto i saggi ricavati da oggetti smaltati di produzione non consentono di ottenere una sufficiente accuratezza di risultati.
UNI 7343 01/11/1974 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Riproduzione documentaria. Termini e definizioni. Prospetto con termini e definizione. (vedere ISO/r 435 e UNI 7290-74).
UNI 7343 FA 265-88 01/09/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Foglio di aggiornamento n. 1 alla UNI 7343 (nov. 1974). Riproduzione documentaria. Termini e definizioni. Considerare soppressa la striscia azzurra sperimentale.
UNI 7465 30/11/1975 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Riproduzione documentaria. Caratteristiche fondamentali dei riproduttori. Termini e definizioni. Fornisce una lista di caratteristiche che usualmente compongono le specifiche termiche di un riproduttore di documenti e ne precisa la definizione. Si applica a tutti i riproduttori, indipendentemente dal processo utilizzato.
UNI 7465 FA 266-88 01/09/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Foglio di aggiornamento n. 1 alla UNI 7465 (nov. 1975). Riproduzione documentaria. Caratteristiche fondamentali dei fotoriproduttori. Termini e definizioni. Considerare soppressa la striscia azzurra sperimentale.
UNI 7674 30/04/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione della resistenza agli sbalzi termici. Stabilisce un metodo per controllare la resistenza agli sbalzi termici di oggetti e di parti componenti di apparecchiature con rivestimento di smalto.
UNI 7883 30/09/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Prova della uniformita' mediante alta tensione. Riguarda le modalita' per l' esecuzione della prova di resistenza degli smalti porcellanati all' alta tensione elettrica, allo scopo di individuare difetti quali fori, bolle, rotture, inclusioni, zone scarsamente coperte e in generale difetti di continuita' dello strato di smalto. La prova e' applicabile generalmente agli smalti su metallo resistenti agli agenti chimici per apparecchi industriali. Concorda parzialmente con la ISO 2746-73 confermata nel 1984 Chiarimenti sugli scostamenti dalla ISO 2746-73.
UNI 8014-7 31/12/1981 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti tessili del pavimento fabbricati a macchina. Metodi di prova. Determinazione della perdita di spessore dopo applicazione di breve durata di carico statico moderato Descrive un metodo per simulare l' effetto della pressione di breve durata esercitata da un piede di sedia o di un mobile leggero, che nell' uso quotidiano vengano normalmente spostati, e per determinare la perdita di spessore prodotta da tale pressione applicata ai rivestimenti tessili del pavimento fabbricati a macchina di spessore uniforme o anche di diversi spessori. Misurazione dello spessore totale di provette prima e dopo l' applicazione, per la breve durata di tempo prefissata, di un carico statico moderato; questa seconda misurazione deve essere eseguita dopo i previsti tempi di recupero. Definizioni: spessore totale (vedere UNI 8014 parte 5); perdita di spessore (differenza tra gli spessori totali, misurati a pressione normalizzata, prima e dopo l' applicazione del carico). Apparecchiatura.
UNI 8026 30/09/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione della resistenza alle soluzioni calde di detersivi per lavastoviglie. Riguarda il metodo per la determinazione della resistenza degli smalti procellanati alle soluzioni calde di detersivi per lavastoviglie. La prova descritta non e' idonea per una valutazione della perdita di brillantezza della superficie. Il metodo e' applicabile su saggi a superfici piane prelevat da articoli smaltati o su saggi appositamente preparati.
UNI 8027 30/06/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione della resistenza alle soluzioni calde di detersivi per lavabiancheria. Riguarda un metodo per la determinazione della resistenza degli smalti alle soluzioni calde di detersivi per lavabiancheria. La prova descritta non e' idonea per una valutazione della perdita di brillantezza della superficie. Concorda con la ISO 4533-83 salvo per l' apparecchiatura che si riprende dalla ISO 4535 invece di rimandare alla stessa norma. Riferimenti: iec publication 456, metodi per misurare le prestazioni delle lavabiancheria elettriche per uso domestico.
UNI 8271 31/07/1981 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine per cucire. Classificazione e criteri di costruzione, installazione e manutenzione per la sicurezza sul lavoro. Fornisce la classificazione e, per quel che concerne la prevenzione degli infortuni, i criteri da seguire nella costruzione, installazione e manutenzione delle macchine per cucire.
UNI 8340 01/12/1981 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Boccole rullate. Dimensioni, tolleranze e metodi di controllo. Stabilisce le dimensioni e le tolleranze principali delle boccole rullate destinate a funzionare come cuscinetti radenti, con diametri esterni da 6 a 150 mm. Una boccola rullata e' un cuscinetto radente cilindrico, ricavato da materiale in nastro, presentante una fenditura continua che va da una estremita' all' altra. Dimensioni e tolleranze, metodi di controllo. Chiarimenti sugli scostamenti dalla ISO 3547.
UNI 8763 31/03/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti protettivi inorganici a caldo in smalto. Determinazione della suscettibilita' all' unghiatura di lamiere d' acciaio destinate a smaltatura porcellanata nella gamma di spessori fino a 3 mm, allo stato di ricezione. Definisce il metodo per la determinazione della suscettibilita' al colpo d' unghia delle lamiere d' acciaio laminate a freddo, ricotte e sottoposte a laminazione di finitura, destinate alla smaltatura porcellanata, mediante la misura del tempo di primo passaggi dell' idrogeno catodico attraverso la lamiera stessa. il metodo si applica per valutare la permeabilita' delle lamiere d' acciaio effervescente o stabilizzato (calmato), laminate a freddo, ricotte e sottoposte a laminazione di finitura, (nel linguaggio corrente e' usato anche il termine inglese "skin pass"); destinate a smaltatura porcellanata nella gamma di spessori fino a 3 mm allo stato di ricezione. Per colpo d' unghia si intende una scheggiatura di smalto a forma di mezza luna, provocata dall' azione esercitata in corrispondenza dell' interfaccia acciaio smalto dall' idrogeno permeato attraverso l' acciaio. La suscettibilita' al colpo d' unghia delle lamiere d' acciaio e' direttamente proporzionale alla permeabilita' all' idrogeno della lamiera in esame, ovvero inversamente proporzionale al cosidetto tempo di primo passaggio dell' idrogeno catodico. Reagenti e ausiliari; apparecchiatura; prelievo e preparazione delle provette; pretrattamento; procedimento; calcolo.
UNI 8928 30/04/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Procedura di taratura dei blocchetti di riscontro pianparalleli. Metodo del confronto meccanico. Stabilisce le caratteristiche fondamentali della procedura operativa e delle attrezzature necessarie per effettuare misurazioni di blocchetti di riscontro pianparalleli tra 0,5 e 100 mm, con il metodo del confronto meccanico. Contiene anche la definizione della incertezza da associare a ciascun misura. Ogni laboratorio di un servizio di taratura deve elaborare un proprio procedimento che tenga conto delle sue specifiche caratteristiche, nel rispetto di quanto indicato nellapresente norma. Appendice a: esempi raccolta dati sperimentali. Appendice b: correzione dovuta alla deformazione elastica pe contatto sfera- piano. Appendice c: esempio di calcolo di incertezze.
UNI 9052 30/06/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Criteri base per le procedure di taratura dimensionale. Stabilisce le modalita' e alcune definizioni, di carattere generale, a cui fanno riferimento le norme di procedura relative alla taratura di particolari campioni o strumenti. Prevede le seguenti operazioni di caratterizzazione metrologica: taratura; verifica di taratura; controllo di taratura. Campioni e strumenti impiegati. Appendice a: esempio di calcolo di incertezza. Appendice b: esempio di trasformazione di incertezza, espressa in forma binomia lineare, per impiego in elaborazioni successive. Bibliografia.
UNI 9191 30/04/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Taratura di micrometri per esterni. Stabilisce le caratteristiche fondamentali di una procedura operativa e della apparecchiatura necessaria per effettuare la taratura di micrometri per esterni descritti nella norma UNI 5708. E' applicabile a tutti i tipi di micrometri ad arco destinati alle misurazioni di esterni salvo quando diversamente specificato. L' appendice a riporta le verifich di rispondenza del micrometro alla UNI 5708. Fornisce, inoltre, un esempio di calcolo delle incertezze da associare a ciascuna misura (vedere appendice e). Verifiche di rispondenza del micrometro alla UNI 5708. Appendice b: esempi di configurazioni di interferenza nel controllo della planarita'. Appendice c: esempi di configurazioni di interferenza nel controllo del parallelismo. Appendice d: esempi di elaborazione di dati sperimentali. Appendice e: esempi di calcolo delle incertezze. La UNI 9052 deve essere considerata parte integrante della presente norma.
UNI 9313 30/06/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Procedura per la taratura dei calibri a corsoio. Stabilisce i criteri fondamentali di una procedura operativa e le caratteristiche della strumentazione necessari per effettuare la taratura dei calibri a corsoio. Inoltre stabilisce le caratteristiche dimensionali, funzionali e di qualita' di un calibro a corsoio da verificare nell' ambito di un' incertezza dettata dalla stessa procedura.
UNI 9314 30/06/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione. Sistema di numerazione e procedura di registrazione dei dati di identificazione validi per emettitori operanti esclusivamente in Italia. In applicazione alla UNI ISO 7812 ha lo scopo di definire un sistema di numerazione delle carte di identificazione italiane e di stabilire la procedura per l' assegnazione del codice. Le carte emesse secondo tale procedura sono di utilizzazione nazionale. Esse non possono essere utilizzate nel quadro di scambi internazionali, salvo specifici accordi bilaterali.
UNI 9314 ALL. 30/06/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione. Domanda per l' attribuzione del numero di identificazione. Il modulo e' conforme alle prescrizioni contenute nella UNI ISO 7812.
UNI 9514 30/11/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Prove su silenziatori di scarico di acciaio smaltato per veicoli industriali e trattori. Specifica una serie di prove da effettuarsi per determinare la resistenza degli smalti su silenziatori di scarico per veicoli industriali e trattori. I metodi di prova descritti sono applicabili a silenziatori costruiti in lamiera d' acciaio non resistente alla corrosione ed idonea alla smaltatura, con superfici esterne smaltate. Le prove devono essere effettuate su saggi di prova appositamente preparati (vedere UNI 7235) con spessori di smalto compresi fra 80 e 150 micrometri.
UNI 9612 01/04/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione della resistenza agli agenti atmosferici degli smalti di colore giallo, rosso ed arancione. Prova al solfato rameico. Riguarda un metodo per la determinazione della resistenza agli agenti atmosferici degli smalti utilizzati per rivestimenti di facciate o altre parti costituenti gli edifici. Il metodo e' idoneo per una valutazione della perdita di brillantezza superficiale. Il metodo e' applicabile unicamente agli smalti di colore giallo, rosso ed arancione (sviluppati con ossidi di cadmio/selenio).
UNI 9612 FA 1-91 01/05/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione della resistenza agli agenti atmosferici degli smalti di colore giallo, rosso ed arancione. Prova al solfato rameico. Nel titolo, inserire: Pannelli per architettura, panels for architectural. Al punto 8, nel secondo capoverso sostituire il valore 2,5 mm con il valore seguente 25 mm.
UNI 9613 30/06/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione della resistenza all' urto di prodotti smaltati. Metodo con la pistola. Definisce l' apparecchiatura e il metodo di prova per determinare la resistenza all' urto di prodotti smaltati, usando un percussore d' acciaio a testa sferica. Il metodo si applica in produzione come prova di controllo. Appendice A: Taratura dell' apparecchiatura e determinazione dello zero. Appendice B: Esempi per la determinazione dello zero di due apparecchiature. Concorda con l' avamprogetto ISO 4532.
UNI 9757 31/10/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Smalto applicato su pannelli di acciaio per edilizia ed architettura. Stabilisce i requisiti e le caratteristiche funzionali ed estetiche degli smalti applicati su pannelli piani di acciaio utilizzati per rivestimenti di facciate o altre parti costituenti gli edifici. E' applicabile anche a processi di colorazione o decorazione quali decalcomanie, serigrafie, effetti luminescenti. Appendice: Guida per l' ordinazione ed il fissaggio.
UNI 9904 01/11/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione della suscettibilita' all' unghiatura di prodotti piani di acciaio, laminati a freddo destinati a smaltatura. Definisce il metodo per la determinazione della suscettibilita' al colpo d' unghia dei prodotti piani d' acciaio laminati a freddo, ricotti e sottoposti a leggera laminazione a freddo (o skin pass), destinate alla smaltatura mediante cottura dei provini smaltati in un forno in cui si fa fluire aria umidificata con punto di rugiada regolato e controllato con apposita apparecchiatura. Il metodo si applica per valutare la resistenza all' unghiatura, dopo pretrattamento a smaltatura, dei prodotti piani d' acciaio laminati a freddo, ricotti e sottoposti a leggera laminazione a freddo. Il prodotto piano viene esaminato in condizioni critiche per il processo di smaltatura (ciclo di pretrattamento, tipo di smalto, ciclo di cottura dello smalto, umidita' dell' atmosfera del forno, ecc.).
UNI 9905 30/11/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Smalto porcellanato su caldaie per scaldacqua. Requisiti e prove. Stabilisce i requisiti che devono essere soddisfatti dalla superficie interna smaltata del serbatoio degli scaldacqua di acciaio con protezione catodica anticorrosione, compresi gli accessori smaltati incorporati. Stabilisce anche i relativi metodi di prova. Una smaltatura che soddisfi i requisiti della presente norma e' considerata una smaltatura resistente alla corrosione allo stato attuale della tecnica.
UNI 9921 29/02/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti di conversione chimica. Trattamenti di cromatazione e di fosfocromatazione su alluminio e sue leghe. L'alluminio e le sue leghe vengono cromatate o fosfocromatate a scopo protettivo contro la corrosione e per far da base ad ulteriori rivestimenti quali, per esempio, vernici, materie plastiche e adesivi. Tali rivestimenti sono inoltre dotati di proprieta' di isolamento elettrico. Fornisce le caratteristiche dei rivestimenti in oggetto, in funzione dell'uso a cui e' destinato il manufatto, e specificare alcuni importanti parametri della sequenza di trattamento. Appendice A: Generalita' sui rivestimenti. Appendice B: Tenore in cromo dei rivestimenti. Appendice C: Caratteristiche dei rivestimenti di conversione. Appendice D: Sequenza di trattamento di cromatazione e fosfocromatazione per alluminio e sue leghe. Appendice E: Metodi analitici per l'identificazione di cromo, fosforo e zinco e per la determinazione della massa di rivesimento.
UNI 9948 01/04/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti metallici. Rivestimenti elettrolitici di nichel piu' cromo e di rame piu' nichel piu' cromo. La presente norma concorda parzialmente con la norma ISO 1456 (edizione ott. 1985). Specifica i requisiti dei rivestimenti elettrolitici di nichel piu' cromo e di rame piu' nichel piu' cromo che vengono applicati su ferro, acciaio, leghe di zinco, rame e leghe di rame, alluminio e leghe di alluminio, in modo da conferire loro aspetto gradevole ed una buona resistenza alla corrosione. Sono fornite diverse classi di rivestimenti, che differiscono in spessore e tipo e viene data una guida per selezionare la classe del rivestimento appropriata alle condizioni di servizio cui il rivestimento prodotto dovra' essere esposto. Appendice A: Raccomandazioni per il trattamento termico dell'acciaio. Appendice B: Prova di duttilita'. Appendice C: Determinazione del numero delle discontinuita' nei rivestimenti di cromo. Appendice D: Dosaggio dello zolfo nel rivestimento elettrolitico di nichel. Appendice E: Esempi di condizioni di servizio corrispondenti ai diversi numeri di condizione di servizio. Chiarimenti sulla concordanza parziale con la ISO 1456; ott. 1985.
UNI 9951 31/10/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Trasmissione dei dati. Dispositivi per connessione fisica da DTE a DTE che utilizza circuiti di scambio V.24 e X.24. Versione in lingua inglese, integralmente conforme al rapporto tecnico ISO/TR 7477 (set.1985).
UNI 9952 31/10/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Processori di linguaggio di programmazione. Metodi di prova. Linee guida per il loro sviluppo e l' accettabilita'. Versione in lingua inglese, integralmente conforme al rapporto tecnico ISO/TR 9547 (apr. 1988).
UNI 9954 31/07/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Taratura di comparatori, misuratori e trasduttori di spostamento ad asta scorrevole. Stabilisce le caratteristiche fondamentali della procedura operativa di taratura degli strumenti o trasduttori caratterizzati dalle seguenti proprieta': il segnale di ingresso e' costituito dallo spostamento di un'asta munita di tastatore; il segnale di uscita, per gli strumenti di misura, e' costituito da una indicazione di un sistema di lettura, o analogico o numerale, per osservatore umano; oppure, per i trasduttori di spostamento, il segnale di uscita e' una definita variazione di una grandezza fisica elaborabile, a sua volta, da apposita strumentazione, che fornisce comunque indicazioni dello spostamento del tastatore con un sistema di lettura, per osservatore umano, analogico o numerale, con unita' di formato riferibile a unita' di lunghezza. Una importante categoria di strumenti, appartenente a tale famiglia, e' quella dei comparatori centesimali a quadrante definiti dalla UNI 4180. Appendice A: Schemi per la scelta del procedimento di taratura per le famiglie di misurandi. Appendice B: Esempio di procedimento di taratura di comparatore centesimale a quadrante UNI 4180. Appendice C: Esempio di procedimento di taratura di comparatore di precisione meccanico (settore di lettura < 360 gradi ). Appendice D: Esempio di procedimento di taratura di misuratore optpelettronico incrementale con sistema di lettura numerale.
UNI CEI EN 21539 30/09/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Linguaggi di programmazione. Fortran. Versione in lingua inglese della norma europea EN 21539 (edizione nov. 1992) che recepisce senza varianti il testo della norma internazionale ISO/IEC 1539- 91.
UNI CEI EN 21864 30/09/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Nastro magnetico non registrato, largo 12,7 mm (0.5 in), utilizzato per lo scambio di informazioni - 32 caratteri per mm (800 caratteri per pollice), NRZ1, 126 caratteri per mm (3 000 caratteri per pollice) codificato in fase Versione in lingua inglese della norma europea EN (edizione nov. 1993) che recepisce integralmente il testo della norma internazionale ISO 1864-92.
UNI CEI EN 27185 30/11/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Linguaggi di programmazione. PASCAL. Versione in lingua inglese della EN 27185 (giu. 1992). Il testo della ISO/IEC 7185-90 e' stato approvato dal CEN come norma europea senza modifiche.
UNI CEI EN 27501-1 31/03/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione. Documenti di viaggio leggibili dalla macchina. Passaporto leggibile dalla macchina. Versione in lingua inglese della norma europea EN 27501/1 (edizione mag. 1993) che recepisce integralmente il testo della norma internazionale ISO 7501/1- 91.
UNI CEI EN 28631 31/03/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Strutture dei programmi e norme per la loro rappresentazione. Verssione in lingua inglese della norma europea EN 28631 (edizione mag. 1993) che recepisce integralmente il testo della norma internazionale ISO/IEC 8631- 89.
UNI CEI EN 28632-1 1 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Grafiche computerizzate - Metafile per la memorizzazione e il trasferimento delle informazioni di descrizione delle immagini. Descrizione funzionale - Aggiornamento 1: Regole per i profili. Versione ufficiale in lingua inglese dell'aggiornamento A1 (edizione maggio 1996) alla norma europea EN 28632-1 (edizione gennaio 1994).
UNI CEI EN 28632-1 2 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Grafiche computerizzate - Metafile per la memorizzazione e il trasferimento delle informazioni di descrizione delle immagini. Descrizione funzionale - Aggiornamento 2: Estensione della struttura d'applicazione. Versione ufficiale in lingua inglese dell'aggiornamento A2 (edizione maggio 1996) alla norma europea EN 28632-1 (edizione gennaio 1994).
UNI CEI EN 28632-2 1 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Grafiche computerizzate - Metafile per la memorizzazione e il trasferimento delle informazioni di descrizione delle immagini. Codifica dei caratteri -
UNI CEI EN 28632-3 1 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Grafiche computerizzate - Metafile per la memorizzazione e il trasferimento delle informazioni di descrizione delle immagini. Codifica binaria - Aggiornamento 1: Regole per i profili.
UNI CEI EN 28632-4 1 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Grafiche computerizzate - Metafile per la memorizzazione e il trasferimento delle informazioni di descrizione delle immagini. Codifica dei testi in chiaro - Aggiornamento 1: Regole per i profili.
UNI CEI EN 28877 31/03/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Telecomunicazioni e scambio di informazioni tra sistemi. Connettore d'interfaccia e assegnazione dei contatti per accesso di base per ISDN situato ai punti di riferimento S e T. Versione in lingua inglese della norma EN 28877 (seconda edizione set. 1993) che recepisce integralmente il testo della norma internazionale ISO/IEC 8877- 92.
UNI CEI EN 29070 31/07/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Risorse di supporto "SGML". Procedure di registrazione degli identificatori dei proprietari di testi pubblici. Versione in lingua inglese della norma europea EN 29070 (edizione nov. 1992) che recepisce senza varianti il testo della norma internazionale ISO/IEC 9070- 91.
UNI CEI EN 29171-1 31/07/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Cartuccia a disco ottico da 130 mm, non riscrivibile, per lo scambio d'informazione. Cartuccia a disco ottico non registrata. Versione in lingua inglese della norma europea EN 29171/1 (edizione feb. 1993) che recepisce senza varianti il testo della norma internazionale ISO/IEC 9171/1-90.
UNI CEI EN 29171-2 31/07/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Cartuccia a disco ottico da 130 mm, non riscrivibile, per lo scambio d'informazione. Formato di registrazione. Versione in lingua inglese della norma europea EN 29171/2 (edizione feb. 1993) che recepisce senza varianti il testo della norma internazionale ISO/IEC 9171/2-90.
UNI CEI EN 29314-1 30/09/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per l'elaborazione delle informazioni. Interfaccia di dati distribuita su fibra (FDDI). Tecnica anello-gettone (Token Ring) protocollo del livello fisico (PHY). Versione in lingua inglese della norma europea EN 29314/1 (edizione ott. 1993) che recepisce integralmente il testo della norma internazionale ISO 9314/1- 89.
UNI CEI EN 29314-2 30/09/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sietemi per l'elaborazione delle informazioni. Interfaccia di dati distribuita su fibra (FDDI). Tecnica anello-gettone (Token Ring) controllo dell'accesso al mezzo fisico (MAC). Versione in lingua inglese della norma europea EN 29314/2 (edizione ott. 1993) che recepisce integralmente il testo della norma internazionale ISO 9314/2- 89.
UNI CEI EN 29315 31/07/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per l'elaborazione delle informazioni. Interfacce tra i dispositivi di trascinamento dei dischi flessibili e le rispettive unità di governo. Versione in lingua inglese della norma europea EN 29315 (edizione nov. 192) che recepisce senza varianti il testo della norma internazionale ISO 9315-89.
UNI CEI EN 29318-2 30/09/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interfacce per le periferiche intelligenti. Insieme di comandi specifici dei dispositivi per unita' disco magnetiche. Versione in lingua inglese della norma europea EN 29318/2 (edizione ott. 1993) che recepisce senza varianti il testo della norma internazionale ISO 9318/2- 90.
UNI CEI EN 29318-3 30/09/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interfacce per le periferiche intelligenti. Insieme di comandi generici dei dispositivi per unita' disco magnetiche ed ottiche. Versione in lingua inglese della norma europea EN 29318/3 (edizione ott. 1993) che recepisce senza varianti il testo della norma internazionale ISO/IEC9318/3-90.
UNI CEI EN 29318-4 30/09/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interfacce per le periferiche intelligenti. Insieme di comandi generici dei dispositivi per unita' a nastro magnetico. Versione in lingua inglese della norma europea EN 29318/4 (edizione ott. 1993) che recepisce senza varianti il testo della norma internazionale ISO 9318/4- 90.
UNI CEI EN 29506-1 31/10/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriale. Specifiche dei messaggi in ambiente industriale (MMS). Definizione del servizio. Versione in lingua inglese della norma europea EN 29506/1 (edizione giu. 1993) che recepisce integralmente il testo della norma internazionale ISO/IEC 9506/1-90.
UNI CEI EN 29506-1 A1 30/06/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriale. Specifiche dei messaggi in ambiente industriale (MMS). Definizione del servizio. Aggiornamento 1: Scambio di dati.
UNI CEI EN 29506-2 31/10/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriale. Specifiche dei messaggi in ambiente industriale (MMS). Specifica del protocollo. Versione in lingua inglese della norma internazionale ISO/IEC 29506/2 (edizione giu. 1993) che recepisce senza varianti il testo della norma internazionale ISO/IEC 9506/2-90.
UNI CEI EN 29506-2 A1 30/06/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriale. Specifiche dei messaggi in ambiente industriale (MMS). Specifica del prodotto. Aggiornamento 1: Scambio di dati.
UNI CEI EN 29506-3 31/10/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriale. Specifiche dei messaggi in ambiente industriale (MMS). Norma asociata per la robotica. Versione in lingua inglese della norma europea EN 29506/3 (edizione giu. 1993) che recepisce integralmente il testo della norma internazionale ISO/IEC 9506/3-91.
UNI CEI EN 29506-4 30/09/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriale. Specifiche dei messaggi in ambiente industriale. Norma associata per il controllo numerico Versione in lingua inglese della norma europea EN 29506/4 (edizione dic. 1993) che recepisce integralmente il testo della norma internazionale ISO/IEC 9506/4-92.
UNI CEI EN 29646-3 30/09/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconnessione dei sistemi aperti. Metologia e struttura delle prove di conformita'. Notazione combinata ad albero e tabellare (TTCN). Versione in lingua inglese della norma europea EN 29646/3 (edizione gen. 1994) che recepisce integralmente il testo della norma internazionale ISO/IEC 9646/3-92.
UNI CEI EN 29899 31/03/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Linguaggi di programmazione. C Versione in lingua inglesedella EN 29899 (edizione mag. 1993) che recepisce integralmente il testo dellanorma internazionale ISO/IEC 9899- 90.
UNI CEI EN 29899 /A 1 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Linguaggi di programmazione - C. Aggiornamento 1: Integrita' C. Versione ufficiale in lingua inglese dell'aggiornamento A1 (edizione luglio 1996) alla norma europea EN ISO/IEC 9899 (edizione maggio 1993) e tiene conto delle errata corrige 1 (settembre 1994) e 2 (aprile 1996) dell' ISO.
UNI CEI EN 29983 31/10/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di elaborazione delle informazioni. Designazione delle cartucce per dischetti flessibili non registrati. Versione ufficiale della norma europea EN 29983 (edizione mag. 1991) in lingua inglese. E' identica alla ISO 9983, edizione 1, 1989.
UNI CEI EN 30149 30/11/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su dischi ottici di diametro di 120 mm a lettura unica (CD-ROM). Versione ufficiale della norma europea EN 30149 (edizione apr. 1991) in lingua inglese. E' identica alla ISO/IEC 10149, set. 1989.
UNI CEI EN 30202-1 31/03/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di transazione finanziaria. Architettura di sicurezza dei sistemi di transazione finanziaria utilizzanti le carte a circuito integrato. Ciclo di vita della carta. Versione in lingua inglesedella norma europea EN 30202/1 (edizione mag. 1993) che recepisce integralmlente la norma internazionale ISO 10202/1-91.
UNI CEI EN ISO/IEC 10373 31/10/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione. Metodi di prova. Versione ufficiale della norma europea EN ISO/IEC 10373 (edizione febbraio 1995) che recepisce senza varianti il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO, edizione 1993.
UNI CEI EN ISO/IEC 11172-1 30/09/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Codifica delle immagini in movimento e dell'audio associato per sistemi di registrazione numerica fino a circa 1,5 Mbit/s. Sistemi. Versione ufficiale della norma europea EN ISO/IEC 11172-1 (edizione febbraio 1995) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1993. Specifica lo strato di sistema di codifica. Esso e' sviluppato principalmente per supportare la combinazione dei metodi che codificano l'audio e il video definiti invece nelle parti 2 e 3 della stessa norma.
UNI CEI EN ISO/IEC 11172-2 30/09/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Codifica delle immagini in movimento e dell'audio associato per sistemi di registrazione numerica fino a circa 1,5 Mbit/s. Video. Versione ufficiale della norma europea EN ISO/IEC 11172-2 (edizione febbraio 1995) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1993. Specifica la rappresentazione codificata del video per la registrazione numerica ed il processo di decompressione.
UNI CEI EN ISO/IEC 11172-3 30/09/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Codifica delle immagini in movimento e dell'audio associato per sistemi di registrazione numerica fino a circa 1,5 Mbit/s. Audio. Versione ufficiale della norma europea EN ISO/IEC 11172-3 (edizione febbraio 1995) che recepisce il testo dell'omonima norma internazionale ISO del 1993. Specifica la rappresentazione codificata dell'audio ad alta qualita' per la registrazione numerica ed i metodi di decompressione dei segnali dell'audio ad alta qualita'.
UNI CEI EN ISO/IEC 11172-4 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Codifica delle immagini in movimento e dell'audio associato per sistemi di registrazione numerica fino a circa 1,5 Mbit/s. Prove di conformita'. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO/IEC 11172-4 (edizione febbraio 1996). Specifica le modalita' da seguire per definire le prove di verifica dei flussi di bit e dei decodificatori, secondo i requisiti esposti nelle parti 1, 2 e 3 della norma stessa. Un codificatore e' conforme a questa norma se genera un flusso di bit conforme ai requisiti di sintassi e di semantica esposti nelle parti sopra citate della norma. Esempi delle caratteristiche di tali flussi di bit sono i valori, o gli intervalli di valori, delle dimensioni dell'immagine e i parametri della frequenza dei bit. Le caratteristiche dei decodificatori definiscono le proprieta' e la capacita' del processo di decodifica applicato. Un esempio di proprieta' e' l'accuratezza aritmetica.
UNI CEI EN ISO/IEC 11544 30/09/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Rappresentazione codificata dell'immagine e del suono. Compressione dell'immagine progressiva a due livelli. Versione ufficiale della norma europea EN ISO/IEC 11544 (edizione febbraio 1995) che recepisce il testo dell'omonima norma internazionale ISO del 1993. Definisce un metodo di compressione senza perdita di informazione per codificare piani di bit diversi di immagini multilivello ed e' particolarmente adatto alla codifica di immagini bi-livello.
UNI CEI EN ISO/IEC 13818-1 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Codifica generica delle informazioni di immagini in movimento e delle informazioni audio associate. Sistemi. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO/IEC 13818-1 (edizione febbraio 1997). Definisce il livello sistema della decodifica. Essa supporta la combinazione dei metodi di codifica dell'audio e del video definiti nelle parti 2 e 3 della ISO/IEC 13818 in cinque funzioni di base: la sincronizzazione di flussi multipli all'atto della decodifica; l'interlacciamento di piu' flussi compressi in un solo flusso; l'inizializzazione del buffer per iniziare la decodifica; la gestione continua del buffer; l'identificazione temporale.
UNI CEI EN ISO/IEC 13818-3 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Codifica generica delle informazioni di immagini in movimento e delle informazioni audio associate. Audio Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO/IEC 13818-3 (edizione febbraio 1997). Specifica l'estensione della UNI CEI EN ISO/IEC 11172-3 per diminuire le frequenze campione; la rappresentazione codificata della alta qualita' audio multicanale e multilingua per radiodiffusione, trasmissione e supporti di archiviazione, e il metodo di decodifica dei segnali ad alta qualita' audio multicanale e multilingua.
UNI CEI EN ISO/IEC 7487-1 31/10/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Scambio di dati con cartucce a disco flessibile da 130 mm (5.25 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 7958 ftprad 1,9 tpmm (48tpi), su 2 facce. Tipo ISO 202. Caratteristiche dimensionali Versione ufficiale della norma europea EN ISO/IEC 7487/1 (edizione febbraio 1995) che recepisce senza varianti il testo dell'omonima norma internazionale ISO, edizione 1993, adottata nella versione originale in lingua inglese.
UNI CEI EN ISO/IEC 7498-1 30/09/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconnesione dei sistemi aperti (OSI). Modello di riferimento di base: il modello base. Versione ufficiale della norma europea EN ISO/IEC 7498-1 (edizione luglio 1995) che recepisce il testo dell'omonima norma internazionale ISO del 1994. Propone una base comune per il coordinamento dello sviluppo delle norme finalizzate alla interconnessione dei sistemi aperti e per permettere a norme preesistenti di essere messe in prospettiva nel riquadro complessivo del modello di riferimento.
UNI CEI EN ISO/IEC 7810 28/02/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione - Caratteristiche fisiche La norma definisce le caratteristiche fisiche delle carte di identificazione, compresi i materiali, la costruzione, le caratteristiche e le dimensioni dei tre tipi previsti.
UNI CEI EN ISO/IEC 7811-1 28/02/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione - Tecnica di registrazione - Stampa in rilievo La norma specifica i requisiti dei caratteri impressi in rilievo sulle carte di identificazione.
UNI CEI EN ISO/IEC 7811-2 28/02/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione - Tecnica di registrazione - Banda magnetica La norma specifica le caratteristiche della banda magnetica (compreso l'eventuale strato protettivo) di una carta di identificazione, la tecnica di codifica e gli insiemi di caratteri codificati.
UNI CEI EN ISO/IEC 7811-3 28/02/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione - Tecnica di registrazione - Posizione dei caratteri stampati in rilievo sulle carte ID-1 La norma specifica la posizione dei caratteri impressi in rilievo sulle carte di identificazione di dimensione ID-1. Le dimensioni nominali sono contenute nella norma UNI CEI EN ISO/IEC 7810.
UNI CEI EN ISO/IEC 7811-4 28/02/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione - Tecnica di registrazione - Posizione delle piste magnetiche di sola lettura - Piste 1 e 2 La norma specifica la posizione delle piste per registrazione magnetica di sola lettura, piste 1 e 2, su carte di identificazione per scambio automatico dei dati.
UNI CEI EN ISO/IEC 7811-5 28/02/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione - Tecnica di registrazione - Posizione della pista magnetica di registrazione e lettura - Pista 3 La norma specifica la posizione di una pista magnetica per registrazione e lettura, pista 3, su carte di identificazione per scambio automatico dei dati.
UNI CEI EN ISO/IEC 7812-1 31/10/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione. Identificazione degli emettitori. Sistema di numerazione. Versione ufficiale della norma europea EN ISO/IEC 7812/1 (edizione febbraio 1995) che recepisce senza varianti il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO, edizione 1993.
UNI CEI EN ISO/IEC 7812-2 31/10/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione. Identificazione degli emettitori. Procedure di applicazione e di registrazione. Versione ufficiale della norma europea EN ISO/IEC 7812/2 (edizione febbraio 1995) che recepisce senza varianti il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO, edizione 1993.
UNI CEI EN ISO/IEC 7813 28/02/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione - Carte per transazioni finanziarie La norma specifica le caratteristiche delle carte usate nelle transazioni finanziarie. Prende in considerazione sia gli aspetti umani sia quelli della macchina e stabilisce i requisiti minimi di conformità.
UNI CEI EN ISO/IEC 7816-4 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Carte di identificazione - Carte a circuito(i) integrato(i) a contatti. Comandi intersettoriali per gli scambi. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO/IEC 7816-4 (edizione luglio 1996). Specifica il contenuto dei messaggi, comandi e risposte trasmessi dal dispositivo di interfaccia alla carta e viceversa. Specifica inoltre la struttura dei dati nella carta, cosi' come visti all'interfaccia quando vengono elaborati comandi per lo scambio intersettoriale.
UNI CEI EN ISO/IEC 7816-5 30/09/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione. Carte a circuito(i) integrato(i) a contatti. Sistema di numerazione e procedura di registrazione per gli identificatori di applicazioni. Versione ufficiale della norma europea EN ISO/IEC 7815-5 (edizione settembre 1995) che recepisce il testo dell'omonima norma internazionale ISO del 1994. Descrive un sistema di numerazione e una procedura di registrazione per gli identificatori delle applicazioni. Il sistema di numerazione descritto fornisce un mezzo ai fornitori e relativi servizi per individuare se una certa carta contiene gli elementi richiesti. La norma stabilisce inoltre le autorita' e le procedure per assicurare ed ottimizzare l'affidabilita' della corrispondente registrazione.
UNI CEI EN ISO/IEC 8651-4 28/02/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione - Grafiche computerizzate - Vincoli di linguaggi GKS - C Il nucleo di sistema grafico GKS specifica un nucleo indipendente dal linguaggio. Per l'integrazione in un linguaggio di programmazione, il GKS è immerso in uno strato dipendente dal linguaggio che obbedisce a particolari convenzioni di questo. La norma specifica tale strato per il linguaggio C.
UNI CEI EN ISO/IEC 9314-3 30/09/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per l' elaborazione delle informazioni. Interfaccia di dati distribuita su fibra (FDDI). Requisiti dello strato fisico dipendenti dal mezzo fisico (PMD). Versione ufficiale della norma EN ISO/IEC 9314/3 (edizione luglio 1995 che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1990. ). Definisce una interconnessione di tipo generale a circa 100 Mbit/s tra elaboratore e periferiche che utilizzano la fibra ottica quale mezzo di trasmissione, interfaccia (FDDI); in particolare specifica i requisiti dello strato fisico dipendenti dal mezzo fisico (PMD).
UNI CEI EN ISO/IEC 9316 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interfaccia di sistema per piccoli elaboratori (SCSI-2). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO/IEC 9316 (edizione novembre 1996). Definisce un canale ingresso/uscita per la interconnessione tra elaboratori e dispositivi periferici. Definisce, inoltre, estensioni dell'interfaccia di sistema per piccoli elaboratori prevista nella precedente edizione.
UNI CEI EN ISO/IEC 9592-4 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di elaborazione delle informazioni. Grafica computerizzata - Sistema di grafica gerarchica interattiva per il programmatore (PHIGS). Plus Lumière und surface, PHIGS PLUS. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO/IEC 9592-4 (edizione febbraio 1996). Definisce un insieme addizionale di funzionalita' del sistema di grafica gerarchica interattiva per il programmatore. Questa funzionalita' addizionale ha lo scopo di coprire i requisiti applicativi nell'area della ombratura della illuminazione e definisce primitive aggiuntive per il controllo e la resa di oggetti in 3D. Essa si basa sulle funzioni definite nella ISO/IEC 9592-1, estendendone le funzionalita' nell'area sopra menzionata.
UNI CEI EN ISO/IEC 9646-1 31/10/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconne ssione dei sistemi aperti. Metodologia e struttura delle prove di conformità. Co ncetti generali.
UNI CEI EN ISO/IEC 9646-2 31/10/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. nterconnes sione di sistemi aperti - Metodologia e struttura delle prove di conformità. Spe cifica di sequenze di prove.
UNI CEI EN ISO/IEC 9646-4 31/10/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconne ssione di sistemi aperti - Metodologia e struttura delle prove di conformità. Re alizzazione delle prove.
UNI CEI EN ISO/IEC 9646-5 31/10/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconne ssione di sistemi aperti - Metodologia e struttura delle prove di conformità. Re quisiti per il laboratorio di prova e pe r il cliente per il procedimento di valu tazione di conformità.
UNI CEI EN ISO/IEC 9646-6 31/10/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconne ssione di sistemi aperti - Metodologia e struttura delle prove di conformità. Sp ecifica di prova del profilo di protocol lo.
UNI CEI EN ISO/IEC 9661 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Scambio dei dati su cartucce per nastro magnetico largo 12,7 mm. 18 piste, 1 491 caratteri per millimetro. Versione ufficiale della norma europea EN ISO/IEC 9661 (edizione dicembre 1995) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1994. Specifica le caratteristiche fisiche e magnetiche di una cartuccia per nastro magnetico largo 12,7 mm, a 18 piste per intercambiabilita' di dette cartucce.
UNI CEI EN ISO/IEC 9945-2 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interfaccia per la portabilità dei sistemi (POSIX). Ambiente e servizi. Versione ufficiale della norma europea EN ISO/IEC 9945-2 (edizione febbraio 1995) che recepisce il testo integrale dell'omonima norma internazionale ISO del 1993 in lingua inglese. Definisce un'interfaccia livello codice sorgente per comandare l'interpretazione di servizi e programmi di servizi comuni per l'applicazione degli stessi.
UNI CEI EN ISP 10607-1 30/04/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali AFTnn. Trasferimento, accesso e gestione di archivi (FTAM). Specifica dei protocolli ACSE, presentazione e sessione per l'uso di FTAM. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10607/1 (edizione dicembre 1993), adottata nella versione originale in lingua inglese.
UNI CEI EN ISP 10607-2 31/07/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione - Profili normalizzati internazionali AFTnn - Trasferimento, accesso e gestione di archivi (FTAM) - Definizione dei tipi di documento, insiemi di vincoli e sintassi. La presente norma e' la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10607-2 (edizione agosto 1996). La norma contiene le definizioni base dei tipi di documenti, degli insiemi di vincoli, delle sintassi astratte e di trasferimento utilizzate e richiamate nelle applicazioni FTAM.
UNI CEI EN ISP 10607-3 31/07/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione - Profili normalizzati internazionali AFTnn - Trasferimento, accesso e gestione di archivi (FTAM) - AFT11 - Servizio semplice di trasferimento archivio (non strutturato). La presente norma e' la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10607-3 (edizione agosto 1996). La norma definisce il protocollo AFT11 per il trasferimento di registrazioni (files) tra gli archivi di due sistemi terminali che utilizzano il servizio di trasporto OSI in modo connesso.
UNI CEI EN ISP 10607-4 31/07/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione - Profili normalizzati internazionali AFTnn - Trasferimento, accesso e gestione di archivi (FTAM) - AFT12 - Servizio di trasferimento archivio posizionale (piatto). La presente norma e' la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10607-4 (edizione agosto 1996). La norma definisce il protocollo AFT12 per il trasferimento di registrazioni (files) tra gli archivi di due sistemi terminali che utilizzano il servizio di trasporto OSI in modo connesso.
UNI CEI EN ISP 10607-5 31/07/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione - Profili normalizzati internazionali AFTnn - Trasferimento, accesso e gestione di archivi (FTAM) - AFT22 - Servizio di accesso ad archivio posizionale (piatto). La presente norma e' la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10607-5 (edizione agosto 1996). La norma definisce il protocollo AFT22 per l'accesso a registrazioni (files) tra gli archivi di due sistemi terminali che utilizzano il servizio di trasporto OSI in modo connesso.
UNI CEI EN ISP 10607-6 31/07/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione - Profili normalizzati internazionali AFTnn - Trasferimento, accesso e gestione di archivi (FTAM) - AFT3 - Servizio gestione archivi. La presente norma e' la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10607-6 (edizione agosto 1996). La norma definisce il protocollo AFT3 per la gestione di registrazioni (files) tra gli archivi di due sistemi terminali che utilizzano il servizio di trasporto OSI in modo connesso.
UNI CEI EN ISP 10608-13 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione.Profilo normalizzato internazionale TAnnn. Servizio di trasporto in modo connesso su un servizio di rete in modo senza connessione. Specifiche dipendenti dal sotto-livello MAC e dal livello fisico per sottorete LAN ad anello ( Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10608-13 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO/ISC ISP 10608-13-94. E' applicabile a sistemi terminali o a sistemi di inoltro atti ad operare in ambiente OSI (Interconnessione di Sistemi Aperti) in una sottorete LAN ad anello. Essa specifica i requisiti dipendenti dal tipo di sottorete per il sottolivello MAC e per il livello fisico quando il sistema terminale o il sistema di inoltro e' collegato a una LAN ad anello.
UNI CEI EN ISP 10608-4 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profilo normalizzato internazionale TAnnn. Servizio di trasporto in modo connesso su un servizio di rete in modo senza connessione. Definizione del profilo TA53, funzionamento su sottorete LAN ad anello (Token Ring). Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10608-4 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO/ISC ISP 10608-4-94. E' applicabile a sistemi terminali atti ad operare in ambiente OSI (Interconnessione di Sistemi Aperti). Essa specifica una combinazione di norme OSI che globalmente fornisce un servizio di trasporto in modo connesso utilizzando un servizio di rete in modo senza connessione. La norma si applica alla fornitura del servizio di trasporto in modo connesso di sistemi terminali collegati a una sottorete LAN ad anello dalla quale puo' essere reso disponibile il servizio di rete in modo senza connessione.
UNI CEI EN ISP 10608-6 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profilo normalizzato internazionale TAnnn. Servizio di trasporto in modo connesso su un servizio di rete in modo senza connessione. Definizione del profilo TA54, funzionamento su una sottorete FDDI LAN. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10608-6 (edizione aprile 1996). Si applica a sistemi terminali operanti in ambiente OSI e specifica una combinazione di norme base OSI che nel loro insieme forniscono un servizio di trasporto in modo connesso utilizzando un servizio di rete in modo senza connessione. La parte 6 della norma si riferisce a sistemi terminali collegati a sottorete LAN FDDI da cui si rende disponibile il servizio di rete in modo senza connessione.
UNI CEI EN ISP 10609-10 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali TB, TC, TD e TE - Servizio di trasporto in modo connesso su un servizio di rete in modo connesso. Specifiche dipendenti dal tipo di sottorete LAN, indipendenti dal mezzo. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10609-10 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10609-10:94. E' applicabile a sistemi terminali atti ad operare in ambiente OSI (Interconnessione di Sistemi Aperti). Essa specifica una combinazione di norme OSI che globalmente fornisce un servizio di trasporto in modo connesso utilizzando un servizio di rete in modo connesso. La norma specifica i requisiti dipendenti dal tipo di sottorete applicabili a un sistema terminale in rete locale (LAN) che utilizza il protocollo ISO 8802-LLC tipo 2, indipendentemente dal tipo di LAN.
UNI CEI EN ISP 10609-11 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali TB, TC, TD e TE - Servizio di trasporto in modo connesso su un servizio di rete in modo connesso. Specifiche dipendenti dal tipo di sottorete CSMA/CD, dipendenti dal mezzo. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10609-11 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10609-11:1994. E' applicabile a sistemi terminali atti ad operare in ambiente OSI (Interconnessione di Sistemi Aperti). Essa specifica una combinazione di norme OSI che globalmente fornisce un servizio di trasporto in modo connesso utilizzando un servizio di rete in modo connesso. La norma e' applicabile esclusivamente alle comunicazioni nelle sottoreti LAN CSMA/CD conformi alla ISO 8802-3.
UNI CEI EN ISP 10609-12 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali TB, TC, TD e TE - Servizio di trasporto in modo connesso su un servizio di rete in modo connesso. Definizione del profilo TC51, servizio di trasporto in modo connesso OSI utilizzando il ser Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10609-12 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10609-12:1994. E' applicabile a sistemi terminali atti ad operare in ambiente OSI (Interconnessione di Sistemi Aperti). Essa specifica una combinazione di norme OSI che globalmente fornisce un servizio di trasporto in modo connesso utilizzando un servizio di rete in modo connesso. La norma definisce il profilo TC51, rivolto alla fornitura del servizio di trasporto OSI in modo connesso che utilizza il servizio di rete OSI in modo connesso per un sistema terminale collegato a sottorete LAN CSMA/CD.
UNI CEI EN ISP 10609-14 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali TB, TC, TD e TE - Servizio di trasporto in modo connesso su un servizio di rete in modo connesso. Definizione del profilo TC53, servizio di trasporto in modo connesso OSI utilizzando il ser Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10609-14 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10609-14:94. e' applicabile a sistemi terminali atti ad operare in ambiente OSI (Interconnessione di Sistemi Aperti). Essa specifica una combinazione di norme OSI che globalmente fornisce un servizio di trasporto in modo connesso utilizzando un servizio di rete in modo connesso. La norma definisce il profilo TC53, rivolto alla fornitura del servizio di trasporto OSI in modo connesso che utilizza il servizio di rete OSI in modo connesso per un sistema terminale collegato a sottorete LAN ad anello.
UNI CEI EN ISP 10609-2 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali TB, TC, TD e TE - Servizio di trasporto in modo connesso su un servizio di rete in modo connesso. Specifiche indipendenti dal tipo di sottorete per il gruppo TC. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10609-2 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10609-2:92. E' applicabile a sistemi terminali atti ad operare in ambiente OSI (Interconnessione di Sistemi Aperti). Essa specifica una combinazione di norme OSI che globalmente fornisce un servizio di trasporto in modo connesso utilizzando un servizio di rete in modo connesso. Essa si applica alla fornitura del servizio di trasporto in modo connesso di sistemi terminali collegati a qualunque tipo di sottorete dalla quale puo' essere reso disponibile il servizio normalizzato di rete in modo connesso. La norma specifica i requisiti indipendenti dal tipo di sottorete per i profili del gruppo TC, che utilizza le classi 0 e 2 del protocollo di trasporto.
UNI CEI EN ISP 10609-3 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali TB, TC, TD e TE - Servizio di trasporto in modo connesso su un servizio di rete in modo connesso. Specifiche indipendenti dal tipo di sottorete per il gruppo TD. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10609-03 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10609-3:92. E' applicabile a sistemi terminali atti ad operare in ambiente OSI (Interconnessione di Sistemi Aperti). Essa specifica una combinazione di norme OSI che globalmente fornisce un servizio di trasporto in modo connesso utilizzando un servizio di rete in modo connesso. Essa si applica alla fornitura del servizio di trasporto in modo connesso di sistemi terminali collegati a qualunque tipo di sottorete dalla quale puo' essere reso disponibile il servizio normalizzato di rete in modo connesso. La norma specifica i requisiti indipendenti dal tipo di sottorete per i profili del gruppo TD, che utilizza la classe 0 del protocollo di trasporto.
UNI CEI EN ISP 10609-4 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali TB, TC, TD e TE - Servizio di trasporto in modo connesso su un servizio di rete in modo connesso. Specifiche indipendenti dal tipo di sottorete per il gruppo TE. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10609-4 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10609-4:92. E' applicabile a sistemi terminali atti ad operare in ambiente OSI (Interconnessione di Sistemi Aperti). Essa specifica una combinazione di norme OSI che globalmente fornisce un servizio di trasporto in modo connesso utilizzando un servizio di rete in modo connesso. Essa si applica alla fornitura del servizio di trasporto in modo connesso di sistemi terminali collegati a qualunque tipo di sottorete dalla quale puo' essere reso disponibile il servizio normalizzato di rete in modo connesso. La norma specifica i requisiti indipendenti dal tipo di sottorete per i profili del gruppo TE, che utilizza la classe 2 del protocollo di trasporto.
UNI CEI EN ISP 10609-6 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali TB, TC, TD e TE - Servizio di trasporto in modo connesso su un servizio di rete in modo connesso. Definizione dei profili TC1111/TC1121. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10609-06 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10609-6:92. Essa specifica una combinazione di norme OSI che globalmente fornisce un servizio di trasporto in modo connesso utilizzando un servizio di rete in modo connesso. Essa si applica alla fornitura del servizio di trasporto in modo connesso di sistemi terminali collegati a qualunque tipo di sottorete dalla quale puo' essere reso disponibile il servizio normalizzato di rete in modo connesso. La norma specifica le definizioni dei profili TC1111/TC1121, appartenenti al gruppo TC, che utilizza le classi 0 e 2 del protocollo di trasporto.
UNI CEI EN ISP 10609-7 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali TB, TC, TD e TE - Servizio di trasporto in modo connesso su un servizio di rete in modo connesso. Definizione dei profili TD1111/TD1121. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10609-7 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10609-7:92. E' applicabile a sistemi terminali atti ad operare in ambiente OSI (Interconnessione di Sistemi Aperti). Essa specifica una combinazione di norme OSI che globalmente fornisce un servizio di trasporto in modo connesso utilizzando un servizio di rete in modo connesso. Essa si applica alla fornitura del servizio di trasporto in modo connesso di sistemi terminali collegati a qualunque tipo di sottorete dalla quale puo' essere reso disponibile il servizio normalizzato di rete in modo connesso. La norma specifica le definizioni dei profili TD1111/TD1112, appartenenti al gruppo TD, che utilizza la classe 0 del protocollo di trasporto.
UNI CEI EN ISP 10609-8 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali TB, TC, TD e TE - Servizio di trasporto in modo connesso su un servizio di rete in modo connesso. Definizione dei profili TE1111/TE1121. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10609-8 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10609-8:92. E' applicabile a sistemi terminali atti ad operare in ambiente OSI (Interconnessione di Sistemi Aperti). Essa specifica una combinazione di norme OSI che globalmente fornisce un servizio di trasporto in modo connesso utilizzando un servizio di rete in modo connesso. Essa si applica alla fornitura del servizio di trasporto in modo connesso di sistemi terminali collegati a qualunque tipo di sottorete dalla quale puo' essere reso disponibile il servizio normalizzato di rete in modo connesso. La norma specifica le definizioni dei profili TE1111/TE1121, appartenenti al gruppo TE, che utilizza la classe 2 del protocollo di trasporto.
UNI CEI EN ISP 10609-9 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali TB, TC, TD e TE - Servizio di trasporto in modo connesso su un servizio di rete in modo connesso. Specifiche dipendenti dal tipo di sottorete per livello rete, livello data link e livello f Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10609-03 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10609-3:92. E' applicabile a sistemi terminali atti ad operare in ambiente OSI (Interconnessione di Sistemi Aperti). Essa specifica una combinazione di norme OSI che globalmente fornisce un servizio di trasporto in modo connesso utilizzando un servizio di rete in modo connesso. Essa si applica alla fornitura del servizio di trasporto in modo connesso di sistemi terminali collegati a qualunque tipo di sottorete dalla quale puo' essere reso disponibile il servizio normalizzato di rete in modo connesso. La norma specifica i requisiti del livello rete, del livello collegamento dati e del livello fisico rivolti specificamente alle configurazioni basate su accesso permanente a una rete dati che utilizza chiamate virtuali.
UNI CEI EN ISP 10611-1 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali AMH1n - Sistemi per il trattamento dei messaggi - Messaggi comuni. Supporto del servizio MHS. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10611-1 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10611-2:1994. Contiene le specifiche generali di supporto degli elementi del servizio MHS (Sistemi di Gestione dei Messaggi) e delle funzionalita' MHS associate che non sono esaurientemente coperte da un solo protocollo. Queste specifiche fanno parte delle funzioni applicative della Messaggistica Comune, definite nelle parti della UNI CEI EN ISP 10611 che costituiscono la base comune delle ISP per MHS dipendenti dal tipo di contenuto che saranno sviluppate. Tali specifiche sono in molti casi applicabili a piu' di un protocollo MHS.
UNI CEI EN ISP 10611-2 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali AMH1n - Sistemi per il trattamento dei messaggi - Messaggi comuni. Specifiche dei protocolli di presentazione e sessione ROSE, RTSE, ACSE per l'impiego in MHS. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10611-2 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10611-2:1994. Specifica come devono essere utilizzate le norme su: l'elemento di servizio per operazioni remote, l'elemento di servizio per un trasferimento affidabile, l'elemento di servizio per il controllo di associazione, il livello di presentazione e il livello di sessione, per fornire le funzioni OSI MHS richieste dal livello superiore. Queste specifiche costituiscono pertanto la base comune per le funzioni applicative di messaggistica comune definite in altre parti della norma e per le ISP del settore MHS dipendenti dal tipo di contenuto che saranno sviluppate.
UNI CEI EN ISP 10611-3 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali AMH1n - Sistemi per il trattamento dei messaggi - Messaggi comuni. AMH11 - Trasferimento di messaggio (P1). Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10611-3 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10611-3:1994. Si riferisce al trasferimento di messaggi tra agenti di trasferimento messaggi (MTA) che utilizzano il protocollo P1 di trasferimento messaggi. Queste specifiche fanno parte delle funzioni applicative di messaggistica comune definite nelle parti della norma che stanno alla base delle ISP del settore MHS dipendenti dal tipo di contenuto che saranno sviluppate.
UNI CEI EN ISP 10611-4 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali AMH1n - Sistemi per il trattamento dei messaggi - Messaggi comuni. AMH12 - Accesso MTS (P3). Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10611-4 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10611-4:1994. Si riferisce all'accesso a un sistema di trasferimento messaggi (MTS) che utilizza il protocollo di accesso P3. Queste specifiche fanno parte delle funzioni applicative di messaggistica comune definite nelle parti della norma che stanno alla base delle ISP del settore MHS dipendenti dal tipo di contenuto che saranno sviluppate.
UNI CEI EN ISP 10611-5 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali AMH1n - Sistemi per il trattamento dei messaggi - Messaggi comuni. AMH13 - Accesso MS (P7). Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10611-5 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO /IEC ISP 10611-5:1994. Si riferisce all'accesso a un archivio di messaggi (MS) che utilizza il protocollo di accesso P7. Queste specifiche fanno parte delle funzioni applicative di messaggistica comune definite nelle parti della norma che stanno alla base delle ISP del settore MHS dipendenti dal tipo di contenuto che saranno sviluppate.
UNI CEI EN ISP 10612-1 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili no rmalizzati internazionali RD - Ritrasmis sione del servizio MAC utilizzante un po nte trasparente. Requisiti indipendenti dalla sottorete. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10612-1 (edizione maggio 1996).Si applica alle unità interoperanti in ambiente OSI- LAN. Essa specifica una combinazione di norme OSI che collettivamente forniscono una funzione di inoltro MAC. La parte 1 specifica requisiti applicabili a unità interoperanti che forniscono il servizio MAC indipendentemente dal tipo di sottorete alla quale sono collegate.
UNI CEI EN ISP 10612-2 30/06/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione - Profili normalizzati internazionali RD - Ritrasmissione del servizio MAC utilizzante un ponte trasparente - Requisiti dipendenti dal mezzo e dalla sottorete, per rete locale CSMA/CD. La presente norma e' la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10612-2 (edizione maggio 1996). La norma, nelle sue varie parti, e' applicabile alle unita' interoperanti in ambiente OSI LAN. Essa specifica una combinazione di norme OSI che collettivamente forniscono una funzione di inoltro MAC. La parte 2 specifica i requisiti dipendenti dal tipo di sottorete e applicabili ad una unita' interoperante connessa ad una sottorete CSMA/CD LAN ISO/IEC 8802-3 e che rinvia ad un'altra sottorete non necessariamente dello stesso tipo.
UNI CEI EN ISP 10612-3 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali RD - Ritrasmissione del dervizio MAC utilizzante un ponte trasparente. Requisiti dipendenti dalla sottorete e dal mezzo, per rete locale ad anello Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10612-3 (edizione aprile 1996). Nelle sue varie parti, si applica a sistemi operanti in ambiente OSI-LAN e specifica una combinazione di norme base OSI che nel loro insieme forniscono una funzione di inoltro MAC. La parte 3 specifica i requisiti dipendenti dal tipo di sottorete. Essa e' applicabile a una unita' connessa a una sottorete LAN ad anello a gettone ISO/IEC 8802-5, a sua volta connessa ad un'altra sottorete LAN di qualsiasi tipo.
UNI CEI EN ISP 10612-4 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili no rmalizzati internazionali RD - Ritrasmis sione del servizio MAC utilizzante un po nte trasparente. Profilo RD51.51 (CSMA/C D LAN - CSMA/CD LAN). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10612-4 (edizione maggio 1996).Si applica alle unità interoperanti in ambiente OSI- LAN. Essa specifica una combinazione di norme OSI che collettivamente forniscono una funzione di inoltro MAC. La parte 4 è applicabile alle unità interoperanti tra sottoreti CSMA/CD LAN.
UNI CEI EN ISP 10612-5 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili no rmalizzati internazionali RD - Ritrasmis sione del servizio MAC utilizzante un po nte trasparente. Profilo RD51.54 (CSMA/C D LAN - FDDI LAN). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10612-5 (edizione maggio 1996). Si applica a sistemi operanti in ambiente OSI - LAN e specifica una combinazione di norme base OSI che nel loro insieme forniscono una funzione di inoltro MAC tra sottoreti LAN. La parte 5 della norma si applica a unità che interoperano tra sottoreti LAN tipo CSMA/CD e FDDI.
UNI CEI EN ISP 10612-6 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili no rmalizzati internazionali RD - Ritrasmis sione del servizio MAC utilizzante un po nte trasparente. Profilo RD54.54 (FDDI L AN - FDDI LAN). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10612-6 (edizione maggio 1996). Si applica a sistemi operanti in ambiente OSI - LAN e specifica una combinazione di norme base OSI che nel loro insieme forniscono una funzione di inoltro MAC tra sottoreti LAN. La parte 6 della norma si applica a unità interoperanti connesse a sottoreti LAN tipo FDDI.
UNI CEI EN ISP 10612-7 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili no rmalizzati internazionali RD - Ritrasmis sione del servizio MAC utilizzante un po nte trasparente. Profilo RD51.53 (CSMA/C D LAN - Token Ring LAN). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10612-7 (edizione maggio 1996). Si applica a sistemi operanti in ambiente OSI - LAN e specifica una combinazione di norme base OSI che nel loro insieme forniscono una funzione di inoltro MAC tra sottoreti LAN. La parte 7 della norma si applica a unità interoperanti tra sottoreti LAN tipo CSMA/CD e LAN ad anello a gettone.
UNI CEI EN ISP 10612-8 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili no rmalizzati internazionali RD - Ritrasmis sione del servizio MAC utilizzante un po nte trasparente. Profilo RD53.53 (Token Ring LAN - Token Ring LAN). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10612-8 (edizione maggio 1996). Si applica a sistemi operanti in ambiente OSI - LAN e specifica una combinazione di norme base OSI che nel loro insieme forniscono una funzione di inoltro MAC tra sottoreti LAN. La parte 8 della norma si applica a unità interoperanti connesse a sottoreti LAN ad anello a gettone.
UNI CEI EN ISP 10612-9 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili no rmalizzati internazionali RD - Ritrasmis sione del servizio MAC utilizzante un po nte trasparente. Profilo RD53.54 (Token Ring LAN - FDDI LAN). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 10612-9 (edizione maggio 1996). Si applica a sistemi operanti in ambiente OSI - LAN e specifica una combinazione di norme base OSI che nel loro insieme forniscono una funzione di inoltro MAC tra sottoreti LAN. La parte 9 della norma si applica a unità interoperanti tra sottoreti LAN ad anello a gettone e LAN FDDI.
UNI CEI EN ISP 10613-1 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali RA - Ritrasmissione del servizio di rete in modo non connesso. Specifiche indipendenti della sottorete. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10613-1 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo in lingua inglese della norma internazionale ISO/IEC ISP 10613-1:1994. Si riferisce all'interoperabilita' di sistemi in ambiente OSI. Essa definisce una combinazione di norme base che fornisce la funzione di ritrasmissione per un servizio rete in modo non connesso, indipendentemente dal tipo di sottorete su cui opera.
UNI CEI EN ISP 10613-2 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali RA - Ritrasmissione del servizio di rete in modo non connesso. Specifiche dipendenti dalla sottorete locale, indipendenti dal mezzo. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10613-2 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo in lingua inglese della norma internazionale ISO/IEC ISP 10613-2:1994. Si riferisce all'interoperabilita' di sistemi in ambiente OSI, definendo una combinazione di norme base che fornisce la funzione di ritrasmissione per un servizio rete in modo non connesso, dipendente dalla sottorete locale e indipendente dal mezzo.
UNI CEI EN ISP 10613-3 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali RA - Ritrasmissione del servizio di rete in modo non connesso. Specifiche dipendenti dalla sottorete locale CSMA/CD, dipendenti dal mezzo. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10613-3 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo in lingua inglese della norma internazionale ISO/IEC ISP 10613-3:1994. Si riferisce all'interoperabilita' di sistemi in ambiente OSI, definendo una combinazione di norme base che fornisce la funzione di ritrasmissione per un servizio rete in modo non connesso, dipendente dalla sottorete locale e dipendente dal mezzo.
UNI CEI EN ISP 10613-4 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali RA - Ritrasmissione del servizio di rete in modo non connesso. Specifiche dipendenti dalla sottorete locale FDDI, dipendenti dal mezzo. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10613-4 (edizione marzo 1996) che recepisce il testo in lingua inglese della norma internazionale ISO/IEC ISP 10613-4:1995. Si riferisce a unita' che interoperano in ambiente OSI. Essa definisce una combinazione di norme base OSI che fornisce la funzione di ritrasmissione del servizio di rete in modo non connesso. La norma definisce i requisiti dipendenti dal mezzo applicabili all'interoperabilita' di dispositivi connessi a LAN FDDI secondo la norma ISO/IEC 9314. La interoperabilita' puo' richiedere la ritrasmissione da una sottorete ad un'altra, non necessariamente dello stesso tipo. La norma si limita alle comunicazioni su sottoreti LAN FDDI.
UNI CEI EN ISP 10613-5 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali RA - Ritrasmissione del servizio di rete in modo non connesso. Definizione del profilo RA51.51, inoltro del servizio di rete in modo non connesso tra sottoreti locali CSMA/CD. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10613-5 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo il lingua inglese della norma internazionale ISO/IEC ISP 10613-5:1994. Si riferisce all'interoperabilita' di sistemi in ambiente OSI, definendo una combinazione di norme base che fornisce la funzione di ritrasmissione per un servizio rete in modo non connesso. La norma definisce il profilo RA51.51, che si applica a sistemi interoperanti, collegati a reti locali CSMA/CD.
UNI CEI EN ISP 10613-6 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali RA - Ritrasmissione del servizio di rete in modo non connesso. Definizione del profilo RA51.54, inoltro del servizio di rete in modo non connesso tra sottoreti locali CSMA/CD e sottoreti lo Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10613-6 (edizione marzo 1996) che recepisce il testo in lingua inglese della norma internazionale ISO/IEC ISP 10613-6:1995. Si applica a unita' che interoperano in ambiente OSI. Essa definisce una combinazione di norme base OSI che fornisce una funzione di inoltro in rete del servizio di rete in modo non connesso, per unita' che operano tra sottoreti LAN CSMA/CD e sottoreti LAN FDDI.
UNI CEI EN ISP 10613-7 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali RA - Ritrasmissione del servizio di rete in modo non connesso. Specifiche dipendenti dalla sottorete PSDN, dipendenti dal mezzo per chiamate virtuali su accesso permanente. Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10613-7 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo in lingua inglese della norma internazionale ISO/IEC ISP 10613-7:1994. Si riferisce all'interoperabilita' di sistemi in ambiente OSI, definendo una combinazione di norme base che fornisce la funzione di ritrasmissione per un servizio rete in modo non connesso. La norma definisce i requisiti dipendenti dalla sottorete e dal mezzo, applicabili alla interconnessione di sistemi che utilizzano chiamate virtuali su accesso permanente a PSDN.
UNI CEI EN ISP 10613-8 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali RA - Ritrasmissione del servizio di rete in modo non connesso. Definizione del profilo RA51.1111, inoltro del servizio di rete in modo non connesso tra sottoreti locali CSMA/CD e PSDN utili Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10613-8 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo in lingua inglese della norma internazionale ISO/IEC ISP 10613-8:1994. Si riferisce all'interoperabilita' di sistemi in ambiente OSI, definendo una combinazione di norme base che fornisce la funzione di ritrasmissione per un servizio rete in modo non connesso. La norma definisce il profilo RA51.1111, che si applica alla interconnessione di sistemi collegati a reti LAN CSMA/CD e PSDN, utilizzanti chiamate virtuali su linea affittata PSTN con accesso permanente.
UNI CEI EN ISP 10613-9 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali RA - Ritrasmissione del servizio di rete in modo non connesso. Definizione del profilo RA51.1121, inoltro del servizio di rete in modo non connesso tra sottoreti locali CSMA/CD e PSDN utili Versione ufficiale della norma europea EN ISP 10613-9 (edizione gennaio 1996) che recepisce il testo in lingua inglese della norma internazionale ISO/IEC ISP 10613-9:1994. si riferisce all'interoperabilita' di sistemi in ambiente OSI, definendo una combinazione di norme base che fornisce la funzione di ritrasmissione per un servizio rete in modo non connesso. La norma definisce il profilo RA51.1121, che si applica alla interconnessione di sistemi collegati a reti LAN CSMA/CD e PSDN, utilizzanti chiamate virtuali su linea affittata in circuito digitale dati/CSDN con accesso permanente.
UNI CEI EN ISP 11185-1 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali FVT2nn - Classe base di terminale virtuale - Registro delle definizioni di tipo di oggetto di controllo. FVT213, FVT214 - Oggetti di controllo di terminale ordinati e non ordinati. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 11185-2 (edizione settembre 1995). I profili OSI che coprono le funzioni del servizio e del protocollo della classe base dei terminali virtuali, definiti nell'ISO/IEC TR 10000-1, si dividono nelle sottoclassi: Profili A (applicativi) e Profili F (formato di interscambio). La norma definisce due tipi di oggetti di controllo, appartenenti alla sottoclasse F, utilizzabili per trasportare segnali non interpretati dal terminale all'applicativo. Uno di essi e' utilizzato per trasportare questi segnali in sequenza con altri dati; l'altro e' utilizzato per trasportare detti segnali con urgenza, quando non vi sia necessita' di mantenere l'ordine di sequenza con gli altri dati.
UNI CEI EN ISP 11185-10 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali FVT2nn - Classe base di terminale virtuale - Registro delle definizioni di tipo di oggetto di controllo. FVT231 - Moduli FEPCO (Oggetto di controllo pilota di ingresso di campo) n 1. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 11185-10 (edizione settembre 1995). I profili OSI che coprono le funzioni del servizio e del protocollo della classe base dei terminali virtuali, definiti nell'ISO/IEC TR 10000-1, si dividono nelle sottoclassi: Profili A (applicativi) e Profili F (formato di interscambio). La norma definisce un oggetto, appartenente alla sottoclasse F, di controllo pilota di ingresso del campo, che fornisce ampie possibilita' durante l'ingresso dei dati per elaborazioni locali sotto il controllo dell'applicativo. E' orientata alla compilazione di moduli, alla manipolazione di testi e applicazioni similari, per operazione sincrona associata a VT. Il suo utilizzo riduce considerevolmente i flussi sulla rete di comunicazione.
UNI CEI EN ISP 11185-11 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali FVT2nn - Classe base di terminale virtuale - Registro delle definizioni di tipo di oggetto di controllo. FVT232 - FEPCO (Oggetto di controllo pilota di ingresso di campo) sequenziato n 1. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 11185-11 (edizione settembre 1995).I profili OSI che coprono le funzioni del servizio e del protocollo della classe base dei terminali virtuali, definiti nell'ISO/IEC TR 10000-1, si dividono nelle sottoclassi: Profili A (applicativi) e Profili F (formato di interscambio). La norma definisce un oggetto, appartenente alla sottoclasse F, di controllo pilota di ingresso del campo, che fornisce ampie possibilita' durante l'ingresso dei dati per elaborazioni locali sotto il controllo dell'applicativo. E' orientata alla compilazione di moduli, alla manipolazione di testi e applicazioni similari, per operazione sincrona associata a VT. Il suo utilizzo riduce considerevolmente i flussi sulla rete di comunicazione.
UNI CEI EN ISP 11185-2 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali FVT2nn - Classe base di terminale virtuale - Registro delle definizioni di tipo di oggetto di controllo. FVT213, FVT214 - Oggetti di controllo di terminale ordinati e non ordinati. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 11185-2 (edizione settembre 1995). I profili OSI che coprono le funzioni del servizio e del protocollo della classe base dei terminali virtuali, definiti nell'ISO/IEC TR 10000-1, si dividono nelle sottoclassi: Profili A (applicativi) e Profili F (formato di interscambio). La norma definisce due tipi di oggetti di controllo, appartenenti alla sottoclasse F, utilizzabili per trasportare segnali non interpretati dal terminale all'applicativo. Uno di essi e' utilizzato per trasportare questi segnali in sequenza con altri dati; l'altro e' utilizzato per trasportare detti segnali con urgenza, quando non vi sia necessita' di mantenere l'ordine di sequenza con gli altri dati.
UNI CEI EN ISP 11185-3 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali FVT2nn - Classe base di terminale virtuale - Registro delle definizioni di tipo di oggetto di controllo. FVT215, FVT216 - Oggetto di controllo di caricamento di registrazione RIO per applic Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 11185-3 (edizione settembre 1995). I profili OSI che coprono le funzioni del servizio e del protocollo della classe base dei terminali virtuali, definiti nell'ISO/IEC TR 10000-1, si dividono nelle sottoclassi: Profili A (applicativi) e Profili F (formato di interscambio). La norma definisce il tipo di due oggetti di controllo, appartenenti alla sottoclasse F, utilizzabili per caricare il contenuto di una registrazione RIO da una memoria locale di un terminale; immagazzinare il contenuto di una registrazione RIO in una memoria locale di un terminale; rimuovere specifici dati VT da una memoria locale di un terminale; interrogare lo stato di specifici dati VT contenuti in una memoria locale di un terminale.
UNI CEI EN ISP 11185-4 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali FVT2nn - Classe base di terminale virtuale - Registro delle definizioni di tipo di oggetto di controllo. FVT217 - Oggetto di controllo di tabulazione orizzontale. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 11185-4 (edizione settembre 1995). I profili OSI che coprono le funzioni del servizio e del protocollo della classe base dei terminali virtuali, definiti nell'ISO/IEC TR 10000-1, si dividono nelle sottoclassi: Profili A (applicativi) e Profili F (formato di interscambio). La norma definisce un tipo di oggetto di controllo, appartenente alla sottoclasse F, utilizzabile per i fermi di tabulazione orizzontale durante l'ingresso di dati in un oggetto display. La modalita' d'uso di questi fermi non fa parte della norma e deve essere specificata dal profilo VTE (Virtual Terminal Environment) che si riferisce a questo oggetto di controllo.
UNI CEI EN ISP 11185-5 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali FVT2nn - Classe base di terminale virtuale - Registro delle definizioni di tipo di oggetto di controllo. FVT218 - Oggetto di controllo di immagine logica. FVT218 - Oggetto di controllo di i
UNI CEI EN ISP 11185-6 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali FVT2nn - Classe base di terminale virtuale - Registro delle definizioni di tipo di oggetto di controllo. FVT219 - Oggetto di controllo di messaggio di stato. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 11185-6 (edizione settembre 1995). I profili OSI che coprono le funzioni del servizio e del protocollo della classe base dei terminali virtuali, definiti nell'ISO/IEC TR 10000-1, si dividono nelle sottoclassi: Profili A (applicativi) e Profili F (formato di interscambio). La norma definisce un tipo di oggetto di controllo, appartenente alla sottoclasse F, utilizzabile per specificare messaggi di stato da presentare in posizioni fisse entro l'area di immagine di un dispositivo reale, indipendentemente dalla posizione dell'oggetto display presentato nella parte restante dell'area. Il suo utilizzo e' previsto per schermi con possibilita' di spazzolamento da comandi locali e di capacita' maggiore di quella dell'area di immagine.
UNI CEI EN ISP 11185-7 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali FVT2nn - Classe base di terminale virtuale - Registro delle definizioni di tipo di oggetto di controllo. FVT2110 - Oggetto di controllo del controllo di ingresso. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 11185-7 (edizione settembre 1995). I profili OSI che coprono le funzioni del servizio e del protocollo della classe base dei terminali virtuali, definiti nell'ISO/IEC TR 10000-1, si dividono nelle sottoclassi: Profili A (applicativi) e Profili F (formato di interscambio). La norma definisce un tipo di oggetto di controllo, appartenente alla sottoclasse F, utilizzabile in connessione con l'unita' funzionale Fields VT. Essa permette all'utente di VT di definire i controlli di ingresso da applicare ad ogni campo dell'oggetto display, senza necessita' di immetterli separatamente nel record di definizione di ogni campo.
UNI CEI EN ISP 11185-8 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali FVT2nn - Classe base di terminale virtuale - Registro delle definizioni di tipo di oggetto di controllo. FVT221 - Moduli FEICO (Oggetto di controllo di istruzione di ingresso di campo) n 1 versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 11185-8 (edizione settembre 1995). I profili OSI che coprono le funzioni del servizio e del protocollo della classe base dei terminali virtuali, definiti nell'ISO/IEC TR 10000-1, si dividono nelle sottoclassi: Profili A (applicativi) e Profili F (formato di interscambio). La norma definisce un oggetto, appartenente alla sottoclasse F, di controllo istruzioni di ingresso del campo, che fornisce ampie capacita' di validazione locale dei dati di ingresso. E' orientata alla compilazione di moduli e applicazioni similari e il suo utilizzo riduce considerevolmente i flussi sulla rete di comunicazione.
UNI CEI EN ISP 11185-9 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili normalizzati internazionali FVT2nn - Classe base di terminale virtuale - Registro delle definizioni di tipo di oggetto di controllo. FVT222 - FEICO (Oggetto di controllo di istruzione di ingresso di campo) sequenziato Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 11185-9 (edizione settembre 1995). I profili OSI che coprono le funzioni del servizio e del protocollo della classe base dei terminali virtuali, definiti nell'ISO/IEC TR 10000-1, si dividono nelle sottoclassi: Profili A (applicativi) e Profili F (formato di interscambio). La norma definisce un oggetto, appartenente alla sottoclasse F, di controllo istruzioni di ingresso del campo, che fornisce ampie capacita' di validazione locale dei dati di ingresso. E' orientata alla compilazione di moduli e applicazioni similari e il suo utilizzo riduce considerevolmente i flussi sulla rete di comunicazione.
UNI CEI EN ISP 11188-1 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profilo normalizzato internazionale - Requisiti comuni per lo strato superiore. Requisiti orientati alla connessione di base. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 11188-1 (edizione aprile 1996). Specifica gli elementi comuni dei livelli superiori dei profili tipo A. Questi elementi comuni sono specificati con riferimento alle norme OSI del modo connesso per il protocollo ACSE, il protocollo del livello presentazione e del livello sessione.
UNI CEI EN ISP 11190 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profilo normalizzato internazionale FDI3 - Definizione dei dati del repertorio. Utilizzo del repertorio da parte di FTAM. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 11190 (edizione marzo 1996). Definisce il profilo di informazione, che deve essere memorizzato nel repertorio, comune a una varieta' di applicazioni. In particolare essa complementa l'informazione con quella relativa a FTAM. Definisce specificamente l'utilizzo del repertorio da parte di FTAM, utilizzando le definizioni di classe di oggetti e di tipo di attributi prese dal repertorio stesso, piu' definizioni aggiuntive.
UNI CEI EN ISP 12061-1 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconne ssione di sistemi aperti (OSI) - Profili normalizzati internazionali: OSI tratta mento di transazione distribuito. Introd uzione ai profili per l'elaborazione del le transazioni. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12061-1 (edizione maggio 1996). Introduce la struttura complessiva della specificazione dei profili OSI TP. Esso include: l'identificazione dei profili di elaborazione della transazione; l'identificazione delle varie parti che costituiscono questo profilo normalizzato internazionale; la lista dei riferimenti alle altre norme attinenti alla definizione dei profili OSI TP; le definizioni e le abbreviazioni usate attraverso le varie parti di questo profilo normalizzato internazionale.
UNI CEI EN ISP 12061-10 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconne ssione di sistemi aperti (OSI) - Profili normalizzati internazionali: OSI tratta mento di transazione distribuito. Transa zioni concatenate supportate dal fornito re - Controllo diviso (ATP32). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12061-10 (edizione maggio 1996). Definisce il profilo OSI TP usato per sequenze concatenate delle diramazioni di transazioni supportate da fornitori mentre l'applicazione sta utilizzando il paradigma di controllo diviso per comunicazioni.
UNI CEI EN ISP 12061-2 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconne ssione di sistemi aperti (OSI) - Profili normalizzati internazionali: OSI tratta mento di transazione distribuito. Suppor to dell'APDU di OSI TP. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12061-2 (edizione maggio 1996). Specifica la condizione per il supporto del protocollo OSI TP per i profili identificati nella UNI CEI EN ISP 12061- 1.
UNI CEI EN ISP 12061-3 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconne ssione di sistemi aperti (OSI) - Profili normalizzati internazionali: OSI tratta mento di transazione distribuito. Suppor to del CCR dell'APDU Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12061-3 (edizione maggio 1996). Specifica la condizione per il supporto del protocollo CCR per i profili identificati nella UNI CEI EN ISP 12061- 1.
UNI CEI EN ISP 12061-4 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconne ssione di sistemi aperti (OSI) - Profili normalizzati internazionali: OSI tratta mento di transazione distribuito. Suppor to di sessione, presentazione e ACSE PDU . Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12061-4 (edizione maggio 1996). Specifica la condizione per il supporto della sessione, presentazione e protocollo ACSE per i profili identificati nella UNI CEI EN ISP 12061-1.
UNI CEI EN ISP 12061-5 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconne ssione di sistemi aperti (OSI) - Profili normalizzati internazionali: OSI tratta mento di transazione distribuito. Transa zioni supportate dall'applicazione - Con trollo polarizzato (ATP11). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12061-5 (edizione maggio 1996). Definisce il profilo OSI TP usato per transazione supportata dall'applicazione mentre l'applicazione sta utilizzando il paradigma del controllo polarizzato per comunicazioni.
UNI CEI EN ISP 12061-6 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconne ssione di sistemi aperti (OSI) - Profili normalizzati internazionali: OSI tratta mento di transazione distribuito. Transa zioni supportate dall'applicazione - Con trollo diviso (ATP12). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12061-6 (edizione maggio 1996). Definisce il profilo OSI TP usato per transazione supportata dall'applicazione mentre l'applicazione sta utilizzando il paradigma del controllo diviso per comunicazioni.
UNI CEI EN ISP 12061-7 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconne ssione di sistemi aperti (OSI) - Profili normalizzati internazionali: OSI tratta mento di transazione distribuito. Transa zioni non concatenate supportate dal for nitore - Controllo polarizzato (ATP21). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12061-7 (edizione maggio 1996). Definisce il profilo OSI TP usato per sequenze non concatenate delle diramazioni di transazioni supportate da fornitori mentre l'applicazione sta utilizzando il paradigma di controllo polarizzato per comunicazioni.
UNI CEI EN ISP 12061-8 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconne ssione di sistemi aperti (OSI) - Profili normalizzati internazionali: OSI tratta mento di transazione distribuito. Transa zioni non concatenate supportate dal for nitore - Controllo diviso (ATP22). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12061-8 (edizione maggio 1996). Definisce il profilo OSI TP usato per sequenze non concatenate delle diramazioni di transazioni supportate da fornitori mentre l'applicazione sta utilizzando il paradigma di controllo diviso per comunicazioni.
UNI CEI EN ISP 12061-9 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconne ssione di sistemi aperti (OSI) - Profili normalizzati internazionali: OSI tratta mento di transazione distribuito. Transa zioni concatenate supportate dal fornito re - Controllo polarizzato (ATP31). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12061-9 (edizione maggio 1996). Definisce il profilo OSI TP usato per sequenze concatenate delle diramazioni di transazioni supportate da fornitori mentre l'applicazione sta utilizzando il paradigma di controllo polarizzato per comunicazioni.
UNI CEI EN ISP 12063-1 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili no rmalizzati internazionali AMH3n - Sistem i per il trattamento dei messaggi - Mess aggi EDI. Supporto al servizio EDIMG MHS . Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12063-1 (edizione maggio 1996). Contiene le specifiche del supporto degli elementi di servizio MHS e delle funzionalità MHS associate in un ambiente EDI (EDIMG), che generalmente non possono essere considerate dal punto di vista di un singolo protocollo MHS.
UNI CEI EN ISP 12063-2 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili no rmalizzati internazionali AMH3n - Sistem i per il trattamento dei messaggi - Mess aggi EDI. AMH31 - Contenuto EDIMG. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12063-2 (edizione maggio 1996). Copre l'interscambio di messaggi tra Agenti Utilizzatori (UA) di messaggi EDI.
UNI CEI EN ISP 12063-3 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili no rmalizzati internazionali AMH3n - Sistem i per il trattamento dei messaggi - Mess aggi EDI. AMH32 - Requisiti EDIMG per il trasferimento di messaggi (P1). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12063-2 (edizione maggio 1996). Copre l'interscambio di messaggi tra Agenti Utilizzatori (UA) di messaggi EDI.
UNI CEI EN ISP 12063-4 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili no rmalizzati internazionali AMH3n - Sistem i per il trattamento dei messaggi - Mess aggi EDI. AMH33 - Requisiti EDIMG per l' accesso MTS (P3). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12063-4 (edizione maggio 1996). Copre l'accesso a un sistema di trasferimento messaggi in un ambiente utilizzante il protocollo di accesso MTS P3.
UNI CEI EN ISP 12063-5 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Profili no rmalizzati internazionali AMH3n - Sistem i per il trattamento dei messaggi - Mess aggi EDI. AMH34 - Requisiti EDIMG per l' accesso MTS esteso (P7). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISP 12063-5 (edizione maggio 1996). Copre l'accesso a una memoria di messaggi (EDI-MS) in un ambiente di messaggi EDI (EDIMG) utilizzante il protocollo di accesso MS P7.
UNI CEI ISO/IEC 10166-1 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Sistemi per ufficio. Archiviazione e ricerca di documenti (DFR). Procedure e definizione di servizio astratto. Versione ufficiale della norma internazionale ISO/IEC 10166/1 (edizione dicembre 1991) adottata nella versione in lingua inglese.
UNI CEI ISO/IEC 10166-2 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Sistemi per ufficio. Archiaviazione e ricerca di documenti (DFR). Specifiche del protocollo. Versione ufficiale della norma internazionale ISO/IEC 10166/2 (edizione dicembre 1991) adottata nella versione in lingua inglese.
UNI CEI ISO/IEC 10170-1 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconnessione di sistemi aperti. Sequenza di prove per la conformità del protocollo FTAM. Struttura della sequenza di prove e finalità delle prove stesse. Versione ufficiale in lingua inglese della norma Internazionale ISO 10170/1 (edizione aprile 1993) adottata nella versione originale.
UNI CEI ISO/IEC 10177 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Telecomunicazioni e scambio di informazioni tra sistemi. Fornitura di un servizio di livello interno ad una rete in modo connesso da parte di sistemi intermedi utilizzanti la ISO/IEC 8208, protocollo di livello pacchetto X.25 Versione ufficiale in lingua inglese della norma Internazionale ISO 10177 (edizione giugno 1993) adottata nella versione originale.
UNI CEI ISO/IEC 10206 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Linguaggi di programmazione. Pascal esteso. Versione ufficiale in lingua inglese della norma Internazionale ISO 10206 (edizione aprile 1991) adottata nella versione originale.
UNI CEI ISO/IEC 10279 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Linguaggi di programmazione. Basic completo. Versione ufficiale della norma internazionale ISO/IEC 10279 (edizione ottobre 1991) adottata nella versione in lingua inglese.
UNI CEI ISO/IEC 10588 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Utilizzo del protocollo di livello pacchetto X.25 in congiunzione con X.21/X.21 bis per fornire il servizio di rete OSI in modo connesso. Versione ufficiale in lingua inglese della norma Internazionale ISO 10588 (edizione MAGGIO1993) adottata nella versione originale.
UNI CEI ISO/IEC 10589 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Telecomunicazioni e scambio di informazioni tra sistemi. Protocollo per lo scambio di informazioni e di instradamento intra-domino da un sistema intermediario a un sistema intermediario per l'utilizzo in combinazione col prot Versione ufficiale della norma internazionale ISO/IEC 10589 (edizione giugno 1992) adottata nella versione in lingua inglese.
UNI CEI ISO/IEC 10728 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interfaccia di servizi del sistema- dizionario delle risorse informative (IRDS). Versione ufficiale in lingua inglese della norma Internazionale ISO 10728 (edizione aprile 1993) adottata nella versione originale.
UNI CEI ISO/IEC 10729-1 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Interconnessione di sistemi aperti. Sequenza di prove per la conformita' del livello di presentazione. Struttura della sequenza e finalita' delle prove per il protocollo di presentazione. Versione ufficiale in lingua inglese della norma Internazionale ISO 10729/1 (edizione settembre 1993) adottata nella versione originale.
UNI CEI ISO/IEC 10732 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Utilizzo del protocollo di livello pacchetto X.25 per fornire il servizio di rete OSI in modo connesso sulla rete telefonica. Versione ufficiale della norma internazionale ISO/IEC 10372 (edizione maggio 1993) adottata nella versione in lingua inglese.
UNI CEI ISO/IEC 10733 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Telecomunicazioni e scambio di informazioni tra sistemi. Elementi di gestione dell'informazione relative alle norme del livello di rete OSI. Versione ufficiale della norma internazionale ISO/IEC 10733 (edizione giugno 1993) adottata nella versione inglese.
UNI CEI ISO/IEC 10777 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Cartuccia a nastro magnetico largo 3,81 mm per lo scambio di informazioni. Registrazione a scansione elicoidale. Formato DDS. Versione ufficiale della norma internazionale ISO/IEC 10777 (edizione settembre 1991) adottata nella versione in lingua inglese.
UNI CEI ISO/IEC 10994 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Scambio di dati con cartucce a disco flessibile da 90 mm che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 31 831 ftprad su 80 tracce per ogni faccia. Tipo ISO 303. Versione ufficiale della norma internazionale ISO/IEC 10994 (edizione giugno 1992) adottata nella versione in lingua inglese.
UNI CEI ISO/IEC 11072 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Grafiche computerizzate. Modello di riferimento delle grafiche computerizzate. Versione ufficiale della norma internaziionale ISO/IEC 11072 (edizione ottobre 1992) adottata ,nella versione in lingua inglese.
UNI CEI ISO/IEC 11321 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Cartuccia a nastro magnetico largo 3,81 mm per lo scambio di informazioni. Registrazione a scansione elicoidale. Formato DATA/DAT Versione ufficiale della norma internazionale ISO/IEC 11321 (edizione dicembre 1992) adottata nella versione in lingoa inglese.
UNI CEI ISO/IEC 6937 31/07/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Insieme di caratteri grafici codificati per la trasmissione di testi. Alfabeto latino. Versione ufficiale in lingua inglese della norma Internazionale ISO 6937 (edizione giugno 1994) adottata nella versione originale.
UNI EN 1038 30/06/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per carte di identificazione. Applicazioni per telecomunicazioni. Carta telefonica a pagamento a circuiti integrati. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 1038 (edizione novembre 1995).. Definisce le caratteristiche, dipendenti dalla applicazione, di carte a circuiti integrati per il pagamento telefonico. Essa non definisce le caratteristiche indipendenti dalla applicazione che sono descritte nelle norme UNI EN 726-3 e UNI EN 726-4. La norma definisce le procedure operative e i requisiti minimi della applicazione "pagamento telefonico" per la parte correlata all'uso delle carte telefoniche.
UNI EN 1362 30/06/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per carte di identificazione - Caratteristiche delle interfacce dei dispositivi - Classi di interfacce dei dispositivi. La presente norma e' la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 1362 (edizione gennaio 1997). La norma definisce le interfacce obbligatorie e opzionali fra i dispositivi di lettura e le carte a lettura automatica. Descrive le caratteristiche di ogni particolare interfaccia e permette di stabilire la compatibilita' tra i dispositivi di lettura e le carte, utilizzando una codifica a mappa binaria.
UNI EN 1387 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte a lettura automatica. Applicazioni per carte per la salute. Carte: Caratteristiche generali. Versione ufficiale della norma europea EN 1387 (edizione agosto 1996) adottata nella versione in lingua inglese. Specifica, direttamente o mediante riferimenti, i requisiti per le carte usate nelle transazioni nell'ambito della sanita' o delle assicurazioni sociali, le caratteristiche fisiche delle carte e le tecniche di registrazione, ma non i requisiti per la sicurezza. Definisce inoltre l'area, su ogni lato della superficie, assegnata a ciascun mezzo fisico.
UNI EN 1475 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Indirizzario. D93-A Versione ufficiale della norma europea sperimentale EN 1475 (edizione aprile 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione dei segmenti di dati, elementi ed elementi composti da usare nello scambio elettronico di dati (EDI) tra partners coinvolti nell'amministrazione, commercio e trasporti.
UNI EN 1476 30/04/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Situazione dei pagamenti diretti (CONDPV). Versione ufficiale della norma europea EN 1476 (edizione aprile 1995). Fornisce la definizione della situazione dei pagamenti diretti (CONDPV) da usare nello scambio elettronico di dati (EDI) tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1477 30/04/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Costituzione di un contratto (CONEST). Versione ufficiale della norma europea EN 1477(edizione aprile 1995). Fornisce la definizione della costituzione di un contratto da usare nello scambio elettronico di dati 4EDI) tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nei trasporto.
UNI EN 1478 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Invito all'offerta (CONITT). Versione ufficiale della norma europea sperimentale ENV 1478 (edizione aprile1995) adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione dell'invito all'offerta (CONITT) da usare nello scambio elettronico di dati (EDI) tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1479 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Situazione del pagamenti CONPVA) Versione ufficiale della norma europea EN 1479 (edizione aprile 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione della situazione dei pagamenti (CONPVA) da usare nello scambio elettronico di dati (EDI) tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1480 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Situazione quantitativa (CONQVA) Versione ufficiale della norma europea EN 1480 (edizione aprile 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione della situazione quantitativa (CONQUA) da usare nello scambio elettronico di dati (EDI) tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1481 30/04/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Offerta (CONTEN). Versione ufficiale della norma europea EN 1481 (edizione aprile 1995). Fornisce la definizione dell'offerta (CONTEN) da usare nello scambio elettronico di dati 4EDI) tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nei trasporto.
UNI EN 1571 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Codici a barre. Identificatori di dati. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 1571 (edizione novembre 1996). Specifica un insieme di identificatori di dati allo scopo di identificare dati codificati a barre ed indica le organizzazioni responsabili per il loro mantenimento.
UNI EN 1572 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Codici a barre. Identificatore unico per unità di trasporto. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 1572 (edizione novembre 1996). Specifica un identificatore unico per unita' di trasporto, rappresentato in un codice a barre e identificato come un numero di matricola.
UNI EN 1573 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Codifica a barre. Etichetta di trasporto multisettoriale. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 1573 (edizione settembre 1996). Definisce i requisiti generali per il disegno di etichette di trasporto con codice a barre, da utilizzarsi da parte di una vasta gamma di industrie; assicura la rintracciabilita' di unita' trasportate mediante accesso automatico ottenuto con una "targa matricola" stampata in codice a barre e completata, quando necessario, da altri dati di identificazione, rappresentati in forma sia di codice a barre che di caratteri direttamente leggibili; fornisce una scelta di simbologie di codici a barre; definisce i requisiti di qualita' e le classi di densita' dei codici a barre; fornisce raccomandazioni circa il materiale delle etichette, le dimensioni e l'inserimento di un testo libero o di una opportuna grafica.
UNI EN 1574 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Piano di stivaggio, posto libero ed occupato (BAPLIE) Versione ufficiale della norma europea EN 1574 (edizione maggio 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione del messaggio del piano di stivaggio (BABLIE) da usare nello scambio elettronico di dati (EDI) tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1575 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Piano di stivaggio, messaggio di numeri totali (BAPLTE). Versione ufficiale della norma europea EN 1575 (edizione maggio 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione del piano di stivaggio (BAPLTE) da usare nello scambio elettronico di dati (EDI) tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1578 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Messaggio di dichiarazione doganale (CUSDEC) Versione ufficiale della norma europea EN 1578 (edizione maggio 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione del messaggio di dichiarazione doganale (CUSDEC) da usare nello scambio elettronico di dati (EDI) tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1580 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Messaggio raggruppato di transito e consolidamento (FCSUM). Versione ufficiale della norma europea EN 1580 (edizione maggio 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione del messaggio raggruppato internazionale di transito e consolidamento da usare nello scambio elettronico di dati (EDI tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1581 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Avviso di arrivo (FTMAN). Versione ufficiale della norma europea EN 1581 (edizione aprile 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione dell'avviso di arrivo (FTMAN) usato nello scambio elettronico di dati (EDI) tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1582 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Conferma di prenotazione (FTMBC) Versione ufficiale della norma europea EN 1582 (edizione aprile 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione del messaggio di conferma di prenotazione (FTMBC) usato nello scambio elettronico di dati (EDI) tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1583 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Prenotazione ferma (FTMBF) Versione ufficiale della norma europea EN 1583 (edizione aprile 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione del messaggio di prenotazione ferma (FTMBF) usato nello scambio elettronico di dati (EDI) tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1584 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Prenotazione provvisoria (FTMBP) Versione ufficiale della norma europea EN 1584 (edizione aprile 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione del messaggio di prenotazione provvisoria (FTMBP) usato nello scambio elettronico di dati (EDI) tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1585 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Specifiche del contratto (FTMCS) Versione ufficiale della norma europea EN 1585 (edizione aprile 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione del messaggio delle specifiche del contratto (FTMCS) usato nello scambio elettronico di dati (EDI) tra partner coinvolti nell'Amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1586 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Istruzioni (FTMIN) Versione ufficiale della norma europea EN 1586 (edizione aprile 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione del messaggio di istruzioni (FTMIN) usato nello scambio elettronico di dati (EDI) tra partner coinvolti nell'Amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1587 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Avviso di ritenute sul libro paga (PAYDUC). Versione ufficiale della norma europea EN 1587 (edizione aprile 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione dell'avviso di ritenute sul libro paga (PAYDUC) usato nello scambio elettronico di dati (EDI tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1590 30/09/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Avviso di pagamento (REMADV). Versione ufficiale della norma europea EN 1590 (edizione aprile 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione dell'avviso di pagamento (REMADV) usato nello scambio elettronico di documenti (EDI) tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1681 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Messaggio di consegna "just in time" (DELJIT). Versione ufficiale della norma europea EN 1681 (edizione agosto 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione del messaggio di consegna "just in time" da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1682 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Avviso di rinvio (DESAVD). Versione ufficiale della norma europea EN 1682 (edizione agosto 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione del messaggio di avviso di invio da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1683 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Previsioni di consegna (DELFOR) Versione ufficiale della norma europea EN 1683 (edizione agosto 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione del messaggio di previsione di consegna da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1684 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Lista dei passeggeri (PAXLIST). Versione ufficiale della norma europea EN 1684 (edizione agosto 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione del messaggio lista passeggeri da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1685 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Informazioni sugli interventi (PARTIN). Versione ufficiale della norma europea EN 1685 (edizione agosto 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione di messaggio d'informazione sugli interventi da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1686 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Risposta all'ordine di acquisto (ORDRSP). Versione ufficiale della norma europea EN 1686 (edizione agosto 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione di messaggio ordine di risposta all'ordine di acquisto da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1687 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Ordine di acquisto (ORDERS)). Versione ufficiale della norma europea EN 1687 (edizione agosto 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione di messaggio ordine di acquisto da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1688 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Richiesta modifica ordine di acquisto (ORDCHG). Versione ufficiale della norma europea EN 1688 (edizione agosto 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione di messaggio ordine di richiesta modifica ordine di acquisto da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1689 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Rapporto d'inventario (INVRPT). Versione ufficiale della norma europea EN 1689 (edizione agosto 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione di messaggio ordine di rapporto d'inventario da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1690 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Fattura (INVOIC). Versione ufficiale della norma europea EN 1690 (edizione agosto 1995), adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce la definizione di messaggio ordine di rapporto d'inventario da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1691 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Qualità dati (QUALITY). Versione ufficiale della norma europea EN 1691 (edizione agosto 1995). Fornisce la definizione del messaggio della qualita' dati da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1692 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Risposta alla richiesta d'offerta (QUOTES). Versione ufficiale della norma europea EN 1692 (edizione agosto 1995). Fornisce la definizione del messaggio di risposta alla richiesta d'offerta da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1693 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Richiesta d'offerta (REQUOTE). Versione ufficiale della norma europea EN 1693 (edizione agosto 1995).Fornisce la definizione del messaggio di richiesta d'offerta da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1694 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Estratto conto (STATAC). Versione ufficiale della norma europea EN 1694 (edizione agosto 1995). Fornisce la definizione del messaggio di estratto conto da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1695 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Avviso contribuzioni pensioni (SUPCOT). Versione ufficiale della norma europea EN 1695 (edizione agosto 1995).
UNI EN 1696 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Messaggio mantenimento pensione (SUPMAN). Versione ufficiale della norma europea EN 1696 (edizione agosto 1995). Fornisce la definizione del messaggio di mantenimento di pensione da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1697 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Calcolo del costo di invio della spedizione e del trasporto (FTCCA). Versione ufficiale della norma europea EN 1697 (edizione agosto 1995). Fornisce la definizione del messaggio di calcolo del costo di invio della spedizione da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1698 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati. (EDI). Messaggio. Informazione sulle tariffe di una spedizione e di un trasporto (FTRIN). Versione ufficiale della norma europea EN 1698 (edizione agosto 1995). Fornisce la definizione del messaggio d'informazione sulle tariffe di una spedizione e di un trasporto da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1699 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Informazione di didponibilità e orario del trasporto (FTSAI). Versione ufficiale della norma europea EN 1699 (edizione agosto 1995). Fornisce la definizione del messaggio di informazione di disponibilita' e orario trasporto da usare nello scambio elettronico di dati tra partner conivolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1700 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Messaggio internazionale multimodale del rapporto della situazione (FTSTA). Versione ufficiale della norma europea EN 1700 (edizione agosto 1995). Fornisce la definizione del messaggio internazionale e multimodale di status del rapporto da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1701 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Catalogo/lista dei prezzi (PRICAT). Versione ufficiale della norma europea EN 1701 (edizione agosto 1995).
UNI EN 1702 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Certificato sanitario/fitosanitario (SANCRT). Versione ufficiale della norma europea EN 1702 (edizione agosto 1995). Fornisce la definizione del messaggio certificato sanitario/fitosanitario da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1703 31/05/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Rapporto dati vendite (SLSRPT). Versione ufficiale della norma europea EN 1703 (edizione agosto 1995). Fornisce la definizione del messaggio rapporto dati vendite da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 1833 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio elettronico di dati (EDI). Messaggio. Sintassi e messaggio di rapporto del servizio (CONTRL). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN 1833 (edizione luglio 1996). Fornisce la definizione della sintassi e del rapporto del servizio (CONTRL) da usare nello scambio elettronico di dati tra partner coinvolti nell'amministrazione, nel commercio e nel trasporto.
UNI EN 21989 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Linguaggi di programmazione. COBOL. Versione ufficiale della norma europea EN 21989 (edizione marzo 1989) che adotta, senza riprodurlo, il testo della norma internazionale ISO 1989-85, in lingua inglese, che a sua volta e' derivata dalla ANSI X3.23-1985.
UNI EN 21989 /A 2 31/01/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Linguaggi di programmazione, COBOL. Emendamento di correzione per il COBOL. Versione ufficiale in lingua inglese dell'aggiornamento A2 (edizione aprile 1995) alla norma europea EN ISO 1989 (edizione marzo 1989)
UNI EN 21989/ A1 31/07/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Linguaggi di programmazione. COBOL.
UNI EN 24217 30/09/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Codice per la rappresentazione di valuta e di tipi di fondi. Verzsione in lingua inglese della norma europea EN 24217 (edizione dic. 1993) che recepisce integralmente la norma internazionale ISO 4217-90.
UNI EN 24909 30/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte bancarie. Banda magnetica. Contenuto dei dati della pista 3. Versione ufficiale della norma europea EN 24909 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. E' identica alla ISO 4909, edizione 2, 1987.
UNI EN 25652 31/10/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Nastro magnetico a 9 piste 12,7 mm (0,5 in) per lo scambio delle informazioni. Formato e registrazione che utilizzano codici di gruppo a 246 cpmm (6 250 cpi). Versione in lingua inglese della norma EN 25652 (dic. 1991).
UNI EN 26098 31/03/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Cartucce a ricarica automatica per nastro magnetico largo 12,7 mm (0.5 in). Versione in lingua inglese della norma europea EN (edizione ago. 1993) che recepisce integralmente i testo della norma internazionale ISO 6098-84). Specifica i requisiti di intercambiabilita' meccanici e funzionali per cartucce a ricarica automatica per nastri magnetici larghi 12,7 mm non specificati nella ISO 1864.
UNI EN 26160 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Linguaggi di programmazione. PL/1. Versione ufficiale della norma europea EN 26160 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. La norma europea EN 26160 adotta integralmente la norma ISO 6160 che a sua volta adotta la norma ANSI X3.53-1976 e per il testo francese la norma NF Z 65-500. Entrambe le norme (EN e ISO) si limitano a richiamare tali norme ANSI e AFNOR, senza riprodurne il testo. E' identica alla ISO 6160, edizione 1, 1979.
UNI EN 26373 30/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione dell' informazione. Linguaggi di programmazione. Minimal BASIC. Versione ufficiale della norma europea EN 26373 (edizione marzo 1989) in lingua inglese. E' identica alla ISO 6373, edizione 1, 1984.
UNI EN 27372 31/10/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio di dati nel commercio. Repertorio di elementi di dati commerciali. Versione ufficiale della norma europea EN 27372 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. E' identica alla ISO 7372, edizione 1, 1986.
UNI EN 27487-2 30/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati con cartucce a disco flessibile da 130 mm (5.25 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 7958 ftprad, 1,9 tpmm (48 tpi), su 2 facce. Formato della pista A. Versione ufficiale della norma europea EN 27487/2 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. E' identica alla ISO 7487-1, edizione 1, 1985.
UNI EN 27487-3 01/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati con cartucce a disco flessibile da 130 mm (5.25 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 7958 ftprad 1,9 tpmm (48 tpi), su 2 facce. Formato della pista B. Versione ufficiale della norma europea EN 27487/3 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. E' identica alla ISO 7487-3, edizione 1, 1987.
UNI EN 27487-3 31/07/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati con cartucce a disco flessibile da 130 mm (5.25 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 7958 ftprad 1,9 tpmm (48 tpi), su 2 facce. Formato della pista B. (Aggiornamento
UNI EN 27498 30/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per l' elaborazione delle informazioni. Interconnessione dei sistemi aperti (OSI). Modello di riferimento di base. Versione ufficiale della norma europea EN 27498 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. E' identica alla ISO 7498, edizione 1, 1984, e Addendum 1, 1987.
UNI EN 27816-1 30/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte d' identificazione. Circuito(i) integrato(i) a contatti. Caratteristiche fisiche. Versione ufficiale della norma europea EN 27816/1 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. E' identica alla ISO 7816-1, edizione 1, 1987.
UNI EN 27816-2 30/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte d' identificazione. Circuito(i) integrato(i) a contatti. Dimensioni e posizione dei contatti. Versione ufficiale della norma europea EN 27816/2 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. E' identica alla ISO 7816-2, edizione 1, 1988.
UNI EN 27816-3 30/11/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte d'identificazione. Circuito(i) integrato(i) a contatti. Segnali elettronici e protocolli di trasmissione. Versione in lingua inglese della EN 27816/3 (apr. 1992).
UNI EN 27816-3 31/07/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte d'identificazione. Carte a circuito(i) integrato(i) a contatti. Segnali elettronici e protocolli di trasmissione. Tipo di protocollo T=1, protocollo di trasmissione per mezzi blocchi duplici asincroni. (Aggiornamento 1:1993).
UNI EN 27816-3 2 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte d'identificazione. Carte a circuito(i) integrato(i) a contatti. Segnali elettronici e protocolli di trasmissione - Aggiornamento 2: Revisione della selezione del tipo di protocollo. Versione ufficiale in lingua inglese dell'aggiornamento A2 (edizione ottobre 1995) alla norma europea EN 27816-3 (edizione aprile 1992).
UNI EN 27942 31/01/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di elaborazione delle informazioni. Linguaggio di programmazione grafica GKS (Graphical Kernel System). Descrizione funzionale (ISO 7942-1985 - 1 edizione 1985-08- 15). E' la versione ufficiale, in lingua inglese, della norma europea EN 27942 (edizione ago. 1986) e del relativo emendamento ac1 (edizione ott. 1986).
UNI EN 27982-1 31/10/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Telecomunicazione bancaria. Messaggi di trasferimento di fondi. Vocabolario e elementi di dati. Versione ufficiale della norma europea EN 27982/1 (edizione mar. 1991) in lingua inglese. E' identica alla ISO 7982-1, edizione 1, 1987.
UNI EN 28064 30/11/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Bobine per nastri magnetici di larghezza 12,7 mm (0.5 in). Formati 16, 18 e 22. Versione in lingua originale inglese della norma europea EN 28064 (ediziione ago. 1993), adottata senza varianti.
UNI EN 28378-1 30/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati con cartucce a disco flessibile da 130 mm (5.25 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 7958 ftprad, 3,8 tpmm (96 tpi), su due facce. Caratteristiche dimensionali, fisic Versione ufficiale della norma europea EN 28378/1 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. E' identica alla ISO 8378-1, edizione 1, 1986.
UNI EN 28378-2 30/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati con cartucce a disco flessibile da 130 mm (5.25 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 7958 ftprad, 3,8 tpmm (96 tpi), su 2 facce. Formato della pista A. Versione ufficiale della norma europea EN 28378/2 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. E' identica alla ISO 8378-2, edizione 1, 1986.
UNI EN 28378-3 30/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati con cartucce a disco flessibile da 130 mm (5.25 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 7958 ftprad, 3,8 tpmm (96 tpi), su 2 facce. Formato della pista B. Versione ufficiale della norma europea EN 28378/3 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. E' identica alla ISO 8378-3, edizione 1, 1986.
UNI EN 28485 30/11/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Linguaggi di programmazione. APL. Versione in lingua originale inglese della norma europea EN 28485 (edizione ago. 1993), adottata senza varianti.
UNI EN 28583 02/01/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Messaggi originati da carta bancaria. Specifiche di scambio di messaggi. Contenuto per transazioni finanziarie. Versione ufficiale della norma europea EN 28583 (edizione mar. 1991) in lingua inglese. La norma ISO 8583-87 e' stata approvata dal CEN il 13 mar.1991 come norma europea EN 28583. Specifica una interfaccia comune mediante la quale i messaggi originati da carta bancaria relativi a transazioni finanziarie possono essere scambiati tra sistemi privati. Specifica la struttura del messaggio, formato e contenuto, elementi dei dati e valori per gli elementi dei dati.
UNI EN 28601 30/09/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elementi d'informazione e scambio di formati. Scambio di informazioni. Rappresentazione della data e dell'ora. Versione in lingua inglese della norma europea EN 28601 (edizione nov. 1992) che recepisce senza varianti il testo della norma internazionale ISO 8601-88.
UNI EN 28630-1 31/12/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartucce a disco flessibile da 130 mm (5.25 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 13262 ftprad, su 80 piste su ogni faccia. Caratteristiche dimensionali, fisiche e Versione in lingua originale inglese della norma EN 28630/1 (ago. 1992), adottata nella versione originale.
UNI EN 28630-2 01/12/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartucce a disco flessibile da 130 mm (5.25 in) che utilizzano una r egistrazione a modulazione di frequenza modificata a 13262 ftprad, su 80 piste s u ogni faccia. Tracciato della pista A Versione in lingua originale inglese della norma EN 28630/2 (ago. 1992) che recepisce la norma internazionale IS0 8630-87.
UNI EN 28630-2 31/07/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartucce a disco flessibile da 130 mm (5.25 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 13262 ftprad, su 80 piste su ogni faccia. Tracciato della pista A per 77 tracce.
UNI EN 28630-3 31/07/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartucce a disco flessibile da 130 mm (5.25 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 13262 ftprad, su 80 piste su ogni faccia. Tracciato della pista B per 80 tracce. (
UNI EN 28630-3 01/12/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartucce a disco flessibile da 130 mm (5.25 in) che utilizzano una r egistrazione a modulazione di frequenza modificata a 13262 ftprad, su 80 piste s u ogni faccia.Tracciato della pista B pe Versione in lingua originale inglese della norma EN 28630/3 (ago. 1992), adottata nella versione originale.
UNI EN 28651-1 02/11/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi del trattamento delle informazioni. Linguaggio di programmazione grafica GKS (Graphical Kernel System). Interfaccia linguaggio. FORTRAN. Versione in lingua inglese della EN 28651/1 (edizione ago. 1992), adottata nella versione originale. Definisce una interfaccia standard per il linguaggio Fortran.
UNI EN 28651-2 01/11/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi del trattamento delle informazioni. Linguaggio di programmazione grafica. GKS (Graphical Kernel System). Interfaccia linguaggio. PASCAL. Versione in lingua inglese della EN 28651/2 (edizione ago.1992), adottata nella versione originale. Definisce una interfaccia standard per il linguaggio Pascal.
UNI EN 28651-3 01/11/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi del trattamento delle informazioni. Linguaggio di programmazione grafica. GKS (Graphical Kernel System). Interfaccia linguaggio. ADA. Versione in lingua inglese della EN 28651/3 (edizione ago. 1992), adottata nella versione originale. Definisce una interfaccia standard per il linguaggio ADA.
UNI EN 28652 01/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Linguaggi di programmazione. ADA. Versione ufficiale della norma europea EN 28652 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. La norma europea EN 28652 adotta integralmente la norma ISO 8652 che a sua volta adotta la norma ANSI/MIL-STD-1815A-1983. Entrambe le norme (EN e ISO) si limitano a richiamare tale norma ANSI, senza riprodurne il testo.
UNI EN 28805 31/10/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di elaborazione delle informazioni. Grafiche computerizzate GKS (Graphical Kernel System) per tre dimensioni (GKS-3D), descrizione funzionale. Versione in lingua inglese della EN 28805 (apr. 1992). Il testo della ISO 8805-1988 e' stato approvato dal CEN come norma europea senza modifiche.
UNI EN 28860-1 30/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati con cartucce a disco flessibile da 90 mm (3.5 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 7958 ftprad su 80 piste su ogni faccia. Caratteristiche dimensionali, fisiche e mag Versione ufficiale della norma europea EN 28860/1 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. E' identica alla ISO 8860-1, edizione 1, 1987.
UNI EN 28860-2 30/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati con cartucce a disco flessibile da 90 mm (3.5 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 7958 ftprad su 80 piste su ogni faccia. Formato della pista. Versione ufficiale della norma europea EN 28860/2 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. E' identica a ISO 8860- 2, edizione 1, 1987.
UNI EN 28879 01/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Sistemi per ufficio. Linguaggio SGML. Versione ufficiale della norma europea EN 28879 (edizione luglio 1990) in lingua inglese, che adotta integralmente la norma ISO 8879-86 e relativo emendamento A1 del 1988.
UNI EN 29069 01/10/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione dell' informazione. Mezzi di supporto. Formato di scambio di documento SGML (SDIF). Versione ufficiale della norma europea EN 29069 (edizione lug. 1990) in lingua inglese. E' identica alla ISO 9069, edizione 1, 1988.
UNI EN 29283 31/05/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Robot industriali di manipolazione. Criteri prestazionali e relativi metodi di prova. Versione in lingua italiana della norma europea EN 29283 (edizione ottobre 1992) che recepisce senza varianti la norma internazionale ISO 9283-90 e relativo Amendement 1:91). Descrive i metodi per determinare e provare le seguenti caratteristiche prestazionali dei robot industriali di manipolazione: precisione di posa e ripetibilita' di posa mono-direzionale; variazione della precisione di posa multi-direzionale; precisione di distanza e ripetibilita' di distanza; tempo di stabilizzazione in posa; sovraelongazione di;posa; deriva delle caratteristiche di posa; precisione e ripetibilita' di traiettoria; deviazioni in traiettoria ad angolo; caratteristiche di velocita' in traiettoria; tempo minimo di posizionamento; cedevolezza statica;
UNI EN 29293 01/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Volume e struttura degli archivi delle cartucce a disco flessibile per lo scambio dei dati. Versione ufficiale della norma europea EN 29293 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. E' identica alla ISO 9293, edizione 1, 1987.
UNI EN 29529-1 30/04/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartucce a disco flessibile da 90 mm (3.5 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 15 916 ftprad, a 80 piste su ogni faccia. Caratteristiche dimensionali, f Versione ufficiale della norma europea EN 29529/1 (edizione nov.1991) in lingua inglese. La norma ISO 9529/1-89 e' stata approvata dal CEN il 16 nov. 1991 come norma europea EN 29529/1. Specifica le caratteristiche dimensionali, fisiche e magnetiche al fine di fornire intercambiabilita' fisica tra sistemi di trattamento di dati.
UNI EN 29529-2 30/04/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartucce a disco flessibile da 90 mm (3.5 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 15 916 ftprad, a 80 piste su ogni faccia.Formato della pista. Versione ufficiale della norma europea EN 29529/2 (edizione nov. 1991) in lingua inglese. La norma ISO 9529/2- 89 e' stata approvata dal CEN il 16 nov. 1991 come norma europea EN 29529/2. Specifica la disposizione della pista, il formato della pista e le caratteristiche dei segnali registrati.
UNI EN 29564-1 31/03/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Banche. Gestione e sicurezza del numero di identificazione personale. Principi e tecniche di protezione del numero di identificazione personale (PIN). Versione in lingua inglese della norma europea EN29564/1 (edizione ago. 1993) che recepisce integralmente il testo della norma internazionale ISO 9564/1- 91.
UNI EN 29564-2 31/03/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Banche. Gestione e sicurezza del numero di identificazione personale. Algoritmo(i) approvato(i) per la cifratura del numero di identificazione personale (PIN) Versione in lingua inglese della norma europea EN 29564/2 (edizione ago. 1993) che recepisce integralmente il testo della norma ISO 9564/2-91. Specifica gli algoritmi approvati per la cifratura del PIN.
UNI EN 29592-1 31/07/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di elaborazione delle informazioni. Linguaggio di programmazione grafica. Interfaccia di programmazione del sistema grafico gerarchico (PHIGS). Descrizione funzionale. (Aggiornamento 1:1993).
UNI EN 29592-1 01/11/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di elaborazione delle informazioni. Linguaggio di programmazione grafica. Interfaccia di programmazione del sistema grafico gerarchico (PHIGS). Descrizione funzionale. Versione ufficiale della norma europea EN 29592/1 (edizione mar. 1991) in lingua inglese. E' identica alla ISO/IEC 9592/1, edizione 1, 1989.
UNI EN 29592-2 31/07/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di elaborazione delle informazioni. Linguaggio di programmazione grafica. Interfaccia di programmazione del sistema grafico gerarchico (PHIGS). Formato di struttura d'archivio. (Aggiornamento 1:1993).
UNI EN 29592-2 01/11/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di elaborazione delle informazioni. Linguaggio di programmazione grafica. Interfaccia di programmazione del sistema grafico gerarchico (PHIGS). Formato di struttura d' archivio. Versione ufficiale della norma europea EN 29592/2 (edizione mar. 1991) in lingua inglese. E' identica alla ISO/IEC 9592/2, edizione 1, 1989.
UNI EN 29592-3 01/11/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di elaborazione delle informazioni. Linguaggio di programmazione grafica. Interfaccia di programmazione del sistema grafico gerarchico (PHIGS). Codifica del testo in chiaro della struttura d' archivio. Versione ufficiale della norma europea EN 29592/3 (edizione marzo 1991) in lingua inglese. E' identica alla ISO/IEC 9592/3, edizione 1, 1989.
UNI EN 29592-3 A1 31/07/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di elaborazione delle informazioni. Linguaggio di programmazione grafica. Interfaccia di programmazione del sistema grafico gerarchico (PHIGS). Codifica del testo in chiaro della struttura d'archivio. (Aggiornamento 1:1993).
UNI EN 29660 01/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Volume e struttura degli archivi dei dischi ottici compatti a memoria fissa (CD- ROM) per lo scambio dei dati. Versione ufficiale della norma europea EN 29660 (edizione mar. 1989) in lingua inglese. E' identica a ISO 9660, edizione 1, 1988.
UNI EN 29661-A1 31/07/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio dei dati su cartucce per nastro magnetico largo 12,7 mm (0.5 in). 18 piste, 1491 caratteri per millimetro (37871 caratteri per pollice). Versione ufficiale dell'aggiornamento A1 (edizione set. 1993) alla norma europea EN 29661 (edizione mag. 1991) adottato nella versione originale in lingua inglese, che recepisce la ISO/IEC 9661-88/A2-92.
UNI EN 29735 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio di dati elettronici per l'ammini strazione, il commercio e il trasporto ( EDIFACT). Regole di sintassi a livello applicativo. Versione ufficiale in lingua inglese dell'aggiornamento A1 (edizione novembre 1993) alla norma europea EN 29735:1992 (edizione giugno 1992).
UNI EN 29735 01/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio di dati elettronici per l' amministrazione, il commercio e il trasporto (EDIFACT). Regole di sintassi a livello applicativo. Versione ufficiale della norma europea EN 29735 (edizione feb. 1990) in lingua inglese. E' identica alla ISO 9735, edizione 1, 1988.
UNI EN 29735 FA 1-92 01/11/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio di dati elettronici per l'amministrazione, il commercio e il trasporto (EDIFACT). Regole di sintassi a livello applicativo La presente norma comprende gia' gli aggiornamenti introdotti nella seconda edizione della norma europea EN 29735 del giugno 1992, che recepisce la norma internazionale ISO 9735 edizione novembre 1990. Il testo in copertina deve essere percio' modificato nel modo seguente: La presente norma e' la versione ufficiale della norma europea EN 29735 (giu. 1992) in lingua inglese.
UNI EN 29787 01/02/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Robot industriali di manipolazione. Sistemi di coordinate e movimenti. Versione in lignua italiana della norma europea EN 29787 (mag.1992). Definisce e specifica tre sistemi di coordinate del robot: essa fornisce anche la nomenclatura degli assi. Va intesa come ausilio per l'allineamento, prova e programmazione del robot. Si applica a tutti i robot industriali di manipolazione definiti nella ISO/TR 8373. Appendice A: Esempi di applicazione a differenti strutture meccaniche. Il contenuto della ISO 9787- 1990 e' stato adottato dal CEN come EN 29787 il 30 apr. 1992.
UNI EN 29946 01/02/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Robot industriali di manipolazione. Presentazione delle caratteristiche. Versione in lingua italiana della norma europea EN 29946 (mag.1992). Il testo della ISO 9946-1991 e' stato adottato dal CEN come EN 29946 il 30 apr. 1992. Specifica i requisiti relativi al modo in cui devono essere presentate le caratteristiche dei robot da parte del fabbricante. Appendice A: Formato raccomandato per la prestazione delle specifiche del robot. Appendice B: Descrizione dei simboli per i criteri prestazionali - Estratto da ISO 9283.
UNI EN 29992-1 31/03/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di transazione finanziaria. Messaggi tra carte a circuito integrato e dispositivi d'accettazione delle carte. Concetti e strutture. Versone in lingua inglese della norma europea EN 29992/1 (edizione mag. 1993), che recepisce senza varianti il testo dela norma internazionale ISO 9992/2-90).
UNI EN 726-1 31/10/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per carte di identificazione. Carte di identificazione. Carte a circuiti integrati e terminali per telecomunicazioni. Visione sistemistica generale. Versione ufficiale della norma europea EN 726/1 edizione dicembre 1994), adottata nella versione originale in lingua inglese.
UNI EN 726-2 30/09/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per carte di identificazione. Carte a circuito(i) integrato(i) e terminali per telecomunicazioni. Schema generale per la sicurezza. Versione ufficiale della norma europea EN 726/2 edizione novembre 1995), adottata nella versione originale in lingua inglese. Specifica uno schema generale per la sicurezza per l'utilizzazione delle carte a circuito integrato nel campo delle telecomunicazioni. Questa specifica non da' alcun dettaglio sulla realizzazione.
UNI EN 726-3 31/10/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per carte di identificazione. Carte a circuiti integrati e terminali per telecomunicazioni. Requisiti per carte indipendenti dall'applicazione. Versione ufficiale della norma europea EN 726/3 edizione dicembre 1994), adottata nella versione originale in lingua inglese.
UNI EN 726-4 31/10/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per carte di identificazione. Carte a circuiti integrati e terminali per telecomunicazioni. Requisiti per terminali relativi a carte indipendenti dall'applicazione. Versione ufficiale della norma europea EN 726/4 edizione dicembre 1994), adottata nella versione originale in lingua inglese.
UNI EN 726-6 30/09/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per carte di identificazione. Carte a circuito(i) integrato(i) e terminali per telecomunicazioni. Prestazione di telecomunicazione. Versione ufficiale della norma europea EN 726/6 edizione novembre 1995), adottata nella versione originale in lingua inglese. Definisce le prestazioni di telecomunicazione offerte dalle carte a circuito integrato. Queste prestazioni di telecomunicazione possono essere utilizzate per piu' di una applicazione. La norma descrive l'interfaccia carta-terminale.
UNI EN 742 30/09/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione. Posizione dei contatti per carte intersettoriali ID-1 e relativi dispositivi usati in Europa. Versione ufficiale della norma europea EN 742 (edizione dic. 1993) adottata nella versione originale in lingua inglese.
UNI EN 775 30/09/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Robot industriali di manipolazione. Sicurezza. Versione in lingua italiana della norma europea EN 775 (edizione ott. 1992). Fornisce una guida sulle considerazioni di utilizzo, sicurezza per la progettazione, costruzione, programmazione, funzionamento, riparazione e manutenzione dei robot industriali di manipolazione e dei sistemi robotici come tali definiti. Non si applica ad altri tipi di robot sebbene i principi di sicurezza della norma possano essere utilizzati per altri tipi. Per sistemi comprendenti piu' robot e/o l'equipaggiamento associato di movimentazione dei materiali o robot mobili, la presente norma puo' essere utilizzata per la parte di sistema robotico dell'equipaggiamento.
UNI EN 796 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Codifica a barre. Identificatori di simbologie. Versione ufficiale della norma europea EN 796 (edizione agosto 1995) adottata nella versione in lingua inglese). Specifica le informazioni delle simbologie dai lettori dei codici a barre e altra apparecchiatura di identificazione automatica, un corto messaggio che puo' essere interpretato dallo strumento ricevente, che indica la simbologia del codice a barre o l'altra origine dei dati trasmessi.
UNI EN 797 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Codifica a barre. Specificazioni delle simbologie. "EAN/UPC". Versione ufficiale della norma europea EN 797 (edizione agosto 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Specifica i requisiti per la simbologia dei codici a barre conosciuta come "EAN/UPC", le caratteristiche della simbologia "EAN/UPC", la codifica dei caratteri di dati, i formati dei simboli, le dimensioni, le tolleranze e un algoritmo di riferimento per la decodifica.
UNI EN 798 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Codice a barre. Specificazioni delle simbologie. "Codabar". Versione ufficiale della norma europea EN 798 (edizione agosto 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Specifica i requisiti per la simbologia dei codici a barre conosciuta come "Codabar", le caratteristiche della simbologia "Codabar", la codifica dei dati caratteri, le dimensioni, le tolleranze e un algoritmo di decompressione e i parametri d'applicazione definiti per l'applicazione.
UNI EN 799 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Codifica a barre. Specificazioni delle simbologie. "Code 128". Versione ufficiale della norma europea EN 799 (edizione agosto 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Specifica i requisiti per la simbologia dei codici a barre conosciuta come "Code 128", le caratteristiche della simbologia "Code 128", la codifica dei dati caratteri le dimensioni, le tolleranze gli algoritmi decompressione e i parametri definiti per l'applicazione e definisce un sottoinsieme di "Code 128" assegnati all'internazionale EAN.
UNI EN 800 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Codifica a barre. Specificazioni delle simbologie. "Code 39". Versione ufficiale della norma europea EN 800 (edizione agosto 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Specifica i requisiti per la simbologia dei codici a barre conosciuta come "Code 39", le caratteristiche della simbologia "Code 39", la codifica dei dati caratteri le dimensioni, le tolleranze gli algoritmi decompressione e i parametri definiti per l'applicazione.
UNI EN 801 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Codifica a barre. Specificazioni delle simbologie. "Interleaved 2 of 5". Versione ufficiale della norma europea EN 801 (edizione agosto 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Specifica i requisiti per la simbologia dei codici a barre conosciuta come ""Interleaved 2 of 5"., le caratteristiche della simbologia "Interleaved 2 of 5"., la codifica dei dati caratteri le dimensioni, le tolleranze gli algoritmi decompressione e i parametri definiti per l'applicazione.
UNI EN 841 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Codifica a barre. Specificazioni delle simbologie. Descrizione del formato. Versione ufficiale della norma europea EN 841 (edizione agosto 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Specifica il formato per le specificazioni dei codici a barre, le caratteristiche della simbologia che necessita essere definita.
UNI EN ISO 10202-6 30/04/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di transazione finanziaria. Architettura di sicurezza dei sistemi di transazione finanziaria utilizzanti le carte a circuito integrato. Verifica del possessore. Versione ufficiale della norma europea EN ISO 10202-6 (edizione dicembre 1995) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1994. Definisce i requisiti di sicurezza per la verifica del possessore della carta, mediante l'utilizzo di un codice identificativo del possessore (CIV), registrato su una carta a circuiti integrati con o senza striscia magnetica. La norma non protegge da dispositivi di accettazione carte manomesse ed e' utilizzabile da qualsiasi organizzazione che realizza procedure sicure per l'uso di codici di identificazione su carte a circuiti integrati.
UNI EN ISO 10536-1 30/06/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di identificazione. Carte a circuiti integrati senza contatti. Caratteristiche fisiche. Versione ufficiale della norma europea EN ISO 10536/1 (edizione dicembre1994) che recepisce integralmente la norma internazionale ISO 10365-91 nella versione originale in lingua inglese.
UNI EN ISO 11568-1 31/10/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnica bancaria. Gestione della chiave (ai terminali automatici). ntroduzione a lla gestione della chiave.
UNI EN ISO 11568-2 31/10/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnica bancaria. Tecniche di gestione d ella chiave per cifrature simmetriche.
UNI EN ISO 11568-3 31/10/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnica bancaria. Gestione della chiave (ai terminali automatici). Ciclo di vita della chiave per cifrature simmetriche.
UNI EN ISO 2806 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriale. Controllo numerico di macchine. Vocabolario. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 2806 (edizione agosto 1996). Si prefigge di facilitare gli scambi di informazioni sul controllo numerico di macchine. Essa presenta un insieme di termini e di definizioni in inglese e francese su concetti selezionati relativi a tale settore e definisce le relazioni che possono esistere fra differenti concetti.
UNI EN ISO 8373 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Robot industriali di manipolazione. Vocabolario. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 8373 (edizione maggio 1996) e tiene conto dell'errata corrige del settembre 1996 (AC:1996). Definisce i termini relativi ai robot industriali di manipolazione che operano in un ambiente di fabbricazione.
UNI EN ISO 9409-1 30/06/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Robot industriali di manipolazione - Interfacce meccaniche - Flange (forma A). La presente norma e' la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 9409-1 (edizione dicembre 1996). La norma definisce le dimensioni principali, le designazioni e i marchi per le interfacce meccaniche circolari (forma A). Essa assicura l'intercambiabilita' e l'orientamento dei dispositivi di estremita' montati manualmente. L'interfaccia meccanica definita nella norma trova applicazione anche in semplici sistemi manuali che non sono coperti dalla definizione di robot industriale di manipolazione.
UNI EN ISO 9409-2 30/06/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Robot industriali di manipolazione - Interfacce meccaniche - Alberi (forma A). La presente norma e' la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea EN ISO 9409-2 (edizione dicembre 1996). La norma definisce le dimensioni principali, la designazione e la marcatura per le interfacce meccaniche con proiezione cilindrica. La norma non prende in considerazione le capacita' di carico. Le interfacce meccaniche specificate troveranno anche applicazione in semplici sistemi di manipolazione, che non sono coperti dalla definizione di robot industriale di manipolazione.
UNI EN ISO 9807 31/10/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnica bancaria e relativi servizi fina nziari. Requisiti per l'autenticazione d ei messaggi (ai terminali automatici).
UNI ENV 12005 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Procedure per la registrazione europea degli elementi culturali. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea sperimentale ENV 12005 (edizione giugno 1996). Specifica le procedure da seguire per preparare, pubblicare e mantenere un registro di specifiche culturali per l'uso dell'elaboratore includendo specifiche di elementi culturali del resoconto a forma libera, dialetti POSIX e mappe, in conformita' alla UNI CEI EN ISO/IEC 9945-2.
UNI ENV 12204 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecniche innovative di produzione - Architettura dei sistemi. Costrutti per la modellazione dell'impresa. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea sperimentale ENV 12204 (edizione febbraio 1996).Si riferisce ai costrutti per la modellazione dell'impresa coerentemente agli orientamenti definiti nella UNI CEI ENV 40003: Architettura di riferimento dei sistemi CIM per la modellazione. Essa contiene le definizioni e le descrizioni dei costrutti comuni, necessari per la modellazione computerizzata delle imprese orientate alla produzione di parti discrete.
UNI ENV 12314-1 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Telematica del traffico e dei trasporti su strada. Identificazione automatica dei veicoli e degli equipaggiamenti. Architettura di riferimento e terminologia. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea sperimentale ENV 12314-1 (edizione agosto 1996). Definisce un quadro comune per assicurare una sicura e non ambigua identificazione dei veicoli e degli equipaggiamenti, per svariate applicazioni. Lo schema ed il modello architetturale di riferimento e' definito come una struttura "abilitante", che permette l'interoperabilita' fra diversi sistemi commerciali, senza prescriverne nessuno in modo specifico. Oltre a rendere possibile una identificazione inequivocabile, la struttura di riferimento fornita dalla norma identifica il formato dati di un messaggio RTTT. Cio' e' particolarmente importante nell'ambiente EDI. Questo formato individua pure quali strutture dei dati RTTT sono contenute nel messaggio.
UNI ENV 12315-1 31/05/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Informazioni sul traffico a chi viaggia (TTI). Messaggi TTI attraverso comunicazioni radio dedicate a corto raggio. Specifica dei dati - Collegamento "dall'alto in basso" (dal bordo strada al veicolo). Versione ufficiale della norma europea sperimentale ENV 12315-1 (edizione agosto 1996) adottata nella versione in lingua inglese. Fornisce una struttura comune di messaggi per le informazioni sul traffico a chi guida, le quali sono diffuse per mezzo di infrastrutture tipo faro (solo per comunicazioni a corto raggio). Essa percio' definisce il quadro che permette ai fornitori di servizi di informazione di utilizzare tali mezzi di diffusione per raggiungere un numero elevato di veicoli opportunamente equipaggiati, e nello stesso tempo ai fornitori dei dispositivi installati su tali veicoli, di ricevere, elaborare e/o visualizzare i messaggi a chi viaggia (guidatore o passeggero).
UNI ENV 12315-2 31/05/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni informazioni sul traffico a chi viaggia (TTI). Messaggi TTI attraverso comunicazioni radio dedicate a corto raggio. Specifica dei dati - Specifica dei dati - Collegamento "dal basso in alto" (dal veicolo al bordo strada) Versione ufficiale della norma europea sperimentale ENV 12315-2 (edizione agosto 1996) adottata nella versione in lingua inglese. Specifica i messaggi contenenti i valori dei dati misurati e trasmessi dai veicoli alle infrastrutture tipo faro. I dati qui descritti corrispondono alle specifiche delle RII dal bordo strada al veicolo.
UNI ENV 1257-1 31/10/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per la gestione del Numero di identificazione Personale (PIN) in ambienti intersettoriali. Presentazione Versione ufficiale della norma europea ENV 1257/1 edizione dicembre 1994), adottata nella versione originale in lingua inglese.
UNI ENV 1284 30/09/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per carte di identificazione. Regole intersettoriali per il blocco e lo sblocco delle carte a circuito(i) integrato(i). Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea sperimentale ENV 1284 (edizione giugno 1996). Definisce lo stato di blocco e di sblocco di una carta a circuiti integrati, fornendo una serie minima di regole per facilitare il verificarsi di questi stati nelle carte a circuiti integrati e in parti di essa in un ambiente intersettoriale.
UNI ENV 1285 31/03/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Tecnich e per l'uso dell'SGML. Applicazione per le norme europee.
UNI ENV 1292 30/04/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per carte di identificazione. Carta a circuito(i) integrato(i) e dispositivi di interfaccia. Metodi di prova addizionali. Versione ufficiale della norma sperimentale europea ENV 1292 (edizione aprile 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Descrive i metodi di prova addizionali a quelli descritti nella ISO /IEC 10373-93 per i dispositivi di interfaccia (IFD) e le carte a circuiti integrati ICC).
UNI ENV 1375-1 30/06/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per carte di identificazione. Formati addizionali per carte a circuiti integrati intersettoriali. Dimensioni e caratteristiche fisiche della carta ID-000. Versione ufficiale della norma europea ENV 1375/1 (edizione novembre 1994) adottata nella versione originale in lingua inglese.
UNI ENV 1649 30/09/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Codifica a barre. Aspetti operativi riguardanti la lettura dei simboli dei codici a barre. Versione ufficiale della norma sperimentale europea ENV 1649 (edizione settembre 1995) adottata nella versione in lingua inglese. Specifica gli aspetti operativi riguardanti la lettura dei simboli dei codici a barre che devono essere considerati nella preparazione delle norme di applicazione, e definisce i soggetti che devono essere indirizzati dalle norme di applicazione, se essi sono provvisti di guida pratica dalle industrie utilizzatrici.
UNI ENV 1855 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per carte di identificazione. Sistemi delle carte a circuito(i) integrato(i) intersettoriali. Limiti di tolleranze per carte a circuiti integrati. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea sperimentale ENV 1855 (edizione marzo 1996).Definisce le tolleranze dimensionali delle carte ID- 1, ID-2 e ID-000. Definisce inoltre le differenti classi delle carte di identificazione in relazione alle temperature e alla tensione di alimentazione, derivate dalle norme UNI EN 27810, UNI EN 27816-1 e UNI EN 27816- 3, riferendosi a condizioni ambientali specifiche di settore.
UNI ENV 1973 31/07/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnologia dell'informazione. Sottoinsiemi europei della norma ISO/IEC 10646-1. Versione ufficiale in lingua inglese della norma europea sperimentale ENV 1973 (edizione febbraio 1996).definisce un sottoinsieme minimo dell'ISO/IEC 10646-1 per l'utilizzo in Europa. Il sottoinsieme minimo europeo e' limitato ai caratteri utilizzati in diverse lingue europee. Inoltre definisce, a scopo informativo, un sottoinsieme esteso dell'ISO/IEC 10646-1, che differisce dal sottoinsieme minimo sostanzialmente nella selezione di caratteri basata sui simboli e sulle funzioni, anziche' sull'utilizzo in lingue particolari.
UNI ENV ISO 10303-1 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriali e loro integrazione. Rappresentazione e scambio dei dati di prodotto. Visione generale e principi fondamentali. Versione ufficiale della norma sperimentale europea ENV ISO 10303-1 (edizione ottobre 1995) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1994. Fornisce una rappresentazione delle informazioni di prodotto insieme con i meccanismi e le definizioni necessari per rendere scambiabili i dati di prodotto. Lo scambio avviene fra differenti sistemi di calcolatori ed ambienti associati con il completo ciclo di vita del prodotto, incluso il progetto, la fabbricazione, l'utilizzazione, la manutenzione e la dismissione.
UNI ENV ISO 10303-101 28/02/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriali e loro integrazione. Rappresentazione e scambio dei dati di prodotto. Risorse integrate di applicazione: Disegno. Versione ufficiale della norma europea sperimentale ENV IS0 10303-101 (edizione ottobre 1995) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1994. Specifica l'insieme di risorse per la rappresentazione delle informazioni per il disegno.
UNI ENV ISO 10303-11 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriali e loro integrazione. Rappresentazione e scambio dei dati di prodotto. Metodi di descrizione: Manuale di riferimento del linguaggio "EXPRESS". Versione ufficiale della norma sperimentale europea ENV ISO 10303-11 (edizione ottobre 1995) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1994. Definisce un linguaggio con cui possono essere specificati dati di prodotto. Il linguaggio e' chiamato "EXPRESS". EXPRESS e' un linguaggio di specificazione dati; consiste in elementi di linguaggio, che permettono una non ambigua definizione di oggetti ed una specificazione delle condizioni limite (constraints) sugli oggetti definiti.
UNI ENV ISO 10303-201 31/01/1997 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriali e loro integrazione. Rappresentazione e scambio dei dati di prodotto. Protocollo di applicazione: Disegno esplicito. Versione ufficiale della norma sperimentale europea ENV ISO 10303-201 (edizione ottobre 1995) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1994.
UNI ENV ISO 10303-203 31/12/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriali e loro integrazione. Rappresentazione e scambio dei dati di prodotto. Protocollo di applicazione: Progetto con configurazioni comandate. Versione ufficiale della norma sperimentale europea ENV ISO 10303-203 (edizione ottobre 1995) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1994. Specifica le risorse integrate per lo scopo ed i requisiti informativi per lo scambio fra sistemi di applicazione di progetto di parti meccaniche e sottoinsiemi a 3D con configurazione comandata.
UNI ENV ISO 10303-21 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriali e loro integrazione. Rappresentazione e scambio dei dati di prodotto. Metodi di implementazione: Codifica in chiaro del testo della struttura di scambio. Versione ufficiale della norma sperimentale europea ENV ISO 10303-21 (edizione ottobre 1995) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1994. Descrive un formato di struttura di scambio di dati di prodotto il cui schema e' specificato nel linguaggio EXPRESS. Il formato degli archivi (file) e' utilizzabile per il trasferimento dei dati di prodotto fra sistemi di calcolatori.
UNI ENV ISO 10303-31 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriali e loro integrazione. Rappresentazione e scambio dei dati di prodotto. Metodologia e procedure per le prove di conformità: Concetti generali. Versione ufficiale della norma sperimentale europea ENV ISO 10303-31 (edizione ottobre 1995) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1994. Presenta la classe delle parti dedicate alle prove di conformita', specifica una metodologia generale e delle procedure per le prove di conformita' di una implementazione della UNI ENV ISO 10303.
UNI ENV ISO 10303-41 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriali e loro integrazione. Rappresentazione e scambio dei dati di prodotto. Risorse generiche integrate: Fondamenti di descrizione e supporto di prodotto. Versione ufficiale della norma sperimentale europea ENV ISO 10303-41 (edizione ottobre 1995) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1994. Specifica le risorse per la struttura ad alto livello utilizzate per la rappresentazione di prodotto e le sue proprieta'. Essa specifica anche le risorse integrate per la descrizione di aspetti generici di uso di prodotti, categorizzazione di prodotti ed associazione di prodotti.
UNI ENV ISO 10303-42 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriali e loro integrazione. Rappresentazione e scambio dei dati di prodotto. Risorse generiche integrate: Rappresentazione topologica e geometrica. Versione ufficiale della norma sperimentale europea ENV ISO 10303-42 (edizione ottobre 1995) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1994. Specifica le risorse generiche integrate per la rappresentazione geometrica e topologica di un prodotto. Lo scopo e' determinato dai requisiti per la esplicita rappresentazione di un modello ideale di prodotto.
UNI ENV ISO 10303-43 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriali e loro integrazione. Rappresentazione e scambio dei dati di prodotto. Risorse generiche integrate: Strutture di rappresentazione. Versione ufficiale della norma sperimentale ENV ISO 10303-43 (edizione ottobre 1995) Che recepisce il testo della norma internazionale ISO 10303- 43:1994. Specifica le risorse generiche integrate per l'associazione di elementi di rappresentazione in collezioni distinte, provvedendo una base per distinguere, all'interno di un insieme di tali elementi, quali elementi sono collegati e quali no.
UNI ENV ISO 10303-44 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriali e loro integrazione. Rappresentazione e scambio dei dati di prodotto. Risorse generiche integrate: Configurazione di struttura di prodotto. Versione ufficiale della norma sperimentale ENV ISO 10303-44 (edizione ottobre 1995) che recepisce il testo della norma internazionale ISO 10303- 44:1994. Specifica le risorse per gestire la struttura e la configurazione di un prodotto durante il suo ciclo di vita.
UNI ENV ISO 10303-46 30/11/1996 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriali e loro integrazione. Rappresentazione e scambio dei dati di prodotto. Risorse generiche integrate: Presentazione visiva. Versione ufficiale della norma sperimentale europea ENV ISO 10303-46 (edizione ottobre 1995) che recepisce il testo in lingua inglese dell'omonima norma internazionale ISO del 1994. Specifica le risorse integrate per la visualizzazione delle proprieta' visualizzabili in un modello di prodotto. Dati di presentazione come forniti in questa parte sono combinati con i dati del modello di prodotto e sono scambiati fra sistemi con l'obiettivo che il sistema ricevente possa costruire una o piu' figure del modello di prodotto adatte alla percezione umana.
UNI ENV ISO 14825 30/06/1998 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Archivi di dati geografici (GDF). La presente norma sperimentale e' la versione ufficiale in lingua inglese della norma europea sperimentale ENV ISO 14825 (edizione novembre 1996). La norma, sperimentale, definisce un sistema per lo scambio di informazioni geografiche stradali di tipo numerico. Essa prende in considerazione tutte le esigenze delle applicazioni nel settore RTTT (Telematica del traffico e del trasporto su strada). I contenuti della norma riguardano le seguenti specifiche di dettaglio: un modello di riferimento; una specifica dei modi di rappresentazione dei componenti delle informazioni; le specifiche sul come definire le metainformazioni; una specifica per un formato di scambio che rispetti il modello di riferimento.
UNI ISO 1001 31/01/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Struttura dell' archivio ed etichettatura dei nastri magnetici per lo scambio delle informazioni. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 1001 (edizione feb. 1986), adottata nella versione originale.
UNI ISO 1002 01/11/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti volventi. Cuscinetti per aeromobili. Caratteristiche, dimensioni, tolleranze, coefficienti di carico statico. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 1002 (edizione giu. 1983), adottata nella versione originale.
UNI ISO 1004 31/03/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazioni delle informazioni. Riconoscimento dei caratteri magnetici stampati. Prescrizioni di stampa. La norma internazionale ISO 1004 (edizione apr. 1977 con errata corrige ago. 1978) e' stata adottata sperimentalmente nella sua versione originale inglese.
UNI ISO 10383 30/06/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Codici per gli scambi e mercati regolamentati. Codici di identificazione dei mercati (MIC). Versione uffdiciale della norma internazionale ISO 10383 (edizione ottobre 1992) adottata nella versione originale in lingua inglese.
UNI ISO 1073-1 31/03/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Insieme di caratteri alfanumerici per il riconoscimento ottico. Caratteri OCR- A. Forma e dimensioni dei caratteri impressi. La norma internazionale ISO 1073 (edizione dic. 1976 con foglio di aggiornamento feb. 1978) e' stata adottata sperimentalmente nella sua versione originale inglese.
UNI ISO 1073-2 31/03/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Insieme di caratteri alfanumerici per riconoscimento ottico. Caratteri OCR-B. Forme e dimensioni dei caratteri impressi. La norma internazionale ISO 1073 parte 2 (edizione dic. 1976 con fogli di aggiornamento feb. 1977 e feb. 1978) e' stata adottata sperimentalmente nella sua versione originale inglese.
UNI ISO 1091 30/09/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine per scrivere. Disposizione dei tasti di scrittura e di funzionamento. La norma ISO 1091 (edizione ago. 1977) e' stata adottata sperimentalmente nella sua versione originale inglese.
UNI ISO 1092 31/03/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine addizionatrici e calcolatrici. Parte numerica delle tastiere ridotte. La norma internazionale ISO 1092 (edizione mag. 1974) e' stata adottata sperimentalmente nella sua versione originale inglese.
UNI ISO 1113 29/11/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Rappresentazione su banda perforata dell' insieme di caratteri codificati a 7 bit. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 1113 (edizione feb. 1979), adottata nella versione originale.
UNI ISO 11131 30/06/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Banche e relativi servizi finanziari. Autenticazione della firma. Versione ufficiale della norma internazionale ISO 11131-92 (edizione settembre 1992) adottata nella versione originale in lingua inglese.
UNI ISO 11161 28/02/1995 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di automazione industriale. Sicurezza di sistemi integrati di produzione. Requisiti fondamentali. Versione in lingua italiana della norma internazionale ISO 11161 (edizione aprile 1994). Riguarda i requisiti di sicurezza di sistemi integrati di produzione che incorporano due o piu' macchine industriali interconnesse e operate da uno o piu' controllori in grado di essere riprogrammati per la produzione di componenti o assieme. Essa descrive i requisiti e le raccomandazioni per l'installazione, programmazione, gestione, manutenzione e riparazione sicure di tali sistemi. Non riguarda gli aspetti della sicurezza di singole macchi ne ed equipaggiamenti che possono essere coperte da norme(e specifiche.
UNI ISO 1132 01/04/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti volventi. Tolleranze. Definizioni. Versione in lingua italiana della ISO 1132 (edizione ott. 1980), adottata senza varianti. Definisce i termini impiegat nelle norme relative alle tolleranze sulle dimensioni di ingombro, i fattori di precisione ed il giuoco interno dei cuscinetti volventi. Specifica inoltre le condizioni general di applicazione di queste tolleranze e da' i simboli di alcuni parametri definiti. Appendice nazionale: termini equivalenti in inglese, francese e tedesco.
UNI ISO 1132 FA 1-91 01/01/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti volventi. Tolleranze. Definizioni. Intestazione: eliminare la nota: Sostituisce parzialmente UNI 4505 e UNI 4506. Eliminare l' ultima riga della premessa nazionale alla norma UNI ISO 1132.
UNI ISO 1154 31/03/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Banda di carta perforata. Dimensione e posizione dei fori di trascinamento e delle perforazioni di codice. La norma internazionale ISO 1154 (edizione apr. 1975) e' stata adottata sperimentalmente nella sua versione originale inglese.
UNI ISO 1155 31/03/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Uso della parita' longitudinale per rivelare errori nei messaggi d' informazione. La norma internazionale ISO 1155 (edizione nov. 1978) e' stata adottata sperimentalmente nella sua versione originale inglese.
UNI ISO 1177 30/04/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Struttura dei caratteri per le trasmissioni aritmica e sincrona. La norma ISO 1177 (edizione nov. 1973) e' stata adottata sperimentalmente nella sua versione originale inglese.
UNI ISO 1206 01/09/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti a rullini. Cuscinetti radiali a rullini. Serie leggera e serie media. Dimensioni di ingombro e tolleranze. Versione in lingua italiana della norma ISO 1206 (edizione luglio 1982), adottata senza varianti. Stabilisce le dimensioni di ingombro e le tolleranze della classe di precisione normale dei cuscinetti radiali a rullini, della serie leggera e della serie media. Entrambe le serie sono da intendersi come cuscinetti completi oppure cuscinetti senza anello interno; le loro dimensioni sono state selezionate nella UNI ISO 15 dalle serie di dimensioni 48 per la serie leggera e dalla serie di dimensioni 49 per la serie media. Le dimensioni limite dei raccordi sono stabilite nella UNI ISO 582. I giochi radiali interni sono stabiliti nella UNI ISO 5753. Non e' applicabile agli astucci a rullini.
UNI ISO 1224 01/01/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti volventi. Cuscinetti di precisione per strumenti. Versione in lingua italiana della ISO 1224 (edizione nov. 1984), adottata senza varianti. Prescrive le caratteristiche che contraddistinguono i cuscinetti volventi di precisione per strumenti, i relativi tipi, dimensioni d' ingombro, tolleranze, giuoco, classificazioni usate per il montaggio selettivo, definizioni della coppia di rotolamento e condizioni di prova, nonche' restrizioni delle tensioni di snervamento dei cuscinetti.
UNI ISO 15 01/06/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti volventi. Cuscinetti radiali. Dimensioni d' ingombro. Piano dimensionale. Versione in lingua italiana della norma ISO 15 (edizione dic. 1981) e addendum 1 (giu. 1985), adottati senza varianti. Stabilisce le dimensioni di ingombro raccomandate dei cuscinetti volventi radiali. I cuscinetti a rulli conici i cuscinetti insert e altri tipi di cuscinetti a rullini normalizzati dall' ISO non sono inclusi in questo piano dimensionale, poiche' le dimensioni riportate non sono risultate ottimali per detti tipi. Appendice: regole general per l' estensione del piano dimensionale.
UNI ISO 15 FA 1-91 01/01/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti volventi. Cuscinetti radiali. Dimensioni d' ingombro. Piano dimensionale. Intestazione: eliminare la nota: Sostituisce UNI 4259.
UNI ISO 1681 31/03/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Schede di carta da perforare. Prescrizioni. La norma internazionale ISO 1681 (edizione dic. 1973) e' stata adottata sperimentalmente nella sua versione originale inglese. Riferimenti: ISO/r 534, ISO/r 536, ISO/r 1974, ISO/r 2144, ISO 2493, ISO 2494, ISO 2758.
UNI ISO 1682 31/03/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Schede di carta perforate a 80 colonne. Dimensioni e posizione delle perforazioni rettangolari. La norma internazionale ISO 1682 (edizione dic. 1973) e' stata adottata sperimentalmente nella sua versione originale inglese.
UNI ISO 1729 31/03/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Banda di carta da perforare. Prescrizioni. La norma internazionale ISO 1729 (edizione dic. 1973) e' stata adottata sperimentalmente nella sua versione originale inglese. Riferimenti: ISO/r 1974, ISO/r 2144.
UNI ISO 1745 31/03/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Procedure di comando base per sistemi di trasmissione dati. La norma ISO 1745 (edizione feb. 1975) e' stata adottata sperimentalmente nella sua versione originale inglese. Riferimenti: ISO 2111, ISO 2628, ISO 2629.
UNI ISO 1831 31/05/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Specifiche di stampa dei caratteri per la lettura ottica. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 1831 (edizione ott. 1980), adottata nella versione originale. Allegato a: caratteristiche della carta e misure. Allegato b caratteristiche dell' immagine stampata. Allegato c: computer-aided (cam) della misura della qualita' di stampa. Allegato d: posizionamento del carattere.
UNI ISO 1858 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Nastri e bobine per uso generale, con foro di 76 mm (3 in), per bande magnetiche utilizzate nella registrazione di misure. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 1858 (edizione feb. 1977), adottata nella versione originale.
UNI ISO 1859 31/07/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Nastri magnetici non registrati utilizzati per la registrazione di misure. Caratteristiche dimensionali generali. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 1859 (edizione dic. 1973), adottata nella versione originale.
UNI ISO 1860 30/09/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Bobine di precisione per nastri magnetici per la registrazione di misure. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 1860 (edizione giu. 1986), adottata nella versione originale.
UNI ISO 1861 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Nastro magnetico a 7 piste, largo 12,7 mm (0.5 in) per lo scambio di dati registrato a 8 rpmm (200 rpi). Versione in lingua originale inglese della norma ISO 1861 (edizione feb. 1975), adottata nella versione originale.
UNI ISO 1862 01/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Nastro magnetico a 9 piste, largo 12,7 mm (0,5 in) per lo scambio di dati, registrato a 8 rpmm al mm (200 rpi al pollice). Versione in lingua originale inglese della ISO 1862 (edizion dic. 1975), adottata nella versione originale. Definizioni, markers, direzione di avvolgimento del nastro, tensione di avvolgimento, identificazione e configurazione d traccia, densita' di registrazione, ampiezza del segnale, ecc.
UNI ISO 1862 FA 254-88 01/05/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Foglio di aggiornamento n. 1 alla UNI ISO 1862 (set. 1986). Elaborazione delle informazioni. Nastro magnetico a 9 piste, largo 12,7 mm (0,5 in) per lo scambio di dati, registrato a 8 rpmm Modifica del titolo in: elaborazione delle informazioni. Nastro magnetico a 9 piste, largo 12,7 mm (0,5 in) per lo scambio di dati, registrato a 8 rpmm (200 rpi).
UNI ISO 1863 31/03/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Nastro magnetico a 9 piste, largo 12,7 mm (0,5 in), per lo scambio delle informazioni, registrato a 32 caratteri al millimetro (800 caratteri al pollice). Versione in lingua originale inglese della ISO 1863 (edizion mag. 1976), adottata sperimentalmente nella sua versione originale.
UNI ISO 199 01/06/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti volventi. Cuscinetti assiali a sfere. Tolleranze. Versione in lingua italiana della norma ISO 199 (edizione ott. 1979), adottata senza varianti. Stabilisce, per i cuscinetti assiali a sfere, serie metriche, le tolleranze sul diametro del foro delle ralle albero, sul diametro esterno delle ralle alloggiamento e la precisione di rotazione. Le tolleranze di variazione di altezza si applicano soltanto alle ralle con piano di appoggio normale.
UNI ISO 2022 31/05/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Insieme ISO di caratteri codificati a 7 e 8 bit. Tecniche di estensione del codice. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 2022 (edizione mag. 1986), adottata nella versione originale.
UNI ISO 2033 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Codifica di caratteri per lettura automatica (MICR e OCR). Versione in lingua inglese della ISO 2033 (edizione mag. 1983), adottata nella versione originale. Codifica, considerazioni generali, fonti (stili). Allegato: differenze principali tra la ISO 2033-1972 e la presente edizione.
UNI ISO 2047 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Rappresentazioni grafiche dei caratteri di controllo dell' insieme di caratteri codificati a 7 bit. Versione in lingua originale inglese della ISO 2047 (edizion ago. 1975), adottata nella versione originale. Rappresentazioni (tabella).
UNI ISO 2081 31/07/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti metallici. Rivestimenti elettrolitici di zinco su ferro o acciaio. Versione in lingua italiana della norma ISO 2081 (edizione set. 1986), adottata senza varianti. Specifica le esigenze per i rivestimenti elettrolitici di zinco su ferro o acciaio Non si riferisce ai rivestimenti che si applicano: a lamiera, nastri metallici o fili allo stato grezzo; a molle a spirale chiusa; per fini diversi da quelli protettivi o decorativi.
UNI ISO 2093 31/01/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti elettrolitici di stagno. Requisiti e metodi di prova. Versione in lingua italiana della ISO 2093 (edizione dic. 1986), adottata senza varianti. Specifica i requisiti per i rivestimenti elettrolitici di stagno nominalmente puro su oggetti in metallo lavorati meccanicamente. I rivestimenti possono essere ottenuti dal processo di elettrodeposizione con aspetto opaco o lucido o possono essere rifusi dopo l' elettrodeposizione. Appendice A: Determinazione dello spessore di rivestimento. Appendice B: Prove di aderenza. Appendice C: Note e indicazioni.
UNI ISO 2110 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Trasmissione dei dati. Connettore per interfaccia dte/dce a 25 contatti e assegnazione dei contatti. Versione in lingua originale inglese della ISO 2110 (edizion lug. 1980), adottata nella versione originale. Connettore e assegnazione dei numeri di pin (tabella).
UNI ISO 2111 31/03/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Trasmissione di dati. Procedure di comando base. Trasferimento dell' informazione indipendente dal codice. Versione in lingua originale inglese della ISO 2111 (edizion feb. 1985), adottata nella versione originale.
UNI ISO 2195 30/04/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio di dati su banda di carta perforata e avvolta. Caratteristiche generali. Versione in lingua originale inglese della ISO 2195 (edizion feb. 1972), adottata sperimentalmente nella sua versione originale.
UNI ISO 2257 31/03/1981 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine per ufficio e macchine scriventi usate per il trattamento dell' informazione. Larghezze dei nastri scriventi di tessuto avvolti su bobine. Versione in lingua originale inglese della ISO 2257 (edizione ott. 1980 con errata corrige e ristampa lug. 1981), adottata sperimentalmente nella sua versione originale.
UNI ISO 2375 31/05/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione dei dati. Procedure per la registrazione delle sequenze di scappamento. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 2375 (edizione nov. 1985), adottata nella versione originale.
UNI ISO 2530 30/09/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tastiera per scambi internazionali nell' elaborazione delle informazioni che utilizza l' insieme ISO di caratteri codificati a 7 bit. Area alfanumerica. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 2530 (edizione lug. 1975), adottata nella versione originale.
UNI ISO 2593 30/06/1985 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Trasmissione dati. Connettore di interfaccia DTE/DCE a 34 contatti e attribuzione dei contatti. Versione in lingua originale inglese della ISO 2593 (edizion feb. 1984), adottata nella versione originale. Connettore e assegnazione di pin (tabella).
UNI ISO 2628 30/04/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Procedure di comando base. Complementi. Versione in lingua originale inglese della ISO 2628 (edizion giu. 1973), adottata sperimentalmente nella sua versione originale.
UNI ISO 2629 30/04/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Procedure di comando base. Trasferimento interattivo di messaggi di informazione. Versione in lingua originale inglese della ISO 2629 (edizion feb. 1973), adottata sperimentalmente nella sua versione originale.
UNI ISO 2632-1 31/07/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Campioni per il confronto viso-tattile della rugosita'. Tornitura, rettifica, alesatura, fresatura, piallatura e levigatura. Versione in lingua italiana della norma ISO 2632/1 (set.1985), adottata senza varianti. Stabilisce le caratteristiche dei campioni di superfici prodotte mediante tornitura, rettifica, alesatura, fresatura, piallatura o levigatura, destinati al confronto viso- tattile con superfici di pezzi aventi giacitura analoga delle irregolarita' e prodotti con metodi simili di lavorazione. E' complementare alle UNI ISO 2632/2 e UNI ISO 2632/3.
UNI ISO 2632-2 31/07/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Campioni per il confronto viso-tattile della rugosita'. Elettroerosione, granigliatura mediante graniglia metallica sferica ed a forma irregolare, e lucidatura. Versione in lingua italiana della norma ISO 2632/2 (nov.1985), adottata senza varianti. Stabilisce le caratteristiche dei campioni di superfici prodotte mediante elettroerosione, granigliatura, graniglia metallica sferica ed a forma irregolare o lucidatura, destinati al confronto viso- tattile con superfici di pezzi aventi giacitura analoga delle irregolarita' e prodotti con metodi simili di lavorazione. E' complementare alle UNI ISO 2632/1 e UNI ISO 2632/3.
UNI ISO 2632-3 30/09/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Campioni per il confronto viso-tattile della rugosita'. Superfici grezze di fusione. Versione in lingua italiana della norma ISO 2632/3 (lug.1979), adottata senza varianti. Stabilisce le caratteristiche dei campioni di superfici metalliche grezze di fusione, destinati al confronto viso-tattile con superfici di particolari prodotti mediante metodi analoghi di fusione e sottoposti a trattamento adeguato di pulitura, quali i vari tipi di granigliatura e barilatura. E' complementare alle UNI ISO 2632/1 e UNI ISO 2632/2.
UNI ISO 2690 30/09/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Nastro magnetico non registrato per la registrazione di misure. Proprieta' fisiche e metodi di prova. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 2690 (edizione feb. 1973), adottata nella versione originale.
UNI ISO 2784 30/09/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Moduli continui usati nel trattamento dell'informazione. Dimensioni e fori per il trascinamento. Versione in lingua inglese della norma internazionale ISO 2784 (edizione mar. 1974) e successivo emendamento, adottati nella versione originale.
UNI ISO 2864 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Pacco a sei dischi magnetici intercambiabile. Caratteristiche fisiche e magnetiche. Versione in lingua originale inglese della ISO 2864 (edizion apr. 1974), adottata nella versione originale.
UNI ISO 2955 30/04/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Rappresentazione delle unita' si e di altre unita' usate nei sistemi con insiemi limitati di caratteri. Versione in lingua italiana della ISO 2955 (edizione mag. 1983), adottata senza varianti. Specifica due gruppi di rappresentazione, per le unita' del sistema si ed altre unita' riconosciute internazionalmente e definite nella ISO 1000 con i rispettivi multipli e sottomultipli ottenuti tramite l' uso dei prefissi, da usare nello scambio delle informazioni in sistemi che dispongono di un insieme limitato di caratteri.
UNI ISO 2983 01/02/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti volventi. Ghiere di bloccaggio, serie larga, e rosette di sicurezza con linguetta interna a 90 Versione in lingua italiana della norma ISO 2983 (edizione mar. 1975), adottata senza varianti. Stabilisce le dimensioni di ingombro e le tolleranze per le seguenti ghiere di bloccaggio e rosette di sicurezza.
UNI ISO 3030-1 01/09/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti a rullini. Gabbie radiali a rullini. Serie metriche. Dimensioni di ingombro e tolleranze. Versione in lingua italiana della norma ISO 3030/1 (edizione aprile 1974), adottata senza varianti. Stabilisce il piano generale delle dimensioni di ingombro delle gabbie a rullini e le dimensioni raccomandate ai fini dell' utilizzazione. Inoltre essa stabilisce la tolleranza sulla larghezza delle gabbie e il metodo per il controllo dimensionale.
UNI ISO 3031 01/09/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti a rullini. Gabbie assiali a rullini. Ralle assiali. Dimensioni di ingombro e tolleranze. Versione in lingua italiana della norma ISO 3031 (edizione ottobre 1979), adottata senza varianti. Stabilisce le dimensioni di ingombro e le tolleranze per le gabbie assiali a rullini. Inoltre essa raccomanda le dimensioni di ingombro e le tolleranze per le ralle assiali, ovvero le piste volventi delle gabbie, che possono essere impiegate come ralle per albero e per alloggiamento.
UNI ISO 3096 01/09/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti a rullini. Rullini. Dimensioni di ingombro. Serie metriche. Versione in lingua italiana della norma ISO 3096 (edizione aprile 1974), adottata senza varianti. Stabilisce le dimensioni raccomandate dei rullini.
UNI ISO 3244 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine per ufficio e dispositivi per l' elaborazione delle informazioni. Principi che regolano la disposizione dei tasti di comando sulle tastiere. Versione in lingua originale inglese della ISO 3244 (edizion dic. 1974), adottata nella versione originale.
UNI ISO 3245 01/02/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti volventi. Cuscinetti a rullini, astucci a rullini senza anello interno, serie metriche. Dimensioni di ingombro e tolleranze. Versione in lingua italiana della norma ISO 3245 (edizione dic. 1974), adottata senza varianti. Stabilisce il piano generale relativo alle dimensioni di ingombro degli astucci a rullini senza anello interno e indica le dimensioni raccomandate da utilizzare. Vengono specificate anche le dimensioni del fondello per i relativi astucci a rullini. Sono inoltre specificate le tolleranze ed il relativo metodo di controllo del diametro del cerchio inscritto ai rullini.
UNI ISO 3275 30/04/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Distribuzione dell' insieme di caratteri codificati a 7 bit e delle sue estensioni a 7 e 8 bit sulle cassette di nastro magnetico da 3,81 mm impiegato per lo scambio di dati. Versione in lingua originale inglese della ISO 3275 (edizion nov. 1974), adottata sperimentalmente nella sua versione originale.
UNI ISO 3290 01/09/1980 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti volventi. Elementi di cuscinetti. Sfere per cuscinetti. Versione in italiano della ISO 3290 (edizione ottobre 1975), adottata dall' UNI senza varianti. Stabilisce i requisiti ai quali devono soddisfare le sfere finite di acciaio per cuscinetti volventi. Appendice a: illustrazione dei gruppi d selezione e dei principi di selezione. Appendice b: misura dell' errore di sfericita'. Appendice nazionale: definizioni grafiche. La norma e' stata anche approvata dall' uic ( union internationale de chemins de fer).
UNI ISO 3309 30/06/1985 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di trattamento delle informazioni. Trasmissione dei dati. Procedure di comando ad alto livello. Struttura della trama. Versione in lingua originale inglese della ISO 3309 (edizion ott. 1984), adottata nella versione originale.
UNI ISO 3407 30/09/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cassetta a nastro magnetico da 3,81 mm (0.150 in) a 4 cpmm (100 cpi) registrato a 63 ftpmm (1600 ftpi) mediante codifica di fase. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 3407 (edizione dic. 1983), adottata nella versione originale.
UNI ISO 3535 30/09/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Foglio per il disegno dei moduli e schema di impaginazione. Versione in lingua inglese della norma internazionale ISO 3535 (edizione gen. 1977), adottata nella versione originale.
UNI ISO 3548 01/03/1983 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Semicuscinetti sottili. Dimensioni, tolleranze e metodi di controllo. Versione in lingua italiana della ISO 3548 (edizione set. 1978), adottata senza varianti. Fissa le dimensioni e le principali tolleranze di una gamma di semicuscinetti sottili Riguarda i semicuscinetti sottili impiegati preferibilmente in meccanismi alternativi e adatti per essere montati in sedi con diametro tra 20 e 500 mm.
UNI ISO 355 01/11/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti volventi. Cuscinetti radiali a rulli conici, a un e due corone e anello esterno con flangia, serie metriche. Dimensioni di ingombro e designazioni delle serie dimensionali. Versione in lingua italiana della norma ISO 355 e dei relativi addendum 1 e 2 (edizione maggio 1977) e i relativi addendum 1 e 2 (maggio 1980), adottati senza varianti. Stabilisce le dimensioni di ingombro dei cuscinetti e dei sottogruppi per i cuscinetti radiali ad una corona di rulli conici, serie metriche. E' anche stabilita per ogni cuscinetto la designazione completa della serie di dimensioni. Il sistema di designazione, indicato in 4, non deve essere usat per i cuscinetti non inclusi al 5.1 della presente norma. Per i raccordi delle facciate minori, la presente norma non fornisce le dimensioni; comunque, non devono essere a spigolo vivo. Stabilisce anche le larghezze del cuscinetto e dell' anello esterno doppio per cuscinetti a due corone di rulli conici, serie metriche. Stabilisce inoltre le dimensioni degli anelli esterni con flangia per una gamma di cuscinetti a rulli conici, serie metriche. Appendice: Dimensioni delle flange per altri anelli esterni.
UNI ISO 355 FA 1-91 01/01/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti volventi. Cuscinetti radiali a rulli conici, a una e due corone e anello esterno con flangia, serie metriche. Dimensioni di ingombro e designazioni delle serie dimensionali. Intestazione: Eliminare la nota: Sostituisce UNI 4219, UNI 4220, UNI 4221, UNI 4222, UNI 5461, UNI 6042 e, con UNI ISO 582, UNI 6034.
UNI ISO 3554 31/03/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Carte di credito. Codificazione della zona magnetica per le piste 1 e 2. Versione in lingua originale inglese della ISO 3554 (edizion giu. 1976 con addendum set. 1977), adottata sperimentalmente nella sua versione originale.
UNI ISO 3561 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Pacco a sei dischi magnetici intercambiabile. Formato delle piste. Versione in lingua originale inglese della ISO 3561 (edizion giu. 1976), adottata nella versione originale.
UNI ISO 3562 30/04/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Cartuccia intercambiabile a disco magnetico singolo (caricamento dall' alto). Caratteristiche fisiche e meccaniche. Versione in lingua originale inglese della ISO 3562 (edizion giu. 1976), adottata sperimentalmente nella sua versione originale.
UNI ISO 3563 30/04/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Cartuccia intercambiabile a disco magnetico singolo (caricamento dall' alto). Tracciato della pista. Versione in lingua originale inglese della ISO 3563 (edizion lug. 1976), adottata sperimentalmente nella sua versione originale.
UNI ISO 3564 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Pacco di dischi intercambiabile a undici dischi magnetici. Caratteristiche fisiche e magnetiche. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 3564 (edizione giu. 1976), adottata nella versione originale.
UNI ISO 3592 31/07/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine a comando numerico. Dati in uscita del processore CN. Struttura logica (e termini principali). Versione in lingua originale inglese della norma ISO 3592 (edizione dicembre 1978), adottata nella versione originale.
UNI ISO 3599 01/03/1984 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Calibri a corsoio con nonio di 0,1 e 0,05 mm. Versione in lingua italiana della ISO 3599 (edizione giu. 1976 con foglio di aggiornamento set. 1976), adottata senza varianti. Stabilisce le piu' importanti caratteristich dimensionali, funzionali e qualitative dei calibri a corsoio con nonio di 0,1 e 0,05 mm e per campi di misura fino a 1000 mm. I metodi per il controllo dell' incertezza di questi strumenti sono dati in appendice, a titolo indicativo.
UNI ISO 3650 31/03/1984 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Blocchetti di riscontro pianparalleli. Versione in lingua italiana della ISO 3650 (edizione lug. 1978 con errata corrige mar. 1979, adottata senza varianti. Stabilisce le caratteristiche dimensionali e qualitative piu importanti dei blocchetti di riscontro a sezione rettangolare ed a facce piane parallele, aventi lunghezza nominale compresa tra 0,5 e 1000 mm. Essa stabilisce gli scostamenti ammessi sul valore nominale di lunghezza e le tolleranze geometriche per quattro classi di precisione: 00, 0, 1 e 2; inoltre fornisce informazioni relative alla classe per taratura, riservata ai blocchetti pianparalleli impiegati per la misura con metodo di confronto della lunghezza di altri blocchetti pianparalleli o per altri simili processi di misura.
UNI ISO 3692 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Bobine e nuclei per bande di carta perforata larghe 25,4 mm (1 in) per lo scambio di informazioni. Dimensioni. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 3692 (edizione mag. 1976), adottata nella versione originale.
UNI ISO 3788 30/06/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Nastro magnetico a 9 piste, largo 12,7 mm (0,5) per lo scambio delle informazioni, registrato, registrato a 63 caratteri al mm (1600 caratteri al pollice) mediante codifica di fase. Versione in lingua originale inglese della ISO 3788 (edizion ott. 1976), adottata sperimentalmente nella sua versione originale.
UNI ISO 3802 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Bobine per uso generale con foro centrale di 8 mm (5/16 in), per nastro magnetico per la registrazione di misure. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 3802 (edizione ott. 1976), adottata nella versione originale.
UNI ISO 3866 31/03/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine per ufficio e macchine scriventi usate per il trattamento dell' informazione. Larghezze dei nastri scriventi di tessuto avvolti su bobine maggiori di 19 mm. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 3866 (edizione giugno 1977), adottata sperimentalmente nella sua versione originale inglese.
UNI ISO 4057 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartucce a nastro magnetico da 6,30 mm (0.25 in) per codifica di fase a 63 bpmm (1600 bpi). Versione in lingua originale inglese della norma ISO 4057 (edizione lug. 1986), adottata nella versione originale.
UNI ISO 4169 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine per ufficio. Tastiere. Sistema di numerazione dei tasti e griglie di disposizione. Versione in lingua originale inglese della ISO 4169 (edizion dic. 1979), adottata nella versione originale.
UNI ISO 4199 01/01/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Diametri d' albero per boccole senza fenditura (massicce). Versione in lingua italiana della ISO 4199 (edizione dicembre 1979), adottata senza varianti. Stabilisce una serie di diametri d' albero per boccole senza fenditura (massicce), sia metalliche, sia di altri materiali. Tali diametri d' albero sono destinati a servire come base per future norme sulle boccole senza fenditura.
UNI ISO 4288 31/01/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Regole e procedure per il rilevamento della rugosita' delle superfici con strumenti a tastatore. Versione in lingua italiana della norma ISO 4288 (edizione maggio 1985), adottata senza varianti. Indica le regole e le procedure relative al rilevamento dei parametri di rugosita' delle superfici utilizzando strumenti a tastatore per la misurazione della variazione progressiva del profilo e di sistemi di misura con elaboratori che si servono di questi strumenti. Appendice: Procedura per il controllo della rugosita' superficiale.
UNI ISO 4336 31/07/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine a comando numerico. Specifiche dei segnali d' interfaccia tra l' unita' di controllo numerico e l' equipaggiamento elettrico della macchina CN. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 4336 (edizione maggio 1981), adottata nella versione originale.
UNI ISO 4337 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Pacco a dodici dischi magnetici intercambiabile (100 mbytes). Versione in lingua originale inglese della ISO 4337 (edizione ottobre 1977), adottata nella versione originale.
UNI ISO 4341 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Etichettatura delle cassette e delle cartucce di nastri magnetici e struttura degli archivi (file) per lo scambio dei dati. Versione in lingua originale inglese della ISO 4341 (edizione dicembre 1978), adottata nella versione originale.
UNI ISO 4342 30/09/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine a comando numerico. Dati d' ingresso del processore CN. Linguaggio di riferimento di base per il programma utente (part program). Versione in lingua originale inglese della norma ISO 4342 (edizione dicembre 1985), adottata nella versione originale.
UNI ISO 4343 31/07/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine a comando numerico. Dati in uscita del processore CN. Elementi secondari delle registrazioni di tipo 2 000 (istruzioni post-processore). Versione in lingua originale inglese della ISO 4343 (edizione aprile 1978), adottata nella versione originale.
UNI ISO 4378-1 01/01/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Termini, definizioni e classificazione. Progettazione, materiali per cuscinetti e loro proprieta. Versione in lingua italiana della ISO 4378/1 (edizione agosto 1983), adottata senza varianti. Fornisce i termini piu' ricorrenti e le relative definizioni, per i cuscinetti radenti, dandone pure una classificazione. Le forme abbreviate per certi termini possono essere usate solo nel caso in cui non creino nessuna ambiguita' di interpretazione Non sono stati definiti i termini che, di per se', sono gia' sufficientemente esplicativi. Prevede, nell' ordine, i termini equivalenti in italiano, inglese, francese e tedesco.
UNI ISO 4378-2 01/01/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Termini, definizioni e classificazione. Attrito ed usura. Versione in lingua italiana della ISO 4378/2 (edizione agosto 1983), adottata senza varianti. fornisce i termini piu' ricorrenti e le relative definizioni per i cuscinetti radenti, dandone pure una classificazione. Le forme abbreviate per certi termini possono essere usate solo nel caso in cui non creino alcuna ambiguita' di interpretazione. Non sono stati definiti i termini che, di per se', sono gia' sufficientemente esplicativi. Prevede, nell' ordine, i termini equivalenti in italiano, inglese, francese e tedesco.
UNI ISO 4378-3 01/01/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Termini, definizioni e classificazione. Lubrificazione. Versione in lingua italiana della ISO 4378/3 (edizione agosto 1983), adottata senza varianti. Fornisce i termini piu' ricorrenti e le relative definizioni per i cuscinetti radenti, dandone pure una classificazione. Le forme abbreviate per certi termini possono essere usate Solo nel caso in cui non creino nessuna ambiguita' di interpretazione. Non sono stati definiti i termini che, di per se', sono gia' sufficientemente esplicativi. Prevede, nell' ordine, i termini equivalenti in italiano, inglese, francese e tedesco.
UNI ISO 4379 01/12/1981 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Boccole massicce di leghe di rame. Dimensioni e tolleranze. Versione in italiano della ISO 4379 (edizione novembre 1978) adottata dall' UNI senza varianti. Fissa le dimensioni e le tolleranze applicabili alle boccole massicce di leghe di rame, sia cilindriche sia flangiate, nella gamma di diametri interni da 6 a 200 mm. I diametri interni, presi come dimensione base per questo tipo di cuscinetto, sono stati scelti in accordo con dimensioni di albero note e sulla base di norme ISO esistenti. Sono state inserite due serie di diametri esterni per dare la possibilita' di adottare alcuni tipi in sostituzione di cuscinetti radenti fatti di altri materiali e di permettere l' uso di materiali di differenti resistenze. Si applica alle boccole massicce di impiego generale: boccole piu' spesse possono sempre essere prescritte per applicazioni speciali. Riferimenti: ISO/r 286 (= UNI 6386 a UNI 6388); ISO/r 468; ISO/r 775 (= UNI 6397); ISO 2340; ISO 2341; UNI ISO 2795; ISO 3547 (= UNI 8340).
UNI ISO 4384-1 01/01/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Prova di durezza sui materiali antifrizione. Materiali multistrato (compositi). Versione in lingua italiana della ISO 4384/1 (edizione gennaio 1982), adottata senza varianti. specifica i parametri per la prova di durezza sui materiali antifrizione multistrato per cuscinetti radenti, costituiti da uno strato di sostegno di acciaio e di uno strato di lega antifrizione base piombo, stagno, rame e alluminio, ottenuto per colatura, sinterizzazione o laminazione. Essa costituisce un completamento delle norme ISO esistenti sulle prove di durezza, e comprende percio' solo i punti da raggiungere o togliere rispetto a tali norme. Il metodo di misurazione applicato dipende dallo spessore dello strato del materiale antifrizione, dalla sua durezza e dalla sua struttura. A causa dell' eterogeneita' della struttura della maggioranza di tali materiali antifrizione, si preferisce eseguire la misurazione secondo il metodo di prova di durezza brinell. La prova vickers deve essere usata solo nel caso di spessori molto sottili.
UNI ISO 4384-2 01/01/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Prova di durezza sui materiali antifrizione. Materiali massicci (monostrato). Versione in lingua italiana della ISO 4384/2 (edizione gennaio 1982), adottata senza varianti. Specifica i parametri per la prova di durezza dei materiali massicci impiegati per i cuscinetti radenti, costituiti da leghe a base di rame e di alluminio, colate o lavorate (estruse, trafilate, laminate) lavorate di macchina e di pressa, dei loro prodotti di deformazione, dei loro lingotti, nonche' dei lingotti di piombo o stagno. Essa costituisce un completamento delle norme ISO esistenti sulle prove di durezza e comprende percio' solo i punti da aggiungere o togliere rispetto a tali norme. A causa dell'eterogeneita' della struttura della maggior parte di tali materiali antifrizione, si preferisce eseguire la misurazione secondo il metodo di prova di durezza brinell.
UNI ISO 4386-2 01/03/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Cuscinetti radenti metallici multistrato Determinazione, con metodo distruttivo, dell' aderenza dei metalli antifrizione di spessore 2 mm. Versione in lingua italiana della ISO 4386/2 ( edizione febbraio 1982), adottata senza varianti. Specifica un metodo di prova per la determinazione della resistenza dell' aderenza tra metallo antifrizione e guscio. Tale prova puo' essere effettuata su cuscinetti radenti multistrato costituiti da gusci di acciaio, ghisa o leghe di rame e rivestiti con metalli antifrizione a base di stagno, piombo, rame e alluminio con spessori uguali o maggiori di 2 mm. Tale prova e' adatta per controlli di produzione nonche' per esami comparativi degli effetti che vari procedimenti e materiali possono esercitare sulla resistenza dell' aderenza.
UNI ISO 4516 31/03/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Metalli e relativi rivestimenti. Determinazione delle microdurezze Vickers e Knoop. Versione in lingua italiana della ISO 4516 (edizione maggio 1980), adottata senza varianti. Descrive l' applicazione delle misure di microdurezza vickers e knoop ai rivestimenti metallici.Tale metodologia e' impiegabile in quei casi in cui e' controindicata la misura di microdurezza a causa delle intense forze di misura richieste, e cioe' in quei casi in cui in generale le forze di penetrazione risultano minori di 10 n, come per riporti elettrodepositati, riporti autocatalitici, riporti ottenuti per spruzzatura, strati anodizzati su alluminio. Per ottenere risultati soddisfacenti, e' necessario disporre di rivestimenti di spessore sufficiente, ed inoltre e' di regola vantaggioso effettuare la misura sulla sezione trasversale.
UNI ISO 4519 31/10/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti metallici elettrolitici e simili. Procedimento di collaudo statistico per attributi. Versione in lingua italiana della norma ISO 4519 (lug. 1980) adottata senza varianti. Stabilisce i piani di campionamento ed i procedimenti per il collaudo statistico per attributi di rivestimenti metallici elettrolitici. Puo' essere applicata a rivestimenti simili previo accordo tra committente e fornitore. E' basata sulla ISO 2859 (Addendum 1). I piani di campionamento riportati nella presente norma sono applicabili, ma non limitati al collaudo di articoli finiti, materiali in corso di lavorazione e prodotti finiti a magazzino. Questi piani sono destinati principalmente ad essere usati per una serie continua di lotti, ma essi possono anche essere usati per il collaudo di lotti isolati; tuttavia la protezione fornita per i lotti isolati e' minore di quella conseguita nel caso di una serie continua di lotti. Appendice: Prelievo dei campioni.
UNI ISO 4520 28/02/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti di conversione a base di cromati su rivestimenti elettrolitici di zinco e cadmio. Versione in lingua italiana della ISO 4520 (edizione ottobre 1981), adottata senza varianti. Specifica i requisiti relativi ai reivestimenti di conversione a base di cromati su zinco e cadmio, formati con lo scopo di impartire resistenza alla corrosione. Rivestimenti formati soltanto per ottenere particolari colorazioni o per migliorare l' adesione delle vernici non sono presi in considerazione.
UNI ISO 4521 30/09/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti metallici. Rivestimenti elettrolitici di argento e di leghe di argento per impieghi industriali. Versione in lingua italiana della ISO 4521 (edizione feb. 1985), adottata senza varianti. Specifica le caratteristiche che devono avere i depositi elettrolitici di argento e di leghe di argento per applicazioni elettriche, elettroniche e per altre applicazioni industriali sui materiali metallici e non metallici. Questi rivestimenti possono essere sottoposti a lavorazioni meccaniche susseguenti. La norma non si applica a rivestimenti su filettature (vedere ISO 4042 componenti filettati - Componenti con rivestimenti elettrolitici) (attualmente allo stadio di progetto) o a rivestimenti su lamiere o nastri nella forma non lavorata. Rivestimenti: Pubblicazione IEC 68-2-20.
UNI ISO 4522-1 31/07/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti metallici. Metodi di prova per rivestimenti elettrolitici di argento e di leghe di argento. Determinazione dello spessore del rivestimento. Versione in lingua italiana della norma ISO 4522/1 (edizione mar. 1985), adottata senza varianti. Specifica i metodi per la determinazione dello spessore dei rivestimenti elettrolitici di argento o di lega di argento per impieghi industriali, decorativi e protettivi. Metodi: microscopico (vedere UNI IS 1463), conlombometro (vedere UNI ISO 2177), per retrodiffusione di raggi beta (vedere UNI ISO 3543), magnetico (vedere UNI ISO 2178), per spettrometria con raggi X (vedere UNI ISO 3497).
UNI ISO 4522-2 30/06/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti metallici. Metodi di prova per rivestimenti elettrolitici d' argento e di leghe d' argento. Prove di aderenza. Versione in lingua italiana della norma ISO 4522/2 (edizione mar. 1985), adottata senza varianti. Specifica i metodi per determinare l' aderenza dei rivestimenti elettrolitici di argento e di leghe di argento per impieghi industriali, decorativi, e protettivi (altri metodi sono descritti nella UNI ISO 2819).
UNI ISO 4522-3 30/04/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti metallici. Metodi di prova per rivestimenti elettrolitici di argento e di leghe di argento. Determinazione della presenza di sali residui. Versione in lingua italiana della ISO 4522/3 (edizione nov. 1988), adottata senza varianti. Specifica un metodo per determinare la contaminazione dovuta a sali residui su rivestimenti elettrolitici di argento e di leghe di argento per impieghi industriali, decorativi e protettivi. Si applica a pezzi costituiti completamente di metallo e non a pezzi compositi, per esempio quelle parti contenenti sia plastica, sia metallo rivestito.
UNI ISO 4523 28/02/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti metallici. Rivestimenti elettrolitici di oro e di leghe di oro per applicazioni industriali. Versione in lingua italiana della norma ISO 4523 (edizione feb. 1985), adottata senza varianti. Specifica le caratteristiche che devono avere i depositi elettrolitici (ad uno strato, a due strati o a piu' strati) di oro e delle sue leghe per applicazioni elettriche, elettroniche e per altre applicazioni industriali sui materiali metallici e non metallici. Nel caso di rivestimenti a due o piu' strati i requisiti di spessore si riferiscono al rivestimento di or complessivo mentre i requisiti sul contenuto di oro si riferiscono ad ogni singolo strato. Non si applica a rivestimenti su filettature (vedere ISO 4042) o a rivestimenti su lamiere o nastri nella forma non lavorata.
UNI ISO 4524-1 30/11/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti metallici. Metodi di prova per rivestimenti elettrolitici di oro e leghe di oro. Determinazione dello spessore del rivestimento. Versione in ligua italiana della norma ISO 4524/1 (edizione marzo 1985), adottata senza varianti. Specifica i metodi per la determinazione dello spessore dei rivestimenti elettrolitici di oro e di leghe di oro per applicazioni industriali, decorative e protettive.
UNI ISO 4524-2 31/07/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti metallici. Metodi di prova per rivestimenti elettrolitici di oro e di leghe di oro. Prove ambientali. Versione in lingua italiana della norma ISO 4524/2 (edizione mar. 1985), adottata senza varianti. Specifica i metodi per prove ambientali simulate di rivestimenti elettrolitici di oro e di leghe di oro per impieghi industriali, decorativi e protettivi. Riferimenti: pubblicazione iec 68-2-42.
UNI ISO 4524-4 31/07/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti metallici. Metodi di prova per rivestimenti elettrolitici di oro e di leghe di oro. Determinazione del contenuto di oro. Versione in lingua italiana della norma ISO 4524/4 (edizione apr. 1985), adottata senza varianti. Specifica i metodi per la determinazione del contenuto di oro nei rivestimenti elettrolitici di oro e di leghe di oro per impieghi industriali, decorativi e protettivi.
UNI ISO 4524-5 30/06/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti metallici. Metodi di prova per rivestimenti elettrolitici di oro e di leghe di oro. Prove di aderenza. Versione in lingua italiana della norma ISO 4524/5 (edizione febbraio 1985), adottata senza varianti. Specifica 4 metodi per determinare qualitativamente l' aderenza dei rivestiment elettrolitici di oro e di leghe di oro per impieghi industriali, decorativi e protettivi, (altri metodi sono descritti nella UNI ISO 2819): prova di sfregamento; prova con nastro adesivo (questa prova evidenzia solo difetti grossolani di aderenza); prova di sollecitazione termica; prova di di piegamento.
UNI ISO 4526 30/09/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti metallici. Rivestimenti elettrolitici di nichel per impieghi industriali. Versione in lingua italiana della ISO 4526 (edizione luglio 1984), adottata senza varianti. Specifica i requisiti dei rivestimenti galvanici di nichel su metalli ferrosi, per scopi industriali. I rivestimenti, che hanno soprattutto caratteristiche decorative sono esclusi, dato che questi sono trattati dalla ISO 1458. Per le applicazioni in cui viene richiesta anche una resistenza alla corrosione la ISO 1458 specifica depositi di spessore minimo fino a 30 micrometri; per depositi piu' spessi, si applica la presente norma.
UNI ISO 4527 30/11/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti di nichel-fosforo autocatalitico. Requisiti e metodi di prova. Versione in lingua italiana della ISO 4527 (edizione lug. 1987), adottata senza varianti. Specifica i requisiti e i metodi di prova per rivestimenti di nichel-fosforo autocatalitico. Non si applica alle leghe di nichel-boro. Definizioni, informazioni che il committente deve fornire al galvanotecnico, trattamento del metallo di base prima del rivestimento, requisiti dei rivestimenti, trattamento termico dopo il rivestimento, campionamento. Appendice A: Determinazione dello spessore di rivestimento. Appendice B: Prove di aderenza. Appendice C: Misura della porosita'. Appendice D: Determinazione della composizione del rivestimento. Appendice E: Metodo di misurazione della riduzione dell' infragilimento mediante carico statico. Appendice F: Misurazione della saldabilita'. Appendice G: Misurazione della resistenza alla corrosione. Appendice H: Metodo per stabilire le condizioni di pallinatura. Appendice J: Trattamento termico per aumentare la durezza. Appendice K: Guida sullo spessore e sull' applicazione nichel- fosforo autocatalitico. Appendice L: Misurazione della resistenza all' usura. Riferimento: Pubblicazione IEC 68-2-20, parte 2.
UNI ISO 4530 02/01/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elementi manufatti rivestiti di smalto porcellanato. Determinazione della resistenza al calore. Versione in lingua inglese della ISO 4530 (edizione ott. 1983) adottata nella versione originale. Specifica le condizioni generali circa il metodo per la determinazione della resistenza al calore di elementi manufatti rivestiti di smalto porcellanato. Apparecchiatura, procedimento, resoconto di prova.
UNI ISO 4534 02/01/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: Rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione del comportamento di fluidità. Prova di scorrimento. Versione in lingua inglese della ISO 4534 (edizione dic. 1980) adottata nella versione originale. Specifica un metodo per la determinazione dello scorrimento di smalti vetrificati nella condizione di fluidita' durante la cottura. Apparecchiatura e materiali, provette, procedimento, espressione dei risultati, resoconto di prova.
UNI ISO 4882 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine per ufficio e dispositivi per l' elaborazione delle informazioni. Interlinee e spaziature tra i caratteri. Versione in lingua originale inglese della ISO 4882 (edizione luglio 1979), adottata nella versione originale.
UNI ISO 4902 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Trasmissione dei dati. Connettori di interfaccia dte/dce a 37 e 9 contatti e assegnazione dei contatti. Versione in lingua originale inglese della ISO 4902 (edizione dicembre 1980), adottata nella versione originale.
UNI ISO 4903 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Trasmissione dei dati. Connettore di interfaccia dte/dce a 15 contatti e assegnazioni dei contatti. Versione in lingua originale inglese della ISO 4903 (edizione giugno 1980), adottata nella versione originale.
UNI ISO 5653 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Pacco a dodici dischi magnetici intercambiabili (200 mbytes). Versione in lingua originale inglese della ISO 5653 (edizione dicembre 1980), adottata nella versione originale.
UNI ISO 5654-1 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartucce a dischetto da 200 mm (8 in) che utilizza una registrazione a due frequenze a 13 262 ftprad su una faccia. Caratteristiche dimensionali, fisiche e magnetiche. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 5654/1 (edizione dic. 1984), adottata nella versione originale.
UNI ISO 5654-2 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartucce a disco flessibile da 200 mm (8 in) che utilizzano una registrazione a due frequenze a 13 262 ftprad, 1,9 tpmm (48 tpi), su una faccia. Formato delle piste. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 5654/2 (edizione dic. 1985), adottata nella versione originale.
UNI ISO 5806 31/07/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Specifica delle tavole di delibera a una risposta. Versione ufficiale della norma internazionale ISO 5806 (edizione dic. 1984), adottata nella versione originale inglese.
UNI ISO 5807 31/07/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Simboli per documentazione e convenzioni applicabili ai dati, ai diagrammi di programmazione e di analisi, agli schemi di progetti di rete e delle risorse di sistema. Versione in lingua originale inglese della ISO 5807 (edizione feb. 1985), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6068 31/07/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Caratteristiche di registrazione del nastro magnetico per strumentazione (compresi i sistemi telemetrici). Caratteristiche d' interscambio. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 6068 (edizione mar. 1985), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6093 31/07/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Rappresentazione di valori numerici in stringhe di caratteri per lo scambio di informazioni. Versione ufficiale della norma internazionale ISO 6093 (edizione nov. 1985), adottata nella versione originale inglese.
UNI ISO 6124-1 01/11/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Snodi sferici radiali. Dimensioni d' ingombro. Serie di dimensioni E e G. Versione in lingua italiana della norma ISO 6124/1 (edizione nov. 1987), adottata senza varianti. Stabilisce le dimensioni di ingombro per gli snodi sferici radiali, serie di dimensioni E e G. Queste dimensioni definiscono geometricamente lo snodo sferico e non impongono alcuna restrizione, relativamente al materiale e ai metodi di fabbricazione. I valori indicati per le dimensioni dei raccordi sono dati come valori minimi. I valori massimi appropriati sono gli stessi stabiliti nella UNI ISO 582 per i cuscinetti volventi. Le tolleranze relative al diametro del foro, al diametro esterno ed alla larghezza, sono indicate nella UNI ISO 6125.
UNI ISO 6124-2 01/11/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Snodi sferici radiali. Dimensioni d' ingombro. Serie di dimensioni EW con anello interno esteso. Versione in lingua italiana della norma ISO 6124/2 (edizione mag. 1982), adottata senza varianti. Stabilisce le dimensioni di ingombro per gli snodi sferici radiali con anello interno esteso, serie di dimensioni EW. Queste dimensioni definiscono geometricamente lo snodo sferico e non impongono alcuna restrizione, relativamente al materiale e ai metodi di fabbricazione. I valori indicati per le dimensioni dei raccordi sono dati come valori minimi. I valori massimi appropriati sono gli stessi stabiliti nella UNI ISO 582 per i cuscinetti volventi. Le tolleranze relative al diametro esterno ed alla larghezza dell' anello esterno, sono indicate nella UNI ISO 6125.
UNI ISO 6124-3 01/11/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Snodi sferici radiali. Dimensioni d' ingombro. Serie di dimensioni C. Versione in lingua italiana della norma ISO 6124/3 (edizione mag. 1982), adottata senza varianti. Stabilisce le dimensioni di ingombro per gli snodi sferici radiali, serie di dimensioni C. Queste dimensioni definiscono geometricamente lo snodo sferico e non impongono alcuna restrizione, relativamente al materiale e ai metodi di fabbricazione. I valori indicati per le dimensioni dei raccordi sono dati come valori minimi. I valori massimi appropriati sono gli stessi stabiliti nella UNI ISO 582 per i cuscinetti volventi. Le tolleranze relative al diametro del foro, al diametro esterno ed alla larghezza, sono indicate nella UNI ISO 6125.
UNI ISO 6125 01/11/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Snodi sferici radiali. Tolleranze. Versione in lingua italiana della norma ISO 6125 (edizione mar. 1982), adottata senza varianti. Stabilisce le tolleranze per le dimensioni di ingombro (escluse le dimensioni limite dei raccordi) degli snodi sferici radiali, per esempio i cuscinetti stabiliti dalle UNI ISO 6124/1 e UNI ISO 6124/3. Le dimensioni limite dei raccordi sono quelle stabilite nella UNI ISO 582 per i cuscinetti volventi. Queste tolleranze si applicano, secondo le condizioni generali stabilite nella UNI ISO 1132, agli anelli interni ed esterni finiti prima di eventuali rivestimenti superficiali, divisioni o spaccature. Di regola, esse non si applicano agli snodi per aeromobili.
UNI ISO 6126 01/11/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Terminali a snodo. Serie di dimensioni E e JK. Dimensioni di ingombro e tolleranze. Versione in lingua italiana della norma ISO 6126 (edizione dic. 1987), adottata senza varianti. Stabilisce le dimensioni di ingombro dei terminali a snodo con snodo sferico assemblato (serie E) e con snodo sferico ad anello esterno integrato (serie JK). Inoltre stabilisce le tolleranze per le dimensioni di ingombro. Di regola, le dimensioni e le tolleranze date dalla presente norma non si applicano ai terminali per aeromobili.
UNI ISO 6158 31/03/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti metallici. Rivestimenti elettrolitici di cromo per impieghi industriali. Versione in lingua italiana della ISO 6158 (edizione giugno 1984), adottata senza varianti. Specifica le caratteristiche che devono avere i depositi elettrolitici di cromo, con o senza substrati, su metalli ferrosi e non ferrosi, per impieghi industriali. Appendice a: metodo per stabilire le condizioni di pallinatura. Appendice b: recupero degli oggetti con rivestimenti di cromo elettrolitico usurato o insufficientemente cromati.
UNI ISO 6193 01/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti volventi. Rullini. Tolleranze. Versione in lingua italiana della norma ISO 6193 (edizione maggio 1980), adottata senza varianti. Stabilisce le tolleranze per i rullini di acciaio per cuscinetti volventi, le cui dimensioni nominali raccomandate sono specificate nella UNI ISO 3096. Appendice: Misura dello scostamento dalla forma circolare.
UNI ISO 6234 31/07/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Operazioni bancarie. Elenco delle firme autorizzate e loro rappresentazioni su microfiche. Versione ufficiale della norma internazionale ISO 6234 (edizione ago. 1981), adottata nella lingua originale inglese.
UNI ISO 6260 31/07/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Ordini di pagamento a mezzo posta. Versione ufficiale in lingua inglese della norma internazionale ISO 6260 (edizione ott. 1984.) adottata nella lingua originale.
UNI ISO 6278 01/06/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radiali a rullini. Rulli di contrasto. Dimensioni d' ingombro. Versione in lingua italiana della norma ISO 6278 (edizione marzo 1980), adottata senza varianti. Specifica le dimensioni di ingombro dei rulli di contrasto dotati o non di perno filettato.
UNI ISO 6280 01/03/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Requisiti dei gusci per cuscinetti multistrato a parete spessa. Versione in lingua italiana della ISO 6280 (edizione novembre 1981), adottata senza varianti. Serve come guida per ottenere un' ottima aderenza tra guscio di rinforzo e il materiale antifrizione del cuscinetto multistrato a parete spessa. Tale aderenza ottimale dipende dalla composizione chimica, dall' aderenza, dalla costruzione e dalla lavorazione della superficie di attacco dei gusci.
UNI ISO 6282 01/10/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Semicuscinetti metallici sottili. Determinazione del carico di snervamento sigma 0,01. Versione in lingua italiana della ISO 6282 (edizione ottobre 1983), adottata senza varianti. Specifica un metodo di determinazione del carico di snervamento sigma 0,01. Del guscio di acciaio di semicuscinetti sottili pluristrato per diametri di sede fino a 80 mm, ma puo' essere pure utilizzata per diametri fino a 160 mm. Allegato: foglio di valutazione per la determinazione del limite sigma 0,01 di semicuscinetti metallici sottili.
UNI ISO 6429 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Insieme di caratteri ISO codificati a 7 ed 8 bit. Funzioni di comando addizionali per dispositivi di visualizzazione dei caratteri. Versione in lingua originale inglese della ISO 6429 (edizione maggio 1983), adottata nella versione originale.
UNI ISO 646 31/07/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Insieme ISO di caratteri codificati a 7 bit per lo scambio d' informazioni. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 646 (edizione lug. 1983), adottata nella versione originale. Allegato 1: direttive per le norme derivate dalla ISO 646. Allegato 2: pricipali differenze tra la ISO 646- 1973 e la presente edizione.
UNI ISO 6523 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Scambio dei dati. Struttura per l' identificazione delle organizzazioni. Versione in lingua originale inglese della ISO 6523 (edizione febbraio 1984), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6525 01/06/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Rondelle reggispinta ricavate da nastro. Dimensioni e tolleranze. Versione in lingua italiana della norma ISO 6525 (edizione dic. 1983), adottata senza varianti. Specifica una serie di rondelle reggispinta, destinate ad essere montate in combinazione con le boccole avvolte di cui alla ISO 3547 e riguarda le rondelle con diametro interno da 6 fino a 80 mm.
UNI ISO 6526 01/06/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Semianelli reggispinta bimetallici tranciati alla pressa. Caratteristiche e tolleranze. Versione in lingua italiana della norma ISO 6526 (edizione dic. 1983), adottata senza varianti. Specifica le principali caratteristiche e fissa le tolleranze dei semianelli reggispinta bimetallici tranciati alla pressa, pe diametri esterni fino a 160 mm.
UNI ISO 6548 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Descrizione dell' interfaccia tra elaboratore di processo e processo tecnico. Versione in lingua originale inglese della ISO 6548 (edizione maggio 1984), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6586 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Distribuzione dell' insieme di caratteri codificati a 7 bit e a 8 bit su carte perforate. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 6586 (edizione nov. 1980), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6592 30/06/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Linee guida relative alla documentazione di sistemi applicativi basati su computer. Versione in lingua inglese della norma ISO 6592 (nov. 1985), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6593 30/06/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Diagramma di flusso per l'elaborazione di archivi sequenziali a registrazione gerarchica. Versione in inglese della norma internazionale ISO 6593 (nov. 1985), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6596-1 31/10/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartucce a disco flessibile da 130 mm (5,25 in) che utilizzano una registrazione a due frequenze a 7 958 ftprad, 1,9 tpmm (48 tpi), su un lato. Caratteristiche dimensionali, fisiche e magnetiche. Versione in lingua originale inglese della ISO 6596/1 (edizione apr. 1985), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6596-2 31/10/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartucce a disco flessibile da 130 mm (5.25 in) che utilizzano una registrazione a due frequenze a 7 958 ftprad, 1,9 tpmm (48 tpi), su una faccia. Formato della pista. Versione in lingua originale inglese della ISO 6596/2 (edizione apr. 1985), adottata nella versione originale inglese.
UNI ISO 6709 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rappresentazione normalizzata della latitudine, della longitudine e dell' altitudine per la localizzazione dei punti geografici. Versione in lingua originale inglese della ISO 6709 (edizione maggio 1983), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6864 01/10/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Semicuscinetti sottili flangiati. Dimensioni, tolleranze e metodi di controllo. Versione in lingua italiana della norma ISO 6864 (edizione marzo 1984), adottata senza varianti. Fissa dimensioni e tolleranze principali di semicuscinetti sottili flangiati, adoperati in macchinario alternativo. Non tutti i cuscinetti con le dimensioni principali qui elencate si prevedono disponibili da magazzino, ma l' adozione di dimensioni normalizzate dovrebbe permettere economie nei costi di attrezzatura. Le dimensioni e tolleranze principali elencate sono state scelte per una serie di semicuscinetti sottili flangiati adatti a sedi con diametri interni da 40 a 250 mm. Non sono stati previsti cuscinetti flangiati per sedi minori o maggiori di tali limiti, perche' di impiego non corrente.
UNI ISO 6901 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Disco magnetico per unita' di archivio dei dati. 160000 transizioni di flusso per pista, diametro esterno 356 mm (14 in). Versione in lingua originale inglese della norma ISO 6901 (edizione dic. 1984), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6902 30/09/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Disco magnetico per unita' di archivio dei dati. 107500 transizioni di flusso per pista, diametri 266 mm (10.5 in) e 356 mm (14 in). Versione in lingua originale inglese della norma ISO 6902 (edizione dic. 1984), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6906 01/06/1987 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Calibri a corsoio con nonio di 0,02 mm. Versione in lingua italiana della ISO 6909 (edizione aprile 1985), adottata senza varianti. Specifica le principali caratteristiche dimensionali, funzionali e qualitative dei calibri a corsoio con nonio di 0,02 mm e campo di misura massimo di 500 mm. Appendice: metodi di controllo.
UNI ISO 6906 FA 1-91 01/01/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Calibri a corsoio con nonio di 0,02 mm. Intestazione: eliminare la nota: Con UNI ISO 3599 sostituisce UNI 5382 e UNI 5383. Pag. 1 Premessa nazionale alla norma UNI ISO 6906: eliminare l' indicazione: che, con la UNI ISO 3559, sostituisce integralmente la UNI 5382 e la UNI 5383.
UNI ISO 6936 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Conversione tra l' insieme dei caratteri ISO codificati a 7 bit (ISO 646) e l' alfabeto telegrafico internazionale CCITT numero 2 (ITA 2). Versione in lingua originale inglese della ISO 6936 (edizione maggio 1983), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6937-1 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Insieme codificati di caratteri per la trasmissione dei testi. Introduzione. Versione in lingua originale inglese della ISO 6937/1 (edizione nevembre 1983), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6937-2 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Insieme codificati di caratteri per la trasmissione dei testi. Caratteri alfabetici latini e caratteri grafici non alfabetici. Versione in lingua originale inglese della ISO 6937/2 (edizione dicembre 1983), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6951 30/09/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Bus d' interfaccia tra processori (Eurobus A). Versione in lingua originale inglese della norma ISO 6951 (edizione dic. 1986), adottata nella versione originale.
UNI ISO 6983-1 31/07/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Macchine a comando numerico. Formato di programma e definizione delle parole di indirizzo. Formato dei dati dei sistemi di comando per posizionamento, movimento lineare e di contorno. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 6983/1 (edizione settembre 1982), adottata nella versione originale inglese.
UNI ISO 7063 01/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radiali a rullini. Rulli di contrasto. Tolleranze. Versione in lingua italiana della norma ISO 7063 (edizione lug. 1982), adottata senza varianti. Specifica le tolleranze per le dimensioni di ingombro e la precisione di rotazione dei rulli di contrasto con o senza perno filettato.
UNI ISO 7064 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Sistemi di caratteri di controllo. Versione in lingua originale inglese della ISO 7064 (edizione settembre), adottata nella versione originale.
UNI ISO 7065-1 31/10/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartucce a disco flessibile da 200 mm (8 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 13 262 ftprad, 1,9 tpmm (48 tpi), su due facce. Caratteristiche dimensionali, fisiche Versione in lingua inglese della ISO 7065/1 (edizione apr. 1985), adottata nella versione originale inglese.
UNI ISO 7065-2 31/10/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartucce a disco flessibile da 200 mm (8 in) che utilizzano una registrazione a modulazione di frequenza modificata a 13 262 ftprad, 1,9 tpmm (48 tpi), su due facce. Formato della pista. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 7065/2 (edizione marzo 1985) e' stata adottata nella versione originale inglese.
UNI ISO 7148-1 01/05/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radenti. Prove di comportamento tribologico dei materiali antifrizione. Prova di comportamento all' attrito all' usura delle combinazioni di materiale antifrizione/materiale coniugato/olio, in condizioni di lubrificazione limite. Versione in lingua italiana della norma ISO 7148/1 (edizione mar. 1985), adottata senza varianti. Specifica un metodo di prova per misurare l' attrito e l' usura dei materiali per cuscinetti lubrificanti con olio, in condizioni di lubrificazione limite, ma con abbondante erogazione d' olio alla coppia d' attrito. Tale procedura consente di confrontare il comportamento, all' attrito e all' usura, di combinazioni di materiale antifrizione/ materiale coniugato/olio, con quello di altre analoghe combinazioni, facilitando cosi' la scelta di un certo materiale antifrizione per un cuscinetto che funzioni, ripetutamente o per lunghi periodi, in condizioni di lubrificazione limite, basse velocita' e rotazione continua. A causa di differenze nelle condizioni di prova, ci si puo' pero' attendere che i valori assoluti di attrito e di usura varino da una prova all' altra. Definizioni; bibliografia.
UNI ISO 7297 31/10/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Disco magnetico per dispositivo di memoria dati. 96 000 variazioni di flusso per pista, diametro esterno 200 mm (7.9 in), diametro interno 63,5 mm (2.5 in). Versione in lingua originale inglese della ISO 7297 (edizione marzo 1985), adottata nella versione originale inglese.
UNI ISO 7298 31/10/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Disco magnetico per dispositivo di memoria dati. 158 000 variazioni di flusso per pista, diametro esterno 210 mm (8.3 in), diametro interno 100 mm (3.9 in). Versione in lingua originale inglese della ISO 7298 (edizione mag. 1985), adottata nella versione originale inglese.
UNI ISO 7350 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Trasmissione dei testi. Registrazione dei sottorepertori di caratteri grafici. Versione in lingua originale inglese della ISO 7350 (edizione marzo 1984), adottata nella versione originale.
UNI ISO 7480 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Qualita' del segnale di trasmissione start-stop alle interfacce dte/dce. Versione in lingua originale inglese della ISO 7480 (edizion ottobre 1984), adottata nella versione originale.
UNI ISO 7587 31/01/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Rivestimenti elettrolitici di leghe stagno-piombo. Requisiti e metodi di prova. Versione in lingua italiana della ISO 7587 (edizione dic. 1986), adottata senza varianti. Appendice A: Determinazione dello spessore del rivestimento. Appendice B: Metodi di analisi dei rivestimenti.
UNI ISO 7665 30/09/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Strutture dell' archivio ed etichettatura delle cartucce per disco flessibile per lo scambio delle informazioni. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 7665 (edizione dic. 1983), adottata nella versione originale. Riferimenti: ECMA 59; ECMA 78.
UNI ISO 7746 30/06/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnica bancaria. Formato dei telex per scambio di messaggi interbancari. Versione in inglese della norma internazionale ISO 7746 (mag. 1988), adottata nella versione originale.
UNI ISO 7809 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi di elaborazione delle informazioni. Trasmissione dei dati. Procedure di alto livello per controllo o dati. Consolidamento delle classi di procedure. Versione in lingua originale inglese della ISO 7809 (edizione febbraio 1984), adottata nella versione originale.
UNI ISO 7846 31/07/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni FORTRAN in tempo reale industriale. Applicazione per il controllo dei processi industriali. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 7846 (edizione settembre 1985), adottata nella versione originale inglese.
UNI ISO 7901 30/09/1986 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle forniture. Cartucce a dischi flessibili da 130 mm (5,25 in), non registrati, a settorizzazione materiale, usabili su una o due facce. Caratteristiche dimensionali, fisiche e magnetiche. Versione in lingua originale inglese della ISO 7901 (edizione giugno 1984), adottata nella versione originale.
UNI ISO 7929 31/10/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Disco magnetico per dispositivi di memoria dati. 83 000 variazioni di flusso per pista, diametro esterno 130 mm (5.12 in), diametro interno 40 mm (1.57 in). Versione in lingua originale inglese della ISO 7929 (edizione giu. 1985), adottata nella versione originale inglese.
UNI ISO 8063-1 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartuccia a nastro magnetico largo 6,30 mm (0.25 in) che utilizza una registrazione IMFM a 252 ftpmm (6400 ftpi). Caratteristiche meccaniche, fisiche e magnetiche. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 8063/1 (edizione nov. 1986), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8063-2 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartuccia a nastro magnetico largo 6,30 mm (0.25 in) che utilizza una registrazione IMFM a 252 ftpmm (6400 ftpi). Formato della pista e metodo di registrazione per scambio di dati in modo start/stop. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 8063/2 (edizione set. 1986), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8072 31/01/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per l' elaborazione delle informazioni. Interconnessione di sistemi aperti. Definizione del servizio di trasporto. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 8072 (edizione giu. 1986), e relativo addendum 1 (edizione dic. 1986), adottati nella loro versione originale.
UNI ISO 8211 30/06/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Specifica per un archivio descrittivo di dati per lo scambio delle informazioni. Versione in inglese della norma internazionale ISO 8211 (dic. 1985), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8289 02/01/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: Rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Prova a bassa tensione per la ricerca e la localizzazione dei difetti. Versione in lingua inglese della ISO 8289 (edizione lug. 1986) adottata nella versione originale. Specifica un metodo di prova per la ricerca e la localizzazione di difetti su elementi vetrificati, usando bassa tensione. Apparecchiatura e reattivi, procedimento, resoconto di prova.
UNI ISO 8290 02/01/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Smalti: Rivestimenti protettivi inorganici vetrificati. Determinazione della resistenza all'acido solforico a temperatura ambiente. Versione in lingua inglese della ISO 8290 (edizione apr. 1987) adottata nella versione originale. Specifica un metodo di prova per la determinazione della resistenza all'acido solforico, a temperatura ambiente, di elementi vetrificati e specifica un metodo per classificare i risultati. Apparecchiatura e reagenti, procedimento, resoconto di prova.
UNI ISO 8372 31/01/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Metodi di operare di un algoritmo di cifratura operante su blocchi di 64 bit. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 8372 (edizione ago. 1987), adottata nella sua versione originale.
UNI ISO 8440 30/06/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Posizionamento dei codici nei documenti commerciali. Versione in inglese della norma internazionale ISO 8440 (ott. 1986), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8443 01/10/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Cuscinetti radiali rigidi a sfere, con anello esterno con flangia integrale. Dimensioni di ingombro della flangia. Versione in lingua italiana della norma ISO 8443 (edizione ottobre 1985), adottata senza varianti. Stabilisce le dimensioni della flangia per i cuscinetti radiali rigidi a sfere e per i cuscinetti a sfere a contatto obliquo ad una corona. Tutte le altre dimensioni d' ingombro per i cuscinetti completi sono contenute nella UNI ISO 15. Le indicazioni relative alle tolleranze per le flange e le altre tolleranze per i cuscinetti sono contenute nelle UNI ISO 492 e UNI ISO 582. Per i cuscinetti di precisione per strumenti, le tolleranze sono specificate nella UNI ISO 1224.
UNI ISO 8462-1 31/01/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartuccia a nastro magnetico largo 6,30 mm (0.25 in) che utilizza una registrazione gcr a 394 ftpmm (10000 ftpi), 39 cpmm (1000 cpi). Caratteristiche meccaniche, fisiche e magnetiche. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 8462/1 (edizione feb. 1986), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8462-2 31/01/1989 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Scambio di dati su cartuccia a nastro magnetico largo 6,30 mm (0.25 in) che utilizza una registrazione gcr a 394 ftpmm (10000 ftpi), 39 cpmm (1000 cpi). Modo a flusso continuo. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 8462/2 (edizione feb. 1986), adottata nella sua versione originale.
UNI ISO 8471 30/06/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per il trattamento delle informazioni. Trasmissione di dati. Classi bilanciate di procedure per il controllo del collegamento dati ad alto livello. Determinazione/negoziazione di indirizzo di livello del collegamento di dati in ambiente commutato. Versione in inglese della norma internazionale ISO 8471(apr. 1987), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8480 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Trasmissione dei dati. Dispositivo di soccorso per interfaccia DTE/DCE che utilizza un connettore a 25 contatti. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 8480 (edizione nov. 1987), adottata nella versione originale. Riferimento: Raccomandazioni CCITT V.24.
UNI ISO 8481 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Trasmissione dei dati. Connessione fisica da DTE a DTE che utilizza circuiti di scambio X.24 con tempo fornito da DTE. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 8481 (edizione set. 1986), adottata nella versione originale. Riferimenti: Raccomandazione CCITT V.11; Raccomandazione CCITT X.24.
UNI ISO 8484 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Zona magnetica dei libretti di risparmio. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 8484 (edizione lug. 1987), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8602 30/04/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi del trattamento delle informazioni. Interconnessione di sistemi aperti. Protocollo per fornire un servizio di trasporto nel modo senza connessione. Versione in lingua inglese della ISO 8602 (edizione dic.1987), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8648 01/04/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi del trattamento delle informazioni. Interconnessione di sistemi aperti. Organizzazione interna del livello rete. Versione in lingua inglese della ISO 8648 (edizione feb.1988), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8730 31/10/1988 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecnica bancaria. Requisiti della autentificazione normalizzata dei messaggi. Versione in lingua originale inglese della ISO 8730 (edizione nov. 1986), adottata nella versione originale inglese.
UNI ISO 8731-1 30/04/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecniche bancarie. Algoritmi approvati per l'autenticazione dei messaggi. DEA. Versione in lingua inglese della ISO 8731/1 (edizione giu.1987), adottata nella versione originale. Tratta del DEA (Data Eneryption Algorithm) come metodo da impiegare per il calcolo del codice di autenticazione dei messaggi (MAC = Message Authentication Code).
UNI ISO 8731-2 30/04/1992 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Tecniche bancarie. Algoritmi approvati per l'autenticazione dei messaggi.Algoritmi di autenticazione del messaggio.. Versione in lingua inglese della ISO 8731/2 (edizione dic.1987), adottata nella versione originale. Tratta di algoritmi per l'autenticazione dei messaggi da usare nel calcolo del codice di autenticazione del messaggio (MAC).
UNI ISO 8807 30/09/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per l'elaborazione delle informazioni. Interconnessione di sistemi aperti - LOTOS. Tecnica di descrizione formale basata sulla organizzazione temporale di comportamento d'osservazione. Versione in lingua inglese della norma internazionale ISO 8807 (edizione feb. 1989), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8859-1 31/07/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Insiemi di caratteri grafici codificati su un solo gruppo di 8 bit. Alfabeto latino n 1. Versione in lingua inglese della norma internazionale ISO 8859/1 (edizione feb. 1987), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8859-2 31/07/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Insiemi di caratteri grafici codificati su un solo gruppo di 8 bit. Alfabeto latino n 2. Versione in lingua inglese della norma internazionale ISO 8859/2 (edizione feb. 1987), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8859-3 31/07/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Insiemi di caratteri grafici codificati su un solo gruppo di 8 bit. Alfabeto latino n 3. Versione in lingua inglese della norma internazionale ISO 8859/3 (edizione apr. 198), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8859-4 31/07/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Insiemi di caratteri grafici codificati su un solo gruppo di 8 bit. Alfabeto latino n 4. Versione in lingua inglese della norma internazionale ISO 8859/4 (edizione apr. 1987), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8859-5 31/07/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Insiemi di caratteri grafici codificati su un solo gruppo di 8 bit. Alfabeto latino/cirillico. Versione in lingua inglese della norma internazionale ISO 8859/5 (edizione dic. 1988), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8859-6 31/07/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Insiemi di caratteri grafici codificati su un solo gruppo di 8 bit. Alfabeto latino/arabo. Versione in lingua inglese della norma internazionale ISO 8859/6 (edizione ago. 1987), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8859-7 31/07/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Insiemi di caratteri grafici codificati su un solo gruppo di 8 bit. Alfabeto latino/greco. Versione in lingua inglese della norma internazionale ISO 8859/7 (edizione nov.1987), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8859-8 31/07/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Insiemi di caratteri grafici codificati su un solo gruppo di 8 bit. Alfabeto latino/ebreo. Versione in lingua inglese della norma internazionale ISO 8859/8 (edizione giu.1988), adottata nella versione originale.
UNI ISO 8867-1 31/07/1990 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Livello fisico e di data link asincrono in ambiente industriale. Interconnessione fisica e comunicazione a due vie alternate. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 8867/1 (edizione ottobre 1988), adottata nella versione originale. Specifica un metodo fotometrico per la determinazione del rame in tracce in gomme grezze, lattici e mescolanze crude e vulcanizzate a base di gomma naturale e sintetica. Il metodo si applica a tutti gli elastomeri di uso comune compresi quelli che contengono alogeni. Il metodo puo' essere applicato anche a campioni contenenti silice o silicati purche' si provveda ad eseguire il trattamento con acido fluoridrico. Il metodo permette il dosaggio di quantita' di rame fino al limite inferiore di 1 mg/kg.
UNI ISO 9543 31/07/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Sistemi per l' elaborazione delle informazioni. Scambio di dati tra sistemi. Qualita' del segnale di trasmissione sincrona alle interfacce DTE/DCE. Versione in lingua originale inglese della norma ISO 9543 (edizione apr. 1989), adottata nella versione originale. Riferimento: Raccomandazioni CCITT: V.5; V.6; V.10; V.11; V.22; V.22 bis; V.23; V.24; V.26; V.26 bis; V.26 ter; V.27; V.27 bis; V.27 ter; V.28; V.29; V.32; V.33; V.35; V.36; V.37; V.110; X.10; X.21; X.21 bis; X.22; X.24; X.30; X.31.
UNI ISO 962 30/04/1982 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Distribuzione dell' insieme di caratteri codificati a 7 bit e delle sue estensioni a 7 e 8 bit su nastro magnetico a 9 piste da 12,7 mm (0,5 in). La norma ISO 962 (edizione nov. 1974) e' stata adottata sperimentalmente nella sua versione originale inglese. Definizioni, specificazioni. Riferimenti: ISO 646, ISO 2022, ISO/r 1862, ISO/r 1863, ISO/r 1001.
UNI ISO/IEC 8859-9 31/07/1993 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Elaborazione delle informazioni. Insiemi di caratteri grafici codificati su un solo gruppo di 8 bit. Alfabeto latino n 5. Versione in lingua inglese della norma internazionale ISO/IEC 8859/9 (edizione mag.. 1989), adottata nella versione originale.
UNI 4522 31/07/1966 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioniUNIMET - Unificazione Metalli non Ferrosi Rivestimenti per ossidazione anodica dell' alluminio e delle sue leghe. Classificazione, caratteristiche e collaudo Stabilisce la classificazione e le caratteristiche degli strati di ossido anodico che si possono ottenere sull' alluminio e sulle sue leghe mediante processi elettrolitici a scopo protettivo e decorativo. Non riguarda gli strati a spessore per applicazione antiusura. Materiali da ossidazione anodica: definizioni. Caratteristiche visive: aspetto e preparazione. Prospetto con: classe, caratteristiche visive, spessore min., applicazioni tipiche, materiali. Prove relative degli strati di ossido anodico: caratteristiche visive, spessore, fissaggio, resistenza alla luce solare dello strato colorato, resistenza della colorazione all' abrasione superficiale; prove distruttive, prove non distruttive.
UNI ISO 3599 FA 1-91 01/01/1991 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioniUNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioni Calibri a corsoio con nonio di 0,1 e 0,05 mm. Intestazione: eliminare la nota: Sostituisce UNI 5382 e parzialmente UNI 5384. Eliminare dalle ultime due righe della Premessa nazionale alla norma UNI ISO 3599 l' indicazione: sostituisce integralmente la UNI 5382 e parzialmente la UNI 5384.
UNI 5381 31/10/1970 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioniUNSIDER - Ente Italiano di Unificazione Siderurgica Trattamenti termici dei materiali ferrosi. Carbocementazione. Sono stabilite le caratteristiche degli strati carbocementati ottenuti per diffusione termica del carbonio in un materiale ferroso allo stato solido. Il trattamento di carbocementazione (chiamato semplicemente cementazione) consiste nel riscaldare e mantenere per un tempo sufficiente un acciaio a temperatura prossima ad Ac3, ma generalmente maggiore, in un mezzo solido, liquido o gassoso di particolare composizione chimica dal quale possa assorbire prevalentemente carbonio. La carbocementazione puo' essere preceduta da trattamenti preliminari e deve essere seguita da altri trattamenti termici di cui almeno uno di tempra. Classificazione e scelta delle classi. Caratteristiche degli stati e prove relative. Caratteristiche visive. Trattamenti termici connessi con la carbocementazione prima e dopo la cementazione.
UNI 5478 31/10/1970 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioniUNSIDER - Ente Italiano di Unificazione Siderurgica Trattamenti termici dei materiali ferrosi. Nitrurazione. Stabilisce le caratteristiche degli strati ottenuti per diffusione termica dell' azoto atomico in un materiale ferroso allo stato solido (UNI 6120). Il trattamento di nitrurazione consiste nel riscaldare e mantenere per un tempo sufficiente un materiale ferroso, di opportuna composizione chimica, a temperature di regola comprese nell' intervallo 500 a 560 gradi cent., in mezzo gassoso contenente ammoniaca anidra dal quale possa assorbire azoto. La nitrurazione e' generalmente preceduta, ma raramente seguita, da altri trattamenti termici. La nitrurazione e' eseguita allo scopo di conferire al materiale le seguenti proprieta': elevatissima durezza superficiale (che non decade anche dopo permanenza a 500 gradi cent.); elevatissima resistenza all' usura (generalmente maggiore di quella conferita dallo stato carbonizzato); minime distorsioni da trattamento termico; migliore resistenza a fatica. Classificazione. Caratteristiche degli stati e prove relative. Trattamenti termici connessi con la nitrurazione.
UNI 5479 31/10/1970 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioniUNSIDER - Ente Italiano di Unificazione Siderurgica Trattamenti termici dei materiali ferrosi. Carbonitrurazione Il termine carbonitrurazione e' generalmente usato quando il trattamento termico viene effettuato in atmosfera controllata contenente ammoniaca. Si preferisce usare il termine cianurazione quando il trattamento termico viene effettuato in adatto bagno di sale. Nella presente unificazione viene impiegato il termine carbonitrurazione anche quando il trattamento e' di cianurazione. A parita' di acciaio e di temperature di trattamento i risultati dei due trattamenti sono praticamente equivalenti. La norma stabilisce le caratteristiche degli strati carbonitrurati ottenuti per diffusione termica di carbonio e azoto in un materiale ferroso allo stato solido (UNI 5331-64, UNI 5332-64). Il trattamento di carbonitrurazione consiste nel riscaldare e mantenere per un tempo sufficiente un acciaio a temperatura generalmente compresa tra Ac1 e Ac3 in un mezzo liquido o gassoso di particolare composizione chimica dal quale possa assorbire carbonio e azoto. La carbonitrurazione puo' essere preceduta da trattamenti preliminari e deve essere seguita da trattamenti termici finali fra cui almeno uno di tempra. La carbonitrurazione e i trattamenti successivi sono eseguiti allo scopo di conferire all' acciaio le seguenti proprieta' elevata durezza superficiale; elevata resistenza all' usura (generalmente maggiore di quella fornita dallo stato carbocementato); possibilita' di resistere a medi carichi specifici; migliore resistenza a fatica. Prospetto della caratteristiche degli strati e relative prove.
UNI ENV 606 28/02/1994 UNINFO - Tecniche Informatiche e loro applicazioniUNSIDER - Ente Italiano di Unificazione Siderurgica Etichette con codice a barre per il trasporto e la movimentazione dei prodotti di acciaio. Versione in lingua italiana della norma europea sperimentale ENV 606 (edizione ott.. 1992). Specifica i requisiti per le etichette contenenti dati leggibili dall'uomo e dati codificati a barre, destinate ad essere fissate a prodotti di acciaio in vista delle operazioni di spedizione, trasporto e ricevimento. Prevede due formati di etichette, una grande ed una piccola., il cui impiego dipende dal tipo, dalle dimensioni e dalla forma del prodotto di acciaio. Vengono definiti dei settori di dati ed i relativi elementi di informazione vengono specificati per quanto riguarda sia il contenuto sia i caratteri da utilizzare; nei casi in cui tali elementi siano espressi mediante codice a barre, vengono specificati gli elementi di identificazione del codice a barre e la relativa simbologia. Appendice A (informativa): Caratteristiche complementari del prodotto; settore di dati. Appendice B (informativa): Identificazione del luogo di consegna. Appendice C (informativa): Illustrazione di un'etichetta grande. Appendice D (informativa): Illustrazione di un'etichetta piccola. Appendice E (informativa): Glossario dei titoli dei settori di dati.