Cytisus aeolicus Guss.

 


Pianta esclusiva di Vulcano, Lipari e Stromboli. Manca nelle altre isole dell'arcipelago eoliano. A Vulcano pare sia estinta in natura, ma sopravvive in coltura ( coltivata a scopo foraggero).

1583. Cytisus aeolicus Guss. (incl. C. bartolottae Tod.) - Citiso delle Eolie
3682102 - P caesp/P scap, 2-4 m (!). Cespuglio o alberello con rami glauco-pruinosi, pubescenti all'apice. Fg. scure, coriacee, con picciuolo di 1 cm e 3 segm. strettam. ellittici (1-1.5 3-4 cm). Fi. in fasc. di 3; calice pubescente, 5 mm; corolla gialla con vessillo lungo fino a 2 cm; legume scuro, glabro falcato ( 1 4-6 cm).
Rupi e macchie. (0 - 500 m). - Fi. III-IV - Endem.
Is. Eolie a Stromboli, Vulcano e Lipari: R.