Gil Botulino (The German Observer)

Giovedì 22 giugno 2001

La pubblicazione sul BUR sabato 16
Concluso l'iter di approvazione dello statuto comunale

Con l'avvenuta pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria del 16-6-2001 parti I e II n. 60, si conclude l'iter di approvazione delle modifiche allo statuto comunale. La modifica dello statuto era stata deliberata dal consiglio comunale, assenti i consiglieri di minoranza, il 13 marzo 2001 e restituita approvata dal Coreco con prot. 118 del 2 aprile 2001. Dopo di che se ne perdono le tracce nel cassetto di qualcuno per più di un mese e mezzo: qualcuno ce ne spiegherà mai il motivo? La delibera  ritorna a nuova vita, dopo la conferma di cinque stelle, il giorno 16 maggio all'albo pretorio del comune; inizia così l'iter previsto dalla legge per l'esecutività degli statuti che si è concluso appunto il 16.
Con queste modifiche lo statuto prevede ora l'istituzione del presidente del consiglio (art. 10/bis) e la elevazione a sei del numero di assessori (modifica art. 25 comma 1).
È veramente strano come si sia voluto modificare ad ogni costo lo statuto, in assenza della minoranza, e poi non si approfitti subito dell'estensione delle poltrone (operata per ovvi motivi elettorali), ma ancora oggi non venga convocato il consiglio che già da qualche giorno doveva essere convocato per legge: evidentemente qualcosa non ha funzionato nella bilanciata spartizione. Ma ora sembra che sugli assessori si sia trovata l'intesa e che presto verrà convocato il consiglio comunale: si eleggerà anche il presidente del consiglio? Io credo di sì, perché nulla è impossibile per cinquestelle e poi c'è il t.a.r., anche se la legge stabilisce che l'elezione va fatta nel consiglio di insediamento (art. 39 comma 1 del Dlg. del 18.8.2000 n 267). Vedremo.