Gil Botulino (The German Observer)

News di Martedì 22 Gennaio 2002

UNA NOTIZIA DA NON PERDERE

GAGLIATO - "Topi" d'auto, l'altra notte, a Gagliato. Hanno preso di mira l'auto fiat Punto di proprietà del rag. Raffaele Coloierà, direttore amministrativo dell'istituto comprensivo di davoli. I grossi roditori spinti dal freddo polare di questi giorni hanno trovato rifugio nel garage del professionista. Non avendo nulla da mangiare, si sono accontentati dei fili dell'impianto elettrico dell'auto facendone una scorpacciata. la mattina, poi, indisturbati, si sono allontanati rifungiandsi nelle abitazioni disabitate del piccolo centro del Chiaravallese. Per il Coloierà l'amara sorprsa all'atto dell'accensione della macchina: si pensava alla batteria scarica, poi un rapido controllo all'interno del motore, dove i "topi" avevano consumato unalauta cena, provocando un danno di oltre 400mila lire. Il fatto ha destato grande preoccupazione tra la popolazione. (tratto da FRANCO LAGANA' - IL DOMANI - martedì 22.1.2002)

 

BADOLATO: OGGI IL CONSIGLIO DOPO TANTE POLEMICHE

BADOLATO - Tra forti polemiche tra maggioranza "cinque stelle" e minoranaza "la mongolfiera" si riunisce oggi, alle 17, il consiglio comunale di Badolato. La seconda convocazione è scaturita dopo che nel precedente consiglio la maggioranza ha disertato i lavori. Un consiglio chiamato a discutere su importanti provvedimenti tra cui un piano di lottizzazione, nella zona mare sotto ferrovia. nei giorni precedenti abbiamo riferito i motivi dell'assenza con le dichiarazioni del sindaco Gerardo mannello. Oggi risponde il capogruppo della minoranza Nicola Criniti, segretario cittadino dei Ds: "Quello che si è verificato in consiglio comunale ha del grottesco e tragicomico. Una maggioranza di 12 consiglieri ha il dovere istituzionale di garantire il numero legale nel consiglio comunale da loro convocato. Tengo a precisare, che non è la prima volta che si verificano queste sceneggiate". Tra i punti in discussione, ci sono argomenti caldi? "Ritengo di sì, dopo l'approvazione del Prg, uno strumento urbanistico sproporzionato per Badolato, da noi contestato, oggi la maggioranza non è nelle condizioni di approvare una lottizzazione. Questo ci lascia perplessi ed è il segnale che tra la stessa maggioranza si sono create delle crepe. Siamo convinti che l'assenza dei consiglieri non è dovuta alla malattia di alcuni di essi, ma al fatto che tra loro si guardano in cagnesco e sono portati a litigi continui". Un consiglio comunale, quindi, che nonostante la temperatura molto fredda si preannuncia con toni alti e temperatura molto calda. (FRA. LAG. - IL DOMANI - martedì 22.1.2002)

 

BADOLATO, OGGI IL CONSIGLIO
Si parlerà anche dell'emergenza criminalità

BADOLATO - Si terrà oggi alle ore 17 il consiglio comunale di Badolato. Tra i punti in discussione il piano di lottizzazione in località Marina sotto la ferrovia; il servizio di manutenzione di parchi, aiuole e verde pubblico; la gestione e l'utilizzazione da parte dell'Us Badolato dello stadio comunale; la possibilità di far utilizzare un immobile comunale di Badolato Superiore alla cooperativa "La Bussola" per la creazione di un centro di accoglienza; l'adesione alle iniziative della Comunità montana del versante jonico di Isca in materia di riscossione dei tributi e sull'ufficio del catasto.
Sicuramente nel consiglio comunale sarà espressa solidarietà al vicesindaco Francesco Galleli dopo l'attentato che ha subito: contro il portone della sua casa sono stati sparati cinque colpi di pistola. Gli ultimi fatti di cronaca, furti, incendi di macchine, sequestro di armi, il controllo sul territorio da parte delle forze di polizia hanno portato Badolato alla ribalta. Ma tutto questo non può oscurare l'altra Badolato. Il borgo antico conosciuto in tutto il mondo come paese della solidarietà e l'accoglienza agli immigrati curdi sbarcati sulle coste calabresi. "Tutta la comunità attraversa uno stato di profonda amarezza e preoccupazione - dice il capogruppo della maggioranza "cinque stelle", Anna Laganà - I gravi episodi accaduti turbano i principi cardini della democrazia". (FRA. LAG. - IL DOMANI - venerdì 18.1.2002)