Gil Botulino

The German Observer
dal 2001

responsabile: Pasquale Andreacchio - e-mail: info@gilbotulino.it - web: www.gilbotulino.it

Gennaio 2003     -    Mercoledý 29

ANCORA UNA VISITA DELLA CORTE DEI CONTI

dal nostro inviato, a scavalco, nella sala consiliare

Sembra, pare, si dice che (ma non ci metto la mano sul fuoco), la procura della Corte dei conti sia stata in visita al Municipio. Due giovani signore (non so dire la loro funzione) per tutto il pomeriggio, hanno preso visione di molte carte. Sembra, si dice, che particolare attenzione ha ricevuto il fascicolo riguardante il P.I.P, la zona industriale de' ChjÓnti.

Di quest'affare se ne sa ancora poco. Sappiamo che il Comune sta affrontando, in tribunale, un contenzioso, che ci porterÓ ulteriori debiti. Il Pip Ŕ entrato di striscio nelle ultime polemiche politiche ma credo che col tempo assumerÓ sempre pi¨ importanza per la considerevole somma che il Comune Ŕ chiamato a pagare e per come questa somma si Ŕ venuta a formare.

Dunque, ancora controlli da parte della Corte dei conti che, alla fine, dovrebbero lasciarci tranquilli sulla correttezza della gestione amministrativa del Comune.

ASSEMBLEA PUBBLICA DI CINQUE STELLE

Sono decisamente cominciate le piccole e grandi manovre di avvicinamento alle elezioni amministrative che si dovrebbero svolgere nella prossima primavera. I movimenti, o sÚ dicenti tali, sono alla ricerca di alleati, di alleanze, di potenziali o virtuali candidati. Nulla ancora Ŕ ufficiale, se non quello che Ŕ stato liberamente dichiarato, due settimane orsono, nell'assemblea organizzata da "La Mongolfiera".

Un nuovo, pubblico tassello dovrebbe aggiungersi domenica prossima. Infatti, il movimento civico "cinque stelle" organizza per domenica 2 Febbraio 2003 alle ore 17,30 un'assemblea pubblica presso il centro d'aggregazione sociale (centro anziani). La cittadinanza Ŕ invitata a partecipare per mezzo di manifestini affissi nei luoghi pubblici (Bacheca Solesi e Tom & Jerry, bar Centrale, tabacchino di Franco Procopio, centro Tim, autoscuola bencivenni, parrucchiere Lentini) e con inviti ad personam (con stemmino a colori) firmati "Movimento civico cinque stelle", consegnati a mano dall'ex sindaco. Una curiositÓ - che probabilmente non vuol dire niente - il manifesto non c'Ŕ nÚ nella bacheca nÚ nelle vetrine del bar di Franco Nistic˛, da sempre portavoce (microfono, grancassa e parafulmine) del movimento cinquestelle.

TRANSENNATO IL LUNGOMARE VIA AQUILIA

2003020704.jpg (14309 byte)La via Aquilia, dal torrente Barone e fino all'ingresso della costruenda darsena, Ŕ percorribile solo a senso unico alternato. Il traffico Ŕ consentito, per come sono state sistemate le transenne, alle sole autovetture ed ai piccoli mezzi di trasporto. Da un paio d'anni, come i nostri lettori sanno, via Aquilia (lungomare) non solo Ŕ sede, di volta in volta, di discariche e di fogna ma Ŕ anche inidonea al transito - non solo degli autocarri - benchÚ periodicamente rattoppata. Infatti, frequentemente, si formano vistose buche e forti avvallamenti e, inoltre, le lastre in ferro che ricoprono le vasche di sollevamento della fognatura si sono incrinate al punto da fuoriuscire dai telai che le sorreggono. Tutto questo rende pericoloso il transito di qualsiasi autoveicolo.

Badolato Marina - fatevi un giro per le sue strade interne, anche e soprattutto quelle aggiustate - sembra un paese bombardato. Buche e avvallamenti dappertutto. Non vi sembra strano? Vi sembra che sei anni orsono - prima della presa del potere di cinquestelle - questo paese fosse in tale stato di degrado? No, non lo era!

E per colmo, per raggiungere questo invidiabile stato, si sono spesi - come amano ricordare gli'inguaribili fans - decine di miliardi. Abbattiamonci le mani!

OPERATIVO LO SPORTELLO DEL SERVIZIO TRIBUTI ASSOCIATO

Alcuni cittadini di Badolato stanno ricevendo in questi giorni degli avvisi che riguardano l'ICI del 1998. Credo si stia finalizzando il lavoro di accertamento, affidato negli anni scorsi alla Tefisel, che per questo ha ricevuto dal Comune di Badolato un compenso di un paio di centinaia di milioni di vecchie lire.

A seguito della convenzione tra il Comune di Badolato e la ComunitÓ montana "Versante jonico", la direzione tecnico operativa di quest'ultima, ha attivato lo sportello di assistenza al cittadino, affidandone la responsabilitÓ al sig. Domenico Casadonte. Lo sportello Ŕ operativo da un paio di giorni al primo piano dei locali dell'ex delegazione municipale di piazza Tropeano a Badolato Marina, dalle 8,30 alle 14 da lunedý e venerdý e nel pomeriggio di lunedý e mercoledý dalle ore 15 alle 18. Le ricevute di pagamento, ove richieste, possono essere fornite anche via fax al numero 0967 45148.

Per evitare disagi, sono stati istituiti dei numeri telefonici ai quali ci si potrÓ rivolgere dal lunedý al venerdý: al numero 0967 546824, dalle ore 9 alle 13,30, risponderÓ la sig.ra Teresa Cossari; Dalle ore 9 alle 19 risponderÓ, al numero 334 3057009, il sig. Raffaele Del Gaiso mentre, al numero 334 3057008, risponderÓ il sig. Ieso Celia. Le persone anziane, o comunque non in grado di recarsi all'Ufficio tributi del Comune di Badolato, che comunicheranno, al notificatore o ai numeri di cui sopra, il loro impedimento, riceveranno assistenza direttamente al proprio domicilio.

Inoltre, Ŕ a disposizione dei contribuenti anche lo sportello tributi della ComunitÓ montana a Isca marina da lunedý a venerdý dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 di ogni lunedý.

PRIME ADESIONI AL TARANTIANDU 2003

Mimmo Audino ci tiene costantemente informati sull'edizione 2003 di "Tarantiandu". Stavolta ci anticipa i nomi dei valenti maestri suonatori che hanno dato la loro adesione per l'8 marzo: Salvatore Megna, Valentino Santagati, Anna Cinzia Villani, Danilo Gatto, Antonio Critelli, Diego E Giuseppe Pizzimenti, Mikele Riitano. Sono solo i primi nomi, altri ne verranno. Comunque se avete richieste o suggerimenti sono i benvenuti. Scrivete al Kozzala Social Club kzclub12@hotmail.com

BADOLATO NON ╚ TRA I FIORI ALL'OCCHIELLO DELLA REGIONE

BenchÚ a noi badolatesi Badolato possa sembrare il miglior posto del mondo non necessariamente tutti la pensano come noi. Per esempio non sono di questa idea Chiaravalloti e la Giunta regionale. Per tale motivo Badolato non Ŕ stata inserita tra i dodici paesi immagine della Calabria. I comuni interessati sono: Altomonte, Morano Calabro, Taverna, Tiriolo, Squillace, Gerace, Stilo, Bova, Tropea, Serra San Bruno, Santa Severina e Strongoli. Ma non dobbiamo disperare. Infatti, il progetto, approvato dalla Giunta regionale nella sua ultima seduta di fine anno, Ŕ considerato un esperimento pilota che, dai 12 iniziali, pu˛ essere esteso anche a centri storici altrettanto illustri.