Gil Botulino

The German Observer
dal 2001

responsabile: Pasquale Andreacchio - e-mail: info@gilbotulino.it - web: www.gilbotulino.it

Viaggio nelle tradizioni popolari badolatesi, autore: Pietro Cossari edizioni: La Radice, Badolato 2003 

Pietro Cossari
Viaggio nelle tradizioni popolari badolatesi
edizioni La Radice, marzo 2003

 INDICE

PRESENTAZIONE
INTRODUZIONE

1

BADOLATO

1.1

Uno sgardo paesaggistico

1.2

Cenni storici

1.3

Scoperte archeologiche nel territorio di Badolato

1.4

Le diverse ipotesi sul significato del toponimo Badolato
2 IL CONDIZIONANTE GENNAIO

2.1

Il Capodanno

2.2

L'Epifania

2.3

Il Battesimo di Ges¨
3 FEBBRAIO, MARZO E APRILE: MESI DELLA PURIFICAZIONE, DEL DIVERTIMENTO E DELLA GIOIA

3.1

Febbraio

3.2

La Candelora

3.3

Il Carnevale

3.4

Canzoni ironiche

3.5

Alcuni proverbi su febbraio

3.6

La Quaresima

3.7

Gli innamorati e l'osservanza della Quaresima

3.8

"A simÓna 'e LÓzzaru e chihra d'Allýva"

3.9

La Settimana Santa

3.9.1

La Domenica delle Palme

3.9.2

Lunedý, Martedý e Mercoledý Santo

3.9.3

Il Giovedý Santo

3.9.4

Il Venerdý Santo

3.9.5

Il primo venerdý di marzo

3.9.6

Il Sabato Santo

3.9.7

La Domenica di Pasqua

3.10

La Pasquetta

3.11

In Albis

3.12

"A Pasqua marzýtaca"

3.13

La festa di San Giuseppe

3.14

Il nawroz

3.15

"A NonziÓta"

3.16

"I pilÓndri"

3.17

Qualche proverbio su Aprile

3.18

La leggenda apocrifa di Santa Caterina da Siena
4 MAGGIO, MESE DELLE ROSE

4.1

Il lussureggiante maggio

4.2

"Ca vinna maju..."

4.3

"U pana ýe maju, u mpÓccu 'e majÓra e u scupett˛lu"

4.4

La festa promessa

4.5

"I toccarehri 'e San PascÓla"

4.6

"I panicehri 'e Santa Rita"

4.7

Il mese mariano
5 L'ESTATE

5.1

Il tempo della mietitura

5.2

Pane, pasta, dolci e caffŔ fatti in casa

5.3

"Fora, fora passarŔhri"

5.4

Il Corpus Domini

5.5

"A tredicina e u focu 'e Sant'Ant˛ni"

5.6

"A vampulýhra 'e Sant'Ermu"

5.7

Il Sacro cuore di Ges¨

5.8

"I SangiÓnni"

5.9

La "Regina dell'estate"

5.10

la festa della Madonna della SanitÓ

5.11

la leggenda della statua della Madonna degli Angeli

5.12

la popolare festa de L'UnitÓ

5.13

"Menz'ag¨stu"

5.14

San Rocco

5.15

L'interpretazione dei sogni e l'oracolo di Sant'Elena

5.16

"U monachŔhru"

5.17

"A festa do ccippu"

5.18

la lavorazione dei prodotti della terra

5.19

L'artigianato badolatese
6 L'AUTUNNO E L'INVERNO

6.1

La vendemmia

6.2

"A giggolŔna e i panýcoli"

6.3

La NativitÓ della B. V. Maria e le altre festivitÓ mariane settembrine

6.4

San Michele Arcangelo

6.5

La festa de Santi Angeli Custodi

6.6

"A Mad˛nna da Vitt˛ria"

6.7

La tacita venerazione dei badolatesi per San Francesco d'Assisi

6.8

Un gustoso scherzo d'autunno

6.9

Il tempo della semina

6.10

La raccolta delle castagne, degli agrumi e delle olive

6.11

La festa d'Ognissanti e la commemorazione dei defunti

6.12

I racconti sui morti vaganti e sul diavolo

6.13

Le feste di Sant'Andrea Avellino e di Santa Caterina d'Alesandria

6.14

I Santi che annunciano il Natale

6.15

Santa Barbara

6.16

San Nicola

6.17

La solennitÓ dell'Immacolata Concezione

6.18

Santa Lucia

6.19

Il Santo Natale

6.20

Le tipiche specialitÓ natalizie

6.21

Una sopravvissuta superstizione

6.22

Santo Stefano Protomartire

6.23

Quando finisce l'anno
7 BATTESIMI, MATRIMONI E FUNERALI: MOMENTI DI VITA AGGREGATA

7.1

Il Battesimo

7.2

"U zzitÓggiu"

7.3

Il matrimonio

7.4

Il funerale
8 ALCUNI RITUALI DELLA VITA QUOTIDIANA BADOLATESE

8.1

"L'└ngiolu ndinocchjÓtu sutta a tÓvola"

8.2

Preghiere popolari quotidiane

8.3

"I r˛sali dassÓti"

8.4

Le ninne nanne, i canti e i racconti per bambini

8.5

Luna e fortuna

8.6

Giochi e canti dei fanciulli

8.7

Canzoni d'amore e strambotti

8.8

Il rito della serenata

8.9

Un mestiere scomparso: "U vandŔri"

8.10

"I tamburinÓri"

8.11

"A ruga"
9 CONCLUSIONE
RINGRAZIAMENTI
BIBLIOGRAFIA pag. 201

Pietro Cossari, "Viaggio nelle tradizioni Popolari badolatesi", edizioni "La Radice", Badolato, marzo 2003