PERCHE'

Nella pratica delle Arti Marziali vengono ripetutamente proposti dei modelli culturali cinesi e giapponesi che hanno oscurato le antiche pratiche guerriere occidentali.

La figura del samurai sembra racchiudere in se tutte le virtù guerriere: fedeltà, obbedienza, abnegazione e quel disprezzo per la vita propria e altrui che rende un uomo una macchina da guerra.

Essi si avvalsero della meditazione buddista “zen” per pacificare le loro paure ed essere ancora più efficienti, travisando forse, la moralità del pensiero buddista; appare antitetico cercare la propria essenza integrata con l'universo e tutti gli esseri viventi e poi provare il filo della propria katana sui cadaveri ancora caldi o peggio, non ancora morti!

I samurai tuttavia misero a punto dei sistemi di allenamento non solo fisico ma sopratutto mentale che contraddistinguono le arti marziali orientali.

                               

...Myamoto Musashi,spadaccino giapponese del 1600, è indicato come esempio storico del Budo, la Via delle Arti Marziali. Egli scrisse il "Libro dei 5 anelli" dove illustra le tecniche della sua scuola di scherma, la Nito, e si dichiara maestro in tutto avendo raggiunto la maestria nell'uso della katana. Questo, all'età di 50 anni e dopo aver ucciso più di 60 avversari

Eppure la storia nostrana ci propone altrettanti personaggi ed eroismi guerrieri, e fra questi ci sono i Gladiatori Romani. Essi provenivano dalle più disparate situazioni: schiavi in cerca della libertà; colpevoli di reati e condannati ai giochi gladiatori; liberti in cerca di fama e onori. Tutti coloro che scendevano nell'arena dovevano combattere con efficace tecnica e forte determinazione, pena la propria incolumità, fossero stati combattimenti prolusori, ad armi non taglienti, o con armi affilate. Da qui, a nostro avviso, il collegamento con le arti orientali. La Gladiatura può essere paragonata ad un Arte Marziale perché contiene la stessa attitudine mentale: nel combattimento non esiste il secondo posto.

 

La ricostruzione delle attrezzature dei gladiatori deriva prevalentemente dalle immagini dei mosaici che li celebrano e dagli scarsi riferimenti ai “munera” fatti dagli autori latini.

 

                  

Un bassorilievo e antiche statuine che rappresenta dei gladiatori.  Il gladio e l’elmo

 

I combattimenti gladiatori si svolgevano nell’Arena di fronte ad un pubblico ed erano già una forma di sport. Nella tradizione orientale viene spesso rifiutata la componente sportiva delle loro Arti. Ad esempio, il primo torneo giapponese di karate fù organizzato nel negli anni 50 solo dopo la morte del M° Funakoshi che in vita aveva proibito questo tipo di esibizione.

               

Mosaici che rappresentano combattimenti con due “prefectus” ad arbitrare i combattimenti. In quello di destra, il prefectus ferma la mano armata  del vincitore impedendogli di infierire sul perdente

Altresì la gladiatura, alla stregua del karate e del judo, può assumere la forma dello Sport Moderno, salvaguardando l'incolumità fisica dei partecipanti e la loro dignità morale.

...................

Efrem e Matteo di 8 e 9 anni in una dimostrazione di Gladiatura Sportiva in occasione di "E...state con noi 2000” .   Tecnica, disciplina e gioco: una combinazione eccellente

.............................

Enrico ed  Aaron, seniores, reziario contro secutor nella stessa manifestazione. Gli incontri di Gladiatura Sportiva degli adulti hanno una grande componente di spettacolarità e di notevole raffinatezza del gesto tecnico.

.....

Lorenzo e Fabiana, 11 e 10 anni oplomachi con scudo e galdio, e .Gabriele ed Elisa, 6 e 5 anni, secutor con solo gladio. 

      

Matelica 2001: combattimenti gladiatori in onore del monumento del Legionario Romano

 

Ottobre 2001:  Gladiatori di Sacrofano si affrontano nell’arena del Gruppo Storico Romano

           

Non solo Marte scendeva nell’arena, ma anche Venere si cimentava

                  

Immagini della durissima finale del Primo Torneo Seniores  2002 di Gladiatura Sportiva presso l’Arena del Gruppo Storico Romano

              

Reziario vs Secutor: agonismo, tecnica, gesti atletici e coraggio

La Gladiatura Sportiva al Royal Show per il Festival delle Arti Marziali e Fitness di Roma Maggio 2002

 

Home page      Chi?      Dove?      Quando?      Come?      Specifiche      Programmi