Googoosh si vanta  una carriera di quasi mezzo secolo. La sua attività artistica iniziò dalla prima infanzia, nata e cresciuta in un circo dove lavorava il padre. Sin  dall’infanzia ha conosciuto il dolore e la solitudine. Una donna molto riservata e combattiva prototipo di donna iraniana che sempre, da 1400 anni a questa parte, ha dovuto lottare per ottenere ogni diritto anche il più elementare.

Le sue canzoni resteranno per sempre nel patrimonio letterario iraniano. Canzoni che non sono soltanto un inno all’amore ma anche una continua lotta contro una cultura religiosa reazionaria e medioevale, una continua rivendicazione di un diritto: Diritto all’amore in piena libertà, diritto di sbagliare e ricominciare. 

E’ stata amata da tre generazioni degli iraniani e le sue canzoni non saranno mai dimenticate. Ora vive in Canada a Toronto liberata da qualche anno. Oltre cantare l'amore canta anche per la libertà del suo popolo dallo oscurantismo  islamico che considera soltanto "Allah" degno dell'amore dell'uomo ed ogni altro amore è blasfemo. In poche parole è proibito anche l'amore e parlarne.

Iran libero ha bisogno di lei e la sua voce, le sue canzoni d'amore, le sue rivendicazioni di parità, la sua dolce testardaggine , che indubbiamente è un contributo alla liberazione e la ricostruzione di un paese che per decenni ha subito il terribile repressione della Repubblica terrorista islamica fondato da uno dei più criminali uomini della storia umana: Khomeini.

Stiamo traducendo alcuni delle sue canzoni. Le sue canzoni sono intrise di poesia e desiderio della libertà e l'amore.

http://www.googoosh.com

Visitate il suo sito.