Aracoeli (1982)

Vincitore del Premio Medicis, narra la vicenda edipica di un figlio omosessuale alla ricerca sconsolata dei luoghi d'infanzia della madre , una contadina andalusa, abbandonatasi alla prostituzione e morta di cancro. Oltrepassate le frontiere de La storia il romanzo si risolve nella consapevolezza di una irrimediabile disperazione in un mondo volgare e violento.