IL TERRITORIO

“…Procida, come un'isola fatale, una mano spalancata con le dita protese sul mare…cinque punte e cinque baie. Cinque crateri fratturati dal mare: dal fondo del mare che la teneva sepolta, essa venne fuori allo scoperto per virtù di sotterraneo fuoco…” (Toti Scialoja).

LA TERRA MURATA Racchiusa fra antiche mura, domina imponente sull'azzurro del mare flegreo, unica località più adatta ad opporre una valida resistenza agli invasori.

LA CORRICELLA Autentica casbah di abitazioni i cui colori tenui si fondono armonicamente con le tinte vivaci delle barche dei pescatori.

LA CHIAIOLELLA “ Acque marine chete riposanti, limpide acque della Chiaiolella, dal verde azzurro al giallo digradanti…”: da antica baia di pescatori ad amena località turistica.

LA MARINA DI SANCIO CATTOLICO Da antico approdo dei bastimenti a porto turistico, la “Marina Grande” cattura lo sguardo con le sue tinte pastello.

IL MARE “Le onde del mare si fanno nerastre e spumeggianti assalendo, come cani arrabbiati, l'isola da ogni lato.”(F.Ferrajoli)

VIVARA Tutelata come riserva naturalistica, l'isolotto conserva nella sua terra le tracce di antiche civiltà.