Home arsenale U.S.A. indice armamenti stampa il file

B83 (Mk-83) Bomb

Bomba strategica termonucleare ad alta potenza


B83 - sezione bomba


B83 - primo piano testata


B83 - Componenti

La B83 classe megaton Ŕ la bomba nucleare pi¨ moderna, e al secondo posto per potenza con opzioni variabili di rendimento, dell'arsenale U.S.A.

Caratteristiche della B83

Potenze disponibili Bassa potenza Kiloton/1200 Kiloton
Peso 1.092 kg 
Lunghezza 3,65 m
Diametro 45,72 cm
Numero in servizio 650

Caratteristiche del progetto

Arma a implosione a due stadi di radiazioni.

Bomba strategica ad alta potenza con opzioni variabili di rendimento ("dial-a-yield" o DAY), e opzioni flessibili di lancio e detonazione. Progettata per trasporto esterno ad alta velocitÓ e lancio a bassa quota. Sviluppata per sostituire un vasto numero di armi meno flessibili quali la B28, B43 e in parte la B53.

La B83 fu la prima arma nucleare congegnata con caratteristiche per l'utilizzo di alto esplosivo tipo insensibile.

Potrebbero esistere una variante di base iniziale e un Modello 1.

Molto simile per la forma della testata alla famiglia B61/W80 che presentano un disegno interno simile.

La caratteristica principale del progetto B83 Ŕ la sua capacita di lancio a bassa quota e di precisione a velocitÓ supersoniche oltre Mach 1.4, contro obbiettivi difficili (ICBM silos, etc.). L'arma Ŕ di conseguenza progettata per relativi impatti violenti su superfici anormali e rinforzate in calcestruzzo. Il corpo dell'arma in acciaio duro Ŕ suddiviso in tre paratie interne. E' equipaggiata con muso cavo in acciaio shock assorbente, con anelli concentrici frangibili per prevenire rimbalzi o scorrimenti. La testata Ŕ montata nella parte anteriore del corpo della bomba nel primo compartimento ("contenitore anteriore") in modo da appesantire il muso della bomba. Nel contenitore centrale alloggia il set di fuoco e i controlli di detonazione, circondati da una struttura a nido d'ape di resine fenoliche e fibre di vetro rinforzate per protezione. Questi sono gli unici compartimenti che devono sopravvivere all'impatto. Nel contenitore di poppa sono sistemati i sistemi di armamento e le batterie termiche, e dietro a queste il corpo posteriore con il sistema di paracadute. La figura sopra della bomba smontata mostra i contenitori anteriore e centrale uniti, e il contenitore di poppa con il corpo posteriore separati. 

La B83 ha un paracadute di 46 ft in Kevlar-nylon, tenuto da 60 corde in Kevlar, e spiegato da 3 paracadute pilota da 4 ft di diametro. Il sistema di paracadute da 81,64 kg Ŕ in grado di ridurre la velocitÓ della bomba da Mach 0.93 a 19,81m/sec (71 km/h) entro un paio di secondi.

Materie prime

Probabile struttura:
Plutonio come materiale fissile primario
Nucleo fissile di berillio riflettore di neuroni
Deuterio-trizio boosted
Combustibile fusione deuteruro di Litio-6 (arricchimento la 95%)
Oralloy (uranio altamente arricchito) utilizzano nel secondo stadio termonucleare
Utilizza LX-17 insensitive high explosive (IHE) - composto di esplosivo al plastico TATB.

Sistema di lancio

Utilizzabile da molti velivoli U.S.A. classificati per uso nucleare quali:

  • B-52
  • B-1
  • B-2
  • F-16
  • F/A-18
  • A-6
  • A-7
  • A/V-8A

Sistemi di sicurezza e armamento

  • Categoria D PAL
  • Non-violent command disable (disabilita l'arma distruggendo i componenti vitali)
  • Trajectory sensing signal generator
  • Weak link-strong link signal generator
  • One-point safe design
  • Insensitive high explosives
  • Fire resistant pit

Vedi Principi di sicurezza e protezione delle armi nucleari per descrizione di queste caratteristiche.

Metodo di sgancio e detonazione

Opzioni complete di detonazione (Full fuzing options - FUFO): lancio ad alta o bassa velocitÓ (oltre Mach 2), alta o bassa quota (rilascio a quote inferiori a 45 m). Spoletta allo stato solido per esplosione aerea. Opzioni di detonazione:

  • Esplosione aerea in caduta libera (solo alta quota)
  • Esplosione aerea ritardata con paracadute (alta o media altitudine)
  • Esplosione a contatto in caduta libera (alta o media altitudine)
  • Esplosione a contatto ritardata da paracadute (alta o media altitudine)
  • Esplosione in superficie ritardata con paracadute metodo laydown
Margine di errore inferiore a  180 m

Evoluzione del progetto

Progetto e sviluppo a cura del Lawrence Livermore National Laboratory (LLNL)

La B83 deriva dal vecchio programma B-77 che fu soppresso a causa dei costi, della complessitÓ, e del peso del sistema di lancio. Il sistema della testata e basilarmente lo stesso nelle due armi, la differenza consiste nel corpo della bomba e nel sistema di consegna. 

I test della testata si conclusero per lo pi¨ il 31 marzo 1976 quando il Threshold Test Ban Treaty divenne effettivo, sebbene vi furono successive verifiche a bassa potenza nel 1978. Probabilmente i test delle testate B77/B83 sono le esplosioni "cheese" effettuate nel Nevada Test Site durante Operation Anvil:

  • Kasseri - 28 ottobre 1975 (14:30 UCT) da 1200 Kiloton (B77/B83 potenza massima)
  • Muenster - 3 gennaio 1976 (19:15:00.2 UCT) da 800 Kiloton
  • Fontina - 12 febbraio 1976 (14:45:00.2 UCT) da 900 Kiloton
  • Colby - 14 maggio 1976 (12:30:00.2 UCT) da 800 Kiloton

Scheda dello sviluppo della B83

maggio 1974 Inizio sviluppo B-77 (progetto da cui deriva la B83)
gennaio 1979 Inizio sviluppo della TX-83
settembre 1980 Inizio della produzione 
giugno 1983 Prima unitÓ completa
settembre 1983 Inizio produzione in serie 
15 dicembre 1984 test primario a Grenadier Tierra nel Nevada Test Site (14:45.00.0 UCT). 
Potenza di 20-150 Kiloton, la profonditÓ del cratere fu di 639 m

Dispiegamento

Inizio inserimento giugno 1983
Inizio dispiegamento 1983
Sono state prodotte 650 unitÓ di bombe B83. Alcune sono state modificate nella configurazione Alt 904.
E' considerata a tempo indeterminato in servizio attivo permanente dell'arsenale U.S.A., sebbene alcune sono state trasferite nella arsenale "hedge" (ma mantenute in condizioni operative).

Last Update 05/08/2004

**********FINE PAGINA