torna all'indice

Ideologie

wpe7.gif (11563 byte)

A questa lettura in negativo della societÓ si Ŕ certamente indotti per effetto di una forma di pessimismo avvolgente trasmesso capillarmente dalle agenzie culturali quale sottoprodotto della caduta delle grandi ideologie che promettevano trasformazioni utopiche della realtÓ. Se si dovesse andare a rileggere gli eserciziari dei testi di matematica di 40 anni fa si troverebbero quasi esclusivamente situazioni in cui si ha da determinare il massimo guadagno, il massimo utile, la minima perdita, il minimo costo, la massima spesa per soddisfare l’edonismo di moda in quel periodo, che coincide con la fine del secondo conflitto mondiale, e della ricostruzione postbellica, con l’era del massimo sviluppo del capitalismo internazionale e con la mobilitazione globale contro il sistema alternativo, e quindi col periodo di massima produzione di false notizie disinformati. Si tratta di un sistema ideologico all’interno delle matematiche applicate e no, assoldato alle truppe che combattono la guerra fredda che dispensa ottimismo e dimostrazioni della superioritÓ culturale, economica e politica di un sistema rispetto a un altro.

Torna all’indice

successiva