Codice a Barre


   
Impariamo a leggere il codice a barre

Il codice a barre consente di identificare un prodotto attraverso lettura ottica automatica, e quindi di potergli attribuire un prezzo. I codici a barre, attraverso standard internazionali, si prefiggono lo scopo di assegnare ad ogni prodotto un numero univoco. Per questo le cifre che compongono il codice devono rispettare delle precise regole.

Esistono vari standard di codifica dei codici a barre, ma il pi utilizzato l' EAN . Lo possiamo trovare sulle confezioni di tutti i prodotti che acquistiamo; dall'acqua minerale al prosciutto sfuso.

Il codice EAN pu essere composto da 8 o da 13 cifre di cui quella finale serve da controllo. Viene utilizzato anche per codificare prodotti sfusi ceduti a peso o confezioni con pesi variabili. Ad esempio per le etichette adesive prodotte dalle bilance dei supermercati.

Nel caso dell'EAN 13 leggendo il numero da sinistra a destra si hanno:

  • 2 cifre per la codifica della nazione di origine del prodotto o per indicare che il prodotto sfuso. Per l'Italia le cifre vanno da 80 a 83, per i prodotti sfusi da 20 a 29.
  • 5 cifre per la codifica del produttore; ogni produttore ha un proprio numero che assegnato da un ente preposto (ITALCOD). Oppure in caso di prodotto sfuso indicano il codice del prodotto o un numero progressivo.
  • 5 cifre per la codifica del prodotto. E' compito di ogni produttore assegnare un numero univoco ai propri prodotti. Oppure in caso di prodotto sfuso indica il prezzo.
  • 1 cifra per il codice di controllo utilizzato per verificare l'esatta lettura.

L'EAN 8 viene utilizzato nelle confezioni che per motivi di spazio o di dimensioni non possono utilizzare l'EAN 13.
Anche esso risponde allo standard illustrato prima. Si ha:

  • 2 cifre per la codifica della nazione
  • 4 cifre per la codifica del produttore
  • 1 cifra per la codifica del prodotto
  • 1 cifra per il codice di controllo.

Esistono molti altri standard di codifica, ma raramente si trovano sui prodotti alimentari, essi infatti vengono utilizzati per usi specifici (codifica farmaceutica, codifica per l'intradamento postale, codifica per i libri, codifica industriale, ecc.)

Vale ancora la pena di ricordare il codice UPC/A (Universal Product Code). E' equivalente all'EAN 13 ed il significato delle cifre all'interno del codice simile, ma viene utilizzato negli USA, Regno Unito e Canada. L'unica differenza con l'EAN 13 sta nel significato delle prime due cifre. La prima cifra sempre zero per indicare la codifica UPC, mentre la seconda il Number System ed ha il seguente significato:

  • 0 uso normale del codice
  • 2 prodotti sfusi
  • 3 usato per il National Drug Code e National Healt Related Items Code
  • 4 utilizzato per prodotti non alimentari
  • 5 usato nei coupons

Codice a barre di tipo EAN 13


Codice a barre di tipo EAN 8

 


Back Vai all'inizio della pagina Copyright 2000 FoodLand.it
Aggiornato il: 17-09-00