SIPARIO APERTO PER LE POESIE DI

ODO TINTERI

Volevo domare un grande cavallo.


parole di sabbia parole di vento


L'amore impossibile

L'amore impossibile

una corsa a perdifiato

in notte senza luna.

L'amore impossibile

flutto di parole rubate all'onda,

quando picchia contro la scogliera alta

di granito antico.

L'amore impossibile

sa infilare le mani fredde

sotto le vesti,

per cercare il piacere

atteso a lungo.

L'amore impossibile

morde il collo,

graffia la schiena

con unghia

di selce dura.

L'amore impossibile

rende lunghe le notti

e calde le giornate d'inverno.

L'amore impossibile

confonde le carte delle stagioni,

mette a soqquadro la memoria,

bisticcia, iraconda,

alzando le mani in difesa del nulla

L'amore impossibile sa dire al vento

parole scappate all'anima,

mai scritte prima e

mai lette a voce alta.

L'amore impossibile

sa essere trepidante abbraccio,

sorriso voglioso,

fiore di labbra socchiuse,

invitante e carnoso

che ruba il respiro,

ansante, penetra. e riceve.

Ladro per voglia di avere.

Impegna a fondo i fianchi

e le braccia si fanno morsa.

L'amore impossibile

guadagna il tuo corpo

stringendosi addosso in vortice tumultuoso.

Cerca le pieghe intime,

frugando con brama

di carezze sfrenate.

Coglie emozioni

lasciate alla mano

avida di conquista.

Trova tesori riposti,

a lungo nascosti,

e spesso dimenticati.

L'amore impossibile il piacere che sgorga dalle dita,

tese in atto di desiderato abbandono.

E' catena profetica di lusinghe dorate,

cascata di sorgente che inebria.

Stretta accattivante di emozioni,

singhiozzi spezzati dall'ansia del consueto

Grida liberate

da rete pudica di luoghi costretti.

L'amore impossibile fiato caldo sul petto,

occhi in attesa, di luce brillante.

E' canto di gioia,

nuvola persa,.

volo d'uccello che migra lontano,

pagina aperta,

per dire l'incanto che vibra nell'aria.

L'amore impossibile, sirena ammagliante,

in canto di gioia sfrenata

che scappa e ritorna con l'onda lontana.

Prende il respiro e poi abbandona.

Gli amori impossibili scappano via

come foglie leggere nel vento di terra.

Ma spesso creano solchi del tempo vissuto

con ferro appuntito.

Gli amori impossibili fanno il conto di ore,

all'ombra di querce con braccia giganti

e ripongono vita ed umori vissuti,

in pozzi di luce, coperti dal pianto

caduto sul braccio e sulle ginocchia.

Memoria, se vuoi, rubata alla sera,

che prendi e trattieni

in ritratto remoto da immagine sacra.

Gli amori impossibili

fanno parte del giuoco azzardato,

legato al tuo giorno, che fugge veloce,

lasciando le orme

di fango bruciato

da fuoco di sole.

L'amore impossibile

Non sta nella mano.



disabbia.html

mailto:i.tinteri@tiscalinet.it

http://members.it.tripod.de/odot/tuttodo.html