RACCONTI DI FANTASCIENZA

LA COSA-PADRE ( The Father thing )

Philip K.Dick


Era stata la' nascosta fra le ombre, a osservarli, rannichiata nel buio.
La sua voce monotona, priva di emozioni, un'orrenda parodia della voce di suo padre, rumoreggio vicino ai suoi orecchi, mentre lo trascinava spietatamente
verso il garage.
Nella sua voce soffiava un'alito gelido, un odore freddo e dolce, come di terriccio in decomposizione; la sua forza era immensa e non c'era niente che lui potesse fare per difendersi.
''Non lottare contro di me'' - prosegui' con calma. '' Vieni dentro il garage senza fare resistenza. Io so che cosa e' meglio per te. Charles ''
La porta sul retro della casa si chiuse con riluttanza.Quando la luce venne tagliata fuori , Peretti si chino' e cerco' a tentoni la pistola. La cosa -padre s'immobilizzo' di colpo
''Andate'' -ripete' la cosa padre- '' E tu metti giu' quella pistola ''. Avanzo' lentamente verso Peretti, continuando a stringere Charles con una mano , ed allungando l'altra verso il suo amico . ''Non sono permesse le pistole in cittÓ , figliolo . Credo che farai meglio a darmela prima che .......
Peretti gli sparo' a bruciapelo nell'occhio.
La cosa -padre grugný e si artigli l'occhio distrutto. D'un tratto vibro' un colpo verso Peretti che arretro' lungo il viale cercando di risollevare il cane della pistola.
La cosa -padre si lancio' e le sue dita possenti strapparono la pistola dalle mani di Peretti.In silenzio , la cosa -padre fracasso' l'arma contro la parete della casa.Charle si divincol e corse via intorpidito. La cosa-padre era tra lui e la casa e gia' stava venendo di nuovo verso di lui, una forma nera che strisciava con cautela, scrutando nel buio, cercando di distinguerlo. Strisci˛ silenzioso in mezzo alle canne qui i rottami e lo sporco marcivano... e c'era' qualcos'altro , una forma , una forma silenziosa immobile che cresceva fuori da una montagnola di sporcizia come un fungo notturno.
Era coperta da ragnatele, un bozzolo muffito, aveva vaghe tracce di gambe e di braccia. Una testa insdistinta semideformata. Per ora i lineamenti non erano ancora precisati.Ma poteva gia' dira di che cosa si trattava.
Una cosa -madre.Che cresceva lÓ, in mezzo allo sporco e all'umiditÓ tra la casa e il garage. Era quasi pronta.Qualche giorno ancora e avrebbe raggiunto la maturazione........................................


Il racconto completo

La cosa-padre


di P.K.Dick ( autore di best-sellers quali '' Do android dream of electric ship '' dal quale e' stato tratto il film-cult BLADE RUNNER )
potete trovarlo ne '' LE GRANDI STORIE DI FANTASCIENZA - N░ 16 '' edito da Bompiani

Torna alla Home -Page


Questa pagina e' stata realizzata da Maurizio il 24/05/98

Maurizio@est.it