Quartieri S.Antonio e Sant'Antonino

chiesa di S. Antonio abate, pregevole il rosone che sovrasta il portale.



chiostro del convento dei frati minori osservanti di S. Antonino. Il convento, dopo la soppressione degli ordini monastici, servì anche come agenzia di tabacchi, cosa che senz'altro non giovò alla sua conservazione.

  ingresso laterale della chiesa conventuale di S.Antonino, con architrave e bassorilievo del Santo, datati 1633 - 1635. All'interno si conservano un crocifisso ligneo del Quattrocento, esposto alla mostra tenuta a Messina nella Chiesa dell'Annunziata dei Catalani dal 28 novembre 1981 al 18 aprile 1982, nel contesto delle manifestazioni antonelliane, ed alcune tele del XVII e XVIII secolo, tra cui un S. Diego che reca la firma del pittore Pietro Cannata   

il chiostro visto da un'altra angolazione ( ci si scusa per la qualità della foto)

 

    Particolare esterno del convento

PER MAGGIORI NOTIZIE SFOGLIA LE NOSTRE PAGINE

ATTENZIONE:Ai visitatori che non vedessero lo schermo diviso in due finestre ed il cui browser supporta i frames si consiglia di cliccare sulla chiave per visualizzare l'indice generale. Autori: Bonavita Ozanam - Naselli Maria Rosa. Sono graditi suggerimenti ed impressioni: