Nella chiesa parrocchiale di S.Maria della Visitazione di Centineo è possibile ammirare:

S.Maria delle Grazie, statua realizzata nel 1897 dal barcellonese Matteo Trovato

 

statua lignea raffigurante San Cataldo, proveniente dall'antica chiesa a lui dedicata

tavola seicentesca, raffigurante la Madonna dell'Idria,firmata Gian Domenico Quagliata; in basso a sinistra è ritratto il donatore

 

Madonna del Rosario fra i Santi Domenico e Caterina da Siena,dipinto su tavola del XVII secolo.Attorno quindici quadretti con i misteri del Rosario riportano ciascuno il nome del donatore

 

l'altare maggiore di recente fattura contiene una tavola del XVI secolo che raffigura il tema evangelico della visita di Maria ad Elisabetta

 

San Francesco di Paola, tavola risalente al XVI secolo

battistero in granito datato 1764

tabernacolo di scuola del Gagini, un tempo facente parte dell'altare maggiore dell'antica chiesa

acquasantiera del XVII secolo

Centineo costituiva uno dei più antichi casali di Castroreale. Secondo il Barberini il suo nome deriva dal greco e la sua fondazione risale al secolo VII o VIII d.C.. Il Rossittoafferma che la chiesa parrocchiale dedicata alla Madonna dell Visitazione fosse stata costruita nell'anno 600 in stile bizantino e che in essa si officiasse in rito greco. Il Biondoipotizza che la chiesa sia sorta in uno degli antichi latifondi posseduti in Sicilia dal Papa Gregorio Magno. Nel XVI secolo la chiesa subì un crollo e venne riedificata nei primi anni del 1600 rispettando l'antica pianta con il Presbiterio e l'altare maggiore verso oriente e con un piccolo cimitero ad occidente, che pare fosse l'unico in tutta Barcellona. E' probabile che nello stesso periodo abbia subito danni anche la chiesa del vicino villaggio di San Cataldo, i cui abitanti si trasferirono, insieme con la statua del Santo in Centineo. Esiste in questa frazione una torre rotonda con antichi ruderi. Il casale di Centineo conobbe un periodo di ricchezza quando venne elevato in baronia nel 1668 da Don Lorenzo Muscianisi, che era noto per essersi procurato enormi ricchezze con l'esercizio dell'usura.

L'attuale chiesa è stata costruita nel 1950 ed è in stile moderno. Conserva all'interno numerose opere d'arte, fra le più antiche di Barcellona Pozzo di Gotto.

PER MAGGIORI NOTIZIE SFOGLIA LE NOSTRE PAGINE

ATTENZIONE: Ai visitatori che non vedessero lo schermo diviso in due finestre ed il cui browser supporta i frames si consiglia di cliccare sulla chiaveper visualizzare l'indice generale. Autori:Bonavita Ozanam - Naselli Maria Rosa. Sono graditi suggerimenti ed impressioni: