Filippo Rossitto, nato il 10 ottobre 1807 a Pozzo di Gotto, laureato in giurisprudenza ma amante delle lettere fu anche insegnante a far data dal 1832. Durante i moti del 1848 fu arrestato per la sua attività rivoluzionaria. Nel 1860 si distinse per le attività di preludio alla battaglia di Milazzo organizzando i volontari che andranno ad ingrossare le forze garibaldine e raccogliendo ed organizzando i rifornimenti per le truppe. Questa organizzazione si rivelerà preziosa nelle fasi successive alla battaglia e permetterà di accogliere a Barcellona Pozzo di Gotto i numerosi feriti dando loro assistenza. Ricoprì diverse cariche pubbliche, prodigandosi affinchè venissero istituiti l'ufficio telegrafico ed il regio ginnasio, nel quale continuerà l'attività, mai trascurata, di insegnante. Nel 1866 donò al Comune il frutto della sua attività di ricerca sulla storia di Barcellona Pozzo di Gotto. Purtroppo parte dei suoi manoscritti, tra i quali quelli riguardanti la storia letteraria e dei monumenti di Barcellona, sono andati perduti.

recente articolopubblicato dal mensile La Città nel mese di Agosto del 2002


ATTENZIONE: Ai visitatori che non vedessero lo schermo diviso in due finestre ed il cui browser supporta i frames si consiglia di cliccare sulla chiave per visualizzarel'indice generale. Autori: Bonavita Ozanam - Naselli Maria Rosa, sono graditi suggerimenti ed impressioni: