Ci è sembrato doveroso dedicare una pagina allo scultore barcellonese Matteo Trovato, nato l'8 gennaio del 1870, autore di numerose opere custodite in varie chiese della provincia di Messina.

articolo tratto da un giornale dell'epoca   Dalle notizie raccolte pare che l'artista sin da bambino amasse modellare con la creta statuine di pastori e soggetti vari. Il padre avrebbe voluto che diventasse calzolaio e sin da piccolo lo aveva avviato o mastru ma la sua passione per la scultura lo portò a diventare un'abile scultore, molto noto nell'epoca in cui visse, tanto che non è difficile trovare le sue opere nei paesi della provincia. Ne sono una testimonianza la statua di S. Francesco di Paola a Monforte S.Giorgio, quella di S.Antonio di Padova a Capo Milazzo ed altre ancora a Terme Vigliatore, Rodì Milici, Novara di Sicilia, Giardini Naxos, Pace del Mela, per citarne alcune. Su alcune di esse si trova l'incisione Matteo Trovato e figlio, poichè il figlio Giuseppe lo aiutava nella decorazione. Realizzò anche statue e sepolcri per le varette del venerdì santo, come testimoniano le cronache dell'epoca, riscuotendo l'interesse dei suoi concittadini. Si racconta che, essendogli morta la figlioletta Stella di quattro anni, egli ne abbia voluto conservare memoria, modellando secondo le sue sembianze il volto dell'angioletto ai piedi dell'Immacolata, oggi conservata nella chiesa di S.Antonio Abate di Barcellona Pozzo di Gotto. Si spense il trenta gennaio 1949, la vigilia della festa di San Giovanni Bosco, santo al quale l'artista aveva dedicato un busto.
     
Ecce Homo, chiesa di S.Antonio Abate di Barcellona P.G.   San Biagio, chiesa di S.Giovanni Battista di Barcellona P.G

Sia le foto che la documentazione storica sono state messe gentilmente a disposizione dalla famiglia Maggio, discendente dell'artista Matteo Trovato.

chiesa della frazione di Centineo.

le vare.

ATTENZIONE:Ai visitatori che non vedessero lo schermo diviso in due finestre ed il cui browser supporta i frames si consiglia di cliccare sulla chiave per visualizzare l'indice generale. Autori: Bonavita Ozanam - Naselli Maria Rosa, sono graditi suggerimenti ed impressioni: