Tempo libero

Ristoranti

Osterie

Birrerie, Pub

Bar

Per uno spuntino

Gelaterie

Cinema

Teatri

Dopo mezzanotte

Itinerari

Viaggi

Cucina

Fitness

Appuntamenti

Agenda


Arte, cultura

Mostre

Musei

Biblioteche

Artisti bresciani

Gruppi musicali

Gruppi teatrali

Lirica e classica

Il nostro archivio


BRESCIA
DI NOTTE

Dove mangiare, bere, ascoltare musica dopo mezzanotte
 

 

 

 


QuiOsterie

 I giudizi di quiBrescia.it

Eccezionale

Ottimo

Buono

Sufficiente

Insufficiente

 
Ai lettori

La scelta e la valutazione
dei locali sono frutto di una decisione autonoma
della redazione di www.quiBrescia.it.
Il giudizio deriva
da un'opinione soggettiva,
che può anche non essere condivisa da tutti, ma non è influenzato da motivi di ordine pubblicitario o promozionale.

Gli esperti di www.quiBrescia.it visitano i locali del Bresciano e compilano una scheda che tiene conto di una serie di parametri oggettivi e di una valutazione soggettiva.
La somma delle valutazioni ottenute dal locale genera un voto finale e una classificazione in stelle (da una a cinque, in ordine crescente). Il giudizio, accompagnato da un sintetico commento, è riportato accanto al nome e all'indirizzo dell'osteria nell'elenco generale ordinato per località che trovate in questa pagina..
Le dieci osterie che hanno ottenuto il voto più elevato entrano a far parte della nostra Top 10.
Gli ultimi locali visitati in ordine di tempo, li trovate, sempre in questa pagina, tra le New entry.
Può accadere che un' osteria economica ottenga un risultato migliore di un locale di lusso: questo non deve stupire visto che la prima preoccupazione dei nostri esperti è quella di cercare il corretto rapporto qualità/prezzo.


TOP 10

Le prime dieci osterie di Brescia e provincia secondo il giudizio dei nostri esperti. Per leggere la scheda completa clicca sul nome.

 

Nome

Località

Voto

Giudizio

Osteria il Volto

Iseo

35/40

Al cantinone

Salò

29/40

Al Torchio

Sirmione

29/40

Giovita

Brescia

29/40

Osteria al Pargone

Salò

29/40

Al Granaio

Brescia

28/40

Trattoria Croce

Montichiari

28/40

Trattoria due stelle

Brescia

28/40

Osteria delle Grazie

Brescia

27/40

Bar Cantina

Desenzano del Garda

26/40

 


NEW ENTRY

Le ultime osterie recensite da www.quiBrescia.it

 

Nome

Località

Voto

Giudizio

Al Torchio

Sirmione

29/40

Al Granaio

Brescia

28/40

Trattoria due stelle

Brescia

28/40

 


Servizi pubblici

Ospedali

Professioni

Associazioni

Sindacati

Uffici pubblici

Luce, gas

Università

Chi ci rappresenta

Enti turistici

Link bresciani


 

NUOVO

Le trame
dei film
da vedere
in città
e provincia

 

   

Dove andare a

Desenzano

Iseo

Palazzolo

Rovato

Salò

Sarnico

Sirmione

Toscolano


 


- Brescia -

Al Granaio
Piazzale Arnaldo, 15
Brescia
030 3759345

voto

28/40

giudizio

chiuso

Lunedì

Questa osteria, situata sotto i portici di piazza Arnaldo, propone un ambiente curato, che cerca di ricreare un'atmosfera rustica, con travi in legno, pietre a vista e un grande camino. Ma l'impressione che si ricava è piuttosto quella di trovarsi in un locale di tendenza, dove una clientela alla moda sorseggia cocktail dagli accostamenti a volte un po' arditi (per esempio: caipirina e caipiroska alla rosa). Si può comunque sedersi a uno dei numerosi tavoli di legno e ordinare un buon bicchiere di vino (4 mila lire un calice di Franciacorta), accompagnato magari da un piatto di affettati e formaggi (costo: 20 mila lire). Tutto sommato un posto piacevole, dov'è possibile sedersi all'aperto, sotto il portico, nella buona stagione. Non abbiamo assaggiato il cibo, ma la carta spazia dalle normali piccatine di cavallo alla piastra, fino ai più ricercati ravioli con fonduta di bagoss, burro tartufato e timo.

Aperto dalle 10 alle 15 e dalle 18 alle 2

Giovita
Via San Faustino, 63
Brescia
030 2906513

voto

29/40

giudizio

chiuso

Lunedì

L'obiettivo è attirare clienti dalla vicina Università, ma l'ambiente è molto curato, pur rimanendo informale. E' possibile bere anche solo un bicchiere dio vino, ma la carta propone un menù completo, oltre ai soliti panini e affettati. Dagli agnolotti ai risotti, con secondi di carne e molte verdure.

Mignon
Via Crotte, 13
Brescia
030 317189

voto

26/40

giudizio

chiuso

Giovedì

Questo locale riesce senza apparente difficoltà a coniugare una cucina tradizionale bresciana a buon mercato con una discreta varietà di pizze e una scelta di vini locali non banalissima. Il tutto in uno spazio poco più che angusto, ma arredato con sapienza. Ci sono anche alcuni tavoli esterni. Resta aperto dalle 11 alle 15 e dalle 18 alle 24.

Osteria Al Bianchi
Via Gasparo da Salò, 32
Brescia
030 292320

voto

26/40

giudizio

chiuso

Martedì sera e mercoledì

Affascinante osteria con cucina, tirata insieme come quelle di una volta: bancone sagomato in legno e marmo, legno scuro fino a mezza parete, tavoli e sedie come si deve, un oste ciarliero e uno scorbutico, proprio come da copione. La qualità del vino servito sfuso e i prezzi al banco dell'osteria non fanno rimpiangere tempi migliori. La cucina è di discreto livello, ma con varietà contenuta e una scelta che a noi è apparsa povera di fantasia (ci sono stati proposti tre primi piatti tra cui spiccano le tagliatelle alla salvia fatte in casa e tre secondi tutti di carne): il burro, come impone la tradizione bresciana, regna sovrano. Per un pasto completo ci vogliono circa 35 mila lire.

Osteria delle Grazie
Via delle Grazie, 5
Brescia
030 2899847

voto

27/40

giudizio

chiuso

Domenica

L'arredamento moderno contrasta un po' con lo stereotipo dell'osteria, come pure i tessuti scozzesi che si mescolano al legno. Ma in questo locale è possibile mangiare primi e secondi non usuali e sorseggiare un bicchiere di vino scelto dalla ben fornita carta. Ma si può anche passare qualche ora in compagnia di uno dei giochi in scatola che abbondano nella ludoteca. E tutto senza prosciugare il portafogli. Per un pasto completo abbiamo speso 28 mila lire senza eccedere con le bevande.

Trattoria due stelle
Via San Faustino, 48
Brescia
030 42370

voto

28/40

giudizio

chiuso

Lunedì

Un'intelligente ristrutturazione ha trasformato questa vecchia trattoria popolare in un ristorante-osteria che vale la pena di visitare. L'ambiente, caldo e arredato con gusto, è diviso tra la grande sala con enorme camino dell'antico locale (dove ancora di mangia) e i nuovi spazi ricavati da due negozi attigui, nei quali è stata spostata la parte dedicata all'osteria. Si mangiano piatti della tradizione bresciana con qualche piacevole rivisitazione. Serviti in porzioni, a nostro avviso, forse un po' troppo contenute. Tra i primi abbiamo gustato un buon risotto con cavolo cappuccio, ma vengono proposte anche paste e minestre più tradizionali. Tra i secondi - imperniati sulle carni - si può scegliere tra grigliate miste, spezzatino, carne di cavallo, coniglio cotto in padella. I dolci sono tutti fatti in casa. La proposta di vini è dignitosa. Il tutto in un ambiente da gustare con calma e con un servizio in sala discreto e gentile. Il conto medio si aggira intorno alle 35/40 mila lire a testa. Alla sera la cucina è aperta solo giovedì, venerdì e sabato.


- Desenzano del Garda -

Bar Cantina
Via Santa Maria, 21
Desenzano del Garda
030 9143483

voto

26/40

giudizio

chiuso

Mercoledì

Sembra davvero una cantina questo locale un po' buio, composto da due ambienti con soffitto a volta, arredato con pentoloni di rame appesi alle pareti e grezzi tavoli in legno. » un posto dove andare a bere un calice di vino (quello della casa, decoroso, costa 2 mila lire, ma c'è una buona scelta di vini nazionali), accompagnato da un piatto di affettati (10 mila lire) o da un dolce fatto in casa (sbrisolona, torta di mele, biscotti secchi). Piacevole.

Aperto dalle 9 alle 14 e dalle 16 all'1


- Iseo -

Cà de Cindri
Via Duomo
Iseo
030 9821543

voto

24/40

giudizio

chiuso

Martedì

A gestione famigliare, è l'unica vera osteria rimasta a Iseo: si può bere un bicchiere di vino più che dignitoso a poco prezzo, accompagnato da salumi affettati e da formaggi prodotti nei dintorni del lago. Purtroppo il livello del servizio varia a seconda del periodo e dell'umore dell'oste.

Aperto dalle 8 alle 13 e dalle 16 alle 2

Osteria il Volto
Via Mirolte, 33
Iseo
030 981462

voto

35/40

giudizio

chiuso

Mercoledì e la mattina del giovedì.

Dell'osteria ha solo il nome, la particolare selezione di vini e, forse, il ricordo dei primi tempi. Il Volto è ormai un raffinato ristorante, la cui cucina rivisita i piatti tradizionali con intelligenza e fantasia, facendo anche attenzione alle esigenze di digeribilità e leggerezza della moderna alimentazione. Certo, ci sono ancora la mescita di vino al bancone e i giocatori di briscola del tardo pomeriggio, nell'accogliente sala d'ingresso, ma si tratta probabilmente di un omaggio alla tradizione. L'eccezionalità e la particolarità del cibo rendono fuorviante citare singoli piatti. Per esempio: vi aspettereste una pasta e fagioli in cui la pasta fa da involucro e da contenitore di un delicatissimo passato di fagioli sbucciati uno per uno? Il piacere della tavola compensa abbondantemente qualche ingenuità in sala. Non aspettatevi un conto leggero, soprattutto se vi fate prendere la mano dalla fornitissima cantina del locale. Noi abbiamo pagato 75 mila lire a testa senza eccessi. Ma la qualità vale tutta la spesa. Merita assolutamente una visita.


- Moniga del Garda -

Mama Zita
Via Cavour, 4
Moniga del Garda
0365 503360

voto

26/40

giudizio

chiuso

Mercoledì

Situata nell'angolo alto della piazzetta di Moniga, un po' nascosta da un altro ristorante, l'osteria Mamazita propone ogni giorno un diverso menu composto da un paio di primi e da altrettanti secondi che spaziano tra grigliate, costate, pesce di mare o di lago. L'ambiente è semplice e casereccio come l'offerta culinaria: mobili d'arte povera e retro del bancone piastrellato. Il vino è dignitoso e si può scegliere tra il Garda della casa e una discreta varietà di bottiglie. Si mangia con circa 30 mila lire a testa.

Aperto dalle 9 alle 15 e dalle 18 all'1


- Montichiari -

Trattoria Croce
Via Boschetti sotto, 25
Montichiari
030 962930

voto

28/40

giudizio

chiuso

Lunedì

Vecchia trattoria con bocciofila in frazione Boschetti, appena fuori Montichiari in direzione Novagli-Castiglione. In questa cascina rimessa a posto è possibile fermarsi a mangiare sia a pranzo sia a cena spendendo poco e con un trattamento d'altri tempi. La casa offre vino sfuso, rosso e bianco, del Garda. Da non perdere: la pasta all'uovo e gli gnocchi nostrani, la trippa e, se siete fortunati e capitate nel giorno giusto (di solito il venerdì), il tradizionalissimo, gustoso baccalà, cucinato sia in bianco sia in umido. Ogni giorno il menù cambia, secondo la disponibilità e l'umore. Alla fine, un ottimo rapporto qualità/prezzo: si mangia con circa 25 mila lire a testa.


- Pisogne -

Trattoria San Clemente
Via San Clemente, 4
Pisogne
0364 880473

voto

26/40

giudizio

chiuso

Lunedì

La trattoria è nascosta in un piccolo vicolo dietro la piazza di Pisogne: ne apprezzerete l'atmosfera casalinga e di poche pretese, in sintonia con l'offerta culinaria tipicamente legata alla tradizione locale, che guarda più verso la Valle Camonica che verso il lago d'Iseo. Tra i primi gusterete la trippa, la pasta e fagioli o i casoncelli nostrani. I secondi di carne vanno dal manzo all'olio, ai bolliti misti, alla carne di cavallo, il tutto cucinato senza sorprese. La scelta di vino è dignitosa. Un pasto completo costa intorno alle 40 mila lire. Aperto dalle 8 a mezzanotte.


- Rovato -

I Cacciatori
Via XX Settembre, 12
Rovato
030 7241392

voto

26/40

giudizio

chiuso

Lunedì e le sere del martedì e del mercoledì.

Osteria con cucina casalinga, per nulla pretenziosa, che offre piatti di tutti i giorni preparati con cura e a un prezzo ragionevole. La scelta è ridotta, ma la carne è tenera e gustosa. Abbiamo speso 18 mila lire a testa a mezzogiorno.


- Salò -

Al cantinone
Piazza Sant'Antonio 19/20
Salò
0365 20234

voto

29/40

giudizio

chiuso

Giovedì

Immerso nella tranquilla piazza Sant'Antonio, in pieno centro di Salò, il Cantinone è un locale piacevole, arredato con cura: tavoli di legno e alle pareti vecchie foto della cittadina. Il menù cambia ogni giorno ed è centrato soprattutto sui primi. Il vino della casa è un Garda decoroso e gli affettati non sono da meno. Si tratta di un locale adatto sia a una pausa di riflessione, sia a uno spuntino veloce ma curato. Nella bella stagione si mangia in piazza. Difficilmente un pasto completo vi costerà più di 35 mila lire a testa.

Aperto dalle 9 alle 2

Osteria al Pargone
Via Zette, 14
Salò
0365 521824

voto

29/40

giudizio

chiuso

Martedì

Un vecchio caseggiato qualche chilometro fuori Salò in direzione Desenzano, ospita questa ottima trattoria che propone un ambiente a metà tra il ruspante e il soft-ricercato con candele ai tavoli e camerieri in rustica uniforme. Si mangiano ottimi primi, partendo dalle ricette italiane più classiche per arrivare a sapori tipici del Garda come i gustosi gnocchetti all'erba cipollina. Varia anche la scelta dei secondi che spaziano dalle carni (bolliti, filetto insaporito con fette di pancetta) a pesci di lago impegnativi come il luccio. Il vino della casa non è male: abbiamo speso 40 mila ire a testa (senza esagerare con gli alcoolici).

Aperto dalle 10 alle 15 e dalle 19 alle 2


- Sirmione -

Al Torchio
Via San Salvatore, 30
Sirmione
030 9904605

voto

29/40

giudizio

chiuso

Mercoledì

Piccola osteria particolarmente accogliente con le pareti piene di bottiglie e le candele ai tavoli. D'estate si può stare all'aperto. La carta dei vini (anzi, le carte: sono due, una per i bianchi e una per i rossi) è di ottima varietà e spazia dalla Francia alla Toscana alla Puglia, fino ai migliori vini della zona del Garda come il rosso di Otella. Il servizio è curato: si possono fare spuntini o mangiare un pasto completo. Noi ci siamo limitati a una paio di discreti bicchieri di rosso e a una bruschetta, per i quali abbiamo pagato (tenetevi forte) 20 mila lire. Un po' troppo, anche per Sirmione. Questi prezzi non possono non influenzare la valutazione dell'osteria (testeremo il ristorante alla prossima visita), che altrimenti sarebbe stata più elevata.