ASCENSIONI

La punta " Castore" con i suoi 4.220 m. è la meta preferita dagli alpinisti che passano al rifugio, la salita non presenta difficoltà ma le crestine per raggiungere la vetta sono molto divertenti ed il panorama attorno è grandioso.

tempo per raggiungere la vetta ore 3

Altra ascensione molto bella anche se di maggiore impegno è il " Lyskamm occ." 4.480 ore 4,30
La traversata sino alla punta del "Lyskamm orientale" 4.532 con le sue creste affilate ed aeree è una classica per alpinisti con una buona tecnica sui ramponi ed un buon allenamento, il tempo necessario per raggiungere il rif. Gnifetti è circa 9/10 ore
Con un percorso più facile si può raggiungere il rif. Gnifetti o salire al rif. Margherita attraversando il "Naso del Lyskamm" 4.100 normalmente abbastanza facile anche se con scarsità di neve si possono trovare dei tratti con placche di ghiaccio. Per il rif. Gnifetti occorrono circa 6 ore mentre per raggiungere il rif. Margherita il tempo necessario è di circa 9/10 ore

Lyskamm Or. 4527 m, per cresta Sella
Tempo: 6 ore dal rifugio Quintino Sella
Dislivello: 290 m
Difficoltà: AD
Materiale: ramponi, piccozza, corda
La cresta Sella separa le pareti sud est e Sud-ovest del Lyskamm Orientale; riparata dai venti, è facilmente percorribile anche in discesa
Dalla capanna Quintino Sella si segue l'itinerario che conduce al Naso del Lyskamm. Si sale un pendio fino alla vetta del Naso 4272 m. Si scende verso nord all'affilato Colle del Naso 4239 m, e guadagnate le prime rocce della cresta si arrampica senza incontrare grosse difficoltà fino all'incrocio con la cresta est.
L'ultimo tratto è costituito da un breve e ripido pendio di neve o ghiaccio Raggiunta la cresta est, si procede a sinistra verso la vetta.

Lyskamm Or. 4527 m, Lyskamm Occ. 4477 m. traversata
Tempo: 6 ore
Dislivello: 380 m
Difficoltà: AD
Materiale: ramponi, piccozza, corda, viti da ghiaccio.
E’ una bell’ascensione su una cresta nevosa molto aerea e panoramica, solo nel tratto intermedio affiorano alcune rocce.
Dal Colle del Lys 4248 m si scende ad ovest verso la Roccia della Scoperta 4179 m.
Si affronta l'affilala cresta est fino ad una gobba (Spalla 4343 m), oltre la quale si prosegue su terreno quasi pianeggiante per un buon tratto. Si sale in direzione ovest tenendosi sul versante nord (attenzione alle cornici del lato sud).
Raggiunto l'ultimo ripido pendio si risale fino alle roccette che indicano l'approssimarsi della vetta.
Dal Lyskamm Orientale si prosegue verso un'ampia depressione (4418 m), e per la cresta affilata e alcune sporgenze rocciose si arriva alla vetta del Lyskamm Occidentale. Si discende per la cresta e poi per una spalla sul versante svizzero fino a raggiungere la crepaccia terminale, sotto la quale si traversa a sinistra. Ripresa la cresta si prosegue fino al Colle Felik che con il suo ampio Plateau conduce in direzione sud ovest alla traccia che dal Castore scende al rifugio Q. Sella.

SELLA HOME
Accesso al Rifugio
Ascensioni