Trib¨ e popolazioni

APACHE SIOUX
CHEYENNE NEZ PERC╔
CHEROKEE IROCHESI
CREEK SEMINOLE
ALTRE POPOLAZIONI ESCI

 

Apache

Sono popoli dell'area Sud-Ovest (Nuovo Messico e Arizona), di lingua athapaskan. L'origine del nome Ŕ dubbia e di varie origini, ma essi chiamavano se stessi "Tinne-ah" (oppureTinneh) che significa "Il Popolo". Giunsero in questa regione, dal Canada nordoccidentale e dall'Alaska; condussero una vita nomade con dimore temporanee.

Si dividono in gruppi formati da famiglie matriarcali estese, fino a formare bande che Ŕ il massimo livello di organizzazione politica.; ogni gruppo si considerava una nazione.

Esitono due grandi gruppi geografici: quello orientale e quello occidentale. Quello orientale era composto dai Mescalero, Chiricahua, Jicarilla ed altri. Quello occidentale dai Fort Apache, Carrizo, Aravaipa, White Mountain, ecc.

Gli Apache, conosciuti anche come Navajo (o Navaho), vivevano principalmente di caccia e agricoltura; impararono l'utilizzo del cavallo, purtroppo per compiere razzie, creandosi una reputazione di spietati. Comunque non erano razzie di morte, ma solo per accumulare cibi e cavalli da portare alle famiglie...il tutto allo scopo di acquistare importanza all'interno della famiglia, dove il ruolo predominante lo avevano le donne. Essi non erano guerrieri, anzi erano maestri nell'evitare scontri con il nemico. Questo fino a che i bianchi non li hanno invasi, confinandoli nelle riserve.

Tappa fondamentale della loro disfatta fu Apache Pass.

Indice

 

Cheyenne

Il nome forse deriva dal termine "Sha-hi'-ye-na" che in lingua Lakota significa "Popolo che parla una lingua strana". Loro invece preferivano chiamarsi "Dzi'tsiis-tas", cioŔ "La Gente che Ŕ Uguale".

Di lingua algonchina, agricoltori ed artigiani, un tempo vivevano nella zona dei Grandi Laghi (Minnesota), ma si dovettero spostare verso le Pianure in seguito alla pressione dei Lakota e degli Ojibway. Vivenano nei Wigwam, capanne fatte di pali piantai nel terreno e incurvati alle sommitÓ e legati fra loro, ricoperte con erba secca e fango e rivestite dicon corteccia e canne intrecciate. In estate, durante il periodo della caccia, invece conducevano vita da nomadi e le loro abitazioni erano delle semplici tende ricoperte di pelli e trasportate dai cani, animali molto vicini a questa popolazione.

Agli inizi del secolo scorso, dopo altri trasferimenti ancora pi¨ ad occidente, conobbero il cavallo. E' cosý cambiata radicalmente la loro organizzazione socio-economica; divennero nomadi delle Pianure e sopravvivevano con la caccia al bisonte, vivendo nei tipici Tepee (le classiche tende coniche). Divennero degli eccellenti cavalieri.

Essi si dividevano in due gruppi principali: i Cheyenne settentrionali, influenzati dai costumi e lingua dei Sioux, e quelli meridionali, confinanti con gli Arapaho.

Vennero massacrati nella battaglia di Sand Creek.

Indice

 

Cherokee

Gruppo della famiglia linguistica irochese e di area culturale sudorientale. I cherokee ebbero un ruolo importante nell'America coloniale e nella storia degli Stati Uniti e restano uno dei maggiori gruppi indigeni del paese.

Emigrati dal Texas e dal Messico si spostarono a nord, nella regione dei Grandi Laghi, dove vennero respinti dagli Irochesi e dai Delaware. Si spostarono cosý definitivamente in una regione che comprendeva gli attuali stati della Georgia, Alabama, N. e S. Carolina, Tennessee.

Furono alleati degli inglesi, prima contro i francesi nella lotta per il controllo dell'America settentrionale e poi contro i coloni nella guerra d'indipendenza americana. Negoziarono la pace con gli Stati Uniti in una serie di trattati che riconobbero la loro sovranitÓ su parte delle loro terre.

Istituirono un sistema di governo modellato su quello americano, si dotarono di una costituzione e si proclamarono Nazione, ma la scoperta di giacimenti d'oro nei loro territori costrinse anch'essi ad emigrare (forzatamente) nelle riserve.

Erano anch'essi agricoltori e cacciatori.

Indice

 

Creek

Gruppo appartenente alla famiglia linguistica muscoghiana. Nel XVII secolo, i Creek costituivano il gruppo dominante di una confederazione di trib¨ stanziate in gran parte dell'Alabama e della Georgia, che raggiunse anche i 30.000 membri e rappresentava, dopo i Cherokee, il raggruppamento pi¨ importante a sud di New York.

Un ramo della popolazione era rappresentato in Florida dai Seminole. Durante la guerra d'Indipendenza americana, essi appoggiarono gli inglesi. Dovettero cedere numerose terre agli Stati Uniti e nel 1828 vennero messi nelle riserve del Territorio Indiano. Costituirono una delle Cinque trib¨ civili (cosý chiamate perchŔ dotate di un sistema di governo simile a quello statale).

I Creek, che erano agricoltori, abitavano in villaggi spesso situati sulle rive di fiumi o torrenti (in inglese "creeks": da qui ne deriva il loro nome).

Le abitazioni erano capanne di legno ricoperte di argilla e disposte a rettangolo attorno a uno spazio centrale riservato alle cerimonie pubbliche, la principale delle quali era il Busk, l'annuale danza del mais verde. Tradizionalmente, le donne coltivavano il mais, le zucche, i fagioli e altri cereali, mentre gli uomini cacciavano e pescavano. Come molte altre popolazioni, i creek amavano ricoprirsi di tatuaggi e ornamenti.

Indice

 

 

Sioux

Altra popolazione conosciuta con un nome storpiato dai francesi.

Questa era un insieme di popolazioni, che a differenza delle lingue si differiva in tre gruppi principali: Lakota (Gli Uomini) o Teton, i veri e propri Sioux, abitanti le pianure dell'occidente della nazione Sioux; il gruppo pi¨ forte e numeroso. Dakota (o Santee) abitanti ad est della nazione. Nakota (o Yankton e Yanktonai) situati nella zona centrale.

Questi tre gruppi, parlavano dialetti simili del ceppo siouan ed avevano culture affini; anticamente erano divise in sette trib¨ costituenti i "Sette Fuochi del Consiglio" (Oceti Sakowin).

Storicamente come Sioux vennero identificati i Lakota, a loro volta divisi in sette sottogruppi (Oyate) o "Genti": Oglala, Sihasapa (Piedi Neri), Itazipcho, Sichangu, Minneconjou, Hunkpapa e Oohenonpa.

Furono dei valorosi guerrieri e cavalieri; grazie a questo loro valore riuscirono a riportare una importante vittoria: insieme agli Arapaho e agli Cheyenne sconfissero ed uccisero il generale Custer sul Little Big Horn.

Ma questo gli cost˛ molto caro. Anche loro furono deportati nelle riserve.

Indice

 

 

Nez PercÚ

Nome datogli dai francesi e conosciuti in italiano come "Nasi Forati", ma in realtÓ essi sono i "Numipu"; questo era il loro vero nome. Popolazione prevalentemente pacifica, viveva di caccia e pesca (salmone), di raccolta, ma avevano anche un alto senso del commercio, che svilupparono ancor di pi¨ con l'utilizzo del cavallo (dai 50 ai 100 cavalli per ogni uomo). Grazie ad essi poterono spingersi fino alle pianure e praticare la caccia al bisonte e quindi intrecciare rapporti e contatti con le trib¨ delle pianure.

Erano organizzati in piccole bande indipendenti, ciascuna con un proprio capo, riconosciuto.

In seguito ci f¨ una divisione all'interno dei nasi forati in due gruppi: uno fortemente influenzato dai missionari e dai loro usi e costumi, nonchŔ religioni.....l'altro gruppo fedele alle proprie tradizioni ma soprattutto alla propria indipendenza. Quest'ultimi erano contro l'uomo bianco e contro le riserve.

Il loro territorio faceva parte di un'area che attualmente comprende il confine di tre stati: Oregon, Idaho, Washington.

Vennero relegati nelle riserve dopo la "Lunga Marcia"

Indice

 

 

Irochesi

Potente confederazione costituita da cinque gruppi: Mohawk, Onondaga, Cayuga, Oneida e Seneca, conosciuta anche come le Cinque Nazioni. Tra il 1715 e il 1722 venne ammesso anche il gruppo dei Tuscarora, prendendo il nome di Lega delle sei Nazioni. Della famiglia linguistica irochese (alla quale diedero il nome) e dell'area culturale delle foreste orientali, abitavano quindi l'attuale stato di New York.

Gli irochesi avevano un'economia agricola, ma erano anche abili nell'artigianato della ceramica, nella produzione di canestri e stuoie. Di famiglia matriarcale, i clan irochesi avevano dei consigli direttivi, eletti con regole abbastanza democratiche e i delegati potevano essere espulsi dalle donne del loro clan, se la loro condotta non era apprezzata. PoichÚ non esisteva un capo supremo, le decisioni che riguardavano la lega dovevano essere prese all'unanimitÓ.

Eccellenti guerrieri, furono tra le prime popolazioni a "conoscere" gli europei e di conseguenza le armi da fuoco; queste conoscenze consentý loro di soggiogare quasi tutte le popolazioni dell'area orientale e della costa atlantica.

Essi evitarono le riserve ed i sanguinosi scontri con i coloni perchŔ emigrarono in Canada, prima che ci˛ avvenne, oppure ne rimasero fuori, in quanto le loro terre erano giÓ state colonizzate, nei secoli precedenti al 1800.

Indice

 

Seminole

Popolo di lingua muscoghiana e dell'area culturale sudorientale, che abitavano le terre paludose della Florida, mentre una parte della popolazione abitava le terre dell'Oklahoma.

I Seminole facevano parte della confederazione Creek, e si stabilirono in Florida nel XVIII secolo, allora territorio spagnolo.

Venero raggiunti da altri gruppi indiani, ma soprattutto da schiavi neri fuggiaschi che vennero accolti in totale libertÓ, stringendo un forte sodalizio. Furono separati dalla confederazione Creek quando venne tracciato il confine tra gli Stati Uniti e la Florida.

Oppostisi strenuamente all'esodo forzato imposto dagli Stati Uniti dopo, combatterono le guerre seminole, in parte vincendole; infatti fu l'unica popolazione che riuscý a non farsi trasferire totalmente nel Territorio Indiano e che ancora oggi vive nella loro antica terra, anche se costretti in cinque riserve.

Ben diversa and˛ per i Seminole dell'Oklahoma, che dovettero rinunciare alla quasi totalitÓ delle loro terre.

Indice

 

 

Araphao

"Popolo del Sentiero del Bisonte" (Kananavich), trib¨ di lingua algonchina, abitante le Pianure, erano divisi in due: Arapaho e Hinananeina, trib¨ del Nord e trib¨ del Sud. Vissero a stretto contatto i primi con i Sioux, i secondi con i Cheyenne. Questi contatti influenzarono molto le loro tradizioni e la loro lingua. Con l'introduzione del cavallo divennero cacciatori di bisonti e praticarono il nomadismo.

Comanche

Popolo di lingua uto-azteca abitava le Grandi Pianure, dominandone una vasta zona. Erano i cavallerizzi pi¨ abili di tutto il popolo indiano, in sella ai loro cavalli preferiti, i pony pinto, che inizialmente predavano agli spagnoli e poi cominciarono ad allevare. Molto combattivi, facevano frequenti incursioni nei territori degli europei e degli altri indiani, con un raggio d'azione che arrivava fino al Messico. Nomadi, vivevano principalmente di caccia al bisonte, abitavano nelle tende tradizionali (Tepee) ed erano organizzati in gruppi patrilineari. Di grande importanza, per la loro religione, erano le esperienze visionarie, che ricercavano in condizioni di isolamento e privazione. Era credenza comune che gli spiriti degli animali favorissero alcuni individui e venissero in loro aiuto, e che spiriti protettivi abitassero le rocce e il tuono.

Modoc

Popolazione di lingua "penutian", viveva tra la California e l'Oregon. Il nome signfica "Meridionali". Furono agricoltori e cacciatori, nonchÚ intrecciatori di canestri. Il loro territorio fu invaso dopo la scoperta dell'oro, da migliaia di cercatori d'oro. Opposero una strenua resistenza a questa invasione; vennero sterminati e i 153 sopravvissuti furono confinati nella riserva del Territorio Indiano.

Piedi Neri (Sioux)

Confederazione di trib¨ del ceppo linguistico algonchino, vivevano nelle pianure settentrionali tra i fiumi Missouri e Saskatchewan. Formati da tre gruppi nomadi, i Siksika (Piedi Neri veri e propri), Kainah e Piegan si spostarono alla ricerca di bufali, nel Montana, dove, acquisito l'uso del cavallo e delle armi da fuoco, giunsero a controllarne un vasto territorio. Furono esperti cavallerizzi, guerrieri e cacciatori di bisonti, i piedi neri erano spesso in guerra con i vicini Cree, Crow e coi lo confratelli Sioux. Dai primi del Novecento sono confinati in varie riserve del Canada e in Montana. Essi vivevano in villaggi di Tepee, che potevano spostare facilmente nei loro trasferimenti. Le numerose bande di cui erano costituiti si riunivano in estate per cerimonie sociali e religiose. Erano poligami e questo consentiva a un guerriero ricco di avere molte mogli.


Ho qui riportato solo alcune (forse le maggiori e pi¨ conosciute) tra le innumerevoli trib¨ indiane del Nord America allora esistenti; per motivi di spazio ora mi limiter˛ ad elencare le altre, quelle che mi vengono in mente: Oglala (Sioux), Santee (Dakota Sioux), Kiowa, Missouri, Pawnee, Wichita, Osage, Kansa, Pueblo, Opi, Omaha, Ponca, Teton, Arikara, Mandan, Crow, Piegan, Gros Ventre, Yanktonai (Nakota Sioux), Yankton (Nakota Sioux), Hidatsa, Paiute, Shosoni, Hunkpapa (Sioux), Minneconjou (Sioux), BrulÚ (Sioux), Paiute, Shawnee, Wiandot, Seneca, Delaware, Kickapoo, Ojibway, Illinois, Iowa, Onondaga, Peoria, Quapaw, Ottawa, Sauk, Fox, Potawatomi, Uroni, Chickasaw, Miami, Choctaw, Ottawa, Mohawk, Menominee, Pokanoket, Pequot, Spokane, Winnebago, Narraganset, Mimbreno (Apache) e tante, tante altre trib¨, oggi scomparse.

Indice

torna indietro