Milano, 24 ottobre 2001

 

                                                                                                                                            A Grandi Stazioni

                                                                                                                                            Via Giolitti 34

                                                                                                                                            00185 Roma

Prot. N. 14343     Risposta al foglio del 31/7/01

 

Oggetto: Milano - Stazione di Milano Centrale-Fabbricato Viaggiatori.

Progetto preliminare di recupero ed adeguamento funzionale.

Edificio tutelato ai sensi dell'art. 2 del D.Lgs. 490/99 con D.M. 22/3/1982

 

Questo ufficio ha esaminato, per quanto di competenza, ai sensi del D.Lgs.490/99 la nota cui si risponde relativa al progetto preliminare di recupero e adeguamento della Stazione Centrale di Milano, tutelata ai sensi del citato D.Lgs. con Decreto del 22/3/1982.

Essendo il progetto alla fase di elaborazione preliminare (scala 1:500), questo Ufficio pu˛ per ora solo osservare quanto riscontrabile nel merito delle indicazioni di massima attinenti ai percorsi funzionali che, giÓ discussi nel corso delle riunioni congiunte, sono valutati favorevolmente.

Il progetto tende infatti ad una sostanziale riqualificazione degli spazi, con la eliminazione delle deturpanti superfetazioni a carattere commerciale che nel tempo si sono disordinatamente sovrapposte alle strutture architettoniche, che dovranno per contro essere valorizzate.

A parere di questo Ufficio, gli interventi di carattere funzionale dovranno essere comunque valutati sotto il profilo della conservazione dell'architettura fortemente monumentale e simbolica della Stazione e pertanto l'approvazione di massima Ŕ subordinata alla rielaborazione dei seguenti punti:

- Eliminazione dei soppalchi nella Galleria delle Carrozze, che dovrÓ rimanere percorribile per intero ed apprezzabile in tutta la sua altezza, senza ingombri visivi. I problemi relativi alla sicurezza dei vani interni saranno risolti con diverse modalitÓ.

- Eliminazione di ingombri di soppalchi in tutti gli ambienti di percorrenza del pubblico (biglietteria, accesso ai treni ecc.), almeno nelle attuali forme che risultano alquanto invasive dell'architettura "gigante" che caratterizza le pareti qualificando gli ambienti.

In merito alla prevista realizzazione di nuove rampe di collegamento tra la nuova biglietteria e la soprastante galleria di accesso ai binari, nel riconfermare l'approvazione delle stesse, dovrÓ essere presentato un progetto per la salvaguardia delle parti in mosaico a pavimento da conservare previo strappo.

 

Il Funzionario Responsabile del procedimento

(Arch. L. Corrieri)

                                                                                                                        Il Soprintendente

                                                                                                            (Dott. Arch. Carla di Francesco)