Sull'autore

Miki Hollywood è nato nel 1977 e attualmente abita a Torino, dove studia e lavora da quattro anni.
Nel 1998 - sotto altra identitÓ - Ŕ stato finalista al Premio Tondelli per giovani autori con la raccolta "Storie d'amore per i ritardati", un primo tentativo di prosa punk degenerata. Nello stesso anno ha dato vita ad un progetto - fallito - per la costruzione di una cut up machine italiana.
All'inizio del 1999 Ŕ stato tra i fondatori di !KUNG, un collettivo di scrittura coinvolto nel movimento avant-pop. Il collettivo
!KUNG Ŕ ancora in vita e produce una ezine chiamata !KUNG Avantzine, che si occupa di tradurre scrittori contemporanei americani e pubblicare giovani autori italiani, cercando di stimolare discussioni sul postmodernismo e sulla scrittura degenerativa. Come membro di !KUNG ha pubblicato alcuni racconti, un manifesto su scrittura e musica jungle, una ricerca comparativa di carattere semiologico su virus informatici e strategie pubblicitarie (pubblicato anche su Avatar, una rivista di fantascienza underground). Ha anche partecipato ad una lunga intervista collettiva con lo scrittore Lance Olsen nell'estate del 1999, tradotto un racconto di Harold Jaffe e curato l'editing  e le copertine di tutti i numeri di !KUNG.
Alla fine del 1999 ha fondato
Nik - Narrazioni ipermediali !kung - un editore on line di ipertesti e ipermedia a carattere narrativo.
Altre esperienze di scrittura comprendono sceneggiature per fumetti pornografici, soggetti e dialoghi per cortometraggi di giovani indipendenti torinesi, e traduzioni di romanzi americani mai pubblicati in italiano.
Attualmente Ŕ impegnato nella seconda stesura di un romanzo intitolato "Storie stupefacenti" e in una riduzione postmoderna dell'Orlando Furioso.

 

Miki Hollywood was born in 1977 and has lived in Turin for 4 years.
In 1998 he reached the final selection at Tondelli National Prize for young writers with his short stories collection "Storie d'amore per i ritardati" ("Love stories for the retarded") an early attempt of degenerative-punk prose.
In march 1999 he was cofounder of !KUNG, a fiction collective involved in the avant pop movement. !KUNG collective is still alive and produces an ezine called !KUNG AVANTZINE
. As !KUNG writer, he published some fiction, an essay on writing and jungle music, a comparative semiological approach to computer viruses and advertising (also published on "Avatar" an italian cyberpunk magazine). He also had a long interview with avant pop author Lance Olsen in summer 1999, translated a short story by Harold Jaffe in last !KUNG issue, and designed all the covers. 
In late 1999 he founded NIK project (narrazioni ipermediali !KUNG - !KUNG hypermedia fiction), an online publisher for hyperfiction writing.
His first novel - "Storie Stupefacenti" ("Amazing Stories"), featuring a time-travelling Jimi Hendrix fighting against hippie aliens in the flower power era, has been recently revised and written for the second time.
Other writing experiences include collaborations as writer for hardcore porn comics, screenplay writer for short indipendent movies and unpublished translations of american novels.
He's putting on line the first italian hyperfiction, called "Stradale", which is the result of a long writing and cutting activity during 1998 and 1999.
He's now working on a postmodern reduction of Ludovico Ariosto's "Orlando Furioso".

Portrait of the artist as a young yankee

kung@iol.it

Nik - Narrazioni Ipermediali !Kung
productions