I personaggi

 

Bobby Donnell 

Bobby Donnell è il fondatore del piccolo studio legale di Boston ‘Donnell and Associated’(successivamente ‘Donnell, Young, Dole & Fruit’), che ha messo in piedi partendo dal nulla, con pochi quattrini e tante speranze, insieme all’amica Rebecca Washington nelle veci di segretaria.

In poco tempo, grazie alla sua scaltra lungimiranza, ad un’indiscutibile abilità professionale, molta forza di volontà e forse un po’ di fortuna, lo studio legale di Bobby è diventato uno dei più noti e temuti di Boston. 

Ma Bobby non si è mai montato la testa. Anche se qualche volta si spinge un po’ oltre nel fervore di vincere una causa, salvo poi pentirsene, rimane sempre il giovane laureato della Boston University animato da sinceri ideali di giustizia.

Se qualcuno ha bisogno di aiuto, Bobby è pronto a fare il possibile, indipendentemente dalla possibilità di pagare del suo cliente. E in aula si scontra ogni giorno con gli inevitabili dilemmi etici e morali che il suo lavoro comporta.  

A tenerlo con i piedi per terra c’è anche il ricordo di suo padre, che lavorava come portinaio in un grande studio legale ed era trattato con poco rispetto dai grandi avvocati per cui lavorava. Bobby non vuole diventare come loro, e forse per questo teme il successo.                                     

Le soddisfazioni professionali di Bobby vedono contrapporsi una vita sentimentale piuttosto tormentata, segnata da una serie di storie più o meno segrete: dapprima con una cliente, poi con Lindsay, poi con Helen. Finalmente, nell’ultimo episodio della terza stagione, chiede a Lindsay di sposarlo.
 

Lindsay Dole

Lindsay Dole è l’avvocato più giovane dello studio legale. Facciamo la sua conoscenza, all’inizio della prima stagione, quando è ancora alle prime armi e piena di titubanza. Il suo primo processo, contro una multinazionale del tabacco (nientemeno), si conclude dopo la sola arringa iniziale. Così toccante, che la multinazionale accetta di patteggiare subito per la bellezza di un milione e settecentomila dollari...

Dopo i primi successi, la sicurezza inizia a farsi strada, rivelando una Lindsay determinata ed anche ambiziosa, tutt’altro che ingenua (come si potrebbe pensare ad una prima occhiata).

Più di una volta porta le sue vittorie hanno fruttato allo studio cifre a sei zeri (parlando di dollari, si intende...).

Sappiamo qualcosa della sua vita privata, non meno tormentata di quella dei suoi colleghi. Durante la prima stagione ha una relazione con Chris Kelton, della procura distrettuale. Ma lei è insicura, e così una sera lui la droga nel tentativo di disinibirla un po’. Quando lei se ne accorge, il giorno dopo, si fionda da lui e gli spara (a salve, per fortuna...). A questa storia si intreccia quella più segreta di un affare sentimentale con Bobby, che si accende e si affievolisce a fasi alterne fino alla proposta di matrimonio alla fine della terza stagione. 

La relazione con Bobby non pregiudica i rapporti con gli altri membri dello studio, che sono per lei quasi come una famiglia.

Inoltre è molto amica di Helen Gamble, la terribile viceprocuratore distrettuale specializzata nel dare filo da torcere a tutti i membri della Donnell&Ass. Lindsay conosce Helen già dai tempi dell’università, e con lei per un certo periodo (durante la terza stagione) ha persino condiviso l’appartamento.

 

Eugene Young

Ex investigatore privato, Eugene Young è l’avvocato di colore dello studio legale Donnell & Ass.

Forte e imponente nella statura, nel comportamento e nella voce, non è da meno quando si tratta di entrare in azione in un’aula di tribunale e di ‘arringare’ le giurie.

Determinatissimo, ai limiti della cocciutaggine, Eugene è disposto a combattere con le unghie e coi denti quando si convince di qualcosa.

Ma anche dietro a questa sua apparentemente incrollabile integrità si cela la fragilità di chi si trova a dover compiere delle scelte importanti, senza avere la certezza di aver fatto la cosa eticamente o moralmente giusta. 

E i dubbi si fanno ancora più brucianti quando pensa al suo figlio teenager, Kendall, che dovrebbe vedere in lui un modello esemplare.

Per il resto, poco sappiamo della sua vita privata: è divorziato, e in più di un occasione Kendall gli ha dato di che preoccuparsi. La sua ex-moglie aveva chiesto la custodia unica del ragazzo, accusando Eugene di averlo introdotto al mondo della droga.

 

Ellenor Frutt

Grassottella e femminista, Ellenor Frutt è sicuramente un personaggio simpaticissimo e di buona compagnia. Ottima come amica, dunque, ma soprattutto come avvocato difensore. Perchè quando si tratta di lavoro, diventa strettamente professionale ed è scaltrissima.

E quando si impunta su qualcosa non molla per nessuna ragione, anche a costo di tirarla per le lunghe o di scavalcare qualche regola.

Per questo Ellenor è temibilissima come nemica, ma è di immenso sostegno se si convince delle ragioni di un cliente. 

Per quanto concerne la sfera personale, Ellenor è il tipico personaggio che avrebbe bisogno di uno psicanalista.

Tanto è sicura nelle decisioni lavorative, quanto è insicura nella vita privata e sentimentale, il che la rende - sotto quella apparenza così determinata - una persona estremamente vulnerabile.

All’inizio della serie apprendiamo è single ma sta cercando un partner per mezzo di un annuncio su una rivista. Ma il primo appuntamento, con il pedicure George Vogelman, si rivela un fallimento proprio per la sua insicurezza. Qualche episodio dopo, Vogelman fa addirittura causa ad Ellenor per il dolore che il suo rifiuto gli ha provocato.

Ma la storia con George è destinata a non finire così...

 

 

Rebecca Washington 

Rebecca Washington fa parte dello studio fin dalle origini, quando c’erano solo lei e Bobby e hanno tirato su lo studio legale dal nulla e con pochi mezzi. È stata lei a dargli la forza e il coraggio di andare avanti, a sostenerlo anche nei momenti più difficili, ad aiutarlo in ogni modo che le fosse possibile.

Infatti, sebbene Rebecca non sia un avvocato, è sicuramente qualcosa di più di una semplice segretaria.

Sveglia e intelligente, capisce al volo le cose anche quando non le vengono dette esplicitamente.

 

Animalista convinta, Rebecca è un’ottima amica oltre che un’ottima segretaria, sempre disposta ad ascoltare i problemi degli altri e a intervenire se c’è bisogno di una mano o, semplicemente, di un buon consiglio.

 

All’inizio della terza stagione, apprendiamo che Rebecca ha frequentato le scuole serali e si è laureata in giurisprudenza. Da questo momento, quindi, diventa a tutti gli effetti un avvocato della Donnell, Young, Dole & Fruit, lasciando il posto di segretaria alla giovanissima Lucy Hatcher.

 

Come avvocato, Rebecca si dimostra subito una instancabile lavoratrice, ansiosa di farsi le ossa e di imparare dall’esperienza oltre che dai libri.

Determinata e coraggiosa, non esita ad accettare i casi più difficili e a mettersi continuamente in gioco, anche a costo di qualche sconfitta.

 

 

Jimmy Berluti 

All’inizio della prima stagione, quando le finanze della Donnell &Ass. versano in acque davvero cattive, Bobby si rivolge al suo amico di vecchia data che lavora all’ufficio prestiti di una banca, chiedendo una cospicua somma di denaro per salvare lo studio legale dal fallimento. L’amico, sebbene riluttante, gli concede il prestito, ma questo gli costerà il licenziamento: il minimo che Bobby può fare, considerato anche che lui è un avvocato, è assumerlo nel suo studio legale.

Il nome di questo amico, naturalmente, è Jimmy Berluti.

Jimmy Berluti è stato efficacemente definito l’ ‘orsacchiotto tenero’ dello studio legale. ‘Orsacchiotto’ per il suo aspetto fisico, ‘tenero’ perchè tutto, in lui, sembra suscitare tenerezza, soprattutto all’inizio: la sua inesperienza, i suoi complessi psicologici, il suo modo di fare goffo ed impacciato, il suo vedere problemi anche dove non ci sono, una vita sessuale disastrosa e preoccupazioni anche in famiglia (sua madre è omosessuale, e Jimmy ha difficoltà ad accettarlo).

Poichè è l’ultimo arrivato, rimarrà l’unico associato dello studio, quando tutti gli altri diventeranno soci (nella terza stagione).

E poichè è il meno brillante, a lui tocca sempre lavorare in seconda linea.

Ma Jimmy Berluti ha un cuore d’oro e uno sguardo dolce, è sempre disposto a sacrificarsi per aiutare gli altri e crede fermamente in quello che fa.

 

                                     

 

 Helen Gamble
Lucy Hatcher

By Stefano di