Sissi e il topino

tit10.gif (6539 bytes)

 

 

 

"Non voglio piu' questa stupida macchina!" urlo' un ragazzino arrabiato.  Le sue urla attirarono l'attenzione del gatto Sissi e del topino che passeggiavano da quelle parti; il bambino aveva scaraventato per terra una automobilina radiocomandata, allontanandosi poi furibondo. Era una macchina sportiva rossa, e dietro aveva attaccato una specie di rimorchio formato da una cassetta munita di ruote. I nostri due amici non capirono mai il perche' di quel gesto, forse era stato un capriccio oppure la rabbia per qualcosa che non aveva funzionato.

La curiosita' era tanta. Quella macchinina rossa fiammante era proprio attraente ed era della misura del topino. Ci sali' sopra , annusandola ed esplorandola in ogni particolare; provo' a sedersi e appoggio' le zampine sul volante come aveva visto fare molte volte dagli uomini. Il gatto Sissi era invece attirato dalla cassetta; si infilo' dentro cercando se per caso vi fosse stato qualcosa di commestibile.

Il topino esplora l'automobilina

Nella cassetta c'era pero' solo una scatoletta nera con tanti pulsanti ed alcune lucine. Il gatto Sissi la annuso' e cosi' facendo con il naso schiaccio' un pulsante. La macchinina comincio' a muoversi, tirandosi dietro la cassetta. I nostri due amici spaventati balzarono fuori dal veicolo nascondendosi velocemente sotto un cassonetto. Erano terrorizzati e avevano tutto il pelo dritto. La macchinina fece poco piu' di un metro e poi si fermo'.
La osservarono in silenzio per alcuni minuti. "Cosa e' successo?" chiese timidamente il topino,"Boh" disse il gatto Sissi "io ho solamente schiacciato un pulsante".  In realta' quella scatolina nera era il telecomando della macchina e il gatto Sissi aveva premuto il tasto di avvio.  Vedendo che non si muoveva piu' si fecero coraggio e si riavvicinarono al veicolo salendoci nuovamente sopra. Il gatto Sissi volle nuovamente provare a schiacciare con la zampa il pulsante, e il risultato fu che finirono contro un palo della luce.

 

Sissi e il topino vanno contro il palo

Non si persero pero' d'animo e dopo vari tentativi (e molti incidenti)  capirono che potevano controllare la macchina. Il gatto Sissi nella cassetta schiacciava i vari pulsanti del telecomando e il topino con le zampine muoveva il volante per dirigere la macchina. Fu una scoperta esaltante. Avevano trovato un nuovo bellissimo gioco; nessun gatto e tantomeno un topo avevano mai guidato una automobile.

Si era fatto tardi e Sissi, che doveva tornare a casa dove lo aspettava la sua pappa, disse " Dove la mettiamo questa macchinina? Se la lasciamo per strada qualcuno potrebbe prenderla" .  La portarono quindi verso un cortile, in un angolo nascosto che conoscevano solo loro, dandosi poi l'appuntamento per il giorno dopo.

Quando il gatto Sissi alla mattina ando' nel luogo dove c'era la macchina, trovo' il topino che ci dormiva dentro. Era cosi' emozionato che non era nemmeno tornato nella sua tana.
Decisero di farsi subito un giro " dove andiamo" disse il topino "andiamo verso i giardini " rispose Sissi e cosi' partirono. Dopo alcuni metri li aspettava pero' una amara sorpresa: la macchina si era fermata e non ne voleva piu' sapere di muoversi. Sissi provo' a premere tutti i pulsanti ma senza risultato. I nostri due amici avevano le orecchie basse, e proprio non sapevano cosa fare.
Gli occhi di Sissi si illuminarono, gli era venuta una grande idea. Lui conosceva Pistone, il gatto del meccanico Amilcare. Pistone era un gattone grigio che passava la maggior parte del suo tempo nell'officina del suo padrone. "Se sta' tutto il giorno in mezzo alle macchine, forse sapra' aggiustare la nostra" penso' il gatto Sissi.

Sissi e il topino in macchina

Sissi ando' verso l'officina e spiego' all'amico gatto il problema; si diressero quindi insieme  verso la macchinina ferma. Pistone osservo' la situazione, ed infine formulo' la sua diagnosi "si sono scaricate le pile" disse. Frugo' per tutta l'officina per cercare delle pile uguali, e alla fine le trovo'. Sostituirono le batterie e la macchinina riparti'. Sissi ed il topino erano contentissimi e ringraziarono molte volte il gatto Pistone. Salirono sulla macchinina e si allontanarono verso nuove avventure. L'unico che non era contento era il meccanico Amilcare che vagava per la sua officina dicendo " Se trovo chi mi ha preso le pile della mia radio.....".

 

 

torna alla pagina precedentevai alla Home page di Sissi e il Topinovai alla pagina successiva

Le storie del gatto Sissi e del Topino