COME OTTENERE LA CITTADINANZA ITALIANA

La cittadinanza italiana Ŕ regolata nel suo complesso dalla legge n.91 del 5 febbraio 1992 (G.U. n.38 del 15 febbraio 1992) e dai relativi regolamenti di esecuzione, introdotti con d.p.r. n.572 del 12 ottobre 1993 e d.p.r. n.362 del 18 aprile 1994.

La cittadinanza italiana si basa sul principio dello "ius sanguinis", in virt¨ del quale il figlio nato da padre o da madre italiani Ŕ italiano.

La trasmissione della cittadinanza non prevede limiti di generazione ma non consente salti generazionali.
Tuttavia i nati prima del 1 gennaio 1948, data dell'entrata in vigore della Costituzione della Repubblica Italiana, sono cittadini italiani solo se il padre era cittadino italiano. La trasmissione della cittadinanza per via materna avviene solo per i nati successivamente al 1 gennaio 1948.

La normativa sulla cittadinanza interessa:
tutti coloro che, nati italiani, hanno perduto la cittadinanza e intendono riacquistarla
i discendenti di cittadini italiani in linea diretta (fino al secondo grado) che vogliano riconosciuta la cittadinanza italiana
coloro che desiderano acquistarla (per matrimonio, naturalizzazione ecc.)

 

La cittadinanza italiana si acquista automaticamente:
per filiazione
per nascita sul territorio italiano (se i genitori sono ignoti, apolidi, o non hanno trasmesso al figlio la cittadinanza secondo le disposizioni del loro stato di appartenenza)
per riconoscimento di paternitÓ e maternitÓ o a seguito di una dichiarazione giudiziale di filiazione durante la minore etÓ del soggetto.
per adozione.

 

Pu˛ essere conseguita in base ad una domanda che soddisfi i seguenti requisiti:
discendenza da cittadino italiano per nascita, fino al secondo grado (art. 4)
nascita sul territorio italiano (art. 4)
matrimonio con cittadino/a italiano/a (art. 5)
naturalizzazione (art. 5)

 

"Le dichiarazioni per l'acquisto, la conservazione, il riacquisto [...] della cittadinanza sono rese [...], in caso di residenza all'estero, davanti all'autoritÓ diplomatica o consolare del luogo di residenza." (Art. 23)

Queste sono alcune indicazioni in merito alle norme che disciplinano la cittadinanza in Italia.

In realtÓ la casistica in materia di cittadinanza Ŕ particolarmente complessa; si raccomanda pertanto di rivolgersi all'Ufficio Consolare del paese di residenza per avere un quadro delle possibilitÓ del caso specifico, e avere indicazioni dettagliate sulla documentazione necessaria.

back to the English page

Regresa a la pÓgina en Espa˝ol

Torna indietro alla versione in Italiano