ITALIAN SECTION:

ENRICO TOTI (1882-1916)INDOMITUS VIRTUS

He was born in Rome in 1882. At the age of 14 He joined the Italian Navy as a sailor, and in 1899 He was chosen to sail in EMANUELE FILIBERTO ship as electricity specialist. He left the Navy in 1908 and shortly after he joined a Railway industry.

In 1908 He lost his left leg in an accident, in spite of this handicap he was able to have a tour with his bycicle for all over Europe.

When Italy took part in the 1st World Conflict in 1915 (May 24th), He Joined the third "BERSAGLIERI CICLISTI" battalion, even if he had his left leg no more. His Valor on the battlefield cames up especially at Selz (1915). He was shot by the enemy so many times, but during a battle near Monfalcone, Gorizia (August 6, 1916), even if wounded, he pushed his comrades to keep on fighting. When A mortal shot reached for the third time his body, he threw his crutch towards the enemy.  This heroical gesture made him earn a Medal of Honor in His memory. The motivation was:

"With an heroic Exaltation he threw his crutch towards the enemy, dying kissing his Bersagliere beret, sign of his very italian soul"

L'INDOMITO VALORE  

That kind of gesture became the symbol of the italian soldier.

BREVE STORIA DEI BERSAGLIERI:LA PATRIA AI BERSAGLIERI

Il Corpo dei Bersaglieri Ŕ una specialitÓ dell'Arma di Fanteria, a cui Ŕ affidato il compito di Fanteria leggera a sostegno delle UnitÓ Corazzate. Sono addestrati al movimento celere e all'azione rapida condotta con il massimo slancio e ardimento. La Loro normale andatura Ŕ infatti il "Passo di Corsa". Il corpo fu fondato il 18 giugno del 1836 dal Capitano Alessandro La Marmora. La loro uniforme fu subito caratterizzata (e lo Ŕ ancora oggi) da un berretto ornato di un folto piumetto, e dal colore cremisi del bavero e delle mostrine.

I Bersaglieri ebbero il loro battesimo del fuoco a Goito (8 aprile 1848). Nel 1855, durante la spedizione in Crimea, si batterono valorosamente e senza indugi. Furono impegnati in Battaglia dalla Sesia a San Martino (1859), a Castelfidardo e Spoleto (1860),nella lotta contro il brigantaggio (1861), ad Aspromonte (1862), a Custoza, VillaFranca, Borgoforte e Valsugana (1866). Nel 1870 contribuirono in maniera decisiva all'annessione dello Stato Pontificio, aprendo una Breccia nei pressi di Porta Pia il XX settembre. In quello stesso punto  oggi giace vi Ŕ un monumento riguardante quella data storica, e proprio davanti a Porta Pia vi Ŕ invece il Monumento al Bersagliere, inaugurato nel 1932, in eterna gratitudine al soldato italiano per eccellenza, quello col piumetto..

Per atti Collettivi e di Valore le Bandiere dei bersaglieri sono decorate di 13 medaglie d'oro, 19 d'argento e 45 di Bronzo al valor militare.

"NULLA RESISTE AL BERSAGLIERE"

MARCE BERSAGLIERESCHE:

Flick Flock

Passo di Corsa.mp3

Al Fronte il Piumetto

Silenzio Fuori Ordinanza