ALTRI UNIVERSI?        

Quello che ci circonda, o, meglio, quello nel quale viviamo l'unico universo? Questa una domanda pura, senza alcuna risposta certa, n ora n mai, poich l'unico veicolo delle nostre informazioni la luce. Vediamo brevemente qualche considerazione in merito a questa questione veramente appassionante:
1) Buchi neri e buchi bianchi. I buchi neri sono "luoghi" dove la forza di attrazione gravitazionale (dovuta alla "massa") cos grande che tutto ci che vi entra (compresa la luce) non pu pi uscirne. Potremo mai sapere cosa c' dentro? Forse no, perch il veicolo delle informazioni, la luce appunto, non pu uscirne. Conosciamo il suo contorno, alcuni fenomeni legati alla sua esistenza (come per esempio la creazione di materia e antimateria) ma per ci che accade al suo interno nulla sappiamo di certo. La situazione simile a quella che si verifica quando vediamo la gente che si dirige allo stadio e vi entra, ma non sappiamo, finch non entriamo noi stessi o udiamo le urla o parliamo con chi esce, quale partita si gioca e cosa accade sul campo.
Bene, qualcuno ha fatto l'ipotesi che i buchi neri siano punti di contatto fra il nostro e un altro universo, per cui essi sono degli speciali "imbuti" che versano di l energia prelevata da qui.
Ma, se questo fosse vero, dice un'altra ipotesi, perch non dovrebbero esserci anche buchi "bianchi" che portano l'energia (o qualcos'altro) da l a qui? E c' un solo universo al quale conducono tutti i buchi neri, oppure ad ogni buco nero corrisponde un universo? Oppure tutti i buchi neri sono collegati fra loro e magari consentono di viaggiare dall'uno all'altro? E se ammettiamo che ci sia "un" altro universo, perch non devono essercene due, o tre, o infiniti?
2) La sfera opaca. Abbiamo visto alla pagina Big-Bang che non potremo mai indagare sperimentalmente nei primi 100.000 anni del nostro universo. E' possibile che tutto lo spazio allora creato fosse cos uniforme da svilupparsi nell'unico modo che conosciamo? Non possibile che in una certa parte della sfera opaca ci fossero condizioni speciali per creare un altro futuro? In fin dei conti, una alluvione in Cina non allaga le nostre case in Italia! Niente vieta, forse, di pensare che in diversi punti della sfera opaca, dal tempo t=0 al tempo t=100.000 anni si siano sviluppate delle "bolle" di materia-energia da ciascuna delle quali "nato" un altro universo, magari con altre leggi chimiche e fisiche (perch non di "antimateria"?).
3) Tempo t=0 oppure t<0. Si dice che tempo e spazio sono "nati" al momento del Big-Bang. Forse vero per noi, qui, ora. Ma non potrebbero esserci stati due Big-Bang in contemporanea in due punti diversi dello spazio che c'era prima? E non potrebbe darsi che i Big-Bang si susseguano l'uno all'altro in "luoghi" diversi da t=-00 a t=+00?
4) L'inflazione. Si definisce cos' in economia, la rapidissima crescita del valore monetario di qualcosa: un uovo ieri costava 10, oggi 1.000 domani forse 1.000.000 oppure 1.000.000.0000. L'inflazione presente anche nei fenomeni fisici: alcuni fenomeni crescono (o diminuiscono) prima lentamente e poi subiscono una improvvisa accelerazione. Sembra cio che certe condizioni mutino cos intimamente da non potersi osservare, poi si manifestano in maniera esplosiva.
Una pentola d'acqua sul fuoco cresce di temperatura in modo relativamente lento, sembra quasi che non debba mai giungere a bollire: poi ecco che all'improvviso tutta la massa d'acqua si agita fortemente e finalmente si vedono tutti i fenomeni legati all'ebollizione.
Analogamente si supposto che nei primissimi istanti di vita del nostro universo sia accaduto un fenomeno simile: una iniziale regolare uniforme omogenea isotropa espansione con regolare uniforme omogenea isotropa diminuzione di temperatura, seguita da una improvvisa disordinata disomogenea anisotropa espansione istantanea che genera "diversit" fra punto e punto del granello di spazio allora esistente (bolle di materia-energia). Questa teoria dell'universo inflazionario rende conto dello stato attuale di distribuzione di materia, vuoto ed energia, ma: cosa pu aver determinato l'inflazione?
Nel caso della pentola d'acqua sul fuoco possiamo rispondere in modo semplice ed ordinato (attenzione: possiamo farlo ora, cento anni orsono era impossibile spiegare anche l'ebollizione!): le molecole accumulano l'energia fornita dal fuoco sino a quando avviene un "salto" di distanza fra loro. Tale salto noi lo chiamiamo passaggio di stato da liquido ad aeriforme. Come per un atleta di salto in alto: superata l'asticella ad una quota maggiore di quella di tutti gli altri, egli passa dallo stato di concorrente allo stato di vincitore.
Nel caso dell'inflazione restano quindi altri due problemi: 1) c' stato? 2) cosa lo ha determinato?
Per tentare di dare soluzione a queste (e forse molte altre) domande dovremmo avere una "sonda" 100, 1.000, 1.000.000 di volte pi veloce della luce, per andare a "vedere" al di l delle attuali sorgenti di informazione.
Ma dovremmo anche avere vita infinita (o quasi) per studiare le osservazioni fatte dalla sonda ultraveloce e sempre ci rimarrebbe il dubbio: se la sonda fosse stata ancora pi veloce, avrebbe scoperto qualcos'altro?
Felice, Tolomeo di Alessandria! La Terra ferma, poche cose le girano intorno, Dio provvede al movimento delle sfere celesti e tutto chiaro e semplice! Anche il perch tutto accada gli chiaro: lo sa Dio e ci pu e deve bastare, di qualunque Dio si tratti.