Vincenzo Messina Website

Home
Su
Impianti (1)

Si arriva finalmente agli impianti.

Occorre farci  l'abitudine: quello che si faticosamente costruito viene DISTRUTTO per far posto agli impianti. Quello idraulico il pi invasivo ma anche quello elettrico non scherza!

L'impianto idraulico il pi vincolante in quanto il pi rigido nelle curve e anche il pi ingombrante.

Prima dell'esecuzione si segnano con la vernice spray le tracce. Qui si vedono due bagni spalla a spalla: il muro in mezzo praticamente da rifare!

L'impianto elettrico anch'esso piuttosto complesso in quanto il pi esteso (non solo bagni e cucine) ed anche quello che, potendolo fare, deve adattarsi al resto, evitando l'impianto idraulico e quello termico nonch travi, pilastri e travetti.

Se si bravi a progettare tutto in anticipo, anzich ripassare con il martello pneumatico per farsi strada nel calcestruzzo, si possono predisporre i cavedi in fase di gettata. Basta un tubo di plastica appoggiato in verticale alla carpenteria in legno prima di gettare i solai!

A fianco, la centrale di distribuzione dell'impianto termico (pannelli radianti a pavimento) nel locale caldaia. L'impianto predisposto per l'aggiunta di pannelli solari termici ( i due tubi verticali rivestiti liberi sulla sinistra ne sono parte).