Pedalando nei dintorni

Accorato invito alla gioventù jesina: una volta tanto, accantonate il solito scooter a favore di una buona passeggiata in bicicletta! Essa può risultare al contempo ecologica, salutare e divertente. Del resto anche la stagione fredda offre giornate assolate nelle quali è magnifico apprezzare l'ambiente circostante. Quale miglior modo di farlo che a bordo del più vecchio e silenzioso mezzo di trasporto? La bicicletta nella Vallesina risulta sicuramente sottovalutata, soprattutto in rapporto ai molteplici percorsi che pure la nostra zona ci offre. E' di certo da menzionare il giro del Pian del Medico, coi suoi lunghi rettilinei sgombri dal nemico traffico e adatti alle tranquille e poco pretenziose escursioni familiari della domenica.. E che dire del "giro dei trenta"? Costa più sacrificio, ma regala grande soddisfazione. Consiste in trenta Km di piccanti dislivelli, falsopiani, curve a gomito sparpagliate lungo favolose discese emozionanti; toccando, a partire da Jesi, L'Acquasanta, Belvedere Ostrense, San Marcello, varie frazioni site lungo la strada. Strada che tutto sommato è scorrevole e relativamente poco frequentata dai veicoli a motore. Due esempi, questi, che fanno torto agli altri giri da scoprire, ripetere o inventare. I vantaggi della bicicletta sono ineccepibili: non conosce inquinamento atmosferico e acustico, da spazio alla parola, allo scherzo, alla sana competizione, al rilassamento; da modo di godere di vedute e panorami unici. Il consiglio è quello di tentare un'esperienza nuova, con la convinzione che risulterà poi positiva nonché, forse, entusiasmante. Speriamo che i1 nostro appello trovi risposta fra quanti intendono riscoprire gli aspetti qualificanti di un migliore e più stretto legame con la campagna e con la natura in generale.

Torna all'indice del notiziario